mercoledì 25 luglio 2012

Meno fai e meno faresti.

Non so se sia per l'avvicinarsi delle ferie, se sia per la stanchezza o per quale altra ragione, ma non ho più voglia di scrivere, il che è davvero una novità per me, che avrei sempre cose da raccontare.
Forse è che, per alcune ragioni che non vi sto a spiegare, la mia vita in questo momento è in stand by, sta aspettando, anche se non so esattamente cosa.

E' come se tutto fosse fermo in attesa di qualcosa di grosso, qualcosa che ti cambia tutta la prospettiva e poi esplodesse e tu non avessi abbastanza pagine bianche per poter raccontare tutto.
Io mi auguro sia così perchè la conoscerete anche voi la regola del meno fai e meno faresti.
La prigrizia ti assale come un gatto, leggera che nemmeno te ne accorgi e ti ritrovi avviluppata in uno stato catatonico da cui non si esce.

Sono sincera, sono molto stanca, sia fisicamente che mentalmente. La breve vacanza per il viaggio di nozze non ha lenito la stanchezza che si prova in questo periodo dell'anno.
E forse è anche a causa di questo posto e di questo lavoro. Perchè le cose non vanno per niente bene, orde di fornitori che chiamano continuamente per i loro soldi, clienti che non si fanno trovare e non pagano, buste paga che sono sempre un miraggio.
E poi il lavoro in sé, che non c'è. Quindi le giornate non passano mai e mi rendo conto che avrei mille cose da fare a casa, invece di perdere tempo qui, cose che poi, quando sono a casa non faccio perchè sono stanca.
Come un cane che si morde la coda.

Vorrei potervi dire che sono produttiva, io che ho sempre lavorato come una macchina da guerra, ma quando non c'è nulla da fare se non controllare per l'ennesima volta conti e conteggi, ti riduci a non voler fare nemmeno il poco che c'è. Mi disturba la gente che telefona, tra l'altro è l'unica cosa che mi ricorda che sono al lavoro.
Così cerco di ottimizzare e tra una visita su Facebook e un DDT, trovo il tempo per fare ricerca, come la chiamo io.
Tra Pinterest e alti siti cerco e guardo qualcosa, niente in particolare, ma tutto in generale.
Nuove tecniche, nuovi tutorial, nuove idee, che non sembra, ma Natale è vicino e io vorrei fare qualcosa di speciale.

Mentre guardo le artiste della pasta polimerica e penso "ma guarda come pare facile sta cosa!", mi rendo conto che io non riuscirò mai a farla uguale, nemmeno somigliante.
E poi guardo i siti dove ordino il materiale e prenderei tutto, anche se non avrei certo il tempo per fare qualcosa.
Il tempo, in realtà, è tutto quello che ho e che mi manca, non lo trovate assurdo?
Ho tempo da vendere qui e non ne ho mai a casa, una casa che da qualche settimana mi è un po' nemica.

Sarà la stanchezza, il bisogno di vacanze?
Oppure troppe cose che mi tengono in sospeso e da cui dipende il seguito?

Vs Libby

19 commenti:

  1. Io penso che si tratti solo di stanchezza, che hai esaurito le forze, che hai bisogno di un po' di riposo, e che, dopo le ferie, sicuramente ripartirai con più carica! Per quanto riguarda la mancanza di tempo, è un problema reale: ne "perdiamo" tanto per andare a lavoro, tornare, stare lì (a maggior ragione se hai poco da fare!), e non ne abbiamo per ciò che vorremmo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credimi, a volte preferirei aver da fare perchè il tempo mi passerebbe un po' più in fretta. Passare la giornata lavorativa, lavorandone si e no 3 ore è da suicidio!

      Elimina
  2. sei stanca e stare in ufficio ti spappola, capita pure a me che comunque in viaggio di nozze sono stata per un bel po'. Aspettiamo le ferie

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si... che sono comunque sempre troppo poche... ci fosse equità, si lavorerebbero 9 mesi per 3 di ferie, non 11 mesi e 10 giorni per 20 giorni di ferie, se ti va bene....

      Elimina
  3. È la stessa cosa che era capitata a me nell'estate del 2009. Poi la prospettiva, come dici tu, è cambiata.
    Un bacio!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che mi sento abbastanza inutile... ecco!

      Elimina
  4. Hai ragione... come ti capisco... pure se adesso non lavoro, la situazione sembra molto simile!
    Certamente questo tempo "malsano" che cambia spesso, con picchi di caldo ed umidità non aiuta molto... e la stanchezza fisica certo non se ne và con un semplice "arrivederci e grazie".
    Comunque, penso che un desiderio futuro, qualche piccolo o grande cambiamento, riescano in un miracolo... magari ti faranno sentire sferzante di energia e speciale...anche se già lo sei!
    Un abbraccio da Federica.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Federica, io e l'energia siamo lontane anni luce al momento. Sarà il bisogno di rinnovamento o di vacanze o di tempo passato con mio marito senza discutere e facendosi le coccole. Boo, guarda non saprei nemmeno io!
      Un bacione cara.

      Elimina
  5. Sono momenti, poi passano... ti svegli una mattina e magari senza un perchè ti senti piena di energia e di voglia di fare..........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh, diciamo che non è questa la mattina! :-(
      Oggi ho la tristezza cronica!

      Elimina
  6. Oggi come va? spero meglio...................un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Kiss, non particolarmente bene, ma è il periodo....

      Elimina
  7. Natale è vicino?? strano che Lisa non ti abbia fulminata per questa affermazione ;-)) scherzi a parte, posso immaginare come ti senti, passando gran parte della giornata in un posto che non ti dà stimoli se non in negativo...e il periodo, lavorativamente parlando, è una cacca totale. Quando andrai in ferie?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Finisco il 3 agosto.... ieri sera pensavo che il 30 luglio ero in viaggio verso la Toscana... il 3 agosto ero sicuramente in spiaggia. Quest'anno casina casetta, ma non è nemmeno questo che mi intristisce, voglio solo stare a casa a far niente anche, ma non qui!

      Elimina
  8. Arrivati a questo punto si è stanchi e se in ufficio si ha ben poco da fare diventa veramente pesante tirar sera.
    E' capitato anche a me tempo fa di non aver niente da fare in ufficio e pensare a quanto avrei potuto fare se fossi stata a casa.
    Porta ancora un pò di pazienza e poi le benedette ferie arriveranno :-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Qua c'è il rischio che mi taglino anche le ferie, pare diventato di moda!!! Fanculo va'!

      Elimina
  9. cerca di resistere ancora un pochino e poi potrai ricaricarti...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono alla frutta... ma non posso far altro!

      Elimina
  10. Anch'io a volte vengo colta da periodi di grandissima stanchezza mentale e fisica e divento pigrissima. Datti tempo, cerca di rigenerarti e ritrovare le forze. Se non hai voglia di fare nulla non fare nulla, e non odiarti per questo. Io sono sempre attiva ma a volte mi capita di non riuscire a fare nulla, bisogna assecondare il proprio fisico e la propria mente. Spero proprio che tu riesca a fare un po' di ferie, così riuscirai a riprenderti, ne sono certa. Un bacione

    RispondiElimina

Le vostre perle...