mercoledì 29 febbraio 2012

Non cambia niente se niente vuol cambiare.

Si dice che i sogni son desideri, ma nessuno mai ti dice che a volte i sogni rimangono solo tali, senza avverarsi mai.
Si dice anche che la superbia venga punita, un po' come gli altri peccati capitali e forse sono stata un po' superba nel pensare di poter cambiare qualcosa.
E' vero che il futuro ognuno se lo costruisce da sé, ma è anche vero che se non si può NON SI PUO'. Punto.

Il mio futuro mi guarda da lontano e in questo momento mi sta facendo il gesto dell'ombrello, ridendo sguaiatamente delle mie illusioni. Ecco io mi sento un po' così, come una persona in mezzo al nulla che si guarda le scarpe avvilita, tracciando segni invisibili nella sabbia, mentre un futuro senza volto mi deride.

Eh vabbè, direte voi, che cosa è successo stavolta?
In verità niente, solo che a volte bisogna guardare in faccia le proprie aspettative e rendersi conto che ci sono cose che non si possono fare e a ricordartelo sono incontri e discorsi.

Ieri sera Dr J e io, siamo andati dal mio amico commercialista. Avevo bisogno di una visione d'insieme per il mio progetto canino e ne sono uscita scoraggiata definitivamente.
L'apertura della Partita IVA non comporta grandi spese, mi dice circa 150 euro e in due ore è tutto fatto, il problema è che dal momento che la si attiva, scattano tassazioni assurde. Da 0 a 13 mila euro di reddito, 3 mila euro fissi all'anno di INPS, più 25/30% tra IRPEF e IRAP e Dio solo sa cos'altro, in base al reddito. Significa che se io faccio la Partita Iva per scontarmi il costo del corso, ma non ho reddito, ogni tre mesi devo comunque versare 250 euro allo stato.
Prima che mi diciate che ci sono agevolazioni e quant'altro, ve lo dico subito, io non posso usufruirne. Tutte le agevolazioni fiscali sono per le persone fisiche che non hanno MAI avuto una partita IVA, io ce l'ho avuta per due attività, quindi il mio regime fiscale è quello applicato ad una qualsiasi attività in corso. Niente agevolazioni per l'imprenditoria femminile perchè sono fuori età.
Poi ovviamente abbiamo fatto a spanne il conto di quanto dovrei guadagnare e il commercialista mi chiede di fare delle stime. Cioè devo prevedere quanto sarà il mio guadagno.
Allora, se vendo pane posso anche fare una stima, tosando cani la cosa è molto difficile. Un'attività del genere per i primi 6 mesi come minimo, non lavora granchè. C'è bisogno di farsi nome, di farsi conoscere, il passaparola è fondamentale e anche se ho uno stimatissimo veterinario dalla mia, alla fine è la gente che conta, non il medico che ti sostiene.
Niente stima, o stima molto approssimativa, ma comunque tasse e tasse e tasse da pagare.
Io non parto da 0, parto da -13... mila! Ho il mio mutuo ancora da pagare, la banca che non mi farà mai un finanziamento sulla fiducia, anche lei chiederà delle stime che io non posso fare.
Dr J con un lavoro che più instabile non si può. Non solo è in ferie da una settimana e oltre perchè al momento non c'è lavoro, ma non viene nemmeno pagato per il lavoro svolto perchè non ci sono soldi.
Per quanto io possa metterci entusiasmo, per quanto possa dire "si faccio il salto"... ragazze mie, NON LO POSSO FARE. Proprio no.
Butterei tanti tanti soldi nel cesso, in un periodo in cui i soldi sono ossigeno.
Ho pagato l'anticipo del corso, 605 euro... perderò quelli e AMEN, ma impegnarne altri 2500 + IVA per un progetto che non potrà mai partire, in un momento in cui soldi non ci sono, è da folli.
Alla fine, con la disperazione nell'anima, rimarrò qui, finchè il Messia non deciderà che ne ha abbastanza e allora sarò costretta a cercare altro (che tanto al momento non si trova un cazzo di niente).

E' stato bello... finchè è durato.
Peccato sia durato poco.


Vs Libby

martedì 28 febbraio 2012

Tristezza...

Vi sto scrivendo da casa, sono le 19 e 45, ma leggerete questo post domani mattina.

Sono amareggiata e un pochino triste, anzi a dirla tutta mi sono fatta anche un piantino tra le braccia del mio amore che mai mi lascia sola tra le lacrime.

Sono scoraggiata per alcune cose che riguardano il matrimonio, stasera siamo andati a vedere e provare le fedi scelte e vederle dal vivo non mi sono piaciute. Io sono molto tradizionalista e Dr J l'esatto opposto, così abbiamo cercato di scegliere una fede che incontrasse il gusto di entrambi. Diciamo che le fedi sono molto simili a quelle di due post sotto, ma viste stasera non mi hanno fatta impazzire. Mancava la rodiatura (procedimento tramite il quale la parte bianca prende un bel colore brillante) per cui la fede risultava un pochino triste e cupa, sono curiosa di vederla finita, ma al momento sono rimasta un po' con l'amaro in bocca.

Poi, e questo non ve lo avevo detto... nemmeno l'abito mi è piaciuto particolarmente. Mi spiego. Il vestito è bellissimo, il colore è bellissimo, ma visto addosso a me non mi ha fatto l'effetto che speravo, ecco perché ho chiesto a mia madre e alla Mere di venire con me sabato, spero mi tirino su di morale.
Ovviamente essendo un colore molto azzardato, non c'è la possibilità di rifarlo o di cambiarlo più di tanto, per cui volente o nolente quello sarà il vestito.

Così stasera sono venuta a casa mogia mogia, silenziosa e quando Dr J mi ha chiesto cosa avessi sono scoppiata a piangere. Le fedi non mi fanno impazzire, l'abito non me lo vedo bene, quel giorno avrò il ciclo e starò male come lo sono stata sto fine settimana, sarò un fantasma pallida e sofferente vicino a lui che vi giuro sarà uno schianto,  manca solo un diluvio universale e poi siamo a posto.

Queste dovrebbero essere le cose più importanti, al di là dell'unione vera e propria ovviamente, e io non sono contenta e allora mi sono disperata e ora sono triste.

Sono capricci? Esagero? Sta di fatto che le cose non sono come speravo fossero e io ci tenevo davvero tanto, tantopiù che spendiamo un capitale e onestamente vorrei esserne soddisfatta al 100%.

Mi sposerò comunque, ovviamente, ma sarò una sposa triste ecco.... e a volte mi vien da pensare che siano un cattivo presagio tutte ste cose che non mi stanno bene.

