giovedì 2 febbraio 2012

Il mare

Ieri sera su Rai 4, davano un film girato in Sud Africa. Il titolo, se non sbaglio, era Dark Tide. Personalmente l'ho trovato abbastanza scadente. Il copione banale e scontato, la recitazione superficiale e forzata. Ho trovato strana questa cosa della recitazione perchè la protagonista era Halle Berry, vincitrice anche di un oscar e protagonista di altri film che ho trovato piuttosto belli. Ma nel film di ieri sera no, proprio no.

La trama, in due parole, parlava di una donna (Halle per l'appunto) che per lavoro nuota con gli squali. Durante un'uscita viene attaccato il suo mentore che muore e lei si rifiuta per un anno di entrare in acqua. Poi un'occasione, procuratale dal suo ex, di fare un tuffo con un milionario francese malato terminale di cancro, che vuole nuotare con gli squali (obbligando pure il figlio) fuori dalla gabbia.
Non vi racconto come va a finire, è talmente ovvio che è banale scriverlo.

Voi vi state forse domandando di che cazzo voglio parlare in questo post? Del mare, ovvio.
La cosa straordinaria del film sono i paesaggi. Il Sud Africa deve essere bellissimo, colonie di otarie, onde lunghissime, oceano cristallino. Onestamente l'ho guardato più per quello, che per il resto.

Così ho pensato al mare in varie dimensioni. Il mare dalla spiaggia, che io adoro. Il mare dalla barca, il mare da sopra e il mare da sotto e da dentro.
Io ho fatto, diversi anni fa, un corso di apnea, in vista di un probabile (e mai fatto) corso da sub. Mio padre era un grande sub, gli mancava un esame per diventare istrutture, ha lasciato perdere quando sono nata io e ora... va in montagna!!! Incredibile ma vero!
Negli anni mi è capitato di andare al largo con mio padre, di guardare la spiaggia allontanarsi e diventare un sottile orizzonte bianco. C'è la pace in mezzo al mare. A quell'età, poco più che adolescente, non pensavo a nulla, solo a salutare chi stava sulla spiaggia in apprensione (mia madre) e a giocare con mio padre che mi stava vicino facendomi vedere come si stava a galla muovendo solo le mani.
Non pensavo al buio sotto ai piedi e nemmeno alla profondità.
Le volte che, poco lontana dalla spiaggia, mi immergevo con la maschera, il boccaglio e le pinne, godevo dei raggi che trasformavano i fondali in mille colori, i piccoli pesci che correvano via al mio arrivo e mai una volta mi sono fermata a pensare al silenzio. Al buio un po' più in là. Mi giravo sulla pancia e guardavo il pelo dell'acqua sopra la mia testa, formare uno specchio. I rumori attutiti.



Ma ieri sera pensavo che deve esserci un amore grande e immenso per il mare, per andare in profondità, nuotare nella quasi totalità del buio, non sapere cosa succede sopra di noi o sotto di noi o intorno a noi. Al di là degli squali che c'erano nel film, creature affascinanti e pericolose, il mare nasconde insidie.
E lo stesso vale per i naviganti, per chi ama stare in mare in barca. Ecco quella è un'esperienza che da piccina facevo spesso con i parenti di mio padre, finchè non si è capovolta la barca... facendo quasi affogare tutti. Diciamo che temo di soffrire il mal di mare, oppure sono solo rimembranze di quell'esperienza!

Io amo il mare, ma dalla spiaggia. Ci entro poco perchè sono freddolosa, non mi allontano più fino a non vedere l'orizzonte di arena perchè mi è capitato di sentirmi male e quasi di affogare.... ma amo il mare, mi da una pace immensa....
A dire il vero amo tutto quello che ha a che fare con l'acqua. Che sia un lago, un fiume o un torrente. Come il sole rimbalza sullo specchio d'acqua illuminando tutto. Come il cielo si riflette dandogli tutti i colori di un temporale. Le onde altissime e arrabbiate o timide ad accarezzare la spiaggia.

Voi, che rapporto avete con l'acqua, con il mare... non avete mai avuto paura?


