lunedì 9 luglio 2012

Pazzi per la spesa... considerazioni.

Chi di voi conosce Real Time alzi la mano...
Inutile far finta di nulla, noi donne siamo delle adepte, delle appassionate. Su Real Time fanno tutta una serie di programmi, più o meno istruttivi, più o meno piacevoli, che volendo ci tengono occupate un'intera giornata. Lo ammetto, è quello che ho fatto ieri, guardare Real Time.
Non avevo mai visto Pazzi per la spesa, ma ne avevo ovviamente sentito parlare, così ieri sera ho sacrificato i "meravigliosi" programmi tv della serata e dopo aver guardato Com'è fatto?, mi sono messa comoda e ho guardato Pazzi per la spesa.

Dopo le due puntate in replica, quelle prima tv le fanno al venerdì sera alle 23.05, ho fatto alcune considerazioni.
A parte rimanere abbastanza scioccata per i conti astronomici ridotti quasi a zero, come poi dovrebbe essere, mi sono posta alcune domande.
Una famiglia di 4 persone, quando consumerà 40 vasetti i yogurt, che solitamente hanno scadenza entro 10 gg? Una signora aveva nella sua enorme dispensa, ben 200 vasetti di omogenizzati per la sua bimba di un anno.... ha intenzione di farle mangiare quella roba fino ai 15 anni?
260 scatolette di Tic Tac all'arancia... 400 bottiglie di bevanda energetica, 495 barrette energetiche per sportivi, 95 scatole di caffè in polvere, oltre 75 scatole di cereali....

Allora, a parte che ci vuole un angar per stipare tutta quella roba, ma.... e le scadenze?
Trovo abbastanza intelligente prendere i detersivi, la carta igienica, la carta da cucina, tutta una serie di prodotti che non hanno scadenza, ed averli quasi gratis è una gran cosa, con quello che costano, maaaa.... la roba che scade? La roba che ha scadenza anche a uno o due anni? Davvero c'è risparmio nell'acquistare quantità industriali di merce, per poi rischiare di non consumarla entro la scadenza?
Una coppia di sorelle hanno preso 50 scatole di gelato.E quando le mangiano tutte?
Un bambino ha chiesto alla madre di prendere uno snack, ma la madre gliel'ha fatto riporre perchè non era nella lista. Costo dello snack 79 centesimi.
A me pare più una malattia, più che vero desiderio di risparmio. Quello che non ho capito è... perchè non prendono meno roba? Se un conto di 1194 dollari, si è ridotto a 25.75 dollari, non poteva prendere merce per 300 dollari e spenderne 10?
Non so se mi capite.



Altra considerazione.
Non so come funzioni negli Stati Uniti, ma qui quelle cose non si potrebbero mai fare. Per prima cosa non credo esistano i Coupon o i buoni nelle quantità e qualità che hanno oltre oceano, e poi, cosa da non sottovalutare, col cazzo che al mio supermercato mi fanno 32 conti separati. E non credo nemmeno sarebbe possibile utilizzare tutti quei buoni, perchè qui non sono cumulabili, quelli che trovi. Al massimo trovi il 3x2 o i famosi 50 centesimi in meno su un singolo prodotto, tipo lo shampoo o la crema mani.
Anche l'acquistare solo la roba in saldo non mi piace tanto. Cioè... io sono affezionata a certi prodotto e onestamente consumo sempre e solo quelli. Tipo la pasta... io mangio solo De Cecco. Ovvio che se mi invitano e mi fan la Jolly va bene comunque, ma a casa mia prendo solo quella.


Insomma, ora voglio le vostre considerazioni in proposito.

C'è da dire che noi italiani non siamo molto educati al risparmio. C'è poco da fare, siamo una generazione del benessere (magari non ora, ma lo siamo stati) di quelli che girano con 2 cellulari, che hanno due auto e uno scooter in garage, di quelli che fanno shopping, che vanno in vacanza. Siamo viziati e sinceramente (e io parlo per me, ma non credo di essere l'unica) i buoni sconto manco li guardo!
E' un male forse....anzi sicuramente, ma quando la tua testa per anni ha lavorato con l'input "ma si compriamo che non c'è problema", ora è un po' difficile educarsi al risparmio perchè non si possono più buttare i soldi.
Non ce n'è ragazzi, qui siamo messi sempre peggio.