Che tristezza!

Vs Libby

giovedì 23 febbraio 2012

Aggiornamenti...

Potrei addirittura sembrare una NON sposa, per quanti pochi aggiornamenti vi do, ma magari a voi non frega una mazza del mio matrimonio.... potrebbe essere un'eventualità!

Oggi sono distrutta da una notte insonne e malesseri vari, la testa pesante e gli occhi che bruciano... eh si, oggi è il 23, tra un mese mi sposo... domani! Il mio malessere, come vi avevo preventivato, è dato dal meraviglioso ciclo, che partirà tra domani e sabato e guardandomi allo specchio stamattina mi sono vista tra un mese, sembrerò la figlia di Dracula... pallida e grigia con un bel punto di rosso Valentino addosso....
Ma fanculo eh... io mi sposo lo stesso, sarò discretamente presentabile e mi divertirò (se non stramazzerò dal male).

(no DrJ, non sarò così figa....)


Quindi dicevo... aggiornamenti.
Il 3 marzo ho la 2° prova abito, se servirà eventualmente qualche ritocchino, perchè di fatto l'abito è pronto. Ad assistermi, oltre alla mia mamma, ci sarà nientepopodimenocheeeee..... la MERE!! Eh si ragazze mie, lei sarà i vostri occhi e dal momento che dopo dobbiamo filare in fiera, ho pensato di invitarla ad assistere all'evento. Mi è parsa felice.... (lo sei vero Mere? :-)).
Il 7 marzo tocca al mio consorte, con la 1° prova abito. Era spettacolare quando ha provato il campione e col suo sarà ancora più bello, già lo so!
Ieri sera ci ha chiamati il tizio delle fedi, sono pronte, dobbiamo solo andare a provarle e poi, se sono apposto, le portiamo a casa. SGRUNT!



Ieri sera, dopo che sono saltati ben 4 appuntamenti, sono riuscita a passare dal fiorista. La ragazza che si occupa dei miei fiori, è giovane e molto brava. Mi ha dato delle belle idee per il bouquet con i peperoncini e per la composizione per il ristorante. Sono entusiasta, anche perchè il tutto mi costa davvero una cavolata, se penso a che prezzi ho sentito in giro!! Non vi preoccupate, mano a mano vi farò le foto e ve le posterò...
Passiamo ora alle cose pratiche.
Vi ho detto che più di un mese fa sono arrivate le bomboniere? Vabbè, sono arrivate direttamente da Marina di Bibbona, la località toscana dove trascorro le vacanze. Stazionano in cameretta pronte per essere confezionate. Ho deciso come confezionarle e sono in attesa che arrivino i confetti per cominciare. Con esse, procederò anche con i sacchettini per i NON invitati e i colleghi di lavoro.... e quelli che mi verranno in mente.
Una parentesi piuttosto importante la dedico alla Pink. Sta lavorando per me da un po', è lei che ha fatto la scatola 0 per le mie bomboniere, lei che farà il Guest Book, lei che farà i porta riso, lei che mi ha suggerito i segnaposto, lei che mi ha dato le dritte per moltissime cose... lei sarà tra gli invitati più importanti!!! Mi pareva davvero il minimo.



Abbiamo anche deciso di vederci tra il 10 e l' 11 marzo per lo scambio delle cose che ha fatto, in modo che se c'è dell'altro abbiamo un pochino di tempo per agire.
Sabato io e il mio amato Dr J, siamo stati al ristorante, abbiamo deciso il menù (che andremo a provare sabato sera con i testimoni di lui... che io avrei invitato anche i miei di testimoni, ma dubito che Aus e il Cdm possano esserci!!!!) e deciso come organizzare i tavoli e le sale. Ah si, saranno due. Una per il buffet e una per la cena vera e propria. Adoro quel ristorante.... lo adoro!
Siamo più o meno pronti anche con la musica, devo solo far avere a Renato la mia playlist latina e decidere quando farlo venire al ristorante. Presumibilmente durante la pausa.
Ok anche con i comuni. Devo solo portare la delega al comune di PaeseNatale, dove mi sposo, con i documenti dei testimoni e siamo a cavallo....
Direi che ci siamo no? Manca altro? Pink.... ho dimenticato qualcosa?

(Questa è la foto reale della nostra sala per la cena)


Ah si, vi state chiedendo se abbiamo pensato all'addio al nubilato/celibato? Per l'addio al celibato credo ci stiano lavorando quei disgraziati dei miei amici.... per l'addio al nubilato non penso ci stia pensando qualcuno e sinceramente non m'interessa più di tanto.
E vi state chiedendo come sto? Se sono nervosa? ....mmmm no, onestamente. Non lo ero per il primo, dubito lo sarò per questo. Questo non significa che non sia contenta eh!! E' che ci vuole ben altro per mettermi in agitazione... o forse è troppo presto.

Ah eccoooo.... quasi dimenticavo la storia della macchina. Ieri sera ho fatto qualche bella risata con mio papà. Noi volevamo evitare sta cosa dell'auto degli sposi, avevamo pensato di arrangiarci ecco... ma mio padre s'è indignato quasi. Che non possiamo presentarci con la macchina di Dr J o con la macchina del cavolo, ci vuole un auto seria.... ahahahah! Vabbè per me va bene anche la bicicletta..... ..... ...... oddio che bella idea ahahahahahahahahaha!!!!




Vs Libby futura signora J.

martedì 21 febbraio 2012

Quante parole...

Nessuno si offenda per questo mio post contro corrente. Non è mia intenzione offendere il credo di nessuno, voglio solo esporre alcuni pensieri e perplessità su ciò a cui ho assistito ieri sera.

Alla fine sono andata a questa specie di funzione prebattesimale, se non altro per passare del tempo con Dr J, che altrimenti non avrei praticamente visto per tutto il giorno.
No davvero, io ve lo chiedo seriamente.... ma voi gente di credo e di chiesa, credete veramente alle cose che vi vengono dette dal prete?

