martedì 13 marzo 2012

Una vita al massimo.

A pausa pranzo ho giusto 20 minuti di orologio per mangiare. Esco dall'ufficio alle 12.30 e devo essere di nuovo qui alle 13.30, metteteci la strada di andata e ritorno, ecco che la mia ora si riduce in 30 minuti scarsi.
Durante il pranzo, nell'attesa del TG 5, io e Dr J guardiamo Forum, in modo piuttosto distratto a dirla tutta. Ci sono cose interessanti a volte.

Ieri una causa in cui un marito portava la moglie davanti al giudice per obbligarla a pagare insieme a lui la colf. La signora aveva lavorato per 40 anni e nel contempo aveva seguito la casa e i figli. Una volta in pensione, aveva deciso che non avrebbe fatto più niente e si sarebbe dedicata solo allo svago e al relax con le amiche, cercando di coinvolgere anche il marito e intimandolo a godersi gli anni della vecchiaia senza riserve. Il marito non era riuscito ad assecondarla per molto tempo e nemmeno per tutte le cose che la signora aveva deciso di intraprendere. Aveva addirittura chiesto alla moglie di tornare ad occuparsi della loro casa e delle faccende domestiche, come per tutta la vita aveva fatto. La signora aveva rifiutato.
Il marito, trovatosi nella confusione più totale, dopo breve tempo, ha dovuto assumere una signora che facesse i lavori e sistemasse le sue cose e quelle della moglie, da qui, la richiesta di partecipazione alla spesa della colf, alla moglie.



Rita Dalla Chiesa, dopo che il giudice ha dato la sentenza, dando ragione al marito, ha detto una frase che non ricordo precisamente, ma che esprime una fondamentale verità.
Quello che gli uomini non capiscono e non capiranno mai, è che loro hanno solo una vita, una vita al massimo, mentre noi donne di vite ne abbiamo diverse e dobbiamo portarle avanti tutte insieme.
La donna deve pensare alla vita lavorativa, a tutte le responsabilità che le competono, alla vita casalinga, facendo trovare i calzini nel cassetto al marito, la cena pronta, la spesa, le bollette, le pulizie. L'affitto, la banca, il mutuo. Poi deve occuparsi dei figli. Il corso di danza della figlia, il ragazzino da portare al calcio, la figlia grande da andare a prendere alla stazione (Luna ho pensato a te!). Poi ci sono i suoceri, i genitori, gli zii anziani. Visite mediche, ricette e farmacia. Gli incontri con i professori, le lezioni di recupero per il figlio. Poi c'è da organizzare la comunione, da fare gli incontri col prete, da pensare alle bomboniere, al pranzo. Poi ci sono gli inviti degli amici, cosa portare per fare bella figura, pensare a come ricambiare.
Il cappotto da portare in tintoria, le scarpe da ritirare dal calzolaio. Il pane da comprare, il frigo da pulire. Il vicino che rompe a cui parlare.
Il tecnico della caldaia, la lavatrice che perde, lo scarico del lavandino intasato.

Ci vuole allenamento, non c'è che dire. Non s'imparano certe cose, si hanno dentro da secoli e secoli.

A volte gli uomini mi fanno così tanta tenerezza.... solo per il fatto che sono uomini e hanno una vita soltanto da vivere.... Dovrebbero essere il sesso forte, ma sono in punto di morte per un raffreddore. Sono pieni di cose da fare perchè oltre ad andare al lavoro devono portare la macchina dal meccanico. Mettere i piatti della cena nel lavandino per loro è AIUTARE in casa. Dimenticano una scadenza perchè hanno troppe cose a cui pensare! E vanno nel panico se il figlio chiede loro "Mi aiuti a fare i compiti?".
Non saprebbero organizzare nemmeno un pic nic in giardino senza l'aiuto della compagna e se chiedete loro di fare un salto al supermercato, perchè tra mille cose avete scordato il latte, sono capaci di partire con un pippone sul fatto che "come hai fatto a dimenticare il latte". Salvo poi tornare dalla spesa con due sporte piene di cose inutili e senza il latte!!!

No, non siete tutti così, qualcuno di voi ha qualche facoltà in più, a scapito di altre comunque....

