martedì 22 luglio 2014

Porti fuori questa persona indesiderata!

Beh ma se ve lo racconto voi non mi credete... di questo sono assolutamente certa.

Viene che ieri mattina decido di affrontare l'argomento contratto/annuncio col mio titolare.
Lo chiamo in ufficio e gli chiedo spiegazioni porgendogli il ritaglio del giornale in cui era riportato l'annuncio con tanto i dettagli e numero di telefono.
La sua prima reazione è stata "non si ponga in questo modo....".
Cioè?
Io sono stata ripetutamente presa per il culo e usata come carta igienica e perchè chiedo lecite spiegazioni mi pongo male? Dovevo forse ringraziarlo per la cosa?

Comunque in un minuto è scoppiato il finimondo. Mi sono presa da cretina, da scema, da rompi coglioni. Sono stata minacciata verbalmente e fisicamente, tanto che se non fosse stato per la moglie che si è messa in mezzo intimandomi di andare via, avrei preso anche un ceffone.

Mi sono ripetutamente sentita dire "Vada fuori dai coglioni, lontano dalla mia vista!" e io lì calma e asciutta con un sorrisino sardonico a dirgli "Mi firmi le dimissioni e io me ne vado...". Lui niente, urli, strilli da pazzo. Occhi da matto e faccia rossa come fuoco.

Le mie colleghe del commerciale a bocca aperta, allibite e spaventate più di me che temeraria me ne stavo immobile davanti a lui (due volte e mezza me), mentre la moglie faceva da scudo.

Ma no perchè a uno che reagisce così gli devi aver ammazzato la madre, il cane, il gatto e rigato la macchina nuova.... mica perchè gli chiedi "Mi scusi, posso avere spiegazioni su questo annuncio?".
Una persona normale avrebbe dato le spiegazioni con calma. O no?

Comunque, ad un certo punto ha detto con la moglie "Accompagna fuori questa brutta persona.".

Non ce n'è stato bisogno ero già in corridoio con la borsa in spalla (borsa piena delle mie cose che avevo prontamente preparato la mattina appena arrivata). Sono scesa dal mio collega della logistica, gli ho lasciato in regalo la mia chiavetta con due caffè pagati e sono uscita.

Aria fredda e un sole che a stento si affacciava alle nuvole. Tremavo come una foglia, senza fiato per la paura. Senza le dimissioni firmate e con già un appuntamento dall'avvocato. Che io sono una che non perde tempo, MAI!

Paura che è arrivata dopo, sul momento sono stata fredda, stoica, educata fino alla fine. Cercando anche di fargli capire che non avevo mai avuto intenzione di aggredirlo, che mai sono stata maleducata, mai l'ho offeso, mai gli ho mancato di rispetto e lui mi urlava sopra "Vada fuori dai coglioni...... vada viaaaa..... lontano da questo posto, lei è una brutta persona...."

Il tutto, lo giuro su quanto ho di più caro, senza motivazione.

Finito. Anche questo capitolo si è concluso e nonostante i problemi che ora mi si pongono.... ragazze, non c'è prezzo per la libertà, la serenità e la salute mentale.

Intanto stamattina è partita la raccomandata di dimissioni per giusta causa (aggressione e ingiurie) che mi ha scritto l'avvocato.

Tutto il resto.... è noia.

Vs Libby


25 commenti:

  1. Uh, ti capisco: anni fa lasciai un posto indeterminato per il troppo nervoso! avevo perso 10 kg (ok, ora mi farebbe comodo dimagrire...però la serenità non ha prezzo!) E alla fine è andata bene: sono falliti!! In bocca al lupo!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Il mio tra l'altro non era un indeterminato e questo mi sa che è un pelo fuori! Grazie, sono certa che andrà benissimo.

      Elimina
  2. Ci credi se ti dico che mi si è chiuso lo stomaco a leggere questo post????????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh si, e credo ti si sarebbe anche annebbiato il cervello ad essere lì con sto tizio che urla come un pazzo. A me una cosa simile non era mai successa. Avesse avuto un motivo poi..... mah!

