martedì 15 dicembre 2015

Tornata al mondo.... virtuale.

Oh beh care ragazze, dopo troppi mesi, grazie al mio deciso e decisivo intervento, ho di nuovo la connessione a casa. Una buona connessione....

Giuro che non avrei mai pensato che mi sarei sentita così tagliata fuori dal mondo. E per fortuna avevo comunque il cellulare con una ridicola quantità di mega da poter utilizzare, ma ve lo immaginate fare tutto col cellulare?
Comodo si, per una volta, per due, ma quando devi fare tutto con lui, no non è proprio possibile.

Comunque in questi mesi ho avuto alcune idee, mi sono rimessa a creare, ho portato avanti un progetto (al momento sospeso) e ne avrei anche un altro che senza l'aiuto di mio padre difficilmente riuscirà a decollare. Ad ogni modo avere idee è già qualcosa.

Non ho ancora trovato lavoro, non che l'abbia cercato in modo deciso, ma il programma prevedeva proprio questo. Riposo, progetti e da gennaio un tuffo di testa alla ricerca di un lavoro, magari stavolta decente.

Vi racconterò, nei prossimi giorni, della delusione che ho ricevuto la scorsa settimana, a testimonianza che le persone non sono mai quel che sembrano.

Ok, ora vi saluto, ci sentiamo presto.

Ah, prima di andarmene... vi lascio questa foto...una delle mie creature.


Vs Libby

lunedì 30 novembre 2015

Quando si cresce

Pensavo non avrei più avuto paura.
A 15 anni guardavo la me stessa a 20 anni e mi dicevo che sicuramente non avrei più avuto paura. Ma arrivata ci 20 anni la paura era ancora lì. Così guardavo alla me trentenne ed ero certa che a 30 anni la paura sarebbe sparita.
Ma aimè a 30 avevo ancora paura.
Ero certa però, che ai 40 sarei stata una donna adulta e quindi priva di paura, del resto a 40 anni avrei avuto tutto quello che mi serviva per essere felice, pensavo.
Invece oggi vado per i 42 ed ho ancora paura. Certo paura di cose differenti rispetto ai 15 anni, ma pur sempre paura.

C'è un detto che recita "la paura bussò  alla porta e quando il coraggio andò ad aprire, non trovò nessuno."

Non ricordo dove ho sentito questa frase, ma mi è sempre piaciuta molto, quindi vado ad aprire la porta, vediamo cosa succede.

Un bacio bimbe.

Vs Libby

mercoledì 11 novembre 2015

Sono viva ma non sembra

Ciao a tutte, non ci crederete ma sono ancora senza internet!

Oggi sto "rubando" il wi-fi a mia cugina, con cui sto portando avanti un lavoro di cucito abbastanza impegnativo.
Vorrei potervi dire di più in merito, ma stiamo procedendo con le foto giusto oggi, quindi non appena ci saranno le foto pubblicate, vi racconterò tutto.

Sono ancora a casa e onestamente non ho fatto una grande ricerca di un nuovo posto di lavoro. Mi sono riposata, sono stata poco bene, ho fatto cose, non ne ho fatte altre che avrei voluto fare.

A casa tutto bene, un po' di maretta famigliare da Dr J, ma nulla che ci riguardi direttamente per fortuna.

Spero ovviamente di trovarvi bene e altrettanto spero un giorno di poter tornare a vivere come le persone normo dotate, cioè con wi-fi funzionante a casa.
Posso dare la colpa a questo problema per la mia quasi totale inattività, avete presente no?
Quando avete tanti progetti ma poi non riuscite a metterne in piedi manco uno!!!

Comunque, sono in attività, vediamo come procedono i vari progetti, per lo più di cucito e di lavoro a maglia.
Oh si, mi sono messa a fare la maglia come le nonne, una cosa semplice a dire il vero, senza pretese. Sono tutta presa da tali lavoretti per i regali di Natale.... eh si care donne, Natale è alle porte, voi che programmi avete?

Ok, torno ad aiutare mia cugina nei lavoretti quotidiani e vi mando un bacione.

Tornerò! Un giorno!!!

Vs Libby

mercoledì 23 settembre 2015

Fuori dal mondo

Internet è diventato fondamentale, inutile mentire.
Purtroppo da qualche mese stiamo combattendo con Telecom e Wind per una pessima connessione, servizi che stiamo pagando ma non abbiamo e bollette che arrivano con una puntualità imbarazzante.
Abbiamo smesso di pagare e ci siamo rivolti ad una associazione di consumatori, che sta portando avanti sta pratica legale, sia per lo storno delle fatture, che per il ripristino della connessione.
Di fatto però, ad oggi, sono senza internet a casa.
Una tragedia!

Scrivere post col cellulare, non è proprio il massimo, è come un cerotto su una gamba rotta, ma è meglio di niente, non vi pare?

Comunque, mi auguro di trovare presto una soluzione, non vorrei avere crisi di astinenza! Ahahahah!

Un bacione a tutte!

Vs Libby

mercoledì 16 settembre 2015

Il Messia: la storia finita!

Ah care ragazze.... dopo oltre due anni posso dire con tutta serenità che ho vinto. E non ci speravo affatto!

Quel cornuto di un uomo (non perché lo sia per davvero... insomma, io non credo!) ha fatto alcuni tentativi per ignorare il fatto che mi doveva un bel po' di soldini. Ha cercato di far finta che io non esistessi e quindi di non avere un debito con me.
Ha pagato chi si è dimesso mesi e mesi dopo la sottoscritta, ma non ha tentato seriamente di darmi quanto mi spettava.

Ma se costui, dopo avermi sfrantecato le gonadi per quasi 6 anni, dopo avermi trattata come una merda, avermi devastato l'autostima, avermi insultata ripetutamente ed avermi considerata come l'ultima ruota del carro... pensava che io restassi la remissiva che mi ha fatta diventare, condiscendente fino allo schifo.... beh, si è sbagliato di grosso.

Dopo aver cercato bonari accordi sono andata da un avvocato. Le ho messo in mano conteggi e richieste e per due anni abbiamo cercato di ottenere il mio credito, lasciando al coglione il beneficio del dubbio su un sacco di cose. Cercando di capire che l'azienda non era nelle condizioni da potermi pagare tutto e subito, rateizzando l'importo prima in 4, poi in 6, poi in 10 rate, rate che non sono MAI state rispettate.
Ma io sono paziente, si sa. Ho aspettato, sempre più forte e coraggiosa, sempre più pronta a non guardare in faccia (da culo) uno a cui non è mai fregato un cazzo della sottoscritta e che secondo me non era nemmeno intenzionato a pagare!

Beh caro Messia, ti sei davvero sbagliato di grosso.



Così ho chiesto di procedere con un'ingiunzione e successivamente con il pignoramento di tutti i conti correnti!!! E guarda caso, il signor Messia con grande interesse, ha iniziato a chiamare lo studio del mio legale, interessato a pagare subito, presto!!!! Perché gli avevano congelato i conti.... e che cazzo!

