lunedì 16 aprile 2012

Il lavoro nobilita l'uomo... e solo lui!

Premetto che solitamente non sono una che bada molto a cosa percepiscono gli altri come paga, non sono mai stata in gara col mondo "a chi prende meglio", per capirsi, ma ci sono cose che mi saltano agli occhi anche non volendo.
Lavoro qui da tre anni tre mesi e nove giorni, e non ho mai chiesto un centesimo in più di quel che percepisco, io sono molto, troppo, fiduciosa nel buon senso altrui e penso sempre che se meritassi di più, me l'avrebbero dato, non ragiono da titolare d'impresa, che elargisce solo se gli viene chiesto un aumento... e neanche sempre.

Comunque... da che lavoro qui, ho visto arrivare e partire ben 4 dipendenti, tutti maschi, tutti italiani, tutti sono stati licenziati per "presunti" cattivi comportamenti, in realtà stavano sul culo al boss e in un modo o nell'altro li ha invitati ad andarsene.
L'ultimo assunto, Skizzo, è un ragazzo dell' 82 che parla come una macchinetta, fatico a seguire i suoi ragionamenti, è costantemente agitato, dà del tu a tutti senza distinzione di età e posizione sociale ed è, a volte, un tantino scortese, specie con le donne.
Insomma... ha iniziato a lavorare con un contratto a termine, il 16 febbraio e venerdì gli è stato confermato il tempo indeterminato.
Non entro nel merito del lavoro perchè NON lavora direttamente con me, immagino sia sufficientemente bravo, se è stato preso no? Il punto è che la sua paga si aggirava attorno ai 7.78 € l'ora, e il boss gli ha ritoccato il compenso portandolo a 10.20 € l'ora..... si avete letto bene. E' passato di livello ed è stato equiparato ad un mio collega che lavora qui da tre anni come me....!
In sintesi, dopo tre mesi, prende 130 € netti in più di me al mese.

Ora... ripeto, io non sono quella che va a contestare, ma a voi non pare eccessiva sta cosa?

Ma vi racconto il seguito.

Venerdì sera viene chiamato in ufficio dalla moglie del Messia, che gli presenta le carte da firmare per la convalida del suo contratto a tempo indeterminato. I documenti altro non erano che una lettera in cui il datore di lavoro comunica la trasformazione del contratto da determinato a indeterminato, con la data di trasformazione, cioè oggi.
Lui si rifiuta di firmare, facendo il diavolo a 4, facendo il maleducato con la signora perchè nel documento non c'è scritto il compenso, che lui non può firmare una cosa così definitiva se la paga non è segnata, che magari si ritrova a lavorare qui per 7 euro e lui "non ci sta dentro". Inutili i tentativi della signora di spiegargli che se si è accordato col Messia, non ha ragione di pensare che la paga sia differente da quella pattuita, ma niente, lui non ha firmato, avvalendosi della scusa, che se firma una cosa del genere e la paga non è come vuole lui, si trova incastrato in un lavoro che non gli permette di "starci dentro" con le sue spese.

Mi è caduta la mandibola!!!!

A parte i toni saccenti e scortesi usati, tanto che la signora, una volta rimaste sole, mi ha detto che se fosse per lei lo lascerebbe a casa all'istante, io mi sono domandata se è tutto normale.
Le pretese le ho trovate sciocche... non ci sta dentro con 7 euro... e se invece dei 10 gliene avessero dati 8? Cosa faceva? Rinunciava del tutto ad una paga perchè "non ci sta dentro"?
Ma sono stata solo io l'idiota a passare da una paga di 1200 euro ad una di 930, per 3 anni (ve la ricordate Regina?), perchè avevo comunque bisogno di lavorare?
Ma saranno le generazioni di adesso ad avere ste prestese e ad avere il culo di ottenere una paga a mio avviso immeritata?
Per quanto sia bravo.... e a detta dei miei colleghi è un gran furbo, un gran para culo e un gran lecchino... non è scorretto equipararlo a chi lavora qui da più anni di lui?

A conti fatti, io sono tra gli anziani della ditta e non mi è mai stato dato un centesimo di aumento, ma va bene, io non l'ho chiesto!
Il punto è che se fossi di pisello dotata, sono convintissima che le cose sarebbero differenti e di molto. Vi basti pensare che per agevolare il boss, sono venuta a lavorare un sabato mattina... non mi è stato pagato, mi ha detto di prendermi mezza giornata di ferie..... Ma allora perchè i miei colleghi vengono pagati anche se fanno 15 minuti in più???
Neanche a dirlo che non ho più fatto nemmeno un minuto in più.... bisogno o non bisogno.