      Elimina
  3. Un mio ex collega sai cosa fece? Chiamo il capo e si presentò al colloquio per il suo stesso posto di lavoro... però il mio capo non ha mai preso a parole nessuno eh! Se riesci a fargliela pagare e se gli serve di lezione... peccato che in uno stato come il nostro, chi ci rimette sarai soltanto tu :( La soddisfazione però... quella rimane :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Reputo tal persona, talmente piccola, da non voler sprecare il mio tempo a fargli pagare nulla. Si è comportato male con talmente tante persone che prima o poi torna tutto indietro, cosa che sta accadendo. Mi rimane attaccata addosso l'ansia di quel posto e mi pento di tutte le ore che ho fatto per sistemare i loro casini, ma alla fine almeno posso dire di avere la coscienza cristallina. Forse lui non ha nemmeno quella, per cui....

      Elimina
  4. Diamine!! I(stavo per scrivere ben altro!!)...Diamine non ci credo!!O___O
    Libby gli auguro di ritrovarsi povero come un pezzente in mezzo alla strada (che augurare altro non va bene).
    Sei libera, hai ragione!
    Ti stringo in un grande abbraccio <3

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Liz. Un abbraccio anche a te.

      Elimina
  5. Porca miseria Libby, torno a leggerti oggi... Che situazione!
    Hai fatto bene, su tutta la linea. Mi dispiace per questa brutta esperienza.
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia madre mi dice sempre che sono le brutte esperienze a lasciarti gli insegnamenti più grandi. Con questa ho imparato che il mondo è pieno di teste di cazzo!

      Elimina
  6. Libby non ho compreso cosa sia successo ma cavoli che coraggio che hai avuto... non è facile tenere testa ad una persona così... e tu non hai ceduto un secondo... complimenti. Sai quanti siamo a stare sempre zitti per paura? ecco, molti!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Per tenermi il posto di lavoro sono stata zitta anche io, che credi? Ma c'è un limite a tutto. Poi io ho solo chiesto spiegazioni per capire se dovevo cercarmi un altro posto, è stato lui a fare la sceneggiata napoletana. Mah, che stia là va'....

      Elimina
  7. io sono senza parole...davvero.
    Però tu sei stata grande!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma guarda, sulle prime pure io sono rimasta di sale eh.... poi cavolo, mi ha detto cretina e i miei neuroni si sono messi sull'attenti! Ahahahah|

      Elimina
  8. Sei stata grande a rimanere impassibile e calma davanti a lui. Spero che l'avvocato gliela faccia pagare tutta!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. M'interessava una cosa sola ad un certo punto.... andare fuori di lì e non tornare mai più!

      Elimina
  9. oh santo cielo Libby non ci posso credere. La gente è completamente fuori di testa e questo lo era all'ennesima potenza. Sei stata grande però, spero con tutto il cuore che il pazzo paghi per questo comportamento

    RispondiElimina
    Risposte
    1. I pazzi non pagano mai, a quel punto volevo solo chiudere con quel posto.

      Elimina
  10. l'onestà in campo lavorativo è sempre più un miraggio :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Pensare che è una delle cose più semplici. Se invece di fare il pazzo, mi avesse detto "Guardi, abbiamo cambiato idea e pensiamo di prendere un'altra persona", tutto si sarebbe concluso senza tanti urli o traumi. Ma che vuoi, siamo mica tutti normali a sto mondo eh!

      Elimina
  11. Libby, leggo solo ora e sono senza parole!! Ma possibile che esistano 'sti matti al mondo??? Solo una cosa: anziché dare le dimissioni, non avresti fatto meglio a farti licenziare, almeno prendevi l'indennità di disoccupazione? In ogni caso, in bocca al lupo, che sicuramente ne stai guadagnando in salute!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si tesoro, ma non ha voluto!!! Non mi ha firmato ne dimissioni ne altro, mi ha cacciata via e basta. In ogni caso con l'avvocato ho dato dimissioni per giusta causa e il preavviso mi spetta comunque...

      Elimina
    2. Che io sappia, le dimissioni per giusta causa ti danno diritto alla disoccupazione. Dio mio che gente di merda.

      Elimina
  12. Stigrancazzi amica mia... ti adoro, lo sai!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Eh si... le palle ce le ho ancora, nascoste il più delle volte, ma ci sono!!! :D

      Elimina

Le vostre perle...