C'ha provato eh. Ha provato a fare lo schifoso, ha offerto una cifra di un bel po' più bassa per chiudere la questione, avvalendosi della scusa che lui i soldi non li ha. Io ho risposto che i miei soldi li voglio tutti, che sto aspettando da oltre due anni, che da parte sua non c'è mai stata ne l'intenzione ne l'impegno di pagare quando mi doveva. Ha tentato in un altro modo, insinuando con l'avvocato che io gli dovevo dei soldi, per un lavoro che un mio collega aveva fatto a casa mia (è vero, ma lo ha fatto il mio collega a titolo di favore, su mia richiesta, una domenica!!! Lui non c'entrava un bel cazzo e non dovevo soldi a nessuno) ha dichiarato lui avrebbe pagato tutto se io avessi saldato i miei debiti... e si parlava di circa  € 70, se lui avesse avuto un ruolo nella storia. Io per anni ne ho avanzati migliaia!!!

Il mio avvocato ha risposto "L'aspetto in studio con un assegno circolare per il totale che deve alla Signora, più tutte le spese legali che tocca a lei pagare. Se va meglio, un bonifico. Niente altro. Veda lei o procediamo con il prelievo forzoso!!!".

Ha pagato!
Sto pezzente!

Chiusa sta storia infinita che mai avrei sperato.
Al sig. Messia auguro ogni bene....

Vs Libby

giovedì 3 settembre 2015

Haul

Chi di voi a cos'è una Haul?

Ecco io l'ho scoperto pochissimo tempo fa, non proprio pochissimo, ma in base a quante sanno effettivamente cosa sia, il tempo in cui sono stata totalmente ignorante è molto.

Non ho assolutamente la pretesa di fare una Haul, per carità, seguo Nadia Tempest (che per inciso ADORO!) e lei fa le Haul, io faccio ridere.

Però volevo scrivere un post e cosa c'è di meglio di raccontarvi cose di cui non frega niente a nessuno? 
Si, a volte mi piace essere molesta, ma c'è di buono che potete sempre smettere di leggermi, ORA!

Un paio di giorni fa, o ieri, non ricordo, vi ho parlato dell'olio di cocco e di mia cugina che ne sa una più del Diavolo. Elena ed io non ci vediamo spesso, purtroppo, ma scopro cose nuove ed interessanti ogni volta che ho modo di passare un pomeriggio con lei.
Oltre alla dritta sull'olio di cocco, mi ha parlato di un paio di negozi Bio e ieri, nella noia della nullafacenza, sono andata alla ricerca di questi fantomatici NaturaSì e Bioqualcosa... non ricordo.

Ho scoperto un mondo. Non che io sia appassionata di Biologico o erboristeria, intendiamoci, ma mi piacciono e mi incuriosiscono le cose nuove, i posti nuovi. Così ho fatto un giro ed ho acquistato quello che mi ha spinta ad uscire di casa.
Olio di cocco deprofumanto, che userò per lo scrub, e olio di cocco normale (metterlo in frigo lo ha reso una crema morbidosa e profumatissima).



Si lo ammetto, mi è scappata una barretta di cioccolato bianco con nocciole intere e un succo al latte di cocco che, detta tra noi, è orribile!!! Davvero, ha un gusto acidulo insopportabile. Ho provato, senza successo.

Poi Elena mi ha parlato di un nuovo negozio che vende articoli vari per la casa, tipo HappyCasa per intenderci, questo si chiama Casa. So che in molti punti d'Italia esistono questi negozi, ma dalla mie parti è il primo che vedo ad essere onesta.
E' stata una piacevole sorpresa perché, pur vendendo più o meno gli stessi prodotti, sono più belli.
Ovviamente ho fatto acquisti!!!


Sostanzialmente "inutili", nel senso che non erano poi così necessari.
Due cestini intrecciati con anima in metallo, uno piccino color caffelatte e l'altro marrone testa di moro. E due cuori di non so che materiali che poi addobberò con nastrini e fiori e farò penzolare dallo specchio in bagno.
Ah si, il cestino piccino contiene già le mie due creme che di solito stanno sulla mensola dello specchio, l'altro marrone non so ancora che uso ne farò. Il senso sarebbe di metterli sopra la lavatrice ed evitare che mio marito ci poggi sopra il suo pigiama, l'asciugamano o i pani sporchi. Temo sarà un vano e inutile tentativo, ma priviamo.

A dire il vero ho acquistato anche un'altra cosa che non ho fotografato. Un barattolo sui toni del verde, in latta, per contenere le croccettine della piccola Penny. Il Felino ha già il suo.
Ora staziona nuovo, nuovo sulla cappa del fornello.

Insomma ecco, ho fatto piccoli acquisti spendendo poco più di 13 € da Casa e 10 € al biologico.
Sono stata brava?

Ciao e buona settimana.

Vs Libby

martedì 1 settembre 2015

Miss Cuoio

Aaaah che bella l'abbronzatura.... che cosa fantastica e meravigliosa quel colorito dal miele, all'ambra al mogano (a seconda delle carnagioni) che ti dà quel salutare colorito e ti fa sentire ed essere decisamente più bella!
Non sono una lucertola, nel senso che non sono una che si piazza sotto il sole dal primo giorno all'ultimo di vacanza. Anzi, mia amica è l'ombra, miei amici sono il cappello e l'ombrellone.
Questo non ha vietato i potenti raggi UV di attraversare la stoffa dell'ombrellone, come non ha vietato di riflettersi sulla sabbia o sull'acqua al riverbero e quindi a fare moderatamente il suo lavoro.

Ma si, diciamolo pure.... quest'anno senza eccessivo sforzo o impegno, sono diventata molto scura. Tenete presente che io solitamente ho la pelle color latte, quindi teoricamente non dovrei prendere sto gran colore.

E invece no care donne, nonostante la chiarezza della mia pelle (a tratti giallo malattia!) ho la fortuna di non diventare rossa (Beh certo, se prendo sonno sotto il sole alle due del pomeriggio... l'eventualità di diventare color aragosta c'è!). Però poi la pelle si tinge d'ambra e io con i miei bellissimi occhi azzurri (sti cazzi quante arie mi sto dando!!!) divento splendidamente abbronzata!

Questa è la parte divertente.
Lo è un po' meno a 20 giorni dal ritorno a casa, quando si ha un po' meno voglia-pazienza di impomatarsi, mettersi l'olio, la crema idratante e allora ci si scuoia. Letteralmente!
La pelle si secca e diventa una specie di sottile corteccia che vi abbandona, regalando abbondanti abbuffate agli acari e montagne di velette trasparenti attaccate ai pantaloni neri, al divano, ai cuscini delle sedie in cucina.
La parte che si secca principalmente, è la parte di gamba che va dal ginocchio in giù compresi i piedi, poi la porzione di braccio dalla spalla al gomito ed infine le cosce e dal gomito al polso.
E' ORRIBILE!
Sinceramente!

Prima ti assicuri di mostrare le gambe perché tutti si complimentino per la tua abbronzatura (si si, l'ho fatto!!) e poi ti assicuri che nessuno ti possa più vedere, il che comporta coprirsi e muoversi poco. Si perché se ti muovi una nuvola di pulviscolo di pelle ti segue come l'aura dell'AIDS.