Non è per fare la femminista o la fenomena eh... ma voi vite come le nostre, non sareste mai in grado di sopportarle.

Meditate!

Vs Libby a - 11

58 commenti:

  1. gia vero,anche io ho visto questa causa a Forum.triste :(

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io non l'ho trovata triste a dire il vero.... curiosa quello sì. Diciamo che la signora dopo una vita tra lavoro e casa, ha voluto prendersi quello che si era persa, trascurando però quello che c'era da fare. Diciamo che il marito avrebbe potuto darle una mano, così avrebbero risolto il problema della colf!

      Elimina
  2. Ma perchè ha dato ragione al marito? Mi sembra ingiusto! Come dicevo in qualche post fa il problema è che magari gli uomini in casa aiutano davvero ma a dire la verità lo fanno sempre sotto direttiva delle compagne, il che quindi ci vede impegnate a gestire le faccende. Ed è stancante!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si vero, infatti Dr J, se preso violentemente per le pezze, mi aiuta, ma anche continuare a dirgli cosa c'è da fare (cose evidentissime per altro), mi stufa! In pratica ho il cervello che non riposa mai. Stancante si!
      Il giudice ha dato ragione al marito perchè la legge prevede che marito e moglie si diano aiuti reciproci in base alle loro possibilità. La colf faceva faccende anche per la moglie, di conseguenza anche lei ne traeva beneficio. Quindi deve pagare la sua parte.

      Elimina
  3. Brava Libby.....................hai appena descritto la mia vita solo che mio marito non mette manco i piatti a lavare..................

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda che a volte è incredibile eh?

      Elimina
  4. No, decisamente gli uomini non potrebbero mai sopportare vite come le nostre, ma sai perchè?? perchè ci siamo noi che facciamo tutto e quindi da sempre loro sono abituati così. Siamo noi che sbagliamo all'origine e quindi poi tutto ad un tratto una donna non può smettere di fare qualsiasi cosa, come nel caso della signora di Forum.
    La cosa giusta era mettersi d'accordo a priori col marito per prendere un aiuto in casa. Non credi?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti dico la verità, io ho provato a non fare più niente e la mia casa si è ridotta ad un merdaio, con bollette scadute e armadi vuoti.... no, non c'è niente da fare. Tocca a noi muovere il culo, ma a sto punto mi chiedo se non mi convenga lavorare meno in ufficio e avere più tempo a casa... discorsi fatti mille volte.
      Direi che se il marito avesse dato una mano alla moglie nei 40 anni precedenti, non ci sarebbe stato il problema della colf!

      Elimina
    2. eh si, questa dopo 40 anni avrà fatto il botto, ma le hanno dato pure torto

      Elimina
  5. Bellissimo e verissimo post!! il mio Lui è anche bravo, se gli dico cosa fare lo fa, soprattutto quando sono stanchissima fa lui i mestieri la sera (caricare la lavastoviglie e sparecchiare il tavolo), però bisogna sempre istruirli e seguirli...e quando lo mando a comprare qualcosa, puntualmente mi telefona dal supermercato, per avere conferma su cosa prendere!!! diciamo chè è un uomo, per cui non posso neanche lamentarmi, rispetto alla media della sua categoria ;-))))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma anche Dr J è bravo se istruito. Il punto è che se non sono costantemente a dirgli "C'è questo da fare e questo da pagare..." si salvi chi può. Mi chiedo sempre come avrebbe vissuto se fosse stato single e con una casa da mandare avanti.... mah!

      Elimina
    2. anche io me lo chiedo a volte...bisogna istruirli, c'è poco da fare!!! a me chiede perfino consiglio su cosa portarsi, tipo oggi che è a Milano per la fiera degli occhiali, ieri sera mi chiedeva cosa portarsi da vestire per lavorare...come se lo sapessi io?!?!!?io lavoro in ufficio, non faccio l'autista di camion e non faccio fiere di occhiali..che ne so io quanto caldo è, quante volte ti vuoi cambiare, se devi avere le scarpe anti-infotunistiche o le altre....mah!!!!!!!! inutile dire che le valige per le ferie le ho preparate tutte io ;-))