Ci siamo seduti tutti attorno al tavolo, con un fogliettino rosa dove c'era scritta praticamente tutta la funzione. La piccola in braccio alla mamma che urlava per la fame, gli zii e i padrini pronti a dire le preghiere.
Si inizia col diacono che chiede ai genitori perchè hanno richiesto l'incontro e loro LEGGENDO sul foglietto, rispondono che chiedono il battesimo della loro piccola e la fede.
Già qua mi vien da ridere scusate... spontaneità meno di zero e io penso che per una persona che CREDE, dovrebbe essere una cosa naturale, non una lettura pubblica....
Poi il diacono procede dicendo ai genitori che col Battesimo loro si impegnano ad educare la piccola secondo la religione cattolica e se sono coscienti di questo impegno. I genitori rispondo SI, sempre leggendo!
Poi si fanno dei riti (perchè altro non sono) in cui i genitori toccano le orecchie e la bocca della piccola (perchè possa ricevere la parola del Signore e la possa tramandare) e poi i padrini toccano le mani e piedi (non mi ricordo bene perchè, ma credo sia per il cammino verso Dio). Poi viene cosparso l'olio nonricordocosa sul petto della bimba, poi tutti fanno la croce sulla fronte della piccola (me compresa, fatta con la mano sinistra... da un'atea... cazzo speriamo di non portarle sfiga!).
Poi è stata fatta una lettura tratta dal Vangelo secondo Marco, se non ricordo male, in cui si raccontava di come un contadino sparse i semi su un terreno sassoso e non crebbe nulla o in mezzo ai rovi e non crebbe nulla e poi il seme andò sul terreno fertile e crebbero molti frutti... addirittura 100... e per questa cosa c'è stata una sorpresa generale, alimentata dal signore che si era occupato della lettura.... Ora mi spiegate che senso ha? Il contadino sparge i semi, cadono tra i sassi e il sole li brucia perchè c'è poca terra e le radici sono deboli, poi alcuni semi vanno tra i rovi, che soffocano la pianta... e poi sul terreno fertile che da invece tanti frutti.... cos'è una lezione di agraria??? Vorrei capirne il senso. I semi siamo noi? Che lasciati in luoghi sbagliati non diamo il meglio? Oppure i semi sono gli insegnamenti, che gettati in una zucca vuota non trovano la via per crescere? E chi stabilisce quali siano i semi giusti? O il terreno giusto?
Mi sono tenuta dal ridere più volte onestamente. Mi succede sempre durante le cerimonie religiose. L'unico posto dove non rido è ai funerali, per rispetto del defunto.
La cerimonia procede poi con la benedizione dell'acqua (di rubinetto) e un rametto di rosmarino. Il diacono dice tre parole (io non le ho sentite perchè pensavo al post di stamattina) e l'acqua diventa santa, con cui poi fa la doccia a tutti. Io figlia di nessuno, visto che non sono battezzata non sono rinata nel corpo di Gesù e quindi sono una peccatrice, a contatto con l'acqua santa.... non mi sono sciolta come pensavo!. L'acqua santa, suggerisce il diacono, potrà essere utilizzata per benedire la casa o i figli, perchè anche i genitori hanno facoltà di farlo. Insomma, sono stati promossi!

Ora io mi sono posta dei quesiti ovviamente, sono un bicchiere vuoto ok? Non so nulla e sono ignorante, ma davvero....
Però, una bimba nata ad ottobre, deve essere purificata da cosa??? Rinasce in Gesù perchè così sarà protetta dal male! Ma davvero? Cioè nella vita non le capiterà mai nulla di brutto? Mi faccio battezzare anche io allora.
No scusate, davvero... ma la più bella è stata la domanda che mi è stata posta dalla mamma di Dr J alla fine. "Ti è piaciuta la cerimonia, bella vero?".
Cosa dovevo rispondere? Onestamente le avrei detto che l'ho trovata inutile, banale e anche piena di tante bugie. Ma non si può dire ciò che si pensa ad un cattolico (già voi mi starete odiando), essendo io un vuoto bicchiere senza educazione... è un caso che non abbia ucciso gente e non abbia torturato animali, perchè secondo quello che ho sentito ieri sera, solo chi incontra la parola di Dio sarà salvato dal male e da Satana.

Ma daiiiii.... io non ho incontrato nessun Dio perchè lo hanno deciso i miei genitori, ma sono stata educata comunque a non fare del male, a non uccidere, a non torturare. Ma per la chiesa e per le persone di chiesa, io sono Satana... sono l'eretica, sono quella da guardar male. E credetemi, ho 37 anni, so quello che dico. Il fatto di dire che non sono battezzata, che non vado in chiesa e che non prego, sconvolge sempre un sacco. Non capisco cosa ci sia di diverso in me. Se mi conosci e vedi come sono, cosa cambia se ti dico che non cammino con Gesù?
E poi le domande.... oddio... le domande che mi vengono poste mi fanno scompisciare... "Ma allora perchè festeggi il Natale?" "Ah ma allora non puoi sposarti con l'abito nuziale!".... no mi sposo nuda!!!!
"E' un peccato che non ti sposi in chiesa, è tanto meglio!". Sicuri? Un ora e mezza di messa è meglio di 20 minuti di cerimonia civile e poi tutti a divertirsi?
Siate onesti, quanti di voi vanno ai matrimoni pensando "Urrà alla messa....!" e quanti dicono "Uh che palle chissà che finisca presto e che si vada a mangiare!".
Io almeno sono onesta e lo dico. Ma io posso.... non cammino con Gesù!

Vs Eretica Libby

lunedì 20 febbraio 2012

Grigio lunedì

Che mattinata difficile cazzo...
Sto guardando dalla finestra la neve scendere... eh si, perchè nevica di nuovo, oggi, 20 febbraio vien giù bene, dopo una nottata di pioggia torrenziale.
E com'è grigia la giornata, sono grigia pure io.
Stamattina mi son svegliata e allungando la mano non ho trovato il mio amore. Non è fuggito, è solo andato al lavoro, ma ho sentito gli occhi e il naso pungere e mi sono messa a piangere.
No no tranquille, non sono normale, oppure sono gli ormoni pre-mestruo che oltre a darmi sti sbalzi di umore assurdi, mi stanno facendo scoppiare le tette, io che tette non ne ho mai avute! Vabbè...

Fine settimana difficile, di incazzature, di brutte notizie, di coccole, di litigi. Insomma, ripartire sta settimana è dura, nella pancia e nei polmoni ho la voglia di scappare via, più lontano possibile da qui.
La scorsa settimana il boss era a casa in malattia, oggi non l'ho ancora visto, ma arriverà, a recuperare le rotture di palle perse la scorsa settimana. Non ce la posso fare oggi, oggi no, oggi spero di arrivare a stasera senza dare di matto.

Poi stasera il mio consorte ha un impegno in famiglia. Io mi sono esonerata da sola. Pare che il prete vada a fare una funzione pre-battesimo per mia nipote (il battesimo è in aprile credo). Si, non so da voi, ma qui adesso pare esser diventata una moda fare metà cerimonia a casa.
Io, atea non battezzata, posso assistere con la famiglia di lui a ste cose incomprensibili e fingere di farmi il segno della croce? No no, in chiesa posso passare inosservata, lì no e non voglio questioni, che mi pare ce ne siano già abbastanza.