Che poi, tutto sto post per dirvi che ho seguito il consiglio di mia cugina e stamattina mi sono fatta un bello scrub. Lo so, non me lo dite, dovevo farlo prima di mettermi al sole per evitare di perdere poi la pelle come un serpente... mpfff mi par di sentirvi, suocere!
Non lo sapevo, ok? Ora lo so...
Comunque, mi sono armata di olio di cocco (che fa molto esotico eh!)


e normalissimo zucchero bianco...


...si mescola il tutto facendolo diventare una "Pappetta granulosa" (testuali parole di Elena) e poi si strofina energicamente dal basso verso l'alto.

Fatto!
Beh devo dire che non sono è uno scrub assolutamente a basso costo, ma funziona. Certo io sono poco pratica e vedo che di pelle da togliere purtroppo ne ho lasciata, ma nessuno mi vieta di rifare l'esperienza.
La parte di pelle che è stata "ripulita" rimane liscia come il culetto di un neonato. Tenera e inodore perché l'olio di cocco non ha nessun tipo di profumazione, beh quello liquido come in foto che è poi quello che ho usato io eh, altri non saprei.

Mia cugina ne sa una più del Demonio, ve lo assicuro.

Mi ha anche consigliato questo tipo di olio di cocco.


Lo si trova nei supermercati Bio e ha un profumo paradisiaco, se vi piace ovviamente il cocco. Lei lo utilizza per struccarsi, lo tiene in frigorifero perché tende ad essere liquido. Massaggia il viso fino a completo scioglimento del trucco e poi risciacqua.
Mi ha informata che sua mamma, ossia mia zia, lo utilizza come crema e che le lascia il viso completamente liscio e privo di punti neri. Lei ha provato ma nei punti più delicati le sono venute piccoli arrossamenti ed irritazioni, guarite smettendo di usarlo come crema. Questo per dirvi che non è evidentemente adatto a tutte le pelli.

Comunque, oggi non avevo proprio voglia di uscire, ma domani vado alla ricerca di questo fantomatico olio di cocco... così ne ho imparata un'altra.

Ma quante ne sa mia cugina, quante???

Ora magari voi mi direte che lo sapevate e che non ho certo scoperto l'acqua calda.... ma cercate di capirmi, io che ne so.... sono una specie di camionista che ha imparato a truccarsi (imparato è una parola grossa in effetti) un anno fa!!!

Ok per oggi vi ho stressate a sufficienza, vi saluto.... fate le brave e scrubbatevi tutte!

Ciao Libby



mercoledì 26 agosto 2015

La casalinga

Il sito dell'INPS mi comunica che ad oggi ho lavorato per ben 21 anni.
Metà della mia vita + 1.
Sono stata anche piuttosto fortunata perché non sono mai stata a casa, nemmeno tra un lavoro e l'altro, per più di 3 giorni.

Quindi.
Quindi per me è una novità essere disoccupata, una cosa con cui sto cercando di fare amichevolmente i conti.
Si perché dall'ultima volta che ho scritto ne sono successe di cose. Non vi ho aggiornate, è vero, ma sapete meglio di me come gira la vita no?
Sta di fatto che sono una casalinga da 3 giorni (cioè da quando il marito è tornato al lavoro) ma sono disoccupata dal 30 luglio.
Non è stata affatto una scelta facile, anzi. Ho pianto un bel po' per questo passo, ma purtroppo non avevamo altra scelta.
Avevamo?
Si, avevamo. Ci siamo dimessi in 4 nel giro di 2 giorni. Il quinto finisce venerdì.
Una catastrofe.
A parte ovvi problemi di liquidità che avevano fatto diventare lo stipendio un miraggio, a parte gli evidenti problemi mentali (e non sto scherzando) del titolare che purtroppo ha avuto un tracollo negli ultimi mesi e dava evidenti segni di squilibrio, a parte la mancanza di lavoro e di futuro, a parte tutto questo, abbiamo scoperto che non ci sono MAI stati pagati i contributi! MAI in 12 mesi.
Abbiamo fatto le cose per bene, siamo stati da un avvocato che ci ha consigliato cosa fare, abbiamo atteso, riflettuto, ponderato e agito nel giro di un mese.
Non sono fiera del mio operato, no, abbiamo lasciato l'azienda in un caos totale, pur restando a disposizione al bisogno, ma non si poteva andare avanti così.
Rispetto ai miei colleghi però, ho avuto un valore aggiunto nel mio dimettermi ed è stato per salute.
Chi mi ha seguita negli ultimi anni sa che sono passata da un pazzo all'altro. Dal Messia al Principe, due squilibrati!
Sapete quanto io sia stata male dal Messia e della mia impossibilità di dimettermi. Ecco, tutto quello "Star male" ha lasciato il segno e quindi l'enormità della situazione che si era venuta a creare, era diventata insostenibile per la mia salute.
Quindi la decisione. Sofferta. Soffertissima perché io amavo il mio lavoro!

La cosa più dura è stato rinunciare ai miei colleghi. Anche se di fatto se ne sono andati praticamente tutti. Rinunciare a loro e al mio lavoro, ai miei clienti, a tutte le mie piccole abitudini.
Ora me ne creerò delle altre, per ora qui a casa e tra un po' mi ributterò nella mischia e cercherò qualcosa.



Credo di meritarmi il perdono, nonostante tutto.
Credo di meritarmi il riposo.
Credo di meritarmi di riprendere fiato.
Predo questa insolita parentesi come la possibilità di avere davanti a me infinite opportunità.
Per ora mi limito a pulire casa, fare dolci e preparare delle cene decenti a mio marito, per ora mi basta questo!

Ciao Belle.

Vs Libby

lunedì 25 maggio 2015

Voglio andare a casa!

Ve lo dico solo perchè siete mie amiche virtuali... sono distrutta!

Per motivi tecnico-amministrativi-logistici, ho lavorato tutto sabato e ieri mattina fino alle 12.20! Praticamente lavoro dal 18 maggio ininterrottamente..... con orari da caserma, tipo 7-18.30!!!!




Certo, lo faccio perchè mi pagano, lo faccio perchè serve, lo faccio perchè abbiamo un'emergenza e perchè dobbiamo tassativamente consegnare del materiale. Se c'è da fare si fa!
Questo non toglie che io sia stanca morta!!! Anche perchè i ritmi, come potete immaginare sono serratissimi!

Ricordo quando avevo l'oreficeria, dal 2000 al 2004, capitava spesso che facessimo tirate di 15/20 giorni no stop, con orari dalle 6 alle 18, o cose così, ma cazzo, avevo 15 anni di meno eh!

Eh si la sento l'età!
Anche perchè quando fai le cose in fretta, capita di tutto. Imprevisti, danni, ritardi.... e si vive col cuore in gola!

Comunque, io me ne andrei a casa, ora, subito. Mi metterei sul divano con una tazza di the e lascerei scivolare le ore senza curarmene, ma lasciando a riposto le sinapsi e le mie stanche membra!
Ma mi tocca restare.... quindi ecco, era solo per rendervi partecipi!!!

Vs Libby



giovedì 14 maggio 2015

Il culo di Belen!

Vado in palestra da gennaio, ho saltato un mese per impegni lavorativi e problemini di salute, ma ho ripreso alla grande ammazzandomi di sudore e addominali.
I risultati, a spiccioli, sono arrivati.
Mi sono rassodata, sono leggermente dimagrita, ho ritrovato veramente parecchio fiato rispetto a prima, i muscoli rispondono.
Le prime vere migliorie sono queste.... fiato e muscoli svegli e guizzanti. Ok, stanno sotto a qualche chilata di grasso e cellulite, ma ci sono, sono vivi e presenti.