Vs Libby

26 commenti:

  1. Adoro il Mare...Mi sarebbe piaciuto viverci...Purtroppo mi ritrovo in mezzo alla nebbia della pianura...Ma il senso di pace e tranquillità che mi dà il mare è unico!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Beh io ho vissuto nella nebbia della pianura per tutta la vita. Ora mi sono spostata più in su, verso le Prealpi. Freddo e gelo e niente mare.. sob!

      Elimina
  2. io amo il mare, ma non in modo spropositato, cioè ci vado volentierissimo, ma l'estate scorsa non ho fatto neanche un bagno e non mi è mancato...forse mi affascina di più la montagna! non so nuotare bene, ho imparato da sola e non facendo corsi, per cui sto a galla con il mio stile, sicuramente sbagliato!! a sharm ho fatto un po' di snorkeling (si scrive così?) e mi è piaciuto tantissimo... diciamo che sono un'ammiratrice abbastanza superficiale del mare!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Io il mare invece lo amo moltissimo, ma non tanto per quello che da, anche per quello ovviamente, ma per la pace che mi trasmette sempre. Mi sento bene ecco. La montagna? No grazie. La trovo faticosa e noiosa! Anche se ad essere onesta sa di pace anche lei.

      Elimina
  3. pensa, io adoro il mare, ma odio le spiagge!! :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Dipende dalle spiagge! Dove vado io in Toscana c'è una pace esagerata. Un ombrellone ogni mezzo chilometro. Spiaggia libera senza bagni e file di sdrai. Quella è la spiaggia che piace a me!

      Elimina
    2. ah, no, odio la sabbia, le spiagge, anche le più pulite, mi sanno sempre di sporco...no no no bleah

      Elimina
    3. Ahahaah.... ho capito per te ci vorrebbe una spiaggia senza sabbia! :-D

      Elimina
  4. mi piace il mare ma come only detesto la spiaggia: la gente, la sabbia..bah. però io in acqua ci starei tutto il giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco io no invece. Sono freddolosa e non sono una tanto da ammollo. Preferisco osservare ecco...

      Elimina
  5. quando avevo 8 anni eravamo in vacanza al mare e chiesi ai miei di fare il corso di nuoto; al 4 giorno l'istruttore ci portò a fare i tuffi al largo. Per cui direi che non ho paura, ma le immersioni non so se le farei, è una questione un po' diversa. Ho sempre adorato l'acqua con quei paesaggi rilassanti e ora che vivo al lago, e lo vedo da casa mia, è una magia ogni giorno

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ragazza fortunata! Anche il Lago mi piace molto. Non ci ho mai fatto le vacanze a dire il vero, però, come dicevo nel post, l'acqua mi da un senso di pace sempre e comunque.

      Elimina
  6. Un rapporto di estremo rispetto e timore. Io nuoto, mi piace tanto, ma se so che sotto ho più di due metri di acqua, mi faccio una bella capriola e ritorno indietro!!!!!!!!P.S. non riesco però a mettere la faccia sott'acqua e quindi il mio stile e la mia velocità lasciano alquanto a desiderare. L'unica volta che sono riuscita ad andare oltre questo reverenziale timore, ero in vacanza a Sharm e mi sono immersa con mio figlio, che era ancora adolescente, ma stava facendo il corso da sub, non so, ecco, in quella occasione non ho avuto paura e non mi ha dato nemmeno fastidio mettere la faccia in acqua... chissà.......

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo dipenda molto dai fondali e dalla luce. Il mare con la luce del sole e una giornata limpida è invitante. Se si comincia a pensare al nostro mare, magari sabbioso e opaco, alla giornata non proprio luminosa... ti fa passar la voglia, almeno a me!