Vorrei anche raccontarvi perchè sabato mi sono girate le balle.... ve lo dico? Ma si ve lo dico. Riassumendo, non so bene perchè, la mia futura suocera è convinta che il nostro matrimonio sarà di una noia mortale, che sarà brutto e che le persone si stancheranno e stramazzeranno al suolo. Dal momento che sta cosa mi è stata detta più e più volte, sabato l'ho presa un pochino male... ma diamo la colpa agli ormoni pre-mestruo va' che è meglio!
Sono stanca delle persone che parlano per cambiare aria ai polmoni, che vogliono sapere tutto e non sanno un cazzo. In sintesi!

E poi scusate, cosa c'è di peggio di un lunedì di pioggia e neve, in cui sento tanto la mancanza del mio amore e che non vedrò fino a sera, solo per pochi minuti perchè poi deve andare a far numero a sta funzione del kaiser..... Sto tempo mi tormenta pure la spalla che mi sono rotta e dopo una settimana di assenza tornerà il boss a rompere le palle anche per quello che non ha rotto la scorsa settimana.... Sopprimetemi!

Vs Libby

mercoledì 15 febbraio 2012

La sagra dei cretini...

Dopo la serata di ieri, immersa tra le risate convulse degli amici, mi ero svegliata di umore sereno variabile. Sereno sereno mai, si sa.
Mi sono resa conto di quanto poco ci voglia a rovinarmi la giornata, e il fautore di questo stato è sempre lui, il Messia, che nonostante i 40 di febbre rimane un idiota maleducato e saccente.

Piccole cose che lui rende gigantesche, perchè sostanzialmente è un uomo ignorante.
Stamattina mi ha fatto sanguinare un orecchio a parolacce, solo perchè non sono stata svelta a leggergli nel pensiero.
Quest'uomo è di una stronzaggine mai vista. Spero che al mio matrimonio si strozzi con un fungo!!!

Non si tratta di essere permalosi ok, si tratta di incompatibilità totale col carattere di merda di questo individuo. Non riesco a ricordare di aver mai conosciuto uno tanto saccente, maleducato e cane con le persone.... ah si invece, il mio ex cognato e ex datore di lavoro. Ma almeno quello aveva una cosa dalla sua, era bello e ricco da far schifo e se preso fuori dall'ambito lavorativo, risultava anche abbastanza simpatico.
Il Messia no, il Messia è solo un imbecille petulante con le cellule cerebrali in sciopero.

Come ho messo giù il telefono ho iniziato a lanciare roba in giro, con fare piuttosto nervoso. Il mio collega mi osservava accigliato dalla porta a vetri!
In questi ultimi giorni non s'è fatto vedere perchè ammalato (sia lodato il cielo), ma comunque chiamava 25/30 volte al giorno, che io dico... sei ammalato? Vai a letto e restaci invece di rompere il cazzo a tutti i tuoi dipendenti. Che poi... siamo noi qui, parliamo noi con i fornitori e i clienti, e lui da ordini su cose che non sa e che il più delle volte manco capisce. Ok ok, la ditta è sua, ma la vita è mia, non rompermi i maroni ecco!
Un fornitore comunica a ME al telefono che l'ordine n. 8 verrà pronto stamattina, mentre il 7 e il 9 erano pronti ieri. Ovviamente il Messia ha fatto una questione perchè dice che lui è sicuro che l'ordine 8 era pronto ancora ieri.... allora, caro uomo.... PRENDI IN MANO QUEL CAZZO DI TELEFONO E INVECE DI SPACCARE I MARONI A ME, CHIAMA TU IL FORNITORE!!! No, lui adora sti passaggi. Io devo chiamare il fornitore e poi chiamare il cliente e poi per ultimo chiamare lui. Io prendo accordi con fornitore e cliente in base alle loro esigenze (come mi era stato ordinato dal Messia ovviamente, non di mia iniziativa) e quando poi chiamo lui non va bene nulla, si deve richiamare perchè io dovevo sapere che... No vabbè ma allora arrangiati no?

Lo so, lo so.... devo mettere a fuoco l'obbiettivo e farmi scivolare tutto addosso. Ma volete che vi dica una cosa? Da quando il mio obbiettivo è a fuoco, non mi passa più il tempo. Sembra tutto al rallenty. Le giornate si dilatano, le settimane si espandono... e io sto solo contando i giorni per andare via da qui (vabbè temporaneamente per ora... ma sempre meglio di nulla).
A questo punto spero che, alla notizia che mi assenterò per due mesi, mi dica di impiccarmi, così riverserò tutte le mie energie su altro, invece di perdere tempo in questo posto di merda.

Che ve lo dico col cuore, se domani mattina dovessi arrivare e trovare un cratere al posto della ditta, girerei la macchina e andrei a fare shopping, senza essere minimamente turbata.

Ma che si fotta anche lui, la sua ditta e i suoi soldi.... idiota.



Vs Libby

lunedì 13 febbraio 2012

Look San Valentino 2

Enrico e i suoi fratelli.

Dopo una domenica di neve, è di nuovo lunedì e in ufficio ci sono temperature polari.
Ho trascorso il week end di corsa, pensando e facendo riflessioni e cercando soluzioni.