Quando sono sulla cyclette a pedalare come una matta, mantenendo costante la frequenza cardiaca a 140 battiti (che permette di bruciare il grasso e non gli zuccheri che sono la potenza e l'energia del corpo.... così mi han detto!) mi pare sempre di non farcela e quando sto per mollare, quando i muscoli bruciano, quando il fiato mi manca.... penso al culo di Belen!!!


Non che io abbia nessuna speranza di raggiungere cotanta perfezione, chiariamoci, ma è un traguardo a cui aspiro.
Il culo di Belen mi dà la spinta per resistere quel tanto in più che mi basta per finire la serie di Squot piuttosto che di piegamenti.
Il culo di Belen è il mio zucchero, l'energia che mi serve per arrivare alla fine della mia ora e 20 di palestra.

Esco morta, sfinita, con tutto che mi duole e rossa come un peperone, ma il culo di Belen è sempre meno distante di un'ora prima.

Voi sportive.... qual'è il vostro traguardo?

Vs Libby (col culo di Belen come aspirazione!!)


mercoledì 13 maggio 2015

C'è qualcosa che non va!

Nella mia vita intendo...

Ma non è mica colpa del mondo eh! No no, deve per forza essere colpa mia.
Oppure la vita è proprio così?

A casa non è che si respiri una gran aria di felicità e amore eh, anzi.... al lavoro poi, già vi ho aggiornate.


Analizzo....
- Amicizie: non pervenute! Non fosse per Ausdauer che è praticamente la mia metà, nonostante la distanza che ci separa, il suo lavoro ad orari indecorosi e i problemi che condividiamo costantemente, credo che sarei una donna sola. Poi c'è la mia collega, amica da 35 anni ma con qualche problema comportamentale (ma facciamo pure che il 50% sia colpa mia eh!). Poi?..... ah si sporadiche conversazioni tramite messaggio con Luna e La Pink..... Stop!
- Amore: vedi sopra, non è il momento.
- Lavoro: un drammatico ricettacolo di problemi!
- Soldi: .....ahahahahahahaha che? Non ne ho, zero assoluto, il vuoto!
- Salute: eeeeh beh no eh, qui sono molto fortunata, a parte le ultime analisi del sangue che mi avvisano che ho uno scompenso al fegato, per le quali sono a dieta ristretta da un mese e oltre, direi che sto bene. E vaffanculo a tutto il resto, mi permetterei pure di dire!

Sono una donna che deve ricostruirsi.... 
...e se mi facessi un tatuaggio? Così, per vedere se psicologicamente cambia qualcosa.

Ma vi siete accorte voi donzelle, che io non ho argomenti? Che vita piatta, che piatta vita!!!

Mah!

Vs Libby

 

venerdì 8 maggio 2015

Ho imparato.

Ho imparato che le persone non sono come me.
Ho imparato che non devo supporre o deddurre, ma che è sempre buona cosa la chiarezza e parlarsi e spiegarsi.
Ho imparato che i colleghi sono colleghi e non amici.
Ho imparato che affezionarsi alle persone, non garantisce che la cosa sia reciproca.

Ho imparato molto in 3 ore di riunione tra urli, improperi e lacrime (non le mie... beh, non solo).

Tutto nasce dal fatto che il titolare ha deciso che sono io la responsabile generale, la cosa non è stata presa bene da parte dei colleghi che me l'hanno fatta pesare molto. Devo ammettere che mi sono sentita anche io in torto perchè avrei dovuto sfancularli subito, invece di camminare sulle uova per non offendere nessuno.
A volte un vaffanculo vale molto più di mille scuse o parole.



Mi sono anche resa conto di quanto io sia legata a loro, di quanto io mi affezioni alle persone che stanno con me tante ore, con cui condivido rotture di cazzo lavorative, caffè alla macchinetta, battute sconce e grandi risate.

Poi sto malissimo, ma davvero male, quanto un collega con cui ho un buon rapporto, sbotta con me o mi risponde male. Mi ferisce mortalmente perchè sono eccessivamente sensibile e questo non va bene.

Vorrei imparare ad essere di pietra, ad avere il cuore meno tenero e magari ad essere un po' più rompi coglioni.
Credo che arrivata ai 41 anni, non sia più possibile!!!

Vs Libby


mercoledì 29 aprile 2015

Libri che non si dovrebbero leggere mai!

Sono un'accanita lettrice.
Passata l'età delle scuole medie, dove ti obbligano a leggere dei libri a volte veramente penosi (così la pensavo a 13 anni) ho scoperto la possibilità di poter scegliere cosa leggere e da qui il grande amore per i libri è nato.
Leggo un po' di tutto, ad eccezione dei libri di fantascienza che non incontrano i miei gusti, per il resto non escludo nulla.
Sono un'amante dei libri e a casa ho una libreria carica dei miei tesori, che sfoggio con orgoglio, come fosse un abito. Purtroppo i libri costano e nemmeno poco, quindi un po' titubante ho acquistato un Kindle che ho battezzato Arturo.
Copertina rigorosamente turchese, il mio colore preferito, ed è stato subito amore.
Sono riuscita a scaricare e ad acquistare moltissimi libri che, se non avessi avuto Arturo, probabilmente non avrei mai acquistato e letto.
Si perchè sarei potuta andare in Bibblioteca, lo so, ma i libri sono come trofei per me. Li amo e li venero e ognuno di loro mi suscita ricordi ed emozioni, specie quelli che amo di più.
La scelta di adottare Arturo è stata necessaria per due ragioni fondamentali: non avevo più molti soldi per acquistare libri e più che altro non avevo più spazio dove tenerli!



Ovviamente, ora che la scelta dei libri è più vasta e decisamente meno costosa, a volte mi imbatto in libri dalla trama interessante, dalla "copertina" accattivante e mi ci butto.

Ecco.... capita pure di imbattersi in sole mostruose, i classici libri che non si dovrebbero mai leggere, anzi, che ti chiedi pure come hanno fatto a pubblicarli. Per me un esempio di questo (mi scuso in anticipo....) è la trilogia delle 50 sfumature....
Purtroppo ho trovato di peggio!
Un libro che di cui avevo già sentito parlare male, ma che mi aveva incuriosita e poi io non sono una che dà molta retta alle recensioni, io voglio farmi un'idea da sola. Sono patita per le storie d'amore, specie quelle giovani e fresche, i primi amori, le prime cotte.... ma incappare in una cosa scritta tanto male, con superficialità e con totale assenza di trama.... beh questo proprio non mi era mai capitato. 

Non vorrei sembrare arrogante, ma pure io avrei saputo scrivere meglio... e non sono una scrittrice.
L'autrice è italiana e di libri ne ha scritti ben 4! Forse anche di più. Diciamo che la collana che comprende il libro che ho letto io (il primo della serie) è formata da questi 4 libri, raccontano la storia d'amore dei protagonisti...... Non vorrei dirvi troppo perchè mi spiace molto per chi li ha scritti e anche per chi li ha letti e li ha trovati gradevoli, io proprio l'ho bocciato su tutta la linea!

