giovedì 20 settembre 2012

Mamme che sanno troppo...

Che io mia madre la amo profondamente e senza dubbio alcuno, ma a volte la strangolerei con le mie stesse mani.
Che lei mi accusa di essere uguale a mia zia Squalo (questo potrebbe essere tema per un altro post, ma il soprannome vi deve dire molto!) ma a conti fatti la saccenza alberga anche le sue budella.

Mio marito è nuovamente a casa. Aimè!
Il settore in cui lavora è così, il tessile, straore (non pagate) durante 6 mesi e poi un mese a casa in ferie per il cambio stagione. Ecco ora siamo tra il cambio stagione e la fine del contratto di lavoro, in scadenza il 23 ottobre.
Domenica a pranzo si parlava appunto di lavoro e di opportunità e alla domanda di mia madre (che sembrava più un'accusa che una semplice richiesta) "Ma sta cercando?", le ho risposto che si, ovviamente sta cercando, risponde a inserzioni, manda CV, insomma le cose che si fanno per cercare lavoro.
Lei sbotta, mia madre, quasi saltando sulla sedia e io che la conosco è segnale che ha voglia di rompere le palle "No scusa, lo sai che io quello che ho da dire lo dico!" (figurati se qualcuno la tiene....non ha filtri quella donna).
Alzando i decibel nel volume della voce, e nessuno di noi ha problemi di sordità, parte con un pippone apocalittico sul fatto che per trovare lavoro si deve andare a bussare alle porte, a far vedere la faccia, si bussa, ti aprono e tu devi dire loro "Io sono il tale, son fare questo, questo e questo vi serve personale?".
SOLO così si trova lavoro.
Aggiunge "Se a me arriva un CV, lo leggo e poi dico - a questo non interessa tanto lavorare se non si presenta nemmeno a far vedere il muso - lo straccio e lo butto, è così che fanno!"
Io, che alla fine sono figlia di mia madre, ho sbottato in ugual misura dicendole "Scusa.... quando è stata l'ultima volta che hai cercato lavoro tu? No visto che pare tu sia esperta!!!"
Lei risponde che tre anni prima lo cercava.... poi vien fuori che dove lavorava l'hanno indirizzata nella ditta dove lavorava la figlia della sua migliore amica e da lì non s'è più mossa. Ecco, io direi che non si può ritenere valida come ricerca di lavoro no? Ergo, l'ultima volta che mia madre ha cercato veramente lavoro, è stato circa 20/25 anni fa, non meno.
Ricordo che al tempo non esistevano cellulari, internet e agenzie interinali. Si cercava leggendo le inserzioni sui quotidiani e telefonando, mandando CV o presentandosi direttamente in ditta, proprio come lei ricorda.
Si ma 25 anni fa!
Oggi se ti presenti nelle ditte ti ridono dietro un mese.
La sua insistenza fastidiosa si è insinuata nelle mie sinapsi, facendomi sollevare un sopracciglio (cosa che non so fare, ma voi fate finta di si) e partire alla carica con un discorso che suonava come "Senti stai lavorando? brava, fatti i cazzi tuoi!", ma il proverbiale intervento di mio padre, che mansueto come una mucca al pascolo le ha detto "Scusa, magari quando cercavi lavoro tu era così, adesso tante cose sono cambiate e lavoro, in effetti non se ne trova!".
Mia madre, che si fa distrarre, ha puntato il fucile verso mio padre ed ha attaccato lui, lasciando stare noi e raffreddando quindi anche il mio spirito. Ovviamente lo ha accusato di lavorare in un posto sottopagato... e che sbaglia, e che al posto suo a lei non andrebbe bene... appunto mamy, se tu fossi al suo posto, ma non lo sei! Io poi i cazzi loro mica li so!

Insomma, se c'è una cosa che non sopporto, sono le persone che lavorano da 10 anni nello stesso posto e che vogliono insegnare a quelli che oggi sono disoccupati, come trovare lavoro. Scusate eh, ma guardate che non è come 10 anni fa, nemmeno come 5 o 4, nemmeno come lo scorso anno. E' tutto molto molto molto peggio e, con rispetto parlando, voi non ne sapete uno stramaledetto cazzo.
Quindi, evitiamo i consigli non richiesti, ammenochè non siano per indicarci dove andare a cercare lavoro!!

Per quanto mi riguarda ho un altro week end di austerity, niente paga di luglio (a parte quel piccolo acconto di 250 euro ricevuto martedì e che ovviamente sono già stati bruciati) e quella di agosto forse lunedì!
Ovviamente non c'è accenno di voler dare una svolta alla situazione, si procede, pieni di debiti e con le banche che martellano come demolitori. La mia vaga speranza di un cambiamento è sfumata.

Pace e amore a tutte.

Vs Libby

16 commenti:

  1. Questo commento è stato eliminato dall'autore.

    RispondiElimina
  2. E' così. Chissà perché sono solo le mamme che non vogliono entrare nell'ottica che la situazione è peggiorata.. e non di poco!!!
    Siamo con la caccotta fino al collo. Loro, che hanno dormito sonni tranquilli fino al momento della pensione, non si rendono conto che noi non sappiamo nemmeno se ci arriveremo alla pensione!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mia mamma è ancora lontana dalla pensione, ma fa un lavoro per cui presentarsi è essenziale, è negli autotrasporti, quindi ovvio che ti presenti nella ditta col tuo furgone, che a loro non frega che faccia hai o cosa sai fare, basta che guidi!
      Quindi ovvio che non riesca a capire di che si parla.