      Elimina
    3. Ah non parlarmi di valige... Dr J tutte le volte che si va via le prepara un'ora prima di partire e puntuale si scorda qualcosa. Allora io vado avanti tre giorni a dirgli "Ti sei preparato la roba?" e lui "Dopo! Ci metto un attimo!". Poi arriviamo a destinazione e esordisce "Hai portato quella cosa?" e io "NO...!" e lui "Ma uffa... non te ne sei ricordata!!!". Dopo che ho preparato tutta la roba per il bagno per entrambi, la spesa per entrambi, i teli mare per entrambi, mi sono assicurata che tutta la casa fosse in sicurezza, dopo aver chiuso tutto e sistemato e organizzato il gatto.... io sono quella che si dimentica la sua roba!!! Ahahaah! E' adorabile!

      Elimina
  6. Gli uomini delle volte si perdono in un bicchiere d'acqua...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Delle volte? Sei stata anche ottimista eh! Ahaaah!

      Elimina
  7. Quoto in pieno, certo non mi posso lamentare del Felino e dico veramente a volte è bravo a non fare un infarto da quanto corre per riuscire a destreggiarsi tra le varie cose, e se lo mando a prendere il latte probabile che torni con tante cose buone ma pure col latte.....però però pare che lavori solo lui e che solo lui si scapicolli e così le "commissioni" toccano quasi sempre a me, anche fermarmi a prendere il pane tornando dal lavoro, tra corse a far bancomat, posta e benzina, mentre lui magari ha dormito fino alle 10.00 perchè poverino poi LUI lavora....e io??? mi faccio aria al fiocco???? ehhhh vabbè che dire.....sono uomini!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si ti capisco... per dire, io cerco di ottimizzare il tempo. La spesa per me non deve durare più di 40 minuti. Per Dr J, mai meno di 2 ore. Io sclero! Per me passare due ore tra scaffali a decidere se prendere le olive snocciolate o quelle ripiene, mi vien la rogna! Nel tempo che lui fa una spesa io faccio la spesa, pulisco casa, pago le bollette e trovo il tempo anche per doccia e relaX! Sarà una vita dura la nostra!

      Elimina
  8. Devo dire la verità, mio marito mi dà una grossa mano in casa, soprattutto con le bambine. Tutte le sere si fa carico di sparecchiare e caricare la lavastoviglie. Però...però anche lui proprio non ce la fa, a tenersi a mente le mille cose che teniamo a mente noi, le mille cose che ci gestiamo. Libby, una curiosità: com'è finita la causa?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La storia dei cani? Devo averlo scritto qualche post più sotto... i cani sono tutti salvi, sono stati consegnati al cretino che li aveva ben 10 mila euro e tutti i cagnoni sono rimasti nelle case dei nuovi affidatari. Felicissima per i cani, un po' meno per il fatto che sto bastardo abbia ricevuto dei soldi dopo che li ha quasi fatti morire tutti.

      Sei fortunata, tuo marito si da da fare... oddio, anche il mio se lo pungolo in continuazione muove il suo bel culetto... :-D Ahahaah!

      Elimina
  9. Mi scappa davvero da ridere.........

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahahaah.... si anche a me, ma solo qui, se poi vado a casa e trovo in caos, mi girano le palle eh!

      Elimina
    2. a me girano anche qua, perchè so bene che mi aspetta a casa!!!!!

      Elimina
    3. Devo dire che ieri mi ha sorpresa... ero sicurissima di arrivare a casa e di trovare il lavandino pieno di piatti e la lavastoviglie da svuotare... invece no. Ha scaricato e ricaricato, anche se alla fine l'ho accesa io stamattina, ma va bene. E' stato bravo....