Una ragazza disoccupata, il padrone del bar sotto casa di punto in bianco le chiede di gestirlo per tre mesi, mentre lui va in vacanza. Il bar va male ma grazie al migliore amico di uno dei camerieri (il belloccio di turno che poi diventerà il ragazzo della protagonista) che ristruttura il bar e fa pubblicità senza chiederle un centesimo, diventa uno dei bar più in voga di Roma. A quel punto, non si sa come e perchè, il bar le viene REGALATO dal proprietario..... Ecco già qui è inverosimile no? Uno ha un bar e lo lascia ad una squinzia di 25 anni così, senza ne arte ne parte. Poi nel più bello che fa i soldi glielo regata!!!

Ma daiiiii..... non proseguo perchè il resto è pure peggio!

Ho bisogno di leggere un buon libro per rifarmi di questa delusione!!

Buona lettura belle.

Vs Libby


lunedì 27 aprile 2015

Di amicizie e non solo....

E' vero il detto "Il nemico del mio nemico è mio amico!".

L'ho provato sulla mia pelle.

Il fatto è che trovo difficile esprimermi liberamente. Purtroppo ci sono persone che mi conoscono, che sanno chi sono e che potrebbero riferire ad altre persone di cui parlo. Così mi sento frenata nell'esprimermi e nel dire davvero cosa penso di certi argomenti e di alcune persone.
Quello che ho notato però, è che l'invidia è una brutta bestia, che alcune persone mi sottovalutano e lo hanno fatto sempre, che queste stesse persone hanno la convinzione di essere meglio di me, più furbe, più intelligenti, più brave.... Sicuramente non sono stupida, questo no.
Ho imparato a sorridere quando vorrei mandare mezzo mondo a fare in culo. A dire di sì, quando vorrei dire di no.
A fare il classico buon viso a cattivo gioco.

Sapere che le persone credono che tu sia stupida è un vantaggio, credetemi, specie se non lo siete affatto.

Piccoli, sottili ed impercettibili dispettini, tanto infantili quanto insignificanti e chi fa il tifo perchè tu scivoli negli errori, per dimostrare che si, avevano ragione loro.... sei stupida!
Può essere eh, ci mancherebbe altro. Un'amico di mio padre (pace alla sua meravigliosa anima) diceva sempre che "nessuno nasce imparato!". E aveva ragione.

Poi mi dico "dai, non essere sciocca, non farti i film, è solo una tua impressione perchè sei sotto pressione...." poi però la tua stessa sensazione l'ha avuta un'altra persona e quindi ti dici che si, obbiettivamente magari ti fai i film, ma magari no.



Rimaniamo col dubbio e procediamo a testa alta, tanto poco posso fare e voglio fare.
Del mio meglio si, sempre, alla faccia di chi mi vuol male!

Vs Libby (non avete capito una fava vero? Immagino!)

mercoledì 22 aprile 2015

Jattura e grasse risate!

Al lavoro le cose non vanno bene, ma se dobbiamo trovare un lato positivo.... ci si fanno grasse risate.

Abbiamo scoperto, in questi ultimi giorni, che ogni volta che il nostro Esimio titolare, un uomo buono e molto disponibile, chiede "come va?" "Tutto apposto?" "Hai problemi?"....succedono le catastrofi!

Catastrofi di ogni tipo.....

L'altro giorno parlavamo di mio marito, che aveva il contratto di lavoro in scadenza e speravo che lo confermassero. Lui "Eh ma vedrai che lo tengono.... andrà tutto bene!".
QUATTRO ore dopo mio marito mi ha comunicato che venerdì sarà il suo ultimo giorno e che l'azienda non ha avuto l'autorizzazione all'assunzione dalla sede!!!! STI CAZZI!

Ieri devo confermare un volo per l'estero per l'Esimio che parte per una fiera, nel volo di ritorno non c'è posto. Hotel già prenotato. Cambio la data di rientro ma allora non c'è posto in hotel!!!

Martedì mattina con la macchina dell'Esimio, un mio collega doveva andare a ritirare un macchinario.... il lunedì pomeriggio la macchina prende quasi fuoco e si ferma con uno sbuffo!!!!

Oggi l'ultima che ci ha fatti cappottare dalle risate ma che sancisce che qui qualcosa non ci torna proprio.
Il mio collega prova il software della macchina. Tutto va perfettamente, la presenta ad un cliente in visita, tutto ok.
Poco dopo l'ora di pranzo l'Esimio chiede "Come va il software?".....



BAAAAM! La macchina impazzisce e fa movimenti a caso!

Dai non si può non piegarsi dal ridere.

Il  mio collega viene da me in ufficio e mi dice "Adesso io vado di là, mi metto davanti alla  macchina e dico un'Ave Maria....se la macchina riparte non dico nulla, prendo la mia roba e me ne vado. Nemmeno vi saluto, mi vedete passare ed esco!"
Tempo 10 minuti passa davanti al nostro ufficio (mio e della collega) vestito di tutto punto e pronto ad uscire.
Pensavo di morire dal ridere!

La macchina è ripartita dopo la preghiera.

Le cose potranno andare anche di merda, ma meno male che ho i miei colleghi con cui condividerle!!!

Ciao bambine.
Vs Libby



venerdì 17 aprile 2015

Gente preziosa....

E' capitata una cosa.
Piuttosto antipatica anche.

Avete presente quelle persone che possono dire e fare di tutto agli altri, ma se niente niente li pungolate un po' si scatena l'inferno?
E' una cosa che detesto. Specialmente se la persona in questione mira ai punti deboli, di proposito, e poi ci ride su come fosse uno scherzo o una battuta.
Io sono una che per queste cose si fa girare i coglioni in un nano-sacondo, ve lo dico.

Che io sia fumina, si, sempre stata, ma ho una pazienza (quasi) infinita e sto molto allo scherzo, con tutti. Se poi vedo qualcuno più scherzoso di altri, onestamente ci andiamo vicendevolmente sul pesante, senza che nessuno se la prenda.

Ovvio che io ci rimanga di merda se la persona in questione diventa improvvisamente "intoccabile".... madonna come mi girano le palle.






Per un nulla poi....
No dai, a me ste cose mi mandano in bestia. Me la prendo a tal punto che alla prima battuta ti ci mando con l'espresso... a fare in culo.

E ci sono rimasta male si... sti personaggi preziosi che credono di essere chissà chi.

Ma fatevi curare da uno bravo, che è meglio!

Ok. Polemica finita, avevo bisogno di condividere!!

Buon Week end paperine!
Vs Libby

giovedì 16 aprile 2015

Nuova luce

Scommetto che appena entrate avete notato subito la mia foto nuova di zecca..... avevo un mare in tempesta in bianco e nero, ora ho questi fiori stupendi su un cielo azzurro.

Ve lo dico subito, a scanso di equivoci.... le cose vanno di merda, anzi, sempre peggio.

MA....

Perchè per lo meno oggi c'è un ma.... non ho intenzione di lamentarmi anche qui, non oggi comunque.
Spero quindi, con questa coloratissima foto, di portare un po' di sole e di allegria in questo momento di vita alquanto grigio.