Ho come l'impressione che, come negli anni addietro, il lavoro della donna, almeno in questo ambiente, sia declassato al punto tale che un pivellino arrivato da non si sa dove, prende più della collega solo per avere le mutande più piene...... non so se mi spiego.

Nessuna rabbia, per carità, solo che la trovo una cosa piuttosto scoraggiante...

Libby

25 commenti:

  1. Chi si somiglia, si piglia. Il collega giovane e arrogante va d'accordo con il Messia... arrogante pure lui. Mi è sembrato di vedere il Messia più giovane... e magari a lui questo ragazzo piace proprio per questo. Chi lo sa!

    Cmq si, è ingiusto paragonarlo ad altri colleghi, cmq si, è verificato ampiamente che le donne sono sempre svalutate, cmq si, pure io l'avrei lasciato a casa!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dirò che già dall'inizio, anche con me, Skizzo si è preso libertà che non gli avevo minimamente concesso. Ad un certo punto ho dovuto dirgli "Guarda che non sono la tua impiegata personale, se ti serve qualcosa mi chiedi per favore, come tutti gli altri!". Si sai, aveva il vizio di dare ordini.... Alla fine comunque ha firmato e a tutti gli effetti è "uno di noi"! Che culo eh!

      Elimina
    2. Questo dovrebbe passare da Gio... che i tipi come lui di diverte a metterli in riga!

      Elimina
  2. Lavorop da 12 anni qui e non vedo l'aumento da non so quanti secoli....considera che prendo meno di 1000 €! Il Signore da il pane a chi non ha i denti, l'ho sempre detto!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Uh... si beh dire che dopo 12 anni son proprio pochini eh.
      Pare di si... adesso questo è a tutti gli effetti un nostro collega, speriamo non diventi peggio di quel che è!

      Elimina
  3. Con me sfondi una porta aperta per quanto riguarda questo argomento. Io lavoro in Ferramenta, un ambiente maschile e maschilista in cui mi sono fatta largo negli anni con gran fatica. E la mia paga è sempre inferiore a qualsiasi mio collega maschio, anche l'ultimo magazziniere arrivato, ed io sono 11 anni che lavoro qui!!! Inoltre credo che i ragazzi al giorno d'oggi siano dei gran furbi, non dico tutti per carità, ma tanti si. Pretendono pretendono e ancora pretendono, e quello che mi fa rabbia è che trovano sulla loro strada anche chi gli dà retta. I tipi come quello che hai descritto andrebbero presi a randellate sui denti, starebbero bene sistemati e non assecondati. Cioè....con la crisi che c'è in giro, con tutti i contratti farlocchi a questo viene data la possibilità di un contratto a tempo indeterminato ed ha pure dubbi sulla firma? Che poi scusa anche fosse che non "ci sta dentro" gli converrebbe comunque firmare e, successivamente, trovare un altro posto di lavoro. Non deve mica chiedere il divorzio dopo eh......Eppoi meglio 7 euro che il nulla!!! Davvero non ho parole!!! Io spero solo che abbia vita breve e che si trovi a dover mantenere una famiglia senza neanche un lavoro a 7 euro eppoi capirà da dove arriva!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Hai fatto lo stesso ragionamento che ho fatto io, identico. Con la fame di lavoro che c'è fa pure il delicato. Il tizio in questione non ha famiglia da mantenere, vive con i suoi e si fa portare e venire a prendere dalla mamma a lavorare..... hai capito come mai è così pretenzioso? E non è la prima volta che fa il maleducato con la signora qui eh!

      Elimina
  4. bè che le donne prendano di meno pur facendo il doppio solo perchè hanno una vagina si sa..questo qua al Messia piace perchè è come lui. Io un dipendente del genere non me lo sarei tenuto, per come si rivolge alla clientela in primis, ma evidentemente lui gli ha trovato meriti tali(?) da giustificare l'indeterminato e lo stesso stipendio di quello che è li da molto più tempo.
    Che schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tempo fa ho riferito al Messia, alcune lamentele raccolte dai miei colleghi, proprio nei confronti del nuovo arrivato, ma il Messia ha la tendenza a giustificarlo/difenderlo... temo abbiate ragione, si rivedrà da giovane, che ti devo dire!!

