venerdì 31 maggio 2013

Caccia al tesoro.

Mio marito ed io da qualche mese siamo alla ricerca di "casa".
Diamole però una definizione, che i più potrebbero farsi un'idea sbagliata.... Casa: appartamento bicamere anni 70/80 con metrature decenti, struttura vecchiottella ma potabile, affitto basso.

Tramite tre diverse agenzie abbiamo visitato diversi appartamenti e di uno ci eravamo semi-innamorati. A 5 minuti da casa dei miei genitori, che io volevo tornare a casa.... al mio paese Natale.
Purtroppo il mio paese di origine è alle porte della città, considerato un paese residenziale quindi carissimo.
Ci sono case stupende, ma i prezzi sono per noi assolutamente proibitivi.

Ci siamo allontanati (purtroppo) e i prezzi sono più accessibili alle nostre inesistenti finanze.

Così, visionato per due volte lo stesso appartamento, prese due misure, decidiamo di fare una proposta.
Andiamo in agenzia con un'idea.
L'appartamento deve essere dei primi anni 80, la struttura è la classica di quel periodo, non bellissimo, ma nemmeno male. Il problema principale è che in quegli anni non c'era bisogno di un eccessivo numero di prese di corrente, per cui in cucina ce n'è UNA! Ovvio che per viverci devo chiamare qualcuno a passarmi fili e mettere interruttori e prese perchè altrimenti non saprei come fare a far andare tutti gli elettrodomestici.
Poi l'appartamento è tutto da tinteggiare. Si perchè il proprietario non obbliga alla tinteggiatura quando te ne vai, quindi quando entri è tutto da fare.
Alla luce di questi fatti, io e mio marito avevamo deciso di fare un offerta di un certo tipo ma la tipa dell'agenzia ha giocato al rialzo, facendo in pratica l'offerta che era più conveniente anche per lei, che ne prende provvigione.
Ok, l'offerta è onesta, intendiamoci, ma se io che devo prendere in affitto l'appartamento ti do un importo, tu offri quello, non offri quel che vuoi tu! Chiaro che se offro 350 lui rilancia a 370, se offro 370 lui rilancia a 390..... regole di mercato!
Abbiamo fatto questa proposta e ora entro 7 giorni ci diranno di si o di no, magari rilanciando. E' conveniente per la signorina dell'agenzia che accetti la proposta.... altrimenti si tengono l'appartamento e noi a pochissimi mesi dal trasloco non abbiamo dove andare.
E' una questione di principio!

Inoltre sono un paio di settimane che girovaghiamo per scegliere la cucina, si perchè dove abitiamo ora la cucina c'è ed è orrenda!!!! Ma più che altro non è nostra!
Quindi Ikea, Mondo Convenienza, Bissolo Casa.... abbiamo visto cosa ci piace, abbiamo studiato (mio marito veramente) la disposizione e i materiali, ora non ci resta che scegliere quella che ci costa meno ma che è più funzionale. Certo che sono cambiate parecchio le mode dal 2000 e dal 2007, quando ho scelto le mie due cucine!

Nel prossimo futuro quindi ho due appartamenti da tinteggiare e un trasloco da fare.... diciamo che abbiamo trovato cosa fare durante le vacanze.
Tante cose tutte concentrate in un mese poco meno... sono già stanca prima ancora di cominciare!!!


Vs Libby


10 commenti:

  1. Ci vorrebbe la botta di culo che ha avuto mio figlio con la cucina....... quando l'hanno consegnata c'erano alcune cose che non andavano, stupidate eh, come il frigorifero dalle misure sbagliate che non entrava nella colonna, o il piano giù di squadro che si scosta dal muro di sette cm..... morale, ha bloccato il pagamento, nel frattempo il fornitore è fallito e così ora lui si ritrova con la cucina senza aver sborsato un euro, dovrà fare qualche aggiustamento con un falegname, ma vuoi mettere?????? al massimo gli costerà 500 euro, contro i 5.000 del costo della cucina!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Un caso fortunato che non credo ci si possa sperare.

      Elimina
  2. sorridi..la prospettiva di tornare a casa con i tuoi non esiste e avrete una casa per voi,e una cucina nuova..non sei un pò felice e positiva?dai:-))))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ...no, non sono né felice né positiva per ora... quando sarò nel nuovo appartamento e con la possibilità di pagare tutto quel che c'è da pagare.... allora, forse sarò un po' felice..... un po'!

      Elimina
    2. ma libby:-( un mese fa scrivevi disperata che dovevi tornare da mamma e non volevi..GIUSTAMENTE..adesso,evudentemente,le cose si sono un poco sistemate se potete pagare un affitto..dai sorridi..non essere sempre pessimista,non vai da nessuna parte cosi:-)

      Elimina
  3. Il cambio casa è sempre un'impresa...Soprattutto per chi come me non ha fondi illimitati da investire...Perciò sono anni che rimando...

    RispondiElimina
  4. In bocca al lupissimo per la risposta entro 7giorni!dai, intanto questo è un cambiamento. Forzato, ok, ma è un cambiamento di qualcosa. A volte basta spostare un tassello insospettabile. Anche se immagino come ti senti, cara Libby. Un abbraccio

    RispondiElimina
  5. ho sentito alcuni miei colleghi che in collina di Altavilla - Perarolo ci sono veramente delle buone occasioni di appartamenti in classe B anche a 400 €/mese per un bicamere con autorimessa. per la cucina penso che bissolo sia imbattibile. buona fortuna roberta

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao! Hai comprato la cucina da bissolo? Di che marca? Ti sei trovata bene?

      Elimina
  6. Libby, forse sto per dire una stupidata... ma avete mai pensato di andare all'estero? Lo so che non è facile, io che lavoro e tanti legami... non credo che, nonostante la tentazione, potrei mai farlo. Ma voi... chissà, forse sarebbe l'occasione per cambiare davvero la vita. Alcuni ragazzi del mio paese sono partiti per l'Australia e nel giro di un mese hanno trovato lavoro come commessi o camerieri o giù di lì. Non è male no visto come vanno le cose qui... Bisogna trovare un pò di soldi per partire e anche coraggio e voglia di buttarsi, te l'ho detto, io non ci riuscirei, ma forse tu sei diversa e mi sembra che la tua vita com'è oggi non ti soddisfi... boh, era solo un'idea!

    RispondiElimina

Le vostre perle...