      Elimina
  10. Bhe, ma non e' certo una questione di genetica...e' la società che ha fatto in modo, finora, che sia stato così e le mamme che crescono i figli maschi facendo loro credere che possono permettersi di non fare nulla altrimenti si fanno "male alle mani" mentre magari nella stessa casa insegnano alla figlia femmina a pulire per terra.... Io sinceramente da quando lavoro certe cose faccio in modo che le faccia anche il mio compagno, cucina, butta la spazzatura, pulisce la lettiera delle gatte, porta i cappotti in lavanderia..spesso fa lui la spesa. e mi pare ancora poco. Sono profondamente intollerante nei confronti di questa società che fa sì che siamo noi sole a "farci il culo" perche' e' così...e questo perche' son cresciuta con mia nonna che, a mio nonno, non faceva nemmeno accendere il caffe'. E loro erano organizzati che lei faceva la casalinga, quindi, diciamo che, sebbene io non lo condivida(non farei mai la casalinga) aveva un senso. Ma ora che si lavora tutti e due, mi dite perche' noi dobbiamo fare il triplo del lavoro? solo perche' siamo donne? No. QUindi io, nel mio piccolo, con tanti litigi eh, con tanti problemi e facendo ancora di più io (e non lo trovo giusto) cerco di cambiare questa tendenza altrimenti inutile che ci lamentiamo, se noi stesse siamo le prime a "giustificarli" perche' sono uomini.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ti appoggio in pieno cara ragazza. Con me sfondi una porta aperta. Non credo starei mai a casa tutto il giorno, ma considerato che faccio otto ore al lavoro e poi devo preoccuparmi della casa della cena e della spesa, a volte non mi dispiacerebbe fare due ore in meno e dedicarmi alle cose che mi tocca fare la sera. E' vero comunque che sono stati abituati così dalla società. Negli anni 30 la donna non lavorava e serviva e riveriva il marito.... oggi è ancora così, solo che si lavora in due. Devo dire comunque che Dr J ha molte mancanze, ma è anche vero che si occupa del pranzo tutti i giorni, che attacca lavatrici e asciugatrici... poi però tocca a me svuotarle e piegare la roba.... si insomma, fa, ma magari manca in qualcosina....

      Elimina
    2. assolutamente anche il mio,e come diceva sopra vete, magari fanno, ma siamo sempre noi a guidarli...e' vero, però dico, intanto guidiamoli! una mezza volta ha provato a dirmi che non avevo lavato i piatti(ero stanca e li avrei lavati la mattina dopo) mi sono incazzata e non lo ha ridetto!questi, se dai loro un dito, si prendono un braccio bisogna stare sempre attente...e il mio aiuta!!! però l'altra volta, che stavo andando al master (inn questo periodo faccio molte più cose di lui) gli dissi di spazzare e mi fa Ma ho lavorato..al che mi sono incazzata! io non lavoro? mi gratto? io lavoro e ora seguo pure un corso all'uni...ergo, o fai qualcosa pure tu o la casa sta in disordine.... quindi in questo periodo la casa sta in disordine, me ne frego perche' come non riesce lui non riesco io...faccio quello che posso.... meno male che non dice nulla... ci manca anche! potrò sembrare un po'"nazista" ma per me e' giusto così.... cmq fa sempre meno di me in casa...e non va bene!però assolutamente non transigo su questo ed anzi ho pure messo in chiaro che non appena rimango incinta ci prendiamo qualcuno a pulire una volta a settimana...si vede che l'argomento mi tocca? :D

      Elimina
    3. La cosa fastidiosa è che stanno sempre a giustificarsi pur di non fare qualcosa: non ho visto, ho lavorato, sono stanco, non ho voglia. Come se noi ci divertissimo a lavargli le mutande!
      Noi abbiamo preso da un annetto una signora che viene a pulire ed è una gran cosa, potendoselo permettere ovviamente. Ultimamente tra lavoro intenso e matrimonio sono ancora più presa del solito e ho chiesto alla signora di stirare. Inizialmente il Riccio si è scocciato di questa spesa in più! Io mi sono arrabbiata e gli ho detto che o stira anche lui oppure paghiamo la signora perchè io non ho voglia di esaurirmi

      Elimina
    4. l'errore di rosario e' stato dirmi che il suo socio ha preso una signora che aiuta in casa sua moglie da quando era all'ottavo mese di gravidanza...:)) così ora gli ho già detto che visto che l'ha presa il suo amico (e poi gli rincaro la dose dicengodli che quelli manco hanno gli animali, e si sa, una casa senza animali e' più facile da tenere pulita) la prenderemo anche noi, non ora che viviamo in 40 mq ma se avrò il dono di avere un figlio sì. Bene, ha detto che e' d'accordo..meno male:D

      Elimina
    5. Ah che brava che sei stata! Devo dire che sei molto arguta eh! Io no, non ho voglia di donne che mi fan le pulizie, almeno finchè ce la faccio da sola, ovvio che se ce ne fosse bisogno... A parte che non potremo permettercela, ma questo è un altro discorso!
      Eh si, avere anche un solo animale in casa ti fa lavorare il doppio. Garantito!

