martedì 22 gennaio 2013

Scusate se mi rode....

Lo so lo so, forse ne ho parlato ancora, sicuramente a un paio di voi ho già fracassato le gonadi con sta cosa, ma quando qualcosa ti rode, ti rode e basta!
La devi dire, la devi esternare, già certa dei commenti che riceverai perchè tutti ti dicono la stessa identica cosa.

Venerdì sera mio marito ha detto con la nostra amica, su questo argomento, che io ce l'ho a morte e m'infuoco ogni volta... e ha ragione.
E sapete perchè?
Beh dovrei farvi un elenco.... una famosa lista:

- odio essere presa per il culo
- detesto l'ingratitudine
- detesto che certe persone dall'alto del loro piedistallo, decidano che tu no, non vai più bene
- detesto chi è amico tuo solo quando ne ha bisogno
- detesto chi ti cerca solo se gli servi

...se volete posso continuare ma sono sicura che avete capito il concetto.

Come può una persona che dice di essere tuo amico, che conosci e frequenti da un decennio (con ben due splendidi momenti in cui LUI ti ha scaricata e TU lo hai perdonato e giustificato!!! Scema io) fare un discorso sull'amicizia e sull'affetto, davanti a tutti i tuoi parenti, il giorno del matrimonio, commuovendosi e facendo commuovere tutti, e poi sparire come inghiottito dalla Terra?

Mi sento abbastanza imbecille, in sostanza, perchè non è nemmeno la prima volta che si comporta così... e ogni volta (come ho scritto sopra) lo giustificavo, gli parlavo per capire e lui, candido come la neve in tangenziale, cascava dal pero, dicendomi che "Figurati... non ce l'ho con te... sono solo preso, impegnato, di corsa....!". Tanto da riuscire ad invitare a cena e alle serate tutto il gruppo di amici (invitati al mio matrimonio) e dimenticarsi di noi? Eeeh pare di si!

Troppe, troppe cose mi stanno sul cazzo e stavolta per davvero. E non sono arrabbiata, mi rode proprio il culo l'ingratitudine, il sentirmi scaricata per l'ennesima volta.

Per 10 anni io, e per molti anni anche mio marito, gli abbiamo fatto da spalla. Aveva bisogno di donne per il corso.... e correvamo. Aveva bisogno di uomini ed eravamo sempre lì. E' rimasto bloccato con la schiena e sono andata IO a sostituirlo, visto che nemmeno poteva camminare.... sono andata GRATIS, per amicizia.
Ha avuto bisogno di favori e c'ero, ha avuto bisogno di una mano per un lavoro e c'era mio marito, aveva bisogno di gente per le serate e per fare numero e facevamo i salti mortali, sia per gli orari che per via dei soldi, ma ci siamo sempre stati, sempre disponibili.
Poi succede che non hai soldi, che non vai più ai suoi corsi, che fatichi a partecipare alle settimanali cene o alle serate nei locali.... e improvvisamente sei nessuno.
Scopri, e le prime volte come ci stavo male..., dalle foto di Facebook, che hanno fatto tutti (TUTTI) l'ennesima serata, magari a 500 metri da casa tua e si sono DIMENTICATI di avvisarti!
Scopri che il famoso pranzo che aveva organizzato e a cui eravate invitati pure voi, saltato per problemi vari, è stato fatto, ma a voi s'è scordato di dirlo.

Ancora presi dall'imbecillità, decidiamo di andare ad un pomeriggio zumba organizzato da lui, in cui ovviamente ci sono anche i vostri amici (sempre i soliti invitati al matrimonio).
Dopo due mesi che non lo vedi, un amico, hai davvero piacere di sapere come sta e come se la passa, ma lui fa fatica a dirti ciao e per tutto il pomeriggio, è l'unico che non ti caga di pezza..... con la scusa che "Sto lavorando", ma trova il tempo per il suo folto pollaio di donnine.
Finite le lezioni si defila e si piazza al bar col pollame, mentre tu resti lì talmente delusa e scoglionata che vuoi solo andartene a casa e saltare a piè pari il giro pizza, facendo incazzare il marito e magari deludendo gli amici che avrebbero avuto il piacere di averti lì... ma anche no!

E poi arriva Natale e con esso uno sterile sms "Tanti auguri a te e famiglia. Pinco Palla"... uno di quei messaggi ad invio multiplo senza anima e senza affetto, a cui mi sono rifiutata di rispondere. Dopo oltre 10 anni e con lo storico che c'è, mi mandi un messaggio del cazzo del genere?
Per Capodanno non ti disturbare... e infatti non lo ha fatto!
Sono arrivati messaggi da gente con cui abbiamo molto meno rapporto, abbiamo avuto inviti a cene da gente che manco sapevamo di essere nei loro pensieri e lui? Lui niente, lui ha da fare. Non può chiamare, invitare, passare per un caffè a cui l'ho invitato diverse volte... no, lui ora è DIO e ha il pollaio e non ha tempo per noi.

