venerdì 20 gennaio 2012

Ritardatari cronici...

Come promesso, oggi ho deciso di parlare di un argomento che mi tocca in prima persona: IL RITARDO!

Ora, io mi domando sinceramente, come si possa vivere una vita di corsa. E non di corsa perchè piena di impegni, ma perchè ci sono persone (e io ne sto sposando una) che vivono perennemente in ritardo. Io ve lo dico onestamente, potrei morire a vivere così.


Prendo ad esempio proprio il mio beneamato fidanzato (uh come suona strano!). Se ha appuntamento per le 20 per una cena, lui va in doccia alle 19.50. Se una bolletta scade il 10 del mese, lui la paga il 15, anche se l'unico sforzo fisico che deve fare è quello di posare il culo sulla poltrona e digitare sui tasti davanti al computer. Se una cosa deve essere fatta immediatamente, lui la farà sicuramente tra un'ora. Se gli dico "Mangiamo!" alle 19.40, state certe che prima delle 20.20 non si mangia. (Amore, non provare nemmeno a dire che non è vero....).
Ricordo quando abitavamo ancora ognuno nella propria casa e ci si doveva trovare per uscire. Lui passava a prendermi... appuntamento 20.30. Le prime volte alle 20.20 ero pronta e poi aspettavo circa 40 minuti che lui arrivasse, tra le ire e lo scazzo. Poi ho imparato che se lui mi diceva 20.30, potevo in tutta tranquillità andare a prepararmi alle 20.30, che tanto lui non sarebbe mai arrivato in orario.
In accordo con i nostri amici, avevamo deciso di dargli come orario, almeno 30 minuti prima di quello effettivo, così arrivava al massimo con soli 10 minuti di ritardo, finchè non l'ha scoperto e allora eravamo da punto a capo.
E' leggermente migliorato quando siamo andati a vivere insieme, che io comincio a dirgli di prepararsi un'ora prima, per assestare il suo ritardo a un quarto d'ora.
Le scena a casa nostra, quando è ora di uscire sono queste: "Amore vai a lavarti...!" e lui "Si ora vado...".
Dopo 15 minuti "Amore vai a lavarti per favore..." "Si si eccolo sto andando." Dopo altri 15 minuti "Dottor Jekill VAI A LAVARTI!!!" (se lo chiamo col suo nome per intero sa che non è il caso di perdere altro tempo!). Scatta e va a spogliarsi... io sul divano sento arrabattare nell'altra stanza e mi metto serena che si sta lavando. Dopo 20 minuti torna in salotto in accappatoio.... ma non è ancora andato in doccia perchè guardava i calzini. A quel punto urlo....e lui va effettivamente a lavarsi!!!!
L'ho più volte minacciato di andarmene da sola e, dal momento che l'altra mattina mentre correvamo verso l'ospedale, ovviamente in ritardo, mi ha detto che non ho polso, ed è per questo che lui è sempre in ritardo, ho deciso che passerò ai fatti saltando a piè pari le minacce e la prossima volta che all'ora di partire non sarà pronto, IO ME NE ANDRO' via da sola. Eh no, perchè che mi si dica che non ho polso... ha firmato la sua condanna!!

Questo breve resoconto, per farvi capire che vivere con una persona SEMPRE in ritardo, per una che è puntuale (non maniacale, sia ben inteso, i 5 minuti li posso capire, l'ora no!!!) è un tormento continuo. Un danno cerebrale sicuro. E' insostenibile ed insopportabile.
Sono certa che la sua tranquillità (o mancanza di rispetto verso il prossimo che magari lo aspetta all'ora stabilita) gli faccia bene alla salute, ma non a quella di chi gli vive accanto.
Allora mi chiedo, mi spiegate come cazzo fate a vivere perennemente di corsa? Come fate a non alzarvi dalla poltrona 15 minuti prima per avere quanto meno solo pochi minuti di ritardo? Se l'appuntamento è alle 20 e pensate di non farcela, perchè non spostare alle 20.30 ed essere puntuale?
Ma la cosa peggiore, non dover correre con ansia, arrivare trafelati, magari dimenticare qualcosa? Non è meglio fare le cose con calma e arrivare per tempo?

Mia madre DETESTA i ritardatari e più volte l'ho avvisata che per Dr J è una cosa cronica. Lei ha subito esordito dicendo "Ah no eh, allora con me non va proprio d'accordo!!" e io lo so che lei detesta anche i 5 minuti perchè dice, giustamente, per 5 minuti, arriva prima..... 
Dr J questo lo sa e ogni volta che siamo a pranzo dai miei si fa prendere dal panico... perchè ovviamente abbiamo sempre i nostri 10 minuti di ritardo. Allora in macchina mi dice "Ecco stavolta tua mamma ci ammazza... chiamala, dille che stavamo provando a farla diventare nonna... dille che abbiamo trovato traffico... dille che avevamo un trattore davanti!". Ovviamente io non chiamo per il semplice motivo che a mia madre le scuse non interessano, lei vuole che la gente sia puntuale e se per un contrattempo improvviso non lo è... che avvisi.