      Elimina
    6. Vete... in effetti non hai fatto un ragionamento sbagliato. In questo io sono fortunata. Dr J sa stirare. Magari non si mette proprio lì a stirare tutta la roba, ma se ce ne fosse bisogno la sua se la stira senza fare storie. A parte che io stiro molto poco da quando ho l'asciugatrice. Una rottura in meno!

      Elimina
  11. Hai ragionissima Libby, e a volte fanno pure tenerezza, perché non lo fanno neppure con cattiveria, è che proprio non ce la fanno: loro "multitasking" non sanno neppure cosa vuol dire! :-) E poi sono disarmanti, che se gli chiedi una cosa, ti dicono: "Ma come? Ho già apparecchiato!!", ah, caspita, e mentre tu apparecchiavi io mettevo su l'acqua per la pasta, impostavo la lavatrice, toglievo i panni dallo stendino e mi facevo pure la maschera!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ....nemmeno io so cosa vuol dire Multitasking!!!!!

      Elimina
    2. Ahahaah.... hai ragione Lisa. Ora ti racconto questa. A casa, sul nostro divano, stazionano sempre due coperte. 99 volte su 100 sono buttate alla cazzo, vengono piegate il fine settimana o per le occasioni speciali, tipo quando qualcuno ci viene a trovare. Dr J ha ripreso il lavoro questa settimana, dopo quasi 3 settimane di vacanza forzata. Settimane in cui non ha fatto una mazza.... o molto molto poco. Venerdì rientro a pranzo e vedo le coperte ripiegate sul divano... gli chiedo come mai e lui mi risponde quasi offeso che le ha piegate per metterle in ordine. Io gli chiedo se per caso avesse avuto visite e mi risponde che no, le ha messe in ordine perchè poi io non dica che non ha fatto un cazzo!!!!!!!!!!
      Non commento oltre....

      Elimina
    3. Ahahahahaahah fantastico esempio, emblematico di quello che dicevamo!!! E, Pauline, tu magari non saprai cosa vuol dire, ma lo sei!!!! :-))

      Elimina
  12. Già, le donne hanno una somma di vite!
    Sapete che diavolo mi fa incavolare ancora di più: quando sei malata, devi comunque dare il max... e poi ci vengono a dire che siamo il sesso debole!!! ma andate a fare un giro!!! Non aggiungo altro!!
    ELI '80

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Eli, si che tu sia malata o no, le cose che devi fare le fai comunque, se hai figli devi aiutarli nei compiti, preparare loro pranzo e cena.... questo capita ovunque mi sa, mentre se un uomo ha un raffreddore non butta nemmeno la spazzatura perchè sta per morire!
      Fermo restando poi che se io sto male, il mio consorte mi coccola e mi accudisce eh!!!

      Elimina
  13. ultimamente i tuoi post mi fanno andare il sangue al cervello! hahahahaha! ok, si sto impazzendo, e allora??
    io non mi lamento, perchè è il mio uomo che mi chiede 'allora, cosa c'è da fare', ma poi sto in villeggiatura ospedaliera 2 settimane e quando torno mi chiedo se nel frattempo qualcuno mi ha lanciato una bomba molotov in casa. memorabili i jeans (suoi)abbandonati su una sedia del tavolo in cucina la sera prima che io stessi male, 34 giorni fa: si sono mossi solo la settimana scorsa. Era un test, il mio miseramente fallito. Gli ho detto 'lovelove, ma non credi che ormai quei jeans abbiamo preso tutti gli odori che possono esserci in un ricettario da venti volumi?' e lui 'oooooohhhh si hai ragione, ora li butto a lavare'. in sostanza, non è che non fanno, è che non fanno se non glielo dici. ergo, sono completamente privi di capacità di organizzazione, e perciò la devi avere tu anche x loro. e poi x i figli. e poi x i genitori anziani. e poi per tutti quei miliardi di cose che hai detto tu. se rinasco, voglio il pisello, non c'è storia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. vero vero vero...fanno, ma se glielo dici... :( bah lo dico sempre se farò un figlio maschio son caxxi suoi!:))

      Elimina
    2. verissimo muovono il culo solo se glielo chiedi...che fatica!!
      Ogni tanto io sclero per questo...esempio: tutte le sere, e dico tutte, devo dire : qualcuno può apparecchiare la tavola?
      ma santo Dio tutte le sere ceniamo, possibile che ci sia bisogno di chiedere? ecco e così per tante altre cose....

