lunedì 13 febbraio 2012

Enrico e i suoi fratelli.

Dopo una domenica di neve, è di nuovo lunedì e in ufficio ci sono temperature polari.
Ho trascorso il week end di corsa, pensando e facendo riflessioni e cercando soluzioni.

Come a molte di voi avevo anticipato, sabato mattina sono stata al Canile Municipale con i miei genitori, per sondare la situazione Canile Lager.
In soldoni la situazione è la seguente: anche se l'ENPA ha fatto ricorso, al proprietario che chiameremo Hitler per comodità, dovranno essere restituiti tutti i cani, senza se e senza ma. In qualsiasi momento Hitler potrà presentarsi ai cancelli del canile e pretendere la restituzione delle bestiole. Il punto è che il soggetto ha un conto da pagare, che riguarda la custodia degli animali, le vaccinazioni e le cure, nonchè il dissequestro stesso. Fino ad allora, i cani rimangono in custodia.
Devo dire che sono rimasta teneramente sorpresa nel constatare che per questi 31 cani, c'è stata una mobilitazione generale su vari fronti. Presente al nostro giretto tra i box, una signora che si è poi rivelata essere un'avvocato, moglie di un avvocato, che ha dichiarato di voler comperare in blocco, tutti i cani di questo sequestro, per lasciare poi i cani adottati ai nuovi proprietari e i restanti al canile che se ne occupa con infinito amore.
Pochi minuti dopo, ci hanno raggiunte altre due persone, una ragazza che ha in stallo due di questi cani e che ha dichiarato di volerseli tenere (arrivando a quota 6) e un signore che ne ha uno (arrivando a quota 3) e che è deciso a fare la guerra pur di non restituirlo. Infatti anche lui, con una sorella avvocato, hanno cercato contatti con l'avvocato di Hitler, dichiarando di voler comprare tutti i cani in blocco. Ovviamente anche i miei genitori hanno deciso di partecipare all'acquisto di tutte le creature maltrattare, cercando di raccogliere i soldi necessari.
Il punto saliente era: Hitler li vorrà vendere? E se si, a quale prezzo?
C'è da dire che la maggior parte di questi cani, sono da caccia, che però non sono mai usciti dai box in cui hanno vissuto per innumerevoli anni, molti di loro hanno superato i 7 anni (Enrico ne ha 9) quindi il valore è effimero. Ma ovviamente Hitler ha sparato 1000 euro a cane.... per un totale di 30 mila euro!
Ora logicamente parte il tam tam del gioco a rilancio e ribasso, nella speranza di trovare presto un accordo.
Ieri è uscito un ulteriore articolo sul giornale, articolo che ha del ridicolo. Hitler ha dichiarato che lui i cani non li teneva per la caccia, ma per fare gare (forse è per questo che non li faceva MAI uscire dal box e che i cani vivevano in 25 cm di merda? Che bevevano nello scolo dei liquami perchè non avevano nemmeno acqua da bere e che mangiavano tortellini crudi che raccoglievano scavando in mezzo alle loro feci.... eh si!). Dichiara inoltre che ci sono persone disposte a comprarli ma che lui vuole vedere dove andranno a vivere questi cani, perchè lui li ama e vuole sincerarsi che vadano a stare meglio..... state ridendo? Si si anche io ho riso, per la disperazione..... Ci vuole davvero la faccia come il culo per sparare una minchiata del genere! Ad ogni modo, facciamogli vedere dove andranno i cani, purchè non tornino in quel posto fetido.

Pare comunque, che alle spalle di questo personaggio, ci sia la Federcaccia, una potenza qui al Nord, che gli ha procurato testimoni e dottori che dichiarano che i cani erano tenuti a norma di legge....... state ridendo di nuovo? Io no, vorrei vedere in faccia i dottori che hanno detto una tale cazzata. In sintesi, è stato fatto un processo tutto sulla difensiva, senza avvisare l'ENPA di quanto stava accadendo e senza dar loro modo di partecipare come parte lesa, presentare le foto e le prove dei maltrattamenti.
Sabato mattina mi hanno raccontato cose che dalle foto non si vedono e che non sono state riportate sul giornale per decenza. Cose vergognose.
Io non auguro mai del male alle persone... ma a questo starebbe bene una reclusione di almeno 2 anni nei box in cui ha fatto vivere i suoi cani, alle stesse condizioni. Tra cani e galline morte, merda e mangiare crudo, senza acqua, senza luce e senza modo di stare al caldo..... auguriamoglielo tutti insieme, magari è la volta che arriva il castigo divino.
Il giudice che ha chiuso il caso portandolo da maltrattamento di animali, a abbandono temporaneo (mitigando così la pena), è piuttosto famoso a sentenze simili. Avrà le sue ragioni, non voglio esprimermi oltre, ma una cosa è certa.... potrebbe far compagnia a Hitler nei box.... avrebbero tante cose da dirsi!