Insomma, io me lo sposo, ma immaginatemi per una vita a strillare per fargli muovere il suo splendido culo!

E voi, di che genere siete?
- 5 minuti canonici;
-15 minuti sicuri;
- cronicamente ritardatari??

Vs Libby




39 commenti:

  1. Io non vado molto d'accordo con i ritardatari...Penso che arrivare puntuali ad un appuntamento sia una forma di rispetto verso l'altra persona...Io preferisco arrivare 5 minuti prima...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao cara, si mi trovi d'accordo. Infatti onestamente sta cosa del ritardo mi tira scema!!! Cosa non si fa per amore!!!

      Elimina
  2. Io sono sempre in anticipo!!!!!
    E purtroppo come te ho sposato un ritardatario cronico!!!!!!!!!
    E non serve minacciarlo, e nemmeno andarsene senza di lui (ho provato più volte a farlo), è più forte di lui!!!!!!!!!!!
    Immagina come mi sento io... ah, sì lo sai benissimo!!!!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio ma dici davvero??? Noooo mi hai tolto una speranza. Mi sa che me lo devo tenere così. SOB!

      Elimina
  3. mi sa che dovrai rassegnarti, come ho fatto io

    RispondiElimina
  4. Libby come ti capisco!!!! io sono fissata con la puntualità, anzi tendo ad arrivare in anticipo (anni fa arrivavo anche con ampio anticipo, ora sono "migliorata" e arrivo i 5 minuti prima che mi fanno sentire apposto)...il mio Lui non è ai livelli di DrJ ma quasi!!! Lui anche dice che bisogna prendere la vita con calma, quindi se anche siamo in ritardo, si fa la doccia con tutta la sua tranquillità come niente fosse...Diciamo che rispetto a quando l'ho conosciuto è un po' migliorato, perchè appunto io faccio come te, lo striglio per bene e gli dico di darsi una mossa...ma arriviamo sempre cmq un po' in ritardo :-(( Io l'arrivare in orario lo considero una forma di rispetto: se ho appuntamento con te alle 11 non vedo perchè tu debba fare di tutto per arrivare in orario e io possa farti aspettare un quarto d'ora per i miei comodi...giusto?? sappi quindi che hai tutta la mia comprensione ;-))

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie cara e tu ovviamente hai la mia. Mi sono spesso chiesta perchè fissare un orario se poi non lo devi rispettare. E guarda che avevamo un amico della compagnia che aveva l'ora di ritardo SEMPRE... poi è sparito, oppure è in ritardo insomma ahahahahah!
      Ma se una sera dovevamo andare via con degli amici e Dr J è arrivato con un'ora di ritardo perchè si era fermato a lavare la macchina???? Noi ad aspettarlo e lui pacifico. Quella volta però ce ne siamo andati davvero!

      Elimina
    2. aiuto, mi sa che DrJ è peggio del mio Lui allora!!!

      Elimina
  5. i cinque minuti cronici li ho anch'io... ma poi dipende tanto da chi ho a che fare... ci sono amiche con cui me la prendo stracomoda perchè so che se dico "ci vediamo alle 20.30" prima delle 21 neanche partono da casa... e allora mi concedo un po' di ritardo anch'io ma va a finire sempre e comunque che le aspetto... ma solitamente se sono in ritardo avviso, anche se ho i cinque minuti...
    stai attenta il giorno del matrimonio... non partire da casa se non sei sicura che lui è già in chiesa... che il mio boss al matrimonio è arrivato della sposa (e di un bel po') che il prete non voleva neanche più sposarli perchè aveva un'altra cerimonia dopo...

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Nooo stai serena, partiamo insieme da casa dei miei con la nostra macchina.... lui non lo faccio aspettare, se no va a finire che si fan le 17 prima che ci sposiamo. Il giorno del matrimonio lo faccio preparare e vestire due ore prima.... ahahah!

      Elimina
  6. Molla il colpo. Il ritardatario cronico non è recuperabile. Io sono di quella specie e il quarto d'ora è sempre calcolato.
    Sempre all'ultimo, sempre di corsa. E anche quando sono in anticipo, poi accade qualcosa che mi ritarda.
    C'è da dire che io sono della politica: se devi arrivare 5 minuti in anticipo, io posso arrivare 5 minuti dopo.
    E come diceva il grande Avv1, spesso, chi è troppo in anticipo, non ha concezione del tempo e rinuncia a fare qualcosa. Motivo