      Elimina
  7. Amo il mare, ma detesto la vacanza di mare. Andare in spiaggia a prendere il sole in mezzo a milioni di altre persone mi indispone. Però, non ci fosse nessuno, o comunque avessi la possibilità cn la barca di andare al largo, allora sì mi piacerebbe. Ho fatto nuoto vari anni e non ho problemi ad andare al largo, cosa che facevo con mio padre e col pedalò quando ero piccina. Mi piacerebbe fare le immersioni, insomma non ho nessunissima paura dell'acqua ecco anzi mi ci trovo a mio agio, anche se, tra una vacanza di mare e una di montagna, preferirei la montagna, ma solo perche' la vacanza di mare nella mia mente e' la vacanza in riviera romagnola, fatta per anni con la mia famiglia e mi ha stancato: mio padre ha una casa a Igea Marina e ancora non ci sono stata...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Se vogliamo parlare di vacanza da spiaggia, io non prendo in considerazione le spiagge della Riviera o quelle di Jesolo, che per arrivare all'acqua calpesti mille persone. Che sono tutti stritolati e ammassati. Io penso alla mia spiaggia, quella lungo la costa degli Etruschi, all'altezza di Marina di Bibbona, Donoratico, Cecina. Quello è il mio paradiso. Dieci chilometri di pineta e spiaggia libera. Fantastica.... ecco, quella è la spiaggia che piace a me.

      Elimina
  8. Penso che tu sappia benissimo quello che risponderò io! :-) Il mare per me è vitale, è qualcosa senza cui non potrei mai stare; quando lo vedo mi dà una sensazione di libertà, di immensità, di pace, di energia che non si può immaginare!.. che poi anche io il bagno lo faccio poco e soffro il mal di mare, però lo trovo davvero qualcosa di stupendo!!... e spero di tornarci già da marzo!!!! :-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. La sensazione difronte al mare non serve spiegarla, la immagino benissimo perchè è la stessa che ho io. Purtroppo quassù a nord il mare lo si vede da giugno, se va bene.... mi trasferirò prima o poi! Ahahah!

      Elimina
  9. Amo il mare. Odio l'acqua. Amo andare al mare, d'inverno soprattutto, fare lunghe passeggiate, prendere il sole ma... non fatemici pucciare. Eppure so nuotare, faccio crociere in barca a vela e sono sempre uscita a largo al lago con papà. Ma preferisco restare asciutta, ecco.
    Nemmeno in piscina entro...fai tu!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ecco su questo siamo abbastanza simili. Io non così estrema, ma mi avvicino molto al tuo modo di pensare. Ho freddo io, sempre!!! Ahahaha!

      Elimina
  10. Diciamo che sono nel mio elemento, quando sopra la mia testa ho almeno 18 metri d'acqua. Per chi non ha mai fatto immersioni, è difficile comprendere la pace, il senso di quiete che si ha in profondità. E per me che amo le immersioni notturne, risulta ancora più difficile spiegare che quando sono nel nero dell'acqua, non ho paura... lascio perdere quello che può essere un timore naturale per godere della vita che in mare c'è in qualunque momento del giorno e della notte.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Davvero? Che bella cosa mi hai detto. Mi ha dato un senso di pace solo a leggerlo. Immersioni notturne, so di che parli perchè mio padre mi portava con lui. Io lo aspettavo a riva o in barca. La pace... ecco.

      Elimina
  11. Amo il mare. Fare snorkeling, guardare i pesci facendomi accarezzare dalle onde, mamma che voglia mi hai fatto venire!
    Invece odio la spiaggia attrezzata. Quando ero piccola andavamo al mare a Lignano, che a me sembrava il posto più bello del mondo.
    Adesso se vedo ombrelloni scappo.
    Per non parlare della qualità del mare dell'alto Adriatico!
    L'anno scorso abbiamo scoperto l'Istria, più vicina della Puglia e altrettanto selvaggia :)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. il mare mi piace tanto...lo amo proprio!! mi piace anche fare il bagno e stare in ammollo ma non vado mai oltre dove non tocco, non so perchè ma c'ho paura se non vedo sotto!!(questo non vale per le piscine!)

      Elimina
    2. Ma.. PoggY, nelle piscine vedi sempre sotto ahahahah.

      Mafalda, so di che parli perchè sono della tua zona. In effetti le spiagge attrezzate non fanno nemmeno per me.

      Elimina
  12. pesciolina che non sei altro!!ahahahah!!! finalmente venerdi!
    per il film..non l'ho visto ma hai fatto bene ad avvisarci cosi non lo guarderò! brava!
    io amo il mare...mi piace tantissimo praticare lo snorkeling (non so se si scrive cosi eh) purtroppo per via di una mini cardiopatia che ho non posso fare immersioni ma un corso di apnea base ho sempre desiderato farlo,chissà!

    RispondiElimina

Le vostre perle...