Poi però si fa sentire, chiama.... strano... che gli servirà?
La grafica dei volantini nuovi, ha bisogno di mio marito!
E dopo mesi che non ti fai sentire, che ci hai tagliati fuori, che non ci hai più invitati giustificandoti con chissà quali scuse, ti ripresenti a casa nostra, a prendere la tua roba, lanci i soldi sul tavolino come fossimo al mercato e te ne vai che tu hai fretta, sempre, hai lezione o qualcuno di più importante di noi con cui incontrarti. Tempo di permanenza 35 secondi e nemmeno un cazzo di GRAZIE!

E con gli anni ho capito perchè scarica la gente, ho capito perchè noi non siamo più degni della sua amicizia.

Noi non gli facciamo più guadagnare, noi non andiamo più ai suoi corsi, noi non siamo più il Re e la Regina che attiravano gente come il miele con le mosche. C'è gente più ricca da cui succhiare, gente più simpatica con cui uscire, gente più inconsapevole da inculare!!!

Allora potreste dirmi che va bene così, che certa gente è di gran lunga meglio perderla che trovarla e io vi do ragione.... perchè se non si è coinvolti è più facile avere la lucidità di dire "ma si chi se ne frega!". Ma quando ti svegli una mattina e ti accorgi che tutti gli anni in cui hai pensato di avere un amico, sono stati solo una sceneggiata degna di un palcoscenico, che tutti i tuoi sforzi e gli aiuti, sono stati ripagati con l'indifferenza totale come non fossimo mai esistiti.... vi sfido a non farvi girare le palle!

Ho perso amicizie per causa sua. Ho discusso e litigato con persone con cui stavo bene per difenderlo.... e invece avevano ragione.
Non posso far altro che recitare il mea culpa e dirmi 10 mila volte al giorno che sono un'idiota, che tanto lui non cambia e andare a parlare o a discutere, cercare di dirgli una volta per tutte quanto è merdoso, fa solo passare me per la pazza isterica e lui per la solita vittima delle persone che lo usano e poi spariscono.

Non c'è sentimento peggiore del disprezzo.... e in questo momento mi vien solo la nausea.


Vs Libby





24 commenti:

  1. Posso solo dirti che ti capisco...il mio testimone di nozze è letteralmente scomparso è ricomparso solo per pubblicare le foto dell'ultimo assieme a tutti gli amici che c'erano al matri...no comment.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco allora penso che tu possa davvero capire quanto è deludente e quanto faccia girare le palle certa gente!

      Elimina
  2. Ho capito chiaramente di chi si tratta. Non dico nulla, te le sei suonate e cantate nello stesso post :P

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahah si si, ma non sai quante me ne dico ogni giorno, ogni volta che mi viene in mente. Bisogna essere proprio fessi!

      Elimina
  3. Come ti capisco...Hai tutta la mia solidarietà...!!! Queste cose non le sopporto nemmeno io e mi innervosiscono parecchio...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E la cosa grave è che non si meriterebbe nemmeno un briciolo del mio pensiero! Ma mi sta troppo sulle balle sta cosa!

      Elimina
  4. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  5. Di sicuro il fatto che non gli facciamo più guadagnare, perché il nostro potere d'acquisto si è ridotto di molto in questi ultimi periodi e abbiamo scelto di tagliare le spese superflue in favore di quelle più vitali, potrebbe essere una delle cause della nostra caduta dai suoi altari, ho detto chiaramente "potrebbe essere", perché ben sai che altre persone che ben conosciamo e per le quali ha sempre speso parole per così dire non splendide né amichevoli, e che non concorrono neanche alla formazione del suo reddito, sono sempre e rimangono comunque nelle sue grazie.
    Pensa a ciò che ha detto la nostra amica venerdì sera: che tu eri la sua certezza, la certezza che lui non era l'unico sfigato, ma che lo eri anche tu, due anime smarrite che si facevano forza e coraggio insieme. E quando poi tu sei andata avanti con la tua vita, prima con un fidanzato nuovo, poi andando a convivere con lui, e poi sposandolo, la sua invidia ha fatto sì che si comportasse come un ebete e tagliasse i ponti con te in diverse occasioni, perché inconsciamente gli ricordi ciò che è: uno sfigato che rimarrà per sempre da solo. Parole anche sue di lui se non ricordi male e se sei riuscita a leggere tra le righe, ed ecco perché si rifugia nel suo pollaio che gli concede a suo dire "vita", per quanto effimera possa essere.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai capito perchè ti ho sposato? Perchè sei un uomo intelligente.....

      Elimina
  6. la soddisfazione piu grande, cari libby e danirod, è forse quella di "inconrarlo per caso" e s...una volta che lo avete davanti sfoderare 2 magnifici sorrisi. Prendetevi la mano anche se siete incazzati quel giorno, o quel momento, e guardandovi negli occhi dite che se solo pensate al passato "vi viene da vomitare".
    Poi chiudete con un "ciao bello ci si sente eh?", per non farvi sentire mai +.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione. Anche perchè è l'arma che usa lui. Ti scarica e non esisti più a meno che non gli torni utile. Lui aveva scommesso con Cyrano, te lo ricordi? lo hai anche conosciuto, che io e DanyRod ci saremo lasciati tempo un paio di mesi. Deve essere stato un bello schiaffo vedere che invece è andato tutto esattamente come doveva.
      Non posso nemmeno fare l'incazzata con lui, non me ne da modo, lui è furbo. Quindi farò come hai suggerito. Un bel sorriso, ciao come stai.... a mai più!