      Elimina
  5. e poi scusate..i giovani di oggi..questo è dell'82 è più vecchio di me..non è un ragazzino è proprio tarato male!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si beh... se calcoli che io ho 8 anni più di lui, quindi qualche anno in più di lavoro... capisci cosa intendo per "giovani". E comunque si secondo me gli manca una rotella...

      Elimina
    2. ok non avevo pensato ai punti di vista diversi sull'età..ma tanto uno come lui sarà cosi a 30 a 40 a 80 anni..

      Elimina
    3. Temo di si... pensa che quando ha fatto il colloquio gli è stato chiesto se è sposato e lui ha risposto "per carità... no no vivo da solo, non ho tempo per certe cose!".
      Sfigato!
      E vive con i suoi comunque...

      Elimina
  6. Penso che la colpa principale sia di certi datori di lavoro che non si comportano in modo giusto e corretto.
    Il mio capo, che è una persona corretta e giusta, l'aumento me l'ha dato....e fa altrettanto con chi se lo merita.
    IL tipo in questione sotto certi aspetti, che pur non condivido, ha fatto bene a contestare. Fidarsi è bene non fidarsi è meglio, anche se, mi domando anch'io, se la paga non fosse stata di suo gradimento cosa avrebbe fatto.
    Cara mia il mondo è dei furbi e di quelli che glielo permettono...questa è la vera ingiustizia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Diciamo che sono d'accordo sulla contestazione se fatta con educazione. Nessuno gli aveva detto di no comunque, semplicemente ne io ne la signora sapevamo degli accordi presi e lui è stato scortese. Pensa che la signora stamattina mi ha detto che lei non vuol più averci nulla a che fare... e la capisco pure. Poi si sa, il mondo è fatto per i furbi e per i disonesti, quindi....

      Elimina
  7. io lavoro qui da 11 anni 4 mesi e sei giorni.
    e a parte l'aumento da contratto dopo 1 anno (nel contratto di assunzione c'era scritto che venivo assunta al livello x e dopo 12 mesi sarei passata a x+1) non ho più visto niente.
    Praticamente tutti i miei colleghi (maschi, ma anche 1 donna single) nel frattempo hanno avuto 2-3 aumenti.
    E io l'ho pure chiesto eh!! ovvio che non col tono del tuo collega, perchè l'educazione viene prima di tutto.
    Il problema, secondo me è che non ho presentato un certificato di menopausa (oltre al fatto che sono incapace di leccare i piedi al capo)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mi sa che hai ragione... bisognerebbe farsi sterilizzare e presentare un certificato, faremmo carriera alla velocità della luce. Certo, se elargissimo anche altro, diventeremmo anche presidentesse del consiglio..... che vita infame però!

      Elimina
  8. assolutamente concordo con chi dice che con la crisi che c'e' fa pure a fare lo schizzinoso...allucinante1 io penso di prendere 7,50 e son pure laureata, che ok non vuol dire nulla eh però per dire che e' assurdo che questo abbia fatto tante storie... io ringrazio di prendere quel che prendo! sono allibita cara...e forse il messia, come dice la claudia, s'e' rivisto da giovane....

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si a questo punto penso anche io. Adesso è qua che fa il grande, il fanatico... lo prenderei a pedate nel culo! Comunque va bene eh.... che prenda quel che vuole, io lo trovo assurdo, ma non sono io a fare le paghe!

      Elimina
  9. Io la vedo così: senza dubbio una sottile discriminazione con noi donne c'è sempre, però è anche vero che magari il tipo dell'82 in questione e l'ultimo sbarbino arrivato in società ( da quanto racconti) ergo...o raccomandato o è amico di se può permettersi di fare il brutto e il bel tempo. Inoltre mi convince di una cosa...più si è accondiscendenti...più ci si approfitta.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sono d'accordo con la tua ultima frase. Lui comunque sa essere un buon lecca culo, tutto qui, per quel che ne so.

