domenica 19 ottobre 2014

Buongiorno Direttore!

Credo che, chi mi legge da un po' e mi ha seguita nelle ultime vicissitudini lavorative, si ricorderà il mio ultimo, inacidito post.

Sono cambiate alcune cose sostanziali, così, un po' a sorpresa.
Nel momento esatto in cui ho pensato (e messo in pratica) il "chi se ne frega, che mi lascino a casa, io faccio altro", le cose si sono raddrizzate, per così dire.
Se ho voluto ritagliarmi un ruolo in quel posto, ho dovuto scavalcare il Direttore (meglio conosciuto come MD - Mega Direttore). A parer mio è sempre stato un paraculo, uno che mette barriere e paletti in modo che tu non vada a parlare con il titolare e viceversa. Uno che delega tutti i suoi lavori agli altri e alla fine se ne prende i meriti, uno che ciondola e non combina un cazzo.
Di questa cosa non mi sono accorta solo io ovviamente e con l'andare dei giorni certe voci sono arrivate anche alle orecchie del titolare che a quel punto ha voluto parlare con parte dello staff.
Così si sono scoperti gli altarini e tutti i lavori iniziati e presi incarico da MD, erano stati abbandonati a metà o nemmeno iniziati, gli unici finiti erano quelli delegati ad altri.
Dal momento che di mio, sapevo che il mio contratto non sarebbe stato rinnovato alla scadenza, ho iniziato a "lanciarmi", per così dire, in lavori nuovi, per di più per occupare il tempo ed essere attiva.
Ho chiesto al titolare se potevo procedere con alcune cose che ritenevo essenziali (tipo tutta la grafica nuova dei listini, cataloghi, manuali ecc. suggerendo come grafico l'unico che conosco.... mio marito!!!). Lui mi ha dato l'Ok ed io ho iniziato la mia personale crociata per portare a termine questa cosa lunghissima, laboriosa e per me completamente nuova.

Con lo scorrere dei giorni anche la mia amica/collega dell'amministrazione, ha iniziato a scoprire cose poco chiare sul conto di MD, tipo l'uso smodato della carta di credito aziendale per farsi i cazzi suoi, la casuale perdita del telefono aziendale (telefono della mela...mica una baracca!!).
Da qui sono scattati controlli a tappeto e si è aperto il vaso di Pandora!

In 10 giorni MD è passato da Supremo Fancazzista ed Approfittatore, a Mr Nessuno. Declassato a semplice Tecnico Commerciale, la nomina di Direttore Amministrativo..... è passata alla mia collega dell'amministrazione per quel che riguarda tutta la parte finanziaria aziendale e....la nomina di Direttore Generale a ME per tutto il resto!!!!
Lo so, certe cose hanno dell'incredibile!

Per farla breve, il titolare ha chiamato me e la collega, dicendoci che ha bisogno di aiuto, la ditta è in un momento di grandi cambiamenti, dallo staff all'immagine, vorrebbe puntare in alto, per cui ha bisogno di persone concrete e che non abbiano paura di lavorare e di proporre, quindi ci ha offerto questa carica in modo che, testuali parole "se dovesse succedermi qualcosa che mi porta ad essere assente per diverso tempo, posso essere sicuro che sapete cosa fare e lo fate!".
Si fida di noi e quindi ci ha chiesto di ricoprire questa carica..... e noi abbiamo accettato!!!

Insomma non so cosa sia successo, ma sono stata illuminata da una botta di culo!!!

Ovviamente il mio contratto sarà confermato! Questo non significa che diventerò ricca e famosa, ma ho provato una certa soddisfazione nello scoprire che qualcuno apprezza il mio lavoro e i miei sforzi, che tutto sommato è vero che chi non risica non rosica.
Vediamo come va e cosa succede, per ora posso dire di essere finalmente serena, dopo mille problemi lavorativi, spero di essere approdata in un porto, se non sicuro (perché non si sa mai) almeno tranquillo. Me lo sono meritata, questo è certo.

Buona domenica a tutte...

Vs Libby

lunedì 13 ottobre 2014

Mi dispiace...

Ho rivisto la mia vecchia famiglia, quella con cui ho vissuto per quasi 10 anni, per un attivo a guardarli così, stretti nel dolore, mi sono mancati. Mi sono mancati un po' tutti.
Ho rivisto gente che non ricordavo di conoscere e quasi tutti sono stati molto contenti di vedermi, poi si sa, a volte è solo apparenza ma voglio pensare che i sorrisi siano stati sinceri.
Se poi non lo erano, peggio per loro.

Anche la mia ex suocera, in un momento tanto brutto, mi ha tenuta per mano dicendomi "hai visto cosa ci è capitato?".

Come una doccia gelata è arrivata la notizia domenica della scorsa settimana. Mia cognata, ex ormai, se n'è andata.
Dopo aver lottato e sofferto per un anno, è passata ad una vita più serena, lasciando qui marito e due figli adolescenti, lasciando un papà vedovo, una sorella più giovane, un fratello più vecchio, dei nipoti e cognati.
E una ex cognata senza parole....
Non che io e lei avessimo sto gran rapporto, ma la ricordo con lo sguardo dolce, il viso pallido e gli occhi azzurri, la ricordo aprire le finestre di casa, davanti alle mie, le due chiacchiere e i saluti.
La ricetta della meringata, le azalee in fiore.

Passare davanti a casa sua ora e sapere che lei non c'è, mi lascia un vuoto e un'amarezza che non pensavo di provare. Perchè a soli 47 anni, non si può morire.

Ho sempre pensato e ritenuto che fosse una donna davvero molto fortunata, aveva una bellissima famiglia, una bella casa... dei bravi ragazzi come figli, vacanze, sorrisi.

E pensare che ha lasciato tutto qui, lasciando tutti soli e sgomenti, forse mai veramente pronti a quello che poi è accaduto. Non credo sia possibile esserlo mai a dire il vero.

"Ciao Monica, spero tu possa, da lassù continuare a vegliare sui tuoi cari...."

Vs Libby