Come a molte di voi avevo anticipato, sabato mattina sono stata al Canile Municipale con i miei genitori, per sondare la situazione Canile Lager.
In soldoni la situazione è la seguente: anche se l'ENPA ha fatto ricorso, al proprietario che chiameremo Hitler per comodità, dovranno essere restituiti tutti i cani, senza se e senza ma. In qualsiasi momento Hitler potrà presentarsi ai cancelli del canile e pretendere la restituzione delle bestiole. Il punto è che il soggetto ha un conto da pagare, che riguarda la custodia degli animali, le vaccinazioni e le cure, nonchè il dissequestro stesso. Fino ad allora, i cani rimangono in custodia.
Devo dire che sono rimasta teneramente sorpresa nel constatare che per questi 31 cani, c'è stata una mobilitazione generale su vari fronti. Presente al nostro giretto tra i box, una signora che si è poi rivelata essere un'avvocato, moglie di un avvocato, che ha dichiarato di voler comperare in blocco, tutti i cani di questo sequestro, per lasciare poi i cani adottati ai nuovi proprietari e i restanti al canile che se ne occupa con infinito amore.
Pochi minuti dopo, ci hanno raggiunte altre due persone, una ragazza che ha in stallo due di questi cani e che ha dichiarato di volerseli tenere (arrivando a quota 6) e un signore che ne ha uno (arrivando a quota 3) e che è deciso a fare la guerra pur di non restituirlo. Infatti anche lui, con una sorella avvocato, hanno cercato contatti con l'avvocato di Hitler, dichiarando di voler comprare tutti i cani in blocco. Ovviamente anche i miei genitori hanno deciso di partecipare all'acquisto di tutte le creature maltrattare, cercando di raccogliere i soldi necessari.
Il punto saliente era: Hitler li vorrà vendere? E se si, a quale prezzo?
C'è da dire che la maggior parte di questi cani, sono da caccia, che però non sono mai usciti dai box in cui hanno vissuto per innumerevoli anni, molti di loro hanno superato i 7 anni (Enrico ne ha 9) quindi il valore è effimero. Ma ovviamente Hitler ha sparato 1000 euro a cane.... per un totale di 30 mila euro!
Ora logicamente parte il tam tam del gioco a rilancio e ribasso, nella speranza di trovare presto un accordo.
Ieri è uscito un ulteriore articolo sul giornale, articolo che ha del ridicolo. Hitler ha dichiarato che lui i cani non li teneva per la caccia, ma per fare gare (forse è per questo che non li faceva MAI uscire dal box e che i cani vivevano in 25 cm di merda? Che bevevano nello scolo dei liquami perchè non avevano nemmeno acqua da bere e che mangiavano tortellini crudi che raccoglievano scavando in mezzo alle loro feci.... eh si!). Dichiara inoltre che ci sono persone disposte a comprarli ma che lui vuole vedere dove andranno a vivere questi cani, perchè lui li ama e vuole sincerarsi che vadano a stare meglio..... state ridendo? Si si anche io ho riso, per la disperazione..... Ci vuole davvero la faccia come il culo per sparare una minchiata del genere! Ad ogni modo, facciamogli vedere dove andranno i cani, purchè non tornino in quel posto fetido.

Pare comunque, che alle spalle di questo personaggio, ci sia la Federcaccia, una potenza qui al Nord, che gli ha procurato testimoni e dottori che dichiarano che i cani erano tenuti a norma di legge....... state ridendo di nuovo? Io no, vorrei vedere in faccia i dottori che hanno detto una tale cazzata. In sintesi, è stato fatto un processo tutto sulla difensiva, senza avvisare l'ENPA di quanto stava accadendo e senza dar loro modo di partecipare come parte lesa, presentare le foto e le prove dei maltrattamenti.
Sabato mattina mi hanno raccontato cose che dalle foto non si vedono e che non sono state riportate sul giornale per decenza. Cose vergognose.
Io non auguro mai del male alle persone... ma a questo starebbe bene una reclusione di almeno 2 anni nei box in cui ha fatto vivere i suoi cani, alle stesse condizioni. Tra cani e galline morte, merda e mangiare crudo, senza acqua, senza luce e senza modo di stare al caldo..... auguriamoglielo tutti insieme, magari è la volta che arriva il castigo divino.
Il giudice che ha chiuso il caso portandolo da maltrattamento di animali, a abbandono temporaneo (mitigando così la pena), è piuttosto famoso a sentenze simili. Avrà le sue ragioni, non voglio esprimermi oltre, ma una cosa è certa.... potrebbe far compagnia a Hitler nei box.... avrebbero tante cose da dirsi!

In sostanza siamo in attesa.... ci compreremo questi cani, pensando agli altri 12 che Hitler ha ancora nella sua abitazione e che senza dubbio finiranno col fare la stessa vita infame.

Non è mai stato detto che la vita è ingiusta? Beh, lo è!

venerdì 10 febbraio 2012

Buona domenica

Buona domenica

Buona domenica by verika74 featuring slim jeans

No vabbè ma non si può.... adesso che ho scoperto Polyvore, chi mi stacca più!!! Ahaahah!

Ci sono parole?


Delle tre foto più piccole, quella in mezzo del setter irlandese.... quello è ENRICO!
Vi prego andate su Face sul mio profilo e condividete. 
Ci sono foto e anche l'articolo di giornale!

Vi prego... andate a guardare le foto di quel posto e ditemi se si può restituire i cani ad un animale del genere...

Votazione... SOB!

Eccoli qui care ragazze i nomi più votati, dove il protagonista pare essere Amici per la coda di Sposa di Giugno, che tra l'altro è tra i miei preferiti.....
             
1) Mille bolle bau - Mere *** 3                 
2) Bau-rbiere - Mere *** 4               
3) Pelo e contropelo - Mere *** 3
4) Gli Aristo-cani - Biankaneve *** 3                   
5) Amici per la coda - Sposa di Giugno *** 5             
6) Bau-Settete - Mere *** 3

... non fosse che questo nome è già in uso in uno shop a Cagliari, è un'associazione di volontariato nella zona di Roma e un allevamento (se non ricordo male) in un'altra parte d'Italia, insomma è decisamente gettonato... quindi dovrò informarmi se è possibile utilizzarlo nuovamente qui in Veneto, sicuro è che non potrò usarlo come dominio nel caso volessi fare un sito, visto che loro ce l'hanno già e lo stanno ampiamente utilizzando.

Anche Mille bolle bau è in uso, a Roma.... ed è proprio una toelettatura... Quindi sarà corretto usarlo?
Certo si potrebbe fare, ma vi pare che metto lo stesso identico nome di un'altra attività per altro identica alla mia?

Pelo e contropelo è in uso a Bari.... toelettatura!

Vanificato il voto quindi?
Dovrò ricominciare da capo con un nome che non sia già in uso? E poi, esisterà un nome che non sia già in uso ma che sia simpatico? Attraente? E che si ricordi con facilità?

Vi ringrazio comunque per l'impegno (di copiatura da internet... disgraziate! Ahahahaahah!) che tanto di tempo credo di averne davvero tanto, prima di poter vedere un'insegna sopra ad una porta.

Le cose che ho già fatto comunque sono le seguenti:

1- Ho richiesto informazioni alle ASL più vicine, per sapere cosa viene richiesto al locale ospitante un'attività come la mia.
2- Ho fatto un dettagliato elenco di tutte le attività che trattano animali, dalla vendita del mangime, alla toelettatura, tanto per farmi un'idea di cosa ho attorno. Poi procederò col telefonare per farmi dare info sull'attività e i costi eventuali per lavaggio e tosatura di un cane... così mi faccio un'idea.
3- Ho preso appuntamento col mio veterinario di fiducia per farmi dare altre informazioni o consigli utili. Lo vedrò questa sera.
4- Ovviamente ho dato conferma che farò il corso a maggio e domani mattina andrò a pagare la caparra.
5- Ho chiamato un amico commercialista per tutto quel che riguarda le pratiche amministrative ecc ecc. Lo devo richiamare oggi per un appuntamento.

