domenica 11 novembre 2012

Gente da week end.

Sabato mattina mi sono svegliata presto per portare a termine entro la domenica sera, diverse cose che avevo in mente. A onor del vero non sono riuscita a fare proprio tutto, ma buona parte si.
Il tempo non è stato amico, anzi, a Vicenza si è sfiorata l'inondazione del 2010!

Sabato mattina però c'è stata una tregua e dopo aver stirato qualcosina, sistemato delle foto e fatto due pulizie di numero, io e mio marito siamo andati in posta, in farmacia, al mercato e da OVS a guardare gli altri che facevano acquisti.

Sabato mattina ho più che altro osservato le persone.... traendone delle conclusioni poco lusinghiere. Mi sa che sono diventata troppo critica eh.

Ma partiamo dall'inizio.

IN POSTA

L'unico motivo che mi porta in posta solitamente, è la spedizione di pacchettini contenenti le mie creature che han trovato casa. Così sabato verso le 10.30 mi sono messa comoda comoda seduta col mio numeretto in mano.
Di solito mi capitano due cose in posta.... o il numero prima del mio è di un moretto (inteso come persona di colore) che non capisce una fava di italiano e per una raccomandata ci impiega 40 minuti, o la vecchietta di turno che senza biglietto chiede di poter parlare con l'omino dietro al bancone "un attimo, che devo chiedere solo una cosa"... e l'attimo si trasforma in almeno mezz'ora!
Ieri mattina m'è toccato il moretto. Il povero ragazzo pretendeva di ritirare una raccomandata del fratello senza delega e non capiva un tubo di quello che gli veniva detto dall'operatore.
L'operatore spiegava cosa fosse la delega e il moretto capiva fischi per fiaschi e quindi con pazienza ho iniziato ad osservare.
Personaggio n. 1: un tizio sulla quarantina, anche discreto, entra in posta e si mette vicino a me. Scarpa sportiva, giubbino pesante e jeans.... con mutanda a vista! No vabbè dai, c'hai 40 anni dove vai col boxer con i fantasmini gialli a vista??????
Personaggio n. 2: un ometto sui 45 entra in posta, prende il numero e mi passa davanti... in ciabatte aperte..... senza calzini, col risvolto dei jeans tirato su. Camicia in flanella a quadroni blu e giubbino anti pioggia arancione fluo! Vabbè, credo che la moglie non l'abbia visto uscire in quelle condizioni... me lo auguro almeno.
Personaggio n. 3: un indiano entra in posta, prende il numerino e mi passa davanti. Io svengo per la puzza.... ho perso i sensi finchè non mi hanno chiamata al bancone per le raccomandate.

IN FARMACIA

Dopo un breve giretto al mercato, andiamo in farmacia dove la gente è in fila come al banco dei salumi al supermercato... 40 €, tanto per gradire, ne ho spesi meno al frutta e verdura mezz'ora prima!!! C'è da sperare di stare sempre bene, altrimenti crepi e non sai manco chi ringraziare!
Una signora parlava col giovane farmacista, non è il mio tipo, ma sicuramente era il suo. Sbatteva le ciglia che parevano un ventaglio e lui tutto imbarazzato dalle battute allusive della tizia, cercava di fare l'amichevole, ma senza cogliere le sfumature.
Certe donne non hanno ritegno!