      Elimina
  3. Purtroppo i commenti non richiesti sono una cosa che abbonda, su questa terra, anche quando sono le mamme a farli!! :-) Comunque è un dato di fatto che alcune persone non si rendono conto del cambiamento profondissimo che ha subito il mercato del lavoro in questi anni; e parlo anche di chi vive una situazione "privilegiata", perché ha un lavoro fisso, uno stipendio sicuro, un numero di ore limitato, che non si rende assolutamente conto della fortuna che ha, pretende e si lamenta.. e va beh...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si guarda, ho uno zio di mio marito che da tanti anni lavora in una ditta che è un colosso per la nostra zona, tra l'altro fa un lavoro un po' di nicchia su macchine a controllo numerico, i cui tecnici sono sempre molto ricercati. Mi da fastidio perchè si mette ad insegnare al mondo cosa fare o non fare per cercare lavoro. Mi chiedo cosa ne possa sapere lui e come si permette di giudicare sua morosa o suo nipote che annaspano nel mercato insieme a centinaia di altre persone. Son tutti scemi secondo lui!

      Elimina
  4. Mamme e zia (nel mio caso) le ignoro, visto che fanno le casalinghe da 30 anni e sentono della situazione in Italia solo dalla televisione.
    Quindi mi faccio una risata grossa e le lascio parlare.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ma mia madre non fa la casalinga, lavora anche lei, anche se in un ambiente totalmente diverso dal mio. Solo che se non sai di che parli, non mi venire a dire cosa facevi tu 25 anni fa, è assurdo!

      Elimina
  5. Ne abbiamo parlato ieri e direi che chi non ha necessità di trovarsi un lavoro in questo momento, non ha proprio idea della situazione.
    Andare a suonare alla porta per chiedere lavoro è la cosa peggiore che si possa fare...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non so se sia la peggiore, ma di sicuro non è che ci fai una bella figura. Il mercato è cambiato, il modo di vedere e cercare lavoro è cambiato. Il punto è che mia madre aborra la tecnologia, è rimasta a 25 anni fa. Senza cattiveria eh, è tutt'altro che stupida, solo che non concepisce che si possa mandare un CV senza bisogno del piccione viaggiatore!

      Elimina
  6. Questo è niente... tu pensa che il mio ragazzo sono due anni che alterna lavori brevissimi (con fregatura finale) a periodi di disoccupazione da deserto totale. Agenzie interinali le abbiamo girate tutte, abbiamo bussato la porta atutte le ditte, non c'è verso. Si può andar via, certo, ma chi paga? Io, con quei quattro soldi che prendo (che poi sono quattro in senso lato, perché lavoro pochi giorni, se lavorassi sei giorni su sette prenderei una bella paga)?
    E mia madre, cos'ha il coraggio di dirmi? "Fino a quando lo dovremo mantenere?" Dovremo? Parli per me in plurale maiestatico, o parli per te? Una volta ho abbozzato, due, tre, poi sono saltata per aria: "Scusa, ma allora fai così: smetti di pagargli le sigarette (unico vizio che ha, e fuma pure poco" "Ma non gliele compro io" "E smetti di pagarmi le bollette, e la legna per l'inverno" "Ma quello paghi tu" "E non farmi più la spesa!" "Ma quella la fai tu" "E allora come katzo lo mantieni sto uomo che pago tutto io, si può sapere??" "No ma dicevo per dire." Anche io. Poi magari mi fa qualche spesa e non vuole i soldi. E poi me lo rinfaccia quando meno me lo aspetto. Sì perché anche per lei il lavoro si trova cercando in ogni dove. Peccato una cosa... che Madame è pensionata, ma no da ieri, da ben cinque anni, e prima lavorava con mio padre, quindi la sua ultima ricerca di lavoro risale, sai a quando? Al 1974. E peraltro lavorava per il fratello di suo padre, quindi sai che sforzo disumano per farsi assumere. Sai che c'è? Che le madri sotto sotto non sono in grado di accettare i nostri uomini, e al minimo errore, o al minimo disappunto, zac, attaccano, perché nel loro cuore, o siamo sempre bambine da proteggere, o vorrebbero (questa è mia madre) tornare al 1800 e fare i matrimoni combinati con uomini scelti da loro. L'importante è fregarsene, fregarsene e fregarsene. Se vuoi continuare ad avere un buon rapporto con lei... altrimenti sarà una lite perenne, provare per credere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No no ma sono certa che hai ragione, infatti io limito le confidenze alle stronzate, giusto per non creare casini. I fatti miei e di mio marito, ammenochè non siano cose divertenti o novità positive, evito di dirgliele. Per prima cosa perchè si preoccupa, per secondo perchè alla prima occasione, come dici tu, zac!!!

      Elimina
  7. anche la mia mamma è una fervente credente del "bussa porta a porta sennò non ti prendono".
    La mia mamma è casalinga da 35 anni

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco... ma il bello è che lo dicono anche convinte, sicure che a 35/40 anni siamo mentecatte e ste cose non le sappiamo. La mia poi va ad umori. Se le dico che non mi pagano, mi tira un pippone su cosa aspetto a cercare altro, se le dico che sono stufa che non mi paghino e che voglio andarmene mi dice "si ma cosa vuoi trovare e dove vai!" mettersi d'accordo no eh?

      Elimina
  8. Io però ho trovato due volte lavoro facendo come dice tua mamma, e nessuno mi ha riso dietro ;)
    Il miglior motore di ricerca è jobrapido, ma presentarsi di persona nelle agenzie e nelle aziende funziona sempre.
    In bocca al lupo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Giuro che le volte che ho fatto così non ho mai ottenuto nemmeno uno straccio di colloquio!

      Elimina

Le vostre perle...