Vs Libby

AGGIORNAMENTO DELLE 14.25: Sono davvero contenta di aver scritto questo post, leggendo i commenti di Pink e di Paola, ho scoperto che anche nel nostro piccolo, anche nella realtà italiana, sta cosa SI-PUO'-FAREEE.... Vi consiglio quindi di andare a leggere i loro commenti, c'è sempre da imparare! Quindi, gambe in spalla e tutte a caccia di scontiiii....
Grazie infinite ragazze per avermi contraddetta!
^__^

30 commenti:

  1. Concordo con te che la merce a scadenza in quantità industriali non è sensata. Però hai anche ragione sul discorso buoni: io ho i ticket restaurant che mi avanzano perchè mangio quasi sempre in ufficio e quando faccio la spesa posso usarne fino a un massimo di 30€ e non sempre, dipende anche da cosa ho comprato.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che da noi è molto regolamentata la cosa, andare al supermercato e spendere 1500 euro di spesa per pagarne 25... è IMPOSSIBILE!

      Elimina
  2. Non conosco il programma che hai citato e quindi, in merito, non posso dire nulla, però, effettivamente certe offerte sono solo specchietti per le allodole. Io dopo anni, ho imparato che le grandi quantità, le prendo solo per i non alimentari (detersivi & C.) perchè per gli alimentari rischi veramente di buttare cose scadute perchè non hai fatto in tempo a consumarle. Noi poi non siamo una famiglia numerosa, solo in tre, quindi evito di riempirmi il frigorifero e la dispensa.... a parte gli spazi, rischi veramente di tenere lì cose che poi non utilizzi....... tempo fa ho trovato un vasetto, di non ricordo più cosa.... scaduto da otto anni!!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ostia.... ahahahah!
      Noi siamo in due e a parte le cose con scadenza molto lunga e i detersivi, direi che non prendo nulla in grandi quantità. Mi limito una volta ogni 2/3 mesi ad andare in un grande supermercato dove fanno dei prezzi molto buoni e faccio il pieno. E per pieno intendo che prendo 2 pezzi per o 3 pezzi per, non di più!

      Elimina
  3. Concordo, nemmeno nella mia famiglia siamo stati educati al risparmio. Andare a far la spesa è sempre un "mah, vediamo di cosa ho voglia oggi" e se mi chiedi il costo del pane al chilo, ammetto di non aver nemmeno una vaga idea.
    Da una parte è una fortuna ma dall'altra mi rendo conto che difficilmente so quanto spendo al mese (lo vengo a sapere solo quando consulto il mio home-banking) e me ne vergogno!
    Ogni 1°gennaio mi convinco che segnerò in un quaderno tutte le uscite ma poi puntualmente non lo faccio!
    Guarirò? Quando vivrò da sola forse si.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Onestamente io per un po' sta cosa del libretto l'ho fatta. Sai quando ho smesso? Quando mi sono resa conto di quanti soldi buttavo via per niente. Dovresti davvero farlo, ti rendi conto di quanti scontrini da 3.50 € o da 9.86 € che alla fine fanno centinaia di euro sprecati. Anche per fare questa cosa ci vorrebbe impegno e sono convinta che servirebbe molto. Io in queste ultime 3 settimane non ho potuto spendere nemmeno un euro perchè non mi avevano fatto la paga. Sono sopravvissuta ed ho fatto un pensiero.... quanti soldi spreco normalmente, se in tre settimane non ho speso nulla e ho comunque mangiato?
      Riflettendoci siamo degli spreconi anche quando pensiamo di no. Se ti può consolare anche io non ho idea di cosa costi la roba. E' grave, perchè significa che compriamo a naso e non con un senso di risparmio.
      Si potrà migliorare credo, ma solo quando l'acqua ci tocca il culo.....

      Elimina
  4. Lo abbiamo guardato anche noi! E siamo giunti alle tue stesse conclusioni. Soprattutto nel caso della sorella pazza si tratta di un disturbo ossessivo-compulsivo: il problema lì è che coinvolge anche gli inconsapevoli familiari.
    La madre di famiglia invece era profondamente infelice, visti i risolini isterici e compiaciuti per aver lasciato agli altri clienti gli scaffali vuoti... che vita triste. Trenta ore a settimana per ritagliare e catalogare buoni significa non avere altri hobby né interessi.
    Io uso i buoni di Auchan, quelli con lo sconto sul singolo prodotto, ma solo se è della marca che voglio :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ho fatto il tuo stesso pensiero, giuro. Mi sta benissimo che una persona cerchi di risparmiare il più possibile, mi sta bene che uno utilizzi i buoni e gli sconti e anche che acquisti solo la roba in offerta, ma quella che han fatto loro è razia di prodotti che non credo riusciranno ad usare. Avrei preferito mi facessero vedere una madre di famiglia che va a fare una spesa di 200 euro spendendone 100, avrei apprezzato di più e sarebbe stato più sensato!

