mercoledì 17 ottobre 2012

Lezione n. 2....

Ho perso la seconda lezione del corso di cucito, la scorsa settimana. La cosa mi ha fatto rodere non poco, ma essendo stata ravanata lunedì, era da escludere che io potessi affrontare tre ore in piedi la sera successiva. Così ho chiamato Rosita, l'insegnante, e le ho spiegato la situazione.
Nessun problema, si recupera, magari facendo due lezioni questa settimana.

Ieri sera sono andata alla mia seconda lezione, che in verità era la terza per la prima parte, in cui abbiamo fatto le maniche su carta modello, e la seconda per quel che riguarda il procedimento gonna.

Quindi la prima parte del corso l'ho fatta con le mie compagne, la seconda parte ho fatto quello che loro han fatto la settimana scorsa. Insomma un casino!

Inizio lezione alle 19,30, come il solito tutte presenti tranne le due Principesse, arrivate alle 19.50. Scusate ma i ritardatari li ammazzerei tutti (e mio marito lo sa bene, visto che è uno di loro).
Alle 21.36 ho pregato che qualcuno venisse a salvarmi!
Lo giuro, ero distrutta. Mi pareva di essere lì dentro da un secolo, non mi reggevo in piedi.

Sempre interessantissima la lezione, non fraintendetemi, solo che proprio ero stanchissima, mi sono resa conto che mi stanco con poco e mi chiedevo ieri sera come reggerò 8 ore col Messia e una mole di lavoro e di casino da far paura, lunedì.

Ma parliamo della gonna.
Allora, ho acquistato della splendida stoffa nera un po' elasticizzata, non chiedetemi il tessuto perchè non lo so.
Aghi, filo nero, filo per imbastire, gesso da sarta, cerniera e bottone.
Insomma con ovvie difficoltà (si ragazze non prendiamoci in giro, io sono una capra con ago e filo...) sono arrivata qui....



La gonna è un tubino ad anfora, con stoffa molto scivolosa e semi lucida, la foto magari non rende proprio bene.
Comunque, è completamente imbastita ed ha già tutte le false imbastiture per l'orlo (li vedete i fili in basso?), lo spacco, il posto per la cerniera... insomma, sono andata avanti un bel po'.


Come immaginavo le parti più complesse sono state le pinches o riprese come le volete chiamare. Riportarle dalla carta alla stoffa non è stato proprio semplice e meno ancora il cucirle... ad ogni modo ce l'ho fatta.

Ora... ho la possibilità di fare la lezione che mi manca oggi pomeriggio dalle 14.30, o domani sera dalle 19.30. Rosita mi ha consigliato di andare oggi, quanto meno perchè nel pomeriggio sono di sicuro meno stanca. Ci penserò..... magari vado oggi, magari domani sera. Booo.

Vi dico la verità, mi sono sentita abbastanza impedita ieri sera, ma se arrivo a finire sta gonna... beh vedrete i fuochi d'artificio. Nel frattempo ci ha già detto che la prossima settimana faremo una bella camicia.... eh si, da abbinare alla gonna no?

L'unica cosa che mi perplime è che... mi ricorderò tutti i passaggi per riprodurre copia fedele della gonna che sto facendo?

Meglio che vada a studiare.

Ciaooo

Vs Libby

22 commenti:

  1. io ieri ho iniziato.. mi insegna mia madre.. per la mia prima volta con la macchina da cucire ho attaccato una toppa e rammendato un buco :-) vedremo coaa imparo..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Brava, anche mia madre sa cucire, ma tra i suoi orari e i miei, difficile che ci vediamo anche solo una volta alla settimana.... comunque non mollare eh!!!