      Elimina
    3. Eh si Candy, hai detto bene... fanno si, ma se glielo chiedi o se glielo dici. Poi il fatto che a casa mia debba dire a Dr J tre volte la stessa cosa è un altro discorso. Ma non perchè non abbia voglia di fare eh, che poverino è anche bravo quando vuole. Il problema è sempre lo stesso.... è leeeentooooo. Mi risponde "Un attimo" praticamente sempre. Mi ritrovo col mangiare pronto e la tavola da preparare.... non so se mi spiego!

      Elimina
  14. Mio marito fa un sacco di cose, si trovano accordi.
    Sinceramente questi commenti non mi sembrano lo specchio di una sana vita matrimoniale del 2012, bensì di schiavitù!
    E non me ne capacito. Avrei un sacco da dire, ma non mi va di passare per quella che sa tutto, l'antipatica, perchè certo le arrabbiature capitano anche a noi, ma collaboriamo sempre senza alcun problema.Ho provato a stare svaccata sul divano mentre mio marito stira, non è un evento raro. E non è per dire bruttissimo, puzza o altri elementi che riequilibrano il personaggio. E' un uomo che rispetta e ama sua moglie che lavora quanto lui. Stop. Comunque fin dall'inizio è stato cos', se si parte male poi diventa un casino farlo tornare sulla retta via. baci

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tu sei una delle fortunate, a casa mia è più facile che sia io a fare le faccende e lui svaccato davanti al computer e come me mi par di capire che capita anche ad altre. Non credo centri qualcosa la sana vita matrimoniale, solo che per fargli fare qualcosa devo continuamente dirglielo....

      Elimina
  15. La sentenza è veramente terribile e dettata, spero, solo dalla legge che dal buonsenso. Rimane che forum, ormai, fa cause veramente tristissime.

    In ogni caso l'uomo e il multitasking non sono cosa buona e giusta, non si parlano, non sanno nemmeno dove stanno di casa.

    Povere noi.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si beh la legge dichiara che marito e moglie si devono aiutare a seconda delle loro possibilità. Al signore è andata bene che per 40 anni la moglie lavorasse e facesse pure le faccende di casa, mentre lui immagino abbia fatto l'uomo e basta..... adesso che s'è trovato con l'acqua al culo, invece di imparare a nuotare, ha assunto la colf!!!

      Elimina
  16. Come scrivevo qualche giorno fa, mio marito è diverso dal maschio medio: questo perché suo padre ha tanti difetti ma era già per la divisione dei compiti una trentina d'anni fa, quando ancora non se ne parlava e non andava di moda. È l'esempio che conta. E la responsabilità è di chi cresce le future generazioni, che ragioneranno come i propri genitori.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Mah... forse! Ma ho un esempio in famiglia che ti contraddice. Mia nonna era la classica donna di un tempo, dove l'uomo va servito. Suo figlio, fratello di mia madre, è stato servito e riverito in tutto e per tutto, ma è cresciuto con le capacità e il desiderio di arrangiarsi. Ha vissuto con mia nonna una vita (si è sposato a 46 anni) ma si arrangiava a fare tutto... eppure non era stato educato così. Sono convinta che esistano anche uomini in grado di arrangiarsi comunque eh!

      Elimina
  17. Che nervoso che mi fate venire...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. siamo nel 2012 e siamo ancora qui a decidere se un uomo debba AIUTARE o no in casa. Ed intanto ammettete che siete voi le prime a voler avere il controllo su quello che fanno. Non è detto che il modo giusto di lavare i piatti, di stirare, o di stendere sia il vostro! Gli uomini non aiutano in casa finchè la cosa è vista come un aiuto appunto, invece che come una collaborazione alla pari. Quando darete loro i vostri stessi diritti, loro si prenderanno i vostri stessi doveri...