      Elimina
  5. io resto allibita a vedere queste cose.
    Di fresco in quei carrelli c'è ben poco e se noti chi fa queste cose ha generalmente un 4/5 taglie in +. Grazie a conservanti e cattiva educazione alimentare. Perche cattiva lo è. Non si può comprare tutta quella roba. La mia spesa e' questa:
    Insalata fresca con verdure varie sempre di stagione (2/3 euro) carne (5 euro a fettina) e gelati solo artigianali comprati di tanto in tanto. Per carta igienica detersivi ecc...ok, ma non scorte che ti cadono addosso.Il giusto. Cambia canale Libby, quel programma fa angoscia. Metti su GEO

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, guarda l'ho guardato per pura curiosità, non sono un'abituè in effetti! Non credo lo guarderò di nuovo, anche perchè hai ragione... ho fatto caso anche io che erano tutte in carne. Credo che certi sconti siano specchietti per le allodole che ti invitano ad acquistare quello che vogliono sia venduto.
      La mia spesa è molto simile alla tua, credo come tutte le persone normali tra l'altro.
      Secondo me a quel livello è malattia!

      Elimina
  6. Ah libby libby, non hai il senso del business. Scommetto 100 a 1 che quella gente si rivende tutto a familiari, amici e vicini. Anche solo a 1 $ al pezzo, cosi non spreca niente e col ricavato si paga una rata del mutuo. Io farei cosi!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ok, ammetto che questa non l'avevo pensata e che può essere un affare, ma a questo punto mi auguro che sia come dici tu, altrimenti mi fanno pena eh!

      Elimina
  7. Be' diciamo che sta settimana erano estreme..una per la squadra di football nel figlio, una per il ricevimento del matrimonio.. Poi certo le loro scorte li farebbero sopravvivere a una guerra nucleare senza avere vestiti sporchi, ne fame.
    Io sono dell'opinione che gli americani siano un po' esagerati in tutto(guarda anche le torte del Boss delle torte). E questo programma e' l'ennesima conferma..

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si quel programma qualche volta mi è capitato di guardarlo, mi sono sempre chiesta quanto costerà loro una torta come quelle che si mettono a fare in 10!! Forse però ha ragione la Candy, magari lo fanno per poi rivendere e io non ci avevo proprio pensato!

      Elimina
  8. Non conosco il programma e non ho capito come fanno a risparmiare. In ogni caso mi sembra una follia comprare quantità industriali di spesa. Io generalmente faccio la spesa settimanale, mi capita di fare scorta di detersivi e affini se c'è l'offerta, se no compro al bisogno.
    Io poi ho avuto mia mamma che comprava scorte all'inverosimile per poi buttare via perchè scadevano, per cui sono contrarissima a comprare in eccesso.
    Il mio risparmio consiste nel comprare i prodotti che di settimana in settimana sono scontati. Non ho una marca preferita, evito quelle sconosciute o scadente, poi la pasta che sia Barilla, De Cecco o Voiello per me vanno bene tutte :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si solitamente io faccio la spesa di quel che mi serve, cerco di risparmiare, tenendo fermi alcuni prodotti, come la pasta o la marmellata. Poi io faccio la spesa al discount, quindi cerco di fare la spesa intelligente, finchè mi è possibile.

      Elimina
  9. Solo una parola: AMERICANI!!! Noi non siamo il popolo del benessere per i due cellulari ed il macchinone ma perchè ci trattiamo bene, sul cibo in primis. Non siamo educati al risparmio SUL CIBO ecchecavolo, mangiamo bene e salutare ed è per questo che ringraziando il cielo non siamo lordosi come loro!!! Certo che le signore si mangeranno tutto il gelato, mangeranno solo quello finchè non è finito con tutto ciò che ne deriva in termini di salute. Io sono d'accordo con te che il risparmio va bene sui detersivi ecc, magari anche sulla pasta che diciamocelo non ha data di scadenza anche se la scrivono per legge. In Italia poi è vero che non ci sono tutti quei coupon, al massimo direttamente al super ci sono le offerte o sui volantini qualche buono sconto da consumare entro tot e per una spesa di minimo x euro. Comunque vedendo queste trasmissioni (sono anch'io una Real Time dipendente) sono sempre più fiera di essere Italiana e schifo sempre di più gli americani!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No a me piacciono certe trasmissioni, gli americani sono maestri in questo e onestamente mi fanno sorridere. Solo che trovo oltremodo assurdo fare la spesa come loro. Che poi sia vero che mangiano schifezze, è assodato.
      Però magari ha ragione la Candy e rivendono parte della roba acquistata ad un prezzo inferiore che al supermercato e superiore a quello che l'han pagata. Se pensi che c'è gente che dedica 30 ore la settimana alla ricerca dei coupon... è praticamente un lavoro... Mah!