Sono troppo avanti... ahahahah!

Per far questo ho trascurato tutto quello che dovevo fare per il matrimonio e tutta la fila di analisi per la FIVET. 
E ovviamente non l'ho ancora detto al boss..... ai ai ai ai ai!!!

Ce la posso fare.... 

ci credete se vi dico che questa è la foto di una toelettatura??


Vs Libby

giovedì 9 febbraio 2012

Quando le cose toccano a te.

Per oggi avevo preparato un post relativo alla votazione. Ma qualcosa di più urgente è accaduto e quindi ho deciso però di "denunciare" quanto schifo fa il nostro paese e la nostra giustizia a volte.
Quando su Face Book leggo cose tipo... "mi hanno portato il cane in toelettatura a lavare e nessuno è più venuto a riprenderselo, lasciando nome e numero di telefono falsi" oppure di gattini senza occhi, di cani trovati moribondi per padroni deficienti, cerco, nel mio piccolo di condividere e di far girare la notizia in modo che più gente possibile possa vedere lo scempio e magari fare qualcosa. Non capita quasi mai, bisogna dirlo, ma angeli ce ne sono, ve lo giuro.

Questa storia, che io conosco solo in parte, mi tocca da vicinissimo.... non so esattamente come sia cominciata, quel che ho a testimonianza, è una foto che mi ha mostrato mio padre diverso tempo fa. Ma vado con ordine.

Un anno e mezzo fa, Mino, il lupo di mio padre, morì per un tumore e la disperazione che inizialmente portò il mio genitore a non volere più animali, successivamente lo spinse a recarsi al canile di Vicenza.
Lui e mia madre portarono a casa un setter irlandese di 7 anni di nome Enrico. Il cane era spaventatissimo e magro da fare impressione. Seppi successivamente che con lui, altri 24 cani furono sequestrati ad un animale umano che li teneva in condizioni terrificanti. Senza cibo e acqua, in mezzo ai loro escrementi e, nel caso di Enrico (delle condizioni di salute degli altri non so ma me ne informerò) con un buco sul fianco sinistro dove c'era un'evidentissima infezione fino quasi a scoprire l'osso della costola.
A logica immagino sia stata fatta una denuncia e successivamente i cani sono stati tolti ed affidati a Fabrizia, la ragazza che si occupa con pochi altri collaboratori, del canile di Vicenza.
Mio padre, intenerito dalla disgraziata storia di Enrico, decise di portarlo a casa e di prendersene cura. Venti giorni dopo, portarono a casa anche Hook, un incrocio di Pintzcher con una gamba sfasciata in tre punti.

Da un anno le due bestiole vivono assieme, corrono, giocano ed Enrico è un altro cane. E' felice, sereno, in ottima salute. Viene portato in toelettature due volte l'anno e dal veterinario ogni volta se ne presenti il bisogno. Il cagnone è rinato e all'età di ormai 8 anni finalmente sta vivendo dignitosamente.

Ieri sera la telefonata che cambia tutto. Il giudice ha dato ragione al figlio di puttana che per anni ha tenuto i cani in uno stato brutale. I cani gli vanno restituiti.
Disperazione di mia madre, di mio padre e anche mia, perchè Enrico è il cane più buono che esista, un colosso dal pelo rosso e il pensiero che torni a fare la vita di prima, in mezzo alla merda, che si separi da una casa dove può sdraiarsi sul divano, dove ogni sera ha un pasto caldo e fresco, dove mio padre in garage, visto il gran freddo, ha acceso una stufa elettrica perchè i cani stiano al caldo, dorme in mezzo ai cuscini e coccolato vergognosamente.
Non posso credere che la giustizia italiana, davanti allo scempio trovato dagli addetti del canile, abbiano deciso di restituire a quel maledetto i cani.
C'è da dire che l'addetta al canile ha detto a mia madre che piuttosto di rendergli i cani si impicca, che farà la guerra fino all'ultimo respiro, con volantini e denunce (si è parlato di Striscia la Notizia) ma che i cani da lì non si muovono. Mia madre e mio padre si uniscono a lei e io con loro. Sabato ci vediamo al canile e vediamo se in qualche modo posso rendermi utile anche io, magari su internet (che sta tecnologia serva a qualcosa).


Non riesco a capire, con tutto il male che si vede in giro nei confronti degli animali, come, di fronte alle foto che ho visto anche io, il giudice possa aver deciso di restituire i cani a sto disgraziato.
E sinceramente è da ieri sera che penso ad Enrico, a come sta ora e a come potrebbe morire del fatto che lo separino da chi finalmente, dopo 7 anni di vita di merda, gli ha restituito dignità e donato amore.

Non posso crederci!

Vs Libby

mercoledì 8 febbraio 2012

Votazioni....

Devo dire che siete state fantasiose e sorprendenti e quindi apro ufficialmente il web voto....
Venticinque (25) nomi suggestivi e divertenti, ovviamente cercate di non votare per il vostro nome. Vi comunico che un paio che mi piacciono li ho già individuati, ma voglio comunque sapere cosa vi piacerebbe leggere su un'insegna di una toelettatura. 

Qui sotto l'elenco dei nomi.... 


NOMI SUGGERITI:

1) L'Acchiappapulci - Poggy *** 1             
2) Osso per osso - Mere *** 1
3) Mondo Cane - Mere *** 1                     
4) Mille bolle bau - Mere *** 3                 
5) Bau-rbiere - Mere *** 4               
6) Pelo e contropelo - Mere *** 3
7) Doggy Stile - Trasparentelena
8) Qua la zampa - Memole *** 2
9) Nuovi di Zecca - Marta
10) L'Arca di Noè - Marta
11) Gli Aristo-cani - Biankaneve *** 3                   
12) 4 bassotti e un danese - Biankaneve *** 1
13) Il richiamo della toeletta - Biankaneve *** 1
14) Animalindo
15) Questione di pelo - Poggy
16) Il pelo superfluo - FC
17) Il pelo infuriato - FC
18) Libby mani di forbice - Vete *** 1
19) La spazzola delle Meraviglie - Sposa di giugno
20) CanCan - Sposa di Giugno *** 2                           
21) Amici per la coda - Sposa di Giugno *** 5             
22) Amici di pelo - La Pink
23) Chiù pilo pe tutti - La Pink *** 1 (solo la Candy poteva votarlo!ahahah)
24) Tosati & contenti - Pamela
25) Cuccioloso & Profumoso - Pamela
26) Bau-Settete - Mere *** 3


Allora via alle votazioni, raccoglierò le vostre preferenze e vi farò sapere.... non escludo di inserire il voto anche su Face Book... ehehehehe.... così per avere un altro parere. Poi raccolgo tutti i voti e vediamo cosa ne esce!!!