      Elimina
    2. ma Only non sono d'accordo, almeno nel mio caso, io non è che pretenda un aiuto o gli dica come lavare i piatti. E' che se non gli dico fai partire la lavatrice lui non lo fa! I mesi in cui io non c'ero era sua mamma a passare a raccattare la roba da lavare e stirare. Del controllo come dici tu farei volentieri a meno, ma l'iniziativa da parte sua è molto latitante

      Elimina
    3. Qui non si sta decidendo.se gli uomini debbano aiutare o no, qui si sta dicendo che non lo fanno a prescindere dalle nostre volontà, usi e costumi,perché la maggior parte di loro sono stati abituati dalle madri a grattarsi la pancia mentre le donne fanno tutto. Poi c'è chi, x indole, come mio marito, trova sacrosanto dividersi i compiti, salvo poi affidarsi alle donne x incapacità.di organizzazione, non xchè nella loro maniera non va bene, ma proprio xchè la maniera non ce l'hanno!!

      Elimina
    4. infatti sembra che noi stiamo qui a discutere se sia giusto o no che aiutino; nessuna, mi pare ha detto che non e' giusto che aiutino..ci sono quelle che li devono spronare...io ad esempio, su certe cose lo devo spronare, per rimettere a posto una cosa che lascia in giro o per mettere le sue cose sporche nella cesta dei panni sporchi.Sì, glielo devo dire o lo devo fare io..altre cose, tipo cucinare, le fa senza che io glielo dica, gli piace, gli diverte e a me fa schifo quindi siamo organizzati così. Ha vissuto da solo e qualcosina sa fare ma sicuramente fare la lavatrice, stendere ecc non lo fa, forse perche' la mamma glielo ha sempre fatto quando stava in sicilia.... e' vero che la colpa e' spesso delle madri e sono felice che ci siano donne così fortunate da non dover dire al proprio uomo nulla che quello fa, io alcune cose devo dirgliele, poi le fa.E non e' questione di dar loro diritti, anzi mi pare che ne abbiano fin troppi.

      Elimina
    5. aggiungo ancora una cosa. Quando è stato in cassa integrazione puliva e cucinava lui senza che io gli dicessi nulla, però riguardo alle cose da lavare niente da fare. E non si lamentava di fare il casalingo, da quando però lavora è un po' "retrocesso" in quanto ad attività

      Elimina
    6. anche ros qualche volta prende e lava i piatti, ma non lo fa di regola e spesso se gli dico di fare qualcosa o mi lamento allora dice che lavora (io invece notoriamente mi gratto tutto il giorno,no?) ...quando sono stata tre mesi in germania, per forza di cose le lavatrici se le e' fatte non so come ha fatto per stirare(per me non stirava) ...e per cucinare cucina. Io se rifa il letto, anche se lo fa male, non rompo perche'lo ha fatto male ma anzi sono ben felice che lo faccia, quindi non e' questione di controllo e' questione che pensano che quello che fanno loro sia chissà cosa....

      Elimina
  18. è successo che io fossi sul divano e lui lavava i piatti.non obbligato..giuro.
    succede anche ora che io sono a casa e lui no, e sinceramenTE anche ora che sono a casa determinate cose le fa lui lo stesso: la sua roba pulita la ripone lui, così come stendere.
    Non pretendo che mi lavi i vetri, perchè esce alle 7.30 e rientra non prima delle 18, ma ho visto spesso quando avevo ancora un lavoro(sigh) che potevo contare su di lui per varie cose..la lavatrice, come la cena, come lo spolvero, come l'aspirapolvere, la spesa(ora di solito vado io a farla o andiamo assieme, ma se come ieri mi dimentico una cosa so che posso mandarlo e torna con la cosa giusta).

    Poi vabbè, si dimentica in giro delle cose(come me) o finisce la carta igienica e non la cambia..ma vedo che se mi serve, anche senza chiedere mi aiuta e le piccole cose le sorvolo, come lui sorvola le mie di mancanze(ci sono, ci sono!!)

    Giuro che non ho sposato Santo Alessandro Martire da Brescia eh!!abbiamo solo iniziato col piede giusto

    RispondiElimina
  19. io AMO questa donna!!!!!!!!!!! ^_^

    RispondiElimina

Le vostre perle...