DA OVS

Ma la parte più interessante della mattinata è stato il giretto da OVS.
No care amiche, non vi farò l'elenco di acquisti perchè non ne ho fatti e nemmeno delle cose che ho visto perchè non potendo spendere, NON guardo nemmeno.
Ci siamo andati perchè il mio meraviglioso marito mi ha regalato un pigiama in pile. IO ADORO I PIGIAMI IN PILE... ho sempre freddo, da settembre a giugno, quindi lui SA che con quelli ci prende sempre.
Insomma, andando a naso ha preso una M, una volta a casa me lo ha fatto provare. Nessun dubbio sui pantaloni, ma gli pareva che la maglia mi andasse leggermente stretta, così per sicurezza ha voluto che mi provassi la L . Entriamo e prendiamo la taglia più grande, poi ci dirigiamo verso i camerini.
QUATTRO camerini per tutto OVS donna, ovviamente tutti e 4 occupati. Mi metto lì con pazienza e aspetto.
Da un camerino sbuca una testa mora, sta cercando qualcuno. Dal camerino a fianco esce una tizia con addosso un abito con etichetta a vista e si mette a conversare amabilmente con l'amica e a commentare come le sta la maglia nera che ha addosso... il tutto occupando il camerino ovviamente. Dalla maglia nera passiamo al copri spalle "Perchè non provi quello nero traforato?... Ti sta bene... !" "Si ma ne ho uno simile.... che dici? E poi è corto!" "Beh allora metti l'altro più lungo e senza buchi... ma non sarà troppo castigato?" "No ma hai presente i pantaloni che avevo ieri... secondo me è più adatto..." "Si si vero. Ah hai visto come mi stavano i capelli ieri sera? E bla bla bla bla...."
NO CAZZO SCUSATE.... volete anche una tazza di té con i biscotti, mentre siete tutte e due fuori dai camerini a farvi i beati cazzi vostri e altre 3 persone aspettano?????
"Guarda ora mi provo l'abito sul marrone, secondo me mi veste meglio..." "Ah si provalo..."
Spariscono entrambe, mentre beatamente io e mio marito ci guardiamo e lui ridacchia indignato. Gli dico "Amore, non dobbiamo far fede sull'intelligenza altrui... non tutti fanno un giusto uso del cervello, mi verrebbe da estrarle dal camerino per i capelli, ma sono ZEN, oggi è sabato e non ho voglia di incazzarmi!".
Mentre aspetto una signora mi si affianca con una maglia, anche lei in attesa del camerino (tengo a precisare che è arrivata almeno 6/7 minuti dopo di me).
La tizia del copri spalle traforato esce e la signora le chiede se il camerino è libero e ci si infila............
A quel punto c'era poco da essere ZEN, m'è scappato un porco!!!
Voglio dire.... stronza di merda, arrivi lì e vedi che sto aspettando con la maglia in mano, pensi che sia lì per far pubblicità alla marca del pigiama??? Non t'è venuto in mente che cazzo... c'ero prima io????

Presa dai miei 5 minuti classici sono uscita dalla zona camerini dicendo a mio marito "Vieni con me!" ho sbattuto addosso ad un tipo che sostava in mezzo alle balle non si sa bene per cosa e mi sono messa davanti alla parete dei pigiami..... mi sono tolta tutto (sono rimasta in canottiera Tezenis blu e reggiseno in tinta) e mi sono provata la L del pigiama... che mi era pure grande.
Dopo di che sono uscita smadonnando con le due sceme del té e biscotti e con la zoccola che mi ha ciulato il camerino.

No ma davvero? Solo a me capitano ste cose???  Sono tornata ZEN non appena sono uscita, ma qualche stramaledizione queste se la son presa.

Abbiamo concluso il week end sotto la pioggia torrenziale, esondazioni in paese (non nella mia zona grazie al cielo), nel paese dei miei genitori e in vari punti in città, fortunatamente senza troppi danni.
Ora attendiamo domani (si vi sto scrivendo di domenica sera...) che sicuramente ci sarà il sole... del resto, è lunedì no?

Vs Libby

18 commenti:

  1. Qui piove ancora...
    e mi chiedo se l'educazione sia un optional da richiedere al momento del concepimento, assieme alla passione per acqua e sapone ed alla pazienza

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Anche qui piove ancora....
      Non so se vada richiesta prima, ma di sicuro qualcuno se n'è scordato!

      Elimina
  2. Tranquilla... anche oggi diluvia... proprio come ieri!
    uando alel sceme dei camerini... ti dovevi far sentire!!!Ogni tanto è capitato anche a me... Non le sopporto ...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda... era pieno di gente e non volevo fare la solita che contesta, non avevo fretta, ma mi rendo conto che l'educazione non è proprio di questo mondo.