      Elimina
  10. Non ho mai visto il programma di cui parli, ma mi sembra che certe cose (strane!) siano prerogativa degli americani!!! :-) Ovviamente cosa ci fai con 50 scatole di gelato??? Salvo che tu sia in una caserma, un albergo, insomma, una struttura con grande passaggio di persone.. ma se sei un privato, con una famiglia normale, lo yogurt scade, come tutto il resto.. io cerco di fare "magazzino", ma limitatamente, per cui compro qualcosa di alimentare giusto per stare sicura che non rimarrò col frigo vuoto, con scadenze il più lontane possibile, e qualcosa di non alimentare (detersivi, dentifricio, ecc.), ma sempre un minimo, perché casa mia è minuscola, dove le metto le cose????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si appunto, ma al di là del posto dove tenere la roba, che se uno non ne ha, non ha molto da fare, capisco l'acquisto del dentifricio, delle spugne per i piatti, dei detersivi... ma lo yogurt? I gelati? Maionese e senape...? Mah!

      Elimina
  11. Libby devo sonoramente contraddirti e ne ho le prove: MIA SORELLA. Precisiamo che quella trasmissione è americana e perciò ESAGERATA. E da noi non è oggettivamente possibile ridurre a quasi zero una spesa perchè non abbiamo proprio la mentalità.

    Ma fare una spesa risparmiando è possibilissimo. Di sicuro, devi cambiare approccio e usare un metodo quasi scientifico.

    L'esempio è mia sorella, che si è messa ad analizzare la situazione americana e quella italiana e ha trovato un giusto compromesso.
    Ha portato anche me e l'ho provato sulla mia pelle. Dopo aver analizzato i volantini siamo andate nel supermercato che, per quel periodo, aveva i prezzi più bassi o l'offerta migliore. Avevamo i buoni (ci sono Libby, ci sono) e abbiamo cominciato: la soddisfazione più grande? 8 kinder pingui pagati 1.03. Allora: il prezzo originale era 2.64 la confezione. Nel supermercato, però, era scontato a 1.53 e c'era anche l'1+1 quindi ho preso due confezioni a 1.53. Avevo lo sconto di 50 centesimi sull'acquisto di due confezioni, quindi ho portato via 8 kinder pingui a 1.03!
    OVviamente ci vuole un po' di metodicità e contrariamente a quanto scrivi, l'offerta c'è quasi sempre su prodotti di marca perchè anche io, come te, preferisco certi alimenti.
    I buoni non sono cumulabili tra loro, ma puoi usarli su ogni singolo prodotto. Cioè: 10 coupon = 10 bottigliette di shampoo scontate.

    I coupon si trovano dovunque e soprattutto on line: basta cercarli. Io sto seguendo mia sorella, maestra nella materia, e l'ultima novità è che mi sono assicurata 3 mesi di bravacasa gratis!!
    Dimenticavo: mia sorella sta con un cuoco e quindi l'alimentazione è parecchio sana.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Fantastico!! E sono contentissima che tu mi abbia contraddetta in effetti. Ok a livello americano sapevo anche io che non sarebbe stato possibile, ma mi consola il fatto che esista un sistema anche da noi! Magari i Kinder m'interessano poco, ma in effetti studiandoci un po' magari qualcosa si trova.... Grazie comunque Pink, perchè anche a questo servono i post no? Ad essere contraddetti... che poi, io ho scritto da ignorante eh, nel senso che non mi sono messa a cercare se da noi ci fosse o meno la possibilità di fare una cosa simile. Di sicuro però non è "liberale" come negli States.... loro la sanno lunga...

      Elimina
    2. Ok, ho fatto l'esempio del Kinder perchè mi è capitato con quello, ma è estendibile a tutto il resto... dovresti fare un giro con mia sorella... ieri stava facendo la spesa in base al volantino!! Faceva ridere, ma lei i benefici li vede realmente e io stessa oggi ho preso l'Estathe risparmiando (offerta all'Esselunga più sconto di 20 centesimi!!)!

      Elimina
    3. No no ci credo, ho dato uno sguardo on line ai volantini Carrefour e con un po' d'occhio il risparmio lo vedi di sicuro...