      Elimina
  7. mia cara... che veemenza! E hai pure ragione!
    Quante volte nella vita approdano queste "persone"... in buona fede dai il 100% e ti ritorna il "nulla"....
    Pure sul lavoro, mio marito, trova tante teste di c.... che sembrano accoppiarsi benissimo col suddetto.
    Prima, perchè gli servi, tutti amici, (quando vieni a cena da me? Dai, passa verso sera che ci beviamo qualche cosa? ecc..) Poi, chissà come mai, finiti certi lavori, neanche un chissenefrega detto in faccia!
    Poveri noi... non è perchè siamo trooooppooo buoni? (Accipicchia mi sà che fà rima con cogli..i)...Sigh.... Baci a te Libby.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sicuramente hai ragione e altrettanto sicuramente sta gente c'è un po' dappertutto.... io mi sono sempre detta che se vuoi bene ad una persona, in amicizia, devi accettarne pregi e difetti. E ancora lo penso. Finchè i difetti non fanno passare per ebete però....
      Ho sempre detto di lui "E' fatto così... o lo si accetta o si evita di essergli amici!"
      Ecco... evito!

      Elimina
  8. diglielo Libby, non hai nulla da perdere. L'ingratitudine mi fa tanto arrabbiare, gli approfittatori ingrati sono un'arma di distruzione di massa.
    Tu gli dici: ah adesso ti ricordi che esistiamo, perchè hai bisogno?
    bye bye
    e vedrai poi come starai meglio, ma di brutto proprio!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dovrei infatti. Ma non lo farò... se è vero che l'indifferenza è l'arma migliore, credo che adotterò la sua stessa tecnica. Io non ho bisogno di lui... lui di mio marito si, è capitato. Può essere che un giorno non sia più disponibile nemmeno lui no?

      Elimina
  9. Capisco bene quanto si possa soffrire, vedo però che hai ormai inquadrato il soggetto.
    Certo è un peccato, fa male, ma ti assicuro che poi arriva il momento in cui lo cancelli definitivamente e allora diventerà solo un emerito estraneo.
    Peccato davvero però, il suo discorso me lo ricordo bene e sembrava anche sincero...la gente non la capirò mai.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Siamo in due e se devo essere onesta, io il suo discorso non lo ricordo.... tanto per farti capire quanto poco gli ho creduto. Forse inconsciamente sapevo esattamente cosa aspettarmi!

      Elimina
  10. Certe persone non meritano nulla, men che meno la nostra sofferenza, figuriamoci, e a ben guardare neppure la rabbia, che è un sentimento che ci procura stress... quindi, per quanto è possibile, indifferenza, che è la peggior pena che gli possiate infliggere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai ragione, ma a volte le cose diventano incontrollabili, il nervoso e il giramento di balls è inevitabile. Ma ora sono decisa a coltivare nuove amicizie e quelle false e inutili, lasciarle andare lontane!!!

      Elimina
  11. Non farmi parlare sulle amicizie. Non farmi parlare. Non farmi parlare.
    Ecco, ci siam capite.
    Cmq più di una qui ha nominato il fatto che era anche gente invitata ai matrimoni... che bello, mi sento meno cogliona;-) no perché certa gente ti fa sentire così!!! Ma non farmi parlare che è meglio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Cara Liz, qui puoi parlare e dire tutte le parolacce che vuoi!!! Però si, questi fantomatici amici sono stati tra gli ospiti del mio matrimonio... si può essere più ciechi, scemi e coglioni?
      Immagino di si!!!

      Elimina
  12. concordo con l' indifferenza! xò niente rimpianti, se ti sei comportata così è x' ci tenevi, ci credevi, ti fidavi..è un pirla, bene ora l' hai capito e agirai di conseguenza, sul passato non possiamo nulla ma sul presente possiamo molto.. l' importante è che non tornerai più sui tuoi passi x' richiesti una sofferenza ancora maggiore! nella vita non si smette mai di imparare.. ma tutto questo ci fa crescere! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La cosa peggiore è rendersi conto che tutti i gesti che ti sembravano fatti con sincerità, era solo l'ennesima parte recitata perchè in quel momento servivi!
      Pace e bene.... almeno adesso lo so e forse non ci ricadrò di nuovo!

      Elimina
  13. Taglia tutti i ponti, cancella il numero dal telefonino, imponititi NO secchi e tassativi ad ogni eventuale richiesta... e magari recupera invece l'amiciziadegli altri sventurati che c'erano cascati prima di e e che in buona fede avevano cercato di dirtelo... ma non è facile, lo so!

    RispondiElimina

Le vostre perle...