Ciao ciao

Vs Libby

martedì 7 febbraio 2012

Toto nomi

Una creatura prende vita, è un qualcosa di tangibile, solo quando le si da un nome...
Quindi dichiaro ufficialmente aperto il televoto... ehm no... i blog-suggerimenti per dare un nome al mio futuro.

Vi comunico che esistono già: Qua la zampa, La cuccia di Romeo, Piccoli amici, Pelosi e contenti, Per un pelo e Artepelo.

Io un nome in mente ce l'ho a dire il vero, ma voglio sentire voi cosa mi suggerite. Poi metto ai voti e il più votato sarà IL nome della mia toelettatura!!!
Ovviamente la vincitrice, avrà un trattamento personale gratuito.... suvvia, non siate schizzinose, credete ci sia davvero differenza tra capelli e pelo? Tra sfilare un cane o un ciuffo di capelli?
Ahahahah!!!!

Forza, la gara è aperta.....


Vs Libby


NOMI SUGGERITI:

1) L'Acchiappapulci - Poggy
2) Osso per osso - Mere
3) Mondo Cane - Mere
4) Mille bolle bau - Mere
5) Bau-rbiere - Mere
6) Pelo e contropelo - Mere
7) Doggy Stile - Trasparentelena
8) Qua la zampa - Memole
9) Nuovi di Zecca - Marta
10) L'Arca di Noè - Marta
11) Gli Aristo-cani - Biankaneve
12) 4 bassotti e un danese - Biankaneve
13) Il richiamo della toeletta - Biankaneve
14) Animalindo
15) Questione di pelo - Poggy
16) Il pelo superfluo - FC
17) Il pelo infuriato - FC
18) Libby mani di forbice - Vete
19) La spazzola delle Meraviglie - Sposa di giugno
20) CanCan - Sposa di Giugno
21) Amici per la coda - Sposa di Giugno
22) Amici di pelo - La Pink
23) Chiù pilo pe tutti - La Pink
24) Tosati & contenti - Pamela
25) Cuccioloso & Profumoso - Pamela

I nomi che non ho inserito in questa lista NON possono essere usati perchè esistono già toelettature in zona con questi nomi, tipo Per un pelo o Pelosi e contenti....

Fantasia ragazze su su!! :-D

lunedì 6 febbraio 2012

Io cambio.

Ci sono giorni in cui apro questo blog e non ho assolutamente nulla da raccontarvi. La mia vita non ha scossoni o repentini cambiamenti, quindi, al di là di raccontarvi il mio pensiero riguardo qualche cosa accaduta agli altri, di solito non ho molto da dire.

Oggi, in un solo post, potrei tranquillamente scriverne tre. Vorrei dirvi del mio week end e della neve, vorrei raccontarvi di venerdì pomeriggio, vorrei dirvi dei biscotti fatti ieri con Dr J. Insomma decisamente troppo per un post solo, anche perchè ho dei sentimenti contrastanti e fatico a mettere i pensieri in ordine.
Di solito si dice "cominciamo con ordine", solo che oggi un ordine non c'è.

Venerdì pomeriggio non sono stata in ufficio. Alle 12.00 precise sono scappata a casa, ho pranzato e sono passata a prendere mia madre per dirigermi alla volta di Portogruaro. Avevo quel famoso appuntamento alla scuola per Toelettatori.
Non so se ve l'ho mai detto, ma io ODIO guidare in autostrada (e ad essere sincera, non mi piace nemmeno tanto guidare in via generale!), però non ho avuto alternativa e, infilato un cd a volume basso, mi sono fatta allietare dalla compagnia di mia madre. Sono arrivata a destinazione rigida come uno stoccafisso e con un male alle spalle incredibile, immagino sia per la tensione nervosa... ma tant'è, sono arrivata.
La scuola è piccina, 4 stanze appena. Una adibita a negozietto commerciale (avete idea di quante tutine per cani esistono in commercio??) un ufficio molto piccolo e ordinato, una stanza toelettatura con pareti colorate e specchi, oltre che tutte le attrezzature, e una sala lavaggio e asciugatura. Paola, l'insegnante nonchè proprietaria della scuola, ci ha fatte accomodare nella stanza toelettatura, mentre tre ragazzi facevano lezione pratica.
Mi sono ritrovata davanti a 6 tavoli con altrettanti quadrupedi sopra, pronti ad essere cotonati, spuntanti, tagliati e sfrangiati. I ragazzi concentratissimi e i cagnolini che ci guardavano scodinzolando e guaendo felici.
Per un'ora, che è letteralmente volata, Paola ha girato per i tavoli spiegando come arrotondare testoline ricciute e come fare al piombo gambine pelose e io sono rimasta incantata dal tono di voce e dalla pace innaturale di una stanzetta con 6 cani e ben 7 persone! Tra l'altro una stanza con una temperatura equatoriale, in modo che i cani bagnati non abbiano freddo.
Finita la lezione, Paola ci ha invitate nell'ufficio, dove ci ha spiegato per filo e per segno come si svolgono i corsi, quali sono le aspettative, quale sarà la preparazione finale, come e cosa bisogna fare per aprire un'attività e quali sono i costi per farlo. Ho fatto domande, ne ha fatta anche mia mamma. Poi siamo risalite in auto e siamo tornate a casa con più informazioni di quello che speravo.
Quindi... ho tempo fino a martedì (domani) per prendere LA decisione. Il corso dovrei farlo a maggio e non più a settembre e il motivo è più pratico che altro. Pare infatti che ad oggi, per aprire una toelettatura, non ci vogliano permessi particolari e nemmeno corsi (incredibile ma vero!) o preparazioni professionali, ma questa cosa, entro l'anno, potrebbe radicalmente cambiare, impedendomi di usufruire del corso se non dopo 4 anni di pratica, il che è inverosimile. Da una parte capisco le motivazioni, pare infatti che ci siano in giro dei tosacani, da tenere ben distinti da coloro che studiano e che hanno una toelettatura come si deve.
La mia preparazione al corso è garantita al 100% e sarà professional-commerciale che tradotto significa il meglio della toelettatura per privati, a un passo dalla possibilità di fare gare.