      Elimina
  3. qua c'e' la nebbia...io sono ancora in pigiama (di pile) e sto aspettando che martina si svegli per fare colaione dalla tetta!!!:D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaahah.... ecco il pigiamino di pile lo invidio un pochino ora eh!

      Elimina
  4. Ciao Libby... certo che di educazione anche da quelle parti...ZERO!
    Mal comune... insomma... ma le persone non riescono a mettersi nei panni anche degli altri???
    Speriamo che non piova... anche da me, le cose non sono rosee con i vari fiumi... io vicino a casa ne ho ben 3 che sboccano in uno...non ti dico cosa ho visto ieri... da paura! BAcioni e buon inizio settimana.
    P.S.
    Ti invio una mail in privato per chiederti delle informazioni su alcune tue "crature". Ciao

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Fede, certo invia pure!!
      Guarda davvero, poi le donne sono delle capre il più delle volte e più si credono fighe, più sono stronze!!!

      Elimina
  5. Qui ieri ha diluviato, stamattina era grigio ma caldissimo (sai tipo l'afa d'estate? Ecco!) e ora è uscito il sole, naturalmente.... Per il resto, penso che tu sappia benissimo cosa penso dell'educazione scomparsa dal nostro paese!! Solo una cosa: ma perché non hai detto niente alla tipa che ti ha rubato il camerino?? Io non sarei stata zitta, sinceramente!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente? Sono rimasta talmente incredula dal gesto che non ho avuto modo di dirle nulla, non ho proprio avuto il tempo, s'è infilata alla velocità della luce che manco l'ho vista. Avrei dovuto in effetti, ma visti i 5 minuti che avevo l'avrei presa per i capelli ed era ben più avanti di me, come età!!!

      Elimina
  6. No, no, capita anche a me. E non sono sempre zen!
    Baci
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh ecco, forse avrei dovuto picchiare tutti ahahahah!

      Elimina
  7. E meno male che dovevi provare solo un pigiama e non un paio di mutande... ^__^ Complimenti per il lato zen, io avrei morso la signora... queste sono le cose che mi imbestialiscano!! Qui in Maremma siamo in una situazione critica, dopo Massa Carrara, oggi ci siamo noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ho visto il telegiornale oggi, non sai che sofferenza vedere la mia adorata Toscana nella morsa dell'acqua!!!!
      Coraggio, spero fili via tutto liscio!

      Elimina
  8. Sorvolando sul tempo infame che infierisce sempre nel week-end, il tipo in infradito magari ha pensato che era un'ottima occasione per lavarsi i piedi :-D lo dico sempre che la gente non è a posto con la testa.
    In quanto alla tipa che ti è passata avanti, io non sono per niente zen e me la sarei mangiata. Queste sono le cose che mi mandano in bestia :-(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si anche a me, infatti ho rischiato la denuncia denudandomi nel bel mezzo del negozio, aspettavo solo che qualcuno venisse a dirmi una parola..... ahahahah! Avrebbe pagato lui per le colpe altrui!

      Elimina
  9. IO NON SONO ZEN. Quando ci sono giornate nere (come oggi) me ne strafrego dell'educazione e rispondo a tono. Fossi in te le avrei detto aspetta in fila. Quante volte l'ho fatto!!!! però c'è da dire che dipende da dove e quando... ovvio se c'è una che sta per morire seduta stante la faccio passare, di qualunque fila si tratti, e se uno per cortesia me lo chiede ci penso pure. Ma nessuno osi passarmi davanti -.- ho fretta tanto quanto chiunque! Figurati che ieri una stronza mi passa vicino e mi spappola il ginocchio con il suo carrello alchè dopo la ventesima volta mi son partiti i 5 minuti e le ho gridato "cazzo non sono trasparente" si è girata indignata e si è scusata, io di risposta l'ho mandata a quel paese... bah.. la gente è tutta scema ultimamente!
    Ed io... la seguo a ruota libera :D hehehehe

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio spero di non farti arrabbiare... no scherzi a parte, hai ragione. Una volta ero anche io così fumina, poi con l'età sono migliorata, o peggiorata, a seconda di come la vedi ovviamente!

      Elimina

Le vostre perle...