      Elimina
  2. Ma dai sei stata bravissima, considerando anche che hai scelto un tessuto non facile da lavorare. Brava!! Fossi in te andrei oggi pomeriggio, secondo me sei meno stanca e rendi di più..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si sono andata oggi pomeriggio, ho diversi compiti per casa da fare per martedì. In più ho cucito... con la macchina, sono andata avanti con la gonna, l'ho anche provata e ho dovuto stringerla perchè sono dimagrita. Sono contenta di come sta venendo eh....

      Elimina
  3. due lezioni e già una gonna!! Bravissima e fantastica Rosita!!! Fatti magari un tutorial per rifarla, potrebbe essere un'idea :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi hanno dato un libro con tutte le istruzioni per fare i carta modelli. Oggi ho fatto il carta modello per la gonna svasata, a mezza ruota, a ruota intera.... a portafoglio, la base è più o meno la stessa, la più difficile è proprio quella che ho deciso di fare io... il tubino.
      Ho in mente di provare a farne un'altra, presto, per non perdere la mano e per non dimenticare i passaggi.

      Elimina
  4. che brava che sei, e pensare che io ho la mamma sarta, che da anni prova ad insegnarmi, ma ho un rifiuto spontaneo a questo tipo di lavoro...!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oh anche io, sempre avuto. Poi mi sono resa conto che può tornarmi davvero utile... e quindi mi sono decisa.

      Elimina
  5. Caspita, ma possibile che dopo due lezioni tu abbia già fatto una gonna???? Sono senza parole e davvero ammirata.. te l'ho detto che una creativa come te, dopo un corso di cucito, va a finire che produce una collezione di abbigliamento!!! :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No ma figurati, guarda che mica l'ho fatta da sola eh... l'insegnante mi segue passo per passo, non so se riuscirei a riprodurla, infatti ho in mente di riprovare. Vediamo cosa mi esce.

      Elimina
  6. Confermo che credo tu abbia scelto un tessuto anche non facile da lavorare!:) brava!! Magari non sarai mai una Sarta nata ma con la giusta pratica si impara a fare qualcosina di ogni cosa!son davvero soddisfazioni^__^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si è il mio obbiettivo infatti, riuscire a riparare, fare orli, le tende.... niente di troppo complesso. La gonna è la cosa più facile di tutte.

      Elimina
  7. Ecco una cosa che vorrei fare anch'io..... magari quando andrò in pensione... se mai riuscirò ad arrivarci alla pensione..........
    Ma la gonna l'hai fatta per te??????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si si sulle mie misure. Ci siamo prese le misure la prima lezione e abbiamo fatto i carta modelli per noi.

      Elimina
  8. Alla più brutta la puoi sempre usare come un poncho!
    Raffaella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mmmmm no, troppo stretta, non mi passerebbero le spalle.

      Elimina
  9. brava... io non so nemmeno cucirmi un bottone!( mia nonna mi uccide se mi sente!!!)
    quanto ai ritardatari... anche io li detesto!!! Sono una super puntuale di natura...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Destinata anche tu a soffrire allora. Io ho un marito che è un ritardatario cronico.... come minimo ritarda di 25 minuti, non meno. Mi fa andare in bestia!

      Elimina
  10. Libby....che tenerezza la tua gonnellina. Me ne fai una dopo ???? Non so come possa insegnarti la camicia (difficilissima a mio avviso) resta vero che io stetti mesi nella gonna, nei TIPI di gonne....perche ce ne sono parecchi. Ma forse ci ha marciato la mia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh noi abbiamo fatto la base della gonna e da quella abbiamo fatto quella a portafoglio (cartamodelli intendo eh) la svasata, ruota intera, mezza ruota, a 8 e a 6 pannelli.... poi il procedimento per riportarle su stoffa è uguale per tutte. Non so come voglia procedere... forse non ci farà fare la camicia, ma una maglia ... booo vedremo!

      Elimina
  11. Sei sicuramente più brava di me.. :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaah.... si ma a me stanno insegnando eh se non sarebbe stata una bella battaglia la nostra.

      Elimina

Le vostre perle...