Per tutto il fine settimana mi sono arrovellata tra il "cosa faccio?" e il "Non ce la farò mai!". Poi ho fatto una riunione famigliare con i miei e Dr J e abbiamo spulciato la questione. Fare un corso di 3 mila euro per metterlo in un cassetto, non serve assolutamente a niente. Se si fa il corso, si apre anche un salone, altrimenti davvero sono soldi buttati. Le cose tecniche da sapere sono tantissime, ci sarà da studiare la sera e durante il fine settimana, ma sono cose tutt'altro che facili da ricordare e se non si pratica, si dimentica tutto, un po' come per le lingue straniere....

E quindi?

E quindi sono stati tre notti insonni e sveglie all'alba perchè il mio cervello si metteva in moto e non trovava pace.
Ho tante di quelle cose in testa e tante di quelle cose da fare che mi pare di affogare. Tra il matrimonio, le analisi, il lavoro che va da culo, il discorso del corso.... la paura.

Ma, care amiche blogger... io cambio. Io poco dopo il 1° di maggio mollo tutto e mi trasferisco a Portogruaro. Io rischio. Faccio da 6 a 8 settimane di corso e già da oggi comincio ad informarmi per aprire. Devo chiamare l'ASL e un amico commercialista. Devo appuntare su una cartina dove sono le toelettature e decidere dove aprire. Devo andare agli Artigiani per vedere se ci sono possibilità di finanziamenti agevolati o a fondo perduto per l'imprenditoria femminile. Devo sentire la banca e magari passare in chiesa a dire un Ave Maria e un Padre Nostro, perchè davvero ho una paura che non vi dico.
Non del corso, non di non essere capace, ma del salto, della situazione economica generale. Della strada che dovrò fare tutte le settimane, del fatto che starò via da casa per un bel po'. Lo so, sono solo scuse... ma lasciatemele dire lo stesso.
Sono una pazza? Beh certo, vi aspettavate diversamente?
Oggi o domani chiamerò e confermerò il mio posto per maggio. La prossima settimana dovrò dirlo al Messia, che non sarà affatto contento.... ma non importa, io cambio. La vita è mia e quest'anno (che sia l'ultimo per i Maya o meno) io stravolgo tutto.... e se poi va male.... andrò avanti lo stesso, come ho sempre fatto.

Ditemi in bocca al lupo, perchè da oggi si comincia!


Libby

giovedì 2 febbraio 2012

Il mare

Ieri sera su Rai 4, davano un film girato in Sud Africa. Il titolo, se non sbaglio, era Dark Tide. Personalmente l'ho trovato abbastanza scadente. Il copione banale e scontato, la recitazione superficiale e forzata. Ho trovato strana questa cosa della recitazione perchè la protagonista era Halle Berry, vincitrice anche di un oscar e protagonista di altri film che ho trovato piuttosto belli. Ma nel film di ieri sera no, proprio no.

La trama, in due parole, parlava di una donna (Halle per l'appunto) che per lavoro nuota con gli squali. Durante un'uscita viene attaccato il suo mentore che muore e lei si rifiuta per un anno di entrare in acqua. Poi un'occasione, procuratale dal suo ex, di fare un tuffo con un milionario francese malato terminale di cancro, che vuole nuotare con gli squali (obbligando pure il figlio) fuori dalla gabbia.
Non vi racconto come va a finire, è talmente ovvio che è banale scriverlo.

Voi vi state forse domandando di che cazzo voglio parlare in questo post? Del mare, ovvio.
La cosa straordinaria del film sono i paesaggi. Il Sud Africa deve essere bellissimo, colonie di otarie, onde lunghissime, oceano cristallino. Onestamente l'ho guardato più per quello, che per il resto.

Così ho pensato al mare in varie dimensioni. Il mare dalla spiaggia, che io adoro. Il mare dalla barca, il mare da sopra e il mare da sotto e da dentro.
Io ho fatto, diversi anni fa, un corso di apnea, in vista di un probabile (e mai fatto) corso da sub. Mio padre era un grande sub, gli mancava un esame per diventare istrutture, ha lasciato perdere quando sono nata io e ora... va in montagna!!! Incredibile ma vero!
Negli anni mi è capitato di andare al largo con mio padre, di guardare la spiaggia allontanarsi e diventare un sottile orizzonte bianco. C'è la pace in mezzo al mare. A quell'età, poco più che adolescente, non pensavo a nulla, solo a salutare chi stava sulla spiaggia in apprensione (mia madre) e a giocare con mio padre che mi stava vicino facendomi vedere come si stava a galla muovendo solo le mani.
Non pensavo al buio sotto ai piedi e nemmeno alla profondità.
Le volte che, poco lontana dalla spiaggia, mi immergevo con la maschera, il boccaglio e le pinne, godevo dei raggi che trasformavano i fondali in mille colori, i piccoli pesci che correvano via al mio arrivo e mai una volta mi sono fermata a pensare al silenzio. Al buio un po' più in là. Mi giravo sulla pancia e guardavo il pelo dell'acqua sopra la mia testa, formare uno specchio. I rumori attutiti.



Ma ieri sera pensavo che deve esserci un amore grande e immenso per il mare, per andare in profondità, nuotare nella quasi totalità del buio, non sapere cosa succede sopra di noi o sotto di noi o intorno a noi. Al di là degli squali che c'erano nel film, creature affascinanti e pericolose, il mare nasconde insidie.
E lo stesso vale per i naviganti, per chi ama stare in mare in barca. Ecco quella è un'esperienza che da piccina facevo spesso con i parenti di mio padre, finchè non si è capovolta la barca... facendo quasi affogare tutti. Diciamo che temo di soffrire il mal di mare, oppure sono solo rimembranze di quell'esperienza!

Io amo il mare, ma dalla spiaggia. Ci entro poco perchè sono freddolosa, non mi allontano più fino a non vedere l'orizzonte di arena perchè mi è capitato di sentirmi male e quasi di affogare.... ma amo il mare, mi da una pace immensa....
A dire il vero amo tutto quello che ha a che fare con l'acqua. Che sia un lago, un fiume o un torrente. Come il sole rimbalza sullo specchio d'acqua illuminando tutto. Come il cielo si riflette dandogli tutti i colori di un temporale. Le onde altissime e arrabbiate o timide ad accarezzare la spiaggia.

Voi, che rapporto avete con l'acqua, con il mare... non avete mai avuto paura?


Vs Libby