domenica 14 luglio 2013

Sopravvissuta...


Quattro anni e mezzo di merda, non si cancellano certo in una settimana, ma uscire dall'ufficio alle 18.10, pensando di non aver buttato nel cesso la giornata, è già una cosa molto positiva.

Da fare ce n'è davvero tanto, lì si lavora e non si cazzeggia, non c'è tempo per niente, ne per una capatina veloce su Face Book, ne per vedere se qualcuno mi ha cercata al cellulare. Concentrata, lavoro.
L'ambiente ancora non l'ho inquadrato, troppo presa dal nuovo programma gestionale, dalle regole, dal sistema, da nomi nuovi e sistemi nuovi. Però nessuno urla, nessuno dice parolacce, nessuno offende nessuno.
Il titolare, che continuo a vedere come un'entità non ben definita, mette soggezione, molta, ma ha una caratteristica che mi ha sorpresa... quando parla si capisce quel che dice. Spiega quel che vuole e come vuole che venga fatto. Ti da nomi e cognomi di chi chiamare quando e dove. Si insomma pare una persona normale!!!

Purtroppo, al di là del lavoro quotidiano, mi sono ritrovata a dover metter mano a tutta l'amministrazione da gennaio ad oggi, grazie ad una gestione esterna che si è interessata poco e niente di come andavano fatte le cose e poi a tutta una serie di impiegate che han fatto più danni che altro.
Sono insicura, molto, non tanto per il lavoro che c'è da fare, quanto per il passato che ha minato la mia autostima e la sicurezza che posso aver avuto prima di incontrare il messia.

Lavoro con una mia vecchia amica, ci conosciamo da 35/36 anni, siamo state migliori amiche per una decina di anni, poi una litigata folle, la riappacificazione... sono stata la sua testimone di nozze, e anche se obiettivamente non ci lega più molto, lavorare con una persona che conosci bene è più facile. Quanto meno sai cosa aspettarti.
Lei non è una persona esattamente facile da gestire, ha un caratterino che ve lo raccomando, tende a voler essere la prima donna, anche a costo di passare sopra agli altri. Le piace essere indispensabile e al di sopra degli altri.... io? Beh io sono l'opposto, quindi le lascio senza indugio scettro e corona e faccio il mio lavoro. Se si sente meglio a voler coordinare lei l'ufficio e anche i miei doveri... per me va benissimo.
Della serie "Ditemi cosa devo fare che io lo faccio! Datemi i miei soldi che la mia vita è fuori di qui!". 
Tutto nuovo ancora quindi non posso dare obbiettivi giudizi.
Una mia vecchia collega e amica mi diceva sempre che ogni formaggio ha la sua crosta, quindi sono certa che gli scazzi e le rotture di palle arriveranno anche qui, come in ogni posto, ma per ora mi godo la pace.

Per quanto riguarda il messia... beh la sua nuova impiegata mi chiama tutti i giorni, mi manda sms per chiedermi anche le cose più idiote, ma lei tutto sommato mi fa anche pena. Lui ha provato a chiamarmi venerdì mattina alle 7.35 e alle 8.15. Non ho risposto!!! Non ho richiamato... non ha più richiamato.
Considerando l'inutilità che ho avuto in questi 4 anni e mezzo... non vedo cosa avrebbe potuto volere da me. Che si arrangi!

Detto questo.... ovviamente non ho più tempo per nulla, nemmeno per aggiornare profili o blog!
Mi farò viva... non appena potrò.

Un bacio a tutte.
Libby

21 commenti:

  1. ce la farai...siamo con te ;)

    RispondiElimina
  2. Direi che la prima settimana è stata positiva :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda confrontata col posto dove ho lavorato fino a una settimana fa.... direi proprio di si.

      Elimina
  3. Ok....... eddai che andrà tutto bene!!!!!!

    RispondiElimina
  4. Ma manda al diavolo anche lei (la nuova ragazza intendo)...lasciali crepare nel loro brodo! Attendiamo altri aggiornamenti, sempre più positivi!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. A me per lei dispiace, però non sarò disponibile ancora molto... voglio dire, venerdì sera alle 19... scusate ma non ho risposto nemmeno a lei. Ero troppo stanca.

      Elimina
  5. no no dolce libby...alcuni formaggi non hanno la crosta!!!!! il mascarpone, la ricotta, la crescenza, la robiola, i francesi VANNO APPUNTO CON LA CROSTA.... quindi..... evviva!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. :-D non ci avevo pensato... ahahahh!

      Elimina
  6. sono molto felice per te....sento/leggo un'aria nuova, solare nelle tue parole.... e come dice Chanel non tutti i formaggi hanno la crosta!vuoi vedere che finalmente la ruota inizia a girare???? te lo auguro di cuore....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono convinta che ogni lavoro abbia i suoi problemi e le sue rogne, la cosa essenziale è saperli gestire e affrontare senza urlare e offendere come era ed è abituato a fare lo stronzo del messia....

      Elimina
  7. il lato positivo è che facendo ciò che ti dicono di fare come ti dicono di farlo potrai mettere in mostra le tue competenze e la tua serietà, che non è poco. E che sotto i riflettori ci stiano gli altri! di nuovo in bocca al lupo, r

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Rita cara. hai ragione, alla fine basta fare quel che chiedono. Poi io non sono una che ha tutta sta voglia di fare la prima donna... per cui va bene così!

      Elimina
  8. "Sono convinta che ogni lavoro abbia i suoi problemi e le sue rogne, la cosa essenziale è saperli gestire e affrontare senza urlare e offendere come era ed è abituato a fare lo stronzo del messia...."
    Cara Libby, anch'io ho cambiato lavoro 4 mesi fa.
    Le cose sono come TU le vuoi vedere... credimi. Se le vuoi vedere belle, sono belle. Provaci. Sii ottimista, fiduciosa, un sorriso per tutti e belle parole, soprattutto per te stessa. E' la tua occasione! Di cambiare vita, te stessa. Di trovare nuovi amici, perchè no?
    Usa questa opportunità!

    RispondiElimina
  9. E' normale che in ogni lavoro ci siano i lati negativi, ma lavorare avendo chiaro quello che si deve fare, con rispetto reciproco e una chiara definizione dei ruoli, mi sembra un bel passo avanti! Dai, Libby, che ce la fai!!!!!!!!! :-))

    RispondiElimina
  10. leggo positività... e poi ci sono anche formaggi con la crosticina morbida morbida... ^_^

    RispondiElimina
  11. Dai...Allora non è andata così male...Vedrai che ce la farai...L'impatto iniziale è sempre un pò strano...Ma superato il primo momento entrerai nel ritmo giusto...

    RispondiElimina
  12. Mi sembra che tu pian piano stia riemergendo dall'abisso e questo è già di per se un approccio positivo. Goditi la quiete e affronta un problema alla volta... e se il tuo capo è una persona severa, ma intelligente, capirà anche quello che sai fare e che sai dare!

    RispondiElimina
  13. A noi basta sapere che stai bene:) Vai Libbyyyy:) ahah, povero sfigato che ti ha cercata davvero...che imbecille il Messia;)

    RispondiElimina
  14. Sono contenta che finalmente quel capitolo sia finito e che ora hai iniziato una nuova avventura... sicuramente è presto per giudicare l'ambiente e le persone, ma sicuramente è migliore del precedente... un grosso bacio e in bocca al lupo!

    RispondiElimina

Le vostre perle...