Cosa? Volete sapere cosa sta succedendo?
Eh beh.... le cose al lavoro sono catastrofiche. Non aggiungo altro... anzi si, una precisazione.
Adoro i miei colleghi, il lavoro mi piace e nessuno mi rompe i maroni, ma l'azienda va malissimo. Punto.

Non voglio dire altro perchè si aprirebbe il vaso di Pandora e io non voglio ricercare i colpevoli di come mai le cose vadano in questo modo. Non scrivo mai durante l'orario di lavoro, ma non so davvero cosa fare, come non lo sanno il resto dei miei colleghi.
Farsi prendere dal panico e dalla depressione veramente ci vuole un attimo, quindi, cambio foto e guardo fuori dalle vetrate.
Oddio oggi è lievemente coperto, ma fa caldo, quindi so che fuori c'è altra aria.

Poi, se proprio vogliamo vederla male.... non so bene come troverò un altro lavoro, ma perchè preoccuparsene ora??


Vi regalo queste margherite, che sono per antonomasia i fiori più simpatici.....

Vs Libby

mercoledì 15 aprile 2015

Farmacia, amica mia!

Ieri sera sono rimasta veramente senza parole, avete presente quei momenti di smarrimento in cui vi scordate pure che giorno è? Ecco una cosa del genere.

Mi sono chiesta.... ma quando è successo? Quand'è che la cara, seria ed indispensabile Farmacia è diventata una Boutique?

Tornado dall'ufficio mi sono fermata in una nuova farmacia, è aperta da ottobre dello scorso anno e devo dire che ti fa proprio voglia di comprare.... anche se non ti serve nulla. E' proprio bella, luminosa e piena zeppa di scaffali.
Che una volta in farmacia ci compravi le medicine, adesso no, adesso ci vendono di tutto.


Così mi fermo e trovo un signore, insolito, perchè ho sempre trovato signorine anche piuttosto graziose devo dire, al che mi è sorto il dubbio che oltre alla bella farmacia, cerchino anche medici (se così si possono definire) di bella presenza... comunque.... saluto e chiedo "mi scusi, avrei gentilmente bisogno di una scatola di Digestivo Antonetto." lui mi guarda "Ah bene, senta se vuole qui ho uno shampoo per lavaggi frequenti in offerta, è l'ultimo è un  buon prodotto ed è in offerta...."
"Ehm, no grazie, ho il mio shampoo." Si volta e prende ciò che gli ho chiesto "Desidera il gusto classico, limone o arancio?"
"Ehm oddio veramente l'ho sempre preso classico, me lo dia pure classico. Ah e avrei anche bisogno di un contenitore per raccogliere le urine per cortesia".
"Si certo. Visto che il sole ci ha degnati, avrei un tris di prodotti solari e il meno caro non lo paga. E' un'offerta molto vantaggiosa."
"No guardi, siamo ad aprile e sono 3 anni che non prendo il sole, escludo che mi servano ora!"
"Beh no certo, ora no ma quando va al mare.... sa sono un'ottima marca e il meno caro ce l'ha gratis. Glieli do?"
"Direi di no gazie, non vado al mare e non prendo il sole!".
Procede alla ricerca di quanto gli ho chiesto e inizia a farmi il conto. Si blocca....
"Senta uscendo c'è il nostro volantino con le offerte, lì sulla destra. Lo prenda e veda cosa utilizza così magari ce l'ha con lo sconto...."
"Si grazie, uscendo lo prendo. Mi fa il conto per cortesia?"
"Oh certo, ha bisogno di altro? Ha la tessera punti della farmacia?"
"Come scusi?"
"La tessera. Sa per raccogliere i punti. Ha un punto ogni dieci euro e a 10 punti ha uno sconto...." A quel punto avevo smesso di ascoltare i meravigliosi vantaggi della tessera punti della farmacia.
"No grazie, non passo molto spesso e ora non ho proprio tempo."
"Ok, magari la prossima volta.... senta, abbiamo questa crema anti età, costerebbe 35 € ma se la prende oggi la vendiamo a 10 € in meno...."
.....no ma vabbè.... basta!!! Credo che il mio sguardo sia valso più di mille parole.

Ma cos'è diventata anche la farmacia? O è solo questa? No perchè ho paura ad entrarci.
Alla fine volevo solo un vasetto sterile dove poterci fare la pipì......

Vs Liby

martedì 14 aprile 2015

Quando non si hanno più parole.... si rimane in silenzio!



Alla soglia dei 41 anni sto tirando un po' le somme.
Onestamente non immaginavo così la mia vita a 40 anni eh. Mi è capitata, come capita un po' a tutti.
Se faccio l'elenco delle cose che avrei voluto per me e di quelle che effettivamente ho ottenuto, la bilancia regala un risultato veramente triste, ma del resto le cose accadono per un motivo e NON accadono per altri mille.

E' solo un giorno così, di amarezza. Un giorno in cui non ho parole e quindi dovrei restare in silenzio.

Qualche settimana fa, all'uscita dal cinema, mi sono ritrovata a pensare.... ma la vita mi regalerà ancora emozioni positive? Ci sarà ancora per me un momento di vera gioia?

Chi lo sa......

Vs Libby

domenica 12 aprile 2015

25 anni... sono mica bruscolini!

"Nozze d'argento" per la mia passione incondizionata.... e datemi pure della pazza, ma ieri sera a Mestre si è confermato e consolidato il grande amore musicale per il mio Marco.

E poi oh... a me piace pure parecchio!

Perchè i gusti son gusti ma nel 1990 a Sanremo era un brutto anatroccolo e devo dire che a 50 anni, 51 a settembre, ha il suo perchè.





Si si negli anni mi sono sentita dire di tutto sulla questione, che è brutto, che non sa cantare e primo fra tutte che è uno sfigato depresso. Ecco, niente di tutto questo mi ha minimamente fatto cambiare idea e a dirla tutta non mi ha mai mandata in paranoia o in depressione.
Ad "amare" Masini bisogna avere le palle, non per la musica, intendiamoci, per i tre quarti di mondo che spaccano le palle ricordandoti che porta sfiga. 
La cosa no solo non è vera ma non mi ha mai interessata ed ho continuato a seguirlo, ad ascoltarlo e ad amare profondamente la sua musica. E mi fa stare bene, sempre.


E con ieri sera io e la mia mamma (appassionata quanto me) siamo arrivate a quota 11.... 11 concerti, praticamente tutti i tour fatti in questi 25 anni.
Abbiamo toccato diverse città Venete in questi anni, abbiamo avuto la fortuna di incontrarlo per ben due volte e di parlarci personalmente, confermando il fatto che è un uomo semplicissimo, molto solare e con un sorriso contagioso. 




Mio padre e mio marito purtroppo fanno parte di quel folto gruppo di ignoranti, di questi soggetti che non avendo altri argomenti ripetono come pappagalli che porta sfiga.... mi verrebbe da chiedere loro "Avete mai seguito un cantante per 25 anni? Acquistato tutti i suoi dischi, cantato tutte le sue canzoni, amandole tutte? Avete mai partecipato ad un concerto? A due? A tre? A undici? Per 25 lunghissimi anni? Senza che le vostre aspettative venissero mai mai deluse anzi, rimanendo sempre profondamente sorpresi ed innamorandovi ogni volta un po' di più?
No? ..... che peccato!"