      Elimina
  10. oggi mi tocca fare la voce fuori dal coro.
    questo post e i commenti che ho letto sono uno specchietto della nostra Italia: tutti si lamentano, ma nessuno fa niente. io credo che le persone che ci provano, a torto o a ragione (non sto a sindacare sul fatto che questo tipo che lavora con te sia un imbecille, gli imbecilli fanno incazzare pure me), fanno più che bene. sono felice che esistano 'i giovani che pretendono e basta', finalmente qualcuno che si ribella a datori di lavoro schiavisti e dittatori. è ora di finirla di abbassare la testa per paura di perdere il lavoro. io sono una persona normalissima, mio padre è operaio e mia madre casalinga che va a stirare i panni degli altri, chi scrive non è una figlia di papà con le spalle coperte, eppure io non ho mai avuto paura di chiedere e migliorare, e in tutta la mia vita sono rimasta disoccupata un totale due mesi. magari a volte mi sono arrabattata, tantissime volte sono arrivata con l'acqua alla gola, ma ce l'ho sempre fatta, e tu sai libby che ho sempre e solo potuto contare su me stessa.
    ma questo mio non accontentarmi, e soprattutto non avere paura di sentirsi dire semplicemente un NO (xchè se ora tu chiedessi 50 euro in più al messia che fa, ti licenzia? il peggio che può fare è dirti di no), mi ha portato là dove non sono arrivate le mie colleghe leccaculo: dopo tre anni il mio capo c'è arrivato che sono migliore di loro, e mi ha offerto di gestire la nuova azienda. a metà gennaio, il giorno prima di firmare sono andata da lui e gli ho detto: 'sai che c'è? penso che 1600 euro sono troppo poco x quello che devo fare, alla fine se succede qualcosa chi si becca le querele e le rotture di balle sono io, voglio molto di più oltre al fatto che dovrà lavorare come dieci muli'.
    Dopo 4 anni che lavoro con il mio capo, lui sa cosa valgo, sa che le altre ragazze non sono all'altezza nonostante le loro arie e le loro slecchinate. io ho avuto il coraggio di provarci, la cosa peggiore che potesse succedermi era sentirmi dire di no.
    Ebbene da giugno prenderò uno stipendio che non ho mai visto in vita mia, che neanche vi dico xchè mi vien da soffocarmi da sola, e che anche moltissimi uomini si sognano. Ho culo? no ragazze, la sfiga mi perseguita, ve l'assicuro. ho solo PALLE, quelle che noi lavoratori ci siamo scordati di avere.
    (scusa libby ma ho il dente avvelenato....puoi cancellarmi dagli amici se vuoi, capirò, ci sto facendo l'abitudine!)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. FERMO RESTANDO CHE L'EDUCAZIONE E L'UMILTÀ DEVONO STARE ANCHE A CASA DEL CANE!!

      Elimina
    2. Ma figurati se ti cancello dalle amicizie, sei folle tu cara! hai ragione... infatti non ce l'ho con lui per aver preteso, ce l'ho con lui per il modo! ce l'ho con lui per la saccenza e la maleducazione con cui parla a me e alla signora, come fossimo sue galoppine. E' un ragazzetto e l'ho messo a cuccia dopo una settimana. Che poi io sia cogliona a non chiedere l'aumento, questo è pacifico. In effetti potrebbe dirmi di no semplicemente, ma non so perchè mi par di chiedere la carità! Non nego comunque che, dopo il NO al corso, io stia seriamente preparando il terreno per andare all'attacco.... Servo? Sono indispensabile? Paghi, altrimenti faccio per quello che son pagata.... quindi molto meno! Non ho una brutta paga eh, intendiamoci, sono una normalissima impiegata di 3° livello e non posso lamentarmi, però se non posso fare il mio corso perchè lui senza di me affoga... cazzo paga!!!
      Quanto a te, hai fatto bene a pretendere e sono felicissima che tu abbia ottenuto. Io ho ottenuto moltissimo nella mia vita, ovviamente paragonato a età e tempi. Quando ero in oreficeria, il mio ambiente, ero BRAVA, ma davvero! Ero veloce e quando ho chiesto ho ottenuto perchè sapevo il fatto mio. Questo lavoro non mi piace, non lo faccio nemmeno benissimo, è un lavoro che non m'interessa e quindi mi sento insicura e sicura, forse, di non meritare di più!
      A volte è solo questione di sicurezza in se stessi credo!

      Elimina
  11. Premesso che io questi soggetti presuntuosi, arroganti, che si credono tutto loro e vivono ancora a casa con mamma li detesto, e che non l'avrei mai assunto manco fosse stato l'ultimo uomo sulla terra, sono d'accordo sul fatto che, in certi casi, bisogna chiedere, con educazione e rispetto certo, ma a volte se non si chiede non si ottiene nulla!

    RispondiElimina

Le vostre perle...