      Elimina
    4. fa attenzione perchè tra i volantini di carrefour express, market ci sono differenze! anche tra un Iper e l'altro ci sono tipo ieri ho scoperto che in uno i 40 rotoli di carta della scottex costavano 6.45 e nell'altro 7.54! oppure puoi scaricare i buoni di iper che durano fino o fine settembre o dicembre e quindi puoi aspettare l'occasione migliore.
      da esselunga procurati anche il loro giornale, dove applicano già dei buoni sconto aggiornati poi con altri volantini che cambiano ogni settimana. inoltre tipo bennet fanno due volantini alla volta e mettono i pezzi della settimana negli scaffali principali, però trovi ancora negli scaffali quelli promozionati la settimana prima! puoi scaricare i buoni da vividanone.it oppure ti arrivano a casa con siti internet e utilizza sempre i buoni sconto immediati alla cassa!! e se ti fanno storie alla cassa è perchè non sono "educate" da questo metodo, infatti ormai vado sempre dalle stesse cassiere che mi conoscono e alzano gli occhi al cielo!

      Elimina
  12. Ciao,
    non concordo con te. Io sono una lavoratrice precaria, con figlia piccola e marito con lavoro precario. Quindi i miei tempi di benessere sono finiti. Grazie a "pazzi per la spesa" ho iniziato a considerare i coupon SOLDI, anch'io prima stracciavo quei bigliettini da 20 cent ora invece li colleziono e ne faccio tesoro. La mia spesa più importante è stata da 150 euro poi scontata di 22,50 euro e per 3 settimane non ho piu varcato la soglia del supermercato se non per prendere il pane. Ho scoperto che si può risparmiare controllando i volantini e le offerte del supermercato e poi abbinarle ai buoni sconto. Ho pagato così un fustino di dash actilift da 33 lavaggi solo 2 euro (mediamente costa sulle 9/10 euro), ho pagato 10 shampoo della garnier 16.90 piuttosto che 22.50 e se metti insieme la scorta nell'attesa di un'offerta simile o migliore, ti assicuro che risparmi. Inoltre se riesci ad abbinare l'offerta con un coupon fai come mia sorella che saltella per il supermercato portando a casa a 1,03 euro 8 kinder pingui piuttosto che a 4 euro. Inoltre piu hai marche che ti piacciono, piu puoi controllare meglio quanto vai a risparmiare. Inoltre puoi iscriverti a vari siti dove ti mandano i buoni sconto a casa (ho pagato le 4 pile della duracell 99 centesimi), le cataline del supermercato piuttosto che abbinare lo sconto immediato della confezione. es. il tonno naturale che prendo al mio gatto era in offerta, avevo il buono sconto e inoltre c'era uno sconto immediato alla cassa, l'ho pagato 1 euro!! insomma.. in Italia certo non si può fare la spesa come in america. Puoi prendere conserve di pomodori, io ho una media di 6 kg di pasta barilla nella dispensa (una volta ho trovato l'offerta a 84 cent al kg), piselli in scatola o altre cose a lunga conservazione che non fanno certo schifo! Per la verdura mi affido al fruttivendolo di tutto a 1 euro o la coldiretti e prendo solo frutta di stagione infine per la carne se vai il sabato sera a comprare in negozi dove il giorno dopo rimangono chiusi ti scontano la carne! Quindi noi italiani possiamo fare i pazzi per la spesa, in modo più contenuto e lo fai anche seguendo i tuoi gusti e mangiando sano e vi assicuro che l'unica grassa in casa sono solo io ho una 44!! Quindi quando riuscirò ad avere una scorta come quelle di pazze per la spesa sarò solo felice.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille anche a te Paola, sono contenta di essere stata contraddetta anche da te. Purtroppo ho scritto un post, basandomi esclusivamente sulla percentuale di sconto che ho visto ieri sera, 97%. So che in Italia non è possibile, ma ora che tu e la Pink mi avete dato queste dritte, non mancherò di scavare a fondo nell'argomento e magari tra qualche settimana potrò anche io dirmi... pazza per la spesa!!!
      Che poi, oggi come oggi c'è proprio bisogno di risparmiare.
      Grazie infinite!

      Elimina
    2. Libby.. SONO AMERICANI! E tutto in america è ESAGERATO! Persino la loro coca media è quanto la nostra king!!!!!!!!

      Elimina
    3. Oddio si, ricordo ancora la famiglia incontrata al supermercato a San Francisco, avevano due carrelli, uno con un sacco da 15 kg di pop corn..... non sto scherzando, un sacco alto quanto me!!! Il carrello dietro conteneva invece 8 taniche di succo d'arancio da 5 lt..... da quel momento non ho capito più nulla ahahahah!

      Elimina
  13. scusa paola se mi dai delle dritte sui siti che ti mandano sconti a casa, via email o che puoi direttamente stampare lo faccio anch'io.

    RispondiElimina

Le vostre perle...