Vs Libby

domenica 29 marzo 2015

Come ti porto i leggings!!!

Ieri pomeriggio ero seduta su un divano in un centro commerciale della mia zona. Io e mio marito ci siamo mangiati un gelato dopo un breve giretto. Ci piace, lo facciamo qualche volta.... quello di star lì a guardare la gente che passa e commentare.
Lo so è una cosa antipatica, ma non mi dite che non l'avete mai fatto!

Il punto è che mentre cammini le persone le guardi distrattamente, senza dar loro il giusto peso, ma se ti siedi e non devi far altro che guardare chi passa, vi giuro che vi si apre un mondo...

Allora siamo lì a commentare un uomo molto alto, una ragazza molto bella ma con un brutto sedere, quando i miei occhi vengono catturati da una signora di una certa età con una mini giro passera e a onor del vero le stava d'incanto anche se l'ho trovata eccessiva. Poi sono passate due ragazze, perché non credo superassero i 35 anni..... con i leggings.... solo che.... si insomma.... loro saranno state 240 kg l'una!!! Per carità lungi da me giudicare, ma con le maglie corte e le mutandone a vista, si insomma la gente si girava a guardare e rideva.

Ma la cosa che più mi ha lasciata senza parole, una cosa che pensavo si potesse vedere solo su qualche foto su face..... beh insomma, una ragazza sui 30 mi passa davanti, io le vedo solo il retro.
Leggings neri infilati in ovvi pertugi. Il mio pensiero è stato "no dai, avrà il perizoma e il pantalone le si è eccessivamente inserito fra le chiappe!!!" che ad ogni modo, mettiti una cazzo di maglia lunga perché hai un brutto culo!!!

Si volta per tornare indietro..... tanto era l'immagine del dietro, quanto del davanti!!!


...le stavano in modo osceno e lei girava pacifica con il giubbino nero corto.... mah!
Si sarà guardata prima di uscire?

E con questa immagine ci siamo alzati dal divano e ce ne siamo andati.

Credo che soffermarsi a guardare le persone sia veramente istruttivo. In modo particolare ti insegna a guardarti prima di uscire....

Buona domenica....

Vs Libby

mercoledì 18 marzo 2015

Il singhiozzo delle pulci.

Ci sono settimane che iniziano così.... che onestamente me le eviterei volentieri eh!

Rotture di palle in ufficio, che rovinano l'ambiente e i rapporti. Gelosie inutili.

Non sono una che vuol comandare gli altri, non ho mai puntato ad un posto d'onore o allo scettro. Qualcuno si e se ha l'idea (sbagliatissima) che qualcuno glielo stia sfilando dalle mani, cominciano i musi e i capricci.

A 40 anni non ho più voglia di rotture i palle di nessun tipo.
Ne ho già di mio a casa, per i soldi, per le bollette, per le discussioni sterili con mio marito.... cioè proprio non ne ho voglia, non per motivazioni così insulse.

Mi pare di non avere più energie per altro, se non per la sopravivenza.


Non so quanta vita possa esserci ancora per il posto in cui lavoro, dove non c'è un vero capo, dove si cambia idea troppo spesso e si fanno più riuniori che vendite.... io sto. Io sto finchè si può, poi si cambierà aria.

Vs Libby

giovedì 12 marzo 2015

Rouge Coco....

Non fatevi ingannare, non ho intenzione di trasformare il mio blog in uno dei tanti blog di make up!

Chi mi conosce bene sa che io col trucco ho poco a che fare.... ma sono una donna e quando vedo qualcosa di particolarmente bello, difficilmente resisto nel rendere pubblica la mia "sorpresa"!

Ieri sera ho visto per la prima volta la pubblicità che Chanel  fa del suo Rouge Coco, con una Keira Knightley stupenda. Un rosso fantastico, io che il rossetto non lo porto praticamente mai, mi limito al Labello!
Però lei era sexy e bellissima e il rossetto di un rosso acceso meraviglioso.
Prezzo al pubblico.... se non ho visto male, 36 euro! Sti cazzi! Oserei dire.



Mi sono chiesta se userei mai un rossetto così appariscente, ma credo che con il dovuto abbigliamento e specialmente con l'atteggiamento giusto.... POTREI!!!
Poi mi sono chiesta dove potrei andare con un rossetto del genere....
- Al lavoro? Lo eviterei visto che anche solo col lucida labbra partono battutine di tutti i tipi. Adoro i miei colleghi, sia ben inteso, ma diventano ingestibili se ci si mettono.
- In palestra? Beh no.... ne ho già viste di super truccate in sala pesi e fanno ridere, quindi eviterei volentieri.
- .... uhm..... ok non ho nessun altro posto da elencare e esco molto poco.
La Pink mi direbbe.... "non pensare a dove e come e quando lo porteresti, prendilo, vedrai che l'occasione arriva!".

Mi sa che me lo prendo!!!!!

Vs Libby



giovedì 5 marzo 2015

Raccolgo cose creative...

Oggi devo distrarmi un po' perchè ho la testa che mi frulla... qualcuno lo chiama PENSARE!

Comunque... sapete che io sarei una creativa no?
Sarei perchè obbiettivamente non sto facendo nulla da mesi e mesi. Sono stata concentrata in altro. Nel lavoro, nella lettura, nel capire il senso della vita (tranquille, non l'ho trovato!).
Non posso dire di aver abbandonato, o meglio non mi va di dirlo anche se è così.

Quello che faccio è raccogliere cose creative che un giorno, sono sicura, mi torneranno utili.
Da diversi mesi Fabbri Editori ha messo in vendita Cucito e Creatività e per la gioia di mio marito, che ogni 20 gg si vede recapitare a casa un pacco, mi sono iscritta e abbonata per ricevere il materiale.
Il tutto consiste in un giornale con allegate due stoffe. Misura 55x60 (più o meno) di cotone americano e istruzioni su come fare qualcosa.
Arrivato il pacco lo lascio in stand-by per qualche giorno, poi lo apro e ammasso le stoffe nel loro cellofan (come si scrive?) per essere poi lavate. Ogni tanto le lavo, le stiro, le piego e le ripongo, pronte ad un uso che ancora non so.
Il giornale accluso lo sfoglio e lo metto con le stoffe.
Questo per quel che riguarda il reparto Cucito!

Per quanto concerne invece il mio primo amore, le perle... qui il discorso è diverso, nel senso che non ho comperato più nulla o quasi. Ho fatto una collana che però non è ancora finita e sono stata alla fiera Abilmente lo scorso fine settimana, con la ferma intenzione di non acquistare nulla..... Cioè l'intenzione c'era ma poi ho visto cose eeeee..... ve le farò vedere magari, un giorno.

Fimo e paste modellabili.... hanno una data di scadenza? Se si, le mie sono belle che andate. In inverno troppo dure da lavorare e in estate mollicce e appiccicose, le ho ben sistemate in una scatola e lasciate là, ad aspettare ispirazione e voglia.



Per una persona creativa, abbandonare le sorgenti che le permettono di attingere idee o comunque di lavorare per alimentare questo lato, è un delitto e un danno ma la verità è che non ho più tempo per nulla. Oppure sono invecchiata e sono diventata lenta, perchè obbiettivamente le ore di lavoro che faccio sono all'incirca le stesse.
Sono solo molto più stanca.