In sostanza siamo in attesa.... ci compreremo questi cani, pensando agli altri 12 che Hitler ha ancora nella sua abitazione e che senza dubbio finiranno col fare la stessa vita infame.

Non è mai stato detto che la vita è ingiusta? Beh, lo è!

16 commenti:

  1. Libby, ieri ho avuto modo di parlare di questa vicenda e ho sentito di storie analoghe. alcuni dei cani adottati sono stati dichiarati morti, carcasse incenerite per motivi igienici, così da non dover restituire gli animali

    RispondiElimina
  2. Dei 31 cani sequestrati, una bretone è morta, ma il corpicino giace nelle celle frigorifere del canile da oltre un anno. Qui, anche se i cagnolini muoiono, c'è l'obbligo di consegnare il cadavere, senza eccezioni. Ad ogni modo siamo in attesa di buone nuove, spero.

    RispondiElimina
  3. Libby davvero non ci sono parole adatte, non capisco come possano succedere cose simili, io non credo in Dio, non credo in una giustizia divina ma penso che comunque la vita è una ruota che gira e prima o poi toccherà pure a lui qualcosa di brutto no??? ecco speriamo il prima possibile!!!!! Maledetto!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Guarda Mere, che faccia la vita felice che si merita... e con questo ho detto molto. Come hai detto tu, la ruota gira eccome se gira. Pensa che sabato mattina l'addetta al canile piangeva come una bambina ricordando cosa ha visto e quanto ha faticato con sti poveri cani.... comunque speriamo che finisca tutto bene.

      Elimina
  4. a me non è venuto proprio da riedere, ce lo chiuderei con le mie mani in quei box...e questa è l'Italia...ci metterei anche quelli che dichiarano il falso lì dentro!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si non me lo dire, quando ho visto l'articolo m'è venuta la nausea. Bisogna essere di animo crudele comunque!

      Elimina
  5. A ME viene lo schifo!!!maledetto schifoso..e quei medici..aaaaaaa che nervosooooooo

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Lo so, credi che a noi non verrebbe voglia di prenderlo a badilate? Di fatto ha vinto la causa e basta, ora quel che importa è far in modo che quei cani non tornino là. Vorrebbe dire tradirli... morirebbero di sicuro!

      Elimina
  6. E' vergognoso e la cosa che più mi fa arrabbiare è questa mancanza di giustizia, nemmeno davanti a fatti evidenti. Personaggi con facce da c..come Hitler esisteranno sempre, finchè avranno le spalle coperte da giudici e associazioni complici di queste atrocità.
    Il mio più caloroso augurio che finiscano davvero come i poveri cani.
    Non mollate mi raccomando

    RispondiElimina
    Risposte
    1. No figurati, si è mobilitata mezza provincia per questi cani e sinceramente non credevo. Invece siamo in tanti ad amare gli animali, per fortuna. L'amore è la nostra forza, la benzina che ci permette di andare avanti e di cercare soluzioni a questo annoso problema. Incrociamo le dita...

      Elimina
  7. Faccio una domanda forse stupida: ma parlarne con i giornali, con le Iene, con Striscia la Notizia, potrebbe in qualche modo servire? Ho visto che di servizi sul tema ne hanno fatti tanti, forse potrebbe essere utile, ci deve essere un sistema!
    A volte penso che il microchip sia un'arma a doppio taglio, fosse successo a dei gatti questa storia, hai voglia a chiedere la restituzione, con cosa dimostri che il gatto è lo stesso? Bah, che schifo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Abbiamo già mobilitato tutti quelli che era possibile mobilitare. Dal sindaco del paese (che se n'è fregato) alle Iene a Striscia, a Rita Dalla Chiesa. Purtroppo gli arrivano migliaia di segnalazioni ogni giorno, noi siamo solo una goccia nel mare. Ora vediamo cosa riusciamo a fare per questi 29 cani rimasti.

      Elimina
  8. mi viene solo da dire che è una vergogna!!! ma non ci sono foto ecc...che dimostrano che i cani non erano trattati bene????

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ovviamente, ma c'è stato un vizio di forma e le foto non si sa come, non sono nemmeno state prese in considerazione. Roba da matti.

      Elimina
  9. Libby, sono senza parole.. Vi ammiro molto per quello che state facendo, posso solo dire che spero tanto che queste persone facciano la fine che meritano! Continuate così!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. E' quello che mi auguro anche io. Ti dico la verità sono stata molto sorpresa di vedere il movimento che c'è stato attorno al caso. Ne han parlato i tg locali. E molte persone si sono offerte per una colletta... c'è un po' di cuore al mondo!

      Elimina

Le vostre perle...