Mi dico sempre .... eh ma un giorno ste cose le userò.... ma non so mica se è vero!

Anche oggi ho dato fiato al neurone impazzito.

Ciao belle.
Vs Libby

mercoledì 4 marzo 2015

RECENSIONE N. 28.235 .....

So che non ve ne può fregar di meno.
So che avete sentito, letto e visto recensioni di ogni genere e tipo.
So che le amiche vi avranno raccontato meraviglie e altre schifezze...
...ma sono andata a vedere 50 sfumature di grigio e quindi vi tocca sopportare anche la mia recensione.

Anzi, più che recensione (sia mai che qualcuno mi chieda a quale titolo mi permetto di recensire un film...) la mia opinione assolutamente personale.

Premetto che ho letto il primo libro perchè mi è stata regalata la trilogia in formato digitale, di mio non lo avrei mai acquistato (considerate le recensioni degli esperti), ma la curiosità è donna e quindi....
Dicevo, ho letto il primo libro e l'ho trovato scadente, scritto male, tradotto peggio, banale e ridicolo. Per mille mila ragioni.
Ma io sono una che lascia sempre una speranza e così ho letto anche il secondo (non tutto, non ce l'ho fatta!) nella speranza di trovare qualcosa che giustificasse questo caso editoriale. Niente da fare, non ho trovato motivazioni se non un massiccio e ben pagato marketing.
Il terzo non l'ho nemmeno mai preso in considerazione.

La trama la conosciamo tutti giusto? Sappiamo tutti di questo ricco e super bello giovane aitante che ha dei gusti sessuali sado maso, che lui non fa l'amore, lui fotte senza pietà o, come dice nel film, scopa forte!
Una lei acqua e sapone, vergine.... che però si fa fare di tutto, anche prendere a cinghiate il culo!

Quindi, torniamo al mio personale pensiero sul film.... l'ho trovato ridicolo. Fine della recensione!!!
Ahhahahaha no scherzo, pensavate di scamparla...
I primi 45 minuti di film sono stati più simili ad un film demenziale, ad una commedia, anzi alla caricatura di una commedia. Insomma, mezza sala rideva!
Lui chiede a lei "mi dica di lei signorina Steele!" e lei quasi ha un orgasmo... che diciamolo sembra una presa per il culo al genere femminile e anche un po' a quello maschile!
Di tutto questo peccaminoso sesso di cui il libro parla, nel film c'è stato un timidissimo ed imbarazzatissimo accenno, velato e insicuro. Nudo molto poco (su Candy Candy ce n'è di più per capirsi). Qualche tetta qua e là, qualche chiappetta mostrata in penombra.... niente di che insomma. Un film senza nervo, senza senso e che starebbe bene nella categoria fantasy!
Ma parliamo di loro, i protagonisti.
Dakota Jhonson mi piace. E' una bella ragazza dai grandi occhi azzurri, faccia pulita da brava ragazza, impersona perfettamente la ragazza acqua e sapone. Niente tette rifatte o abbondanti, un corpo normale, di ragazza giovane. Questo mi è piaciuto, lei l'ho trovata graziosa e anche abbastanza bravina.
Peccato che più che inesperta, nel film sembrasse una demente! Una che va lunga distesa dopo 3 minuti di film, che non si capisce su cosa o chi inciampi.... lei che si eccita perchè lui le chiede "scusa come ti chiami?"... anche no dai, potevano fare di meglio. Si morde il labbro continuamente, come se questa cosa facesse di lei un'icona di come sono le vergini....
LUI.... non so nemmeno come cazzo si chiama... qui incontrerò probabilmente il vostro disaccordo, ma io l'ho trovato brutto! Viscido e schifoso! Giuro. Uno così non lo vorrei nemmeno stampato in foto. Fisico ineccepibile e gran bel culo, ma niente di più. Di viso mi pare un serpente, occhio da squalo anche un pelo strabico. Avrebbe dovuto fare gli sguardi che ti accendono di passione, a me pareva un maniaco psicotico. Recitazione di dubbio valore, magari sarà la parte che gli hanno dato, io sono nessuno per giudicare.... però un'amica mi ha detto "tromba come una zucchina lessa!!!", tanto per dire eh, tenete presente che il film parla di questo uomo che tromba come un Dio.

Insomma, ero curiosa e sono andata a guardarmelo e tornassi indietro tornerei a guardalo comunque, pur sapendo che è stato un film scadente perchè io ho una teoria.... bisogna guardare qualche brutto film per apprezzare quelli belli davvero.... o no.


Ora vi invico tomunque ad andarlo a vedere e anche a leggere il libro. Quanto meno passate qualche ora ridendo.
Vi avverto però, non pensate di trovarci roba che vi fa attorcigliare le budella eh... niente di tutto questo....
Mio personalissimo pensiero, tengo a precisarlo.
Probabilmente anche a me piaceranno cose che gli altri trovano banali e scadenti, ma accetto l'opinione e non cambio idea, sia chiaro.

E voi? Che ne pensate? Avete letto il libro? Visto il film?

Vs Libby

venerdì 27 febbraio 2015

NCS - Non Ci Siamo!!!!

Da una decina di giorni il mio collega preferito, nonchè mio amico, ha cambiato lavoro e devo dire che la sua mancanza si sente per vari motivi.
Era parte di una squadra, di un gruppo di lavoro che pare il fulcro di qualcosa che in verità non c'è e non esiste. E' tutta apparenza.
E se da un lato siamo 3-4 a metterci l'anima per far camminare sta macchina, dall'altra ci sono sotterfugi e mezze parole che destabilizzano quello che è il quieto vivere.
Poi il NON avere un vero punto fermo, un vero comandante, coerente e di polso, fa di questo posto una barca in mezzo al mare nell'anarchia più totale.

Manchi un giorno e il programma fatto durante l'ennesima riunione viene completamente stravolto e rivoltato e tu non ci capisci più niente.
La cosa fastidiosa è avere il potenziale e continuare a minare le fondamenta che tanto faticosamente stiamo cercando di tenere in piedi.
Ma a che pro? Perchè uno dovrebbe lavorare tenacemente per ritrovarsi sudato fradicio senza aver fatto nemmeno un passo avanti?
E così mi vien voglia di mollare tutto e vivere alla giornata, senza farmi tanti film, tanti progetti e senza nemmeno impegnarmi troppo per una cosa a cui onestamente fatico a credere.



Poi ho scoperto che lo spirito umano sa essere lurido come il posto più puzzolente ed infimo della terra, che l'insinuare i dubbi nelle persone è la cosa peggiore che si possa fare, specie se non sono cose vere. E mi da fastidio, moltissimo. Perchè se qualcuno ha qualcosa da dirmi, lo faccia guardandomi in faccia, che io se devo mandare a fare in culo qualcuno, lo faccio senza tanti problemi, alla luce del sole e guardandolo negli occhi. Do modo di giustificarsi, di parlarne ma poi, una volta girate le spalle, so che è tutto chiarito.

Che dire?
Per me non è mai tutt'oro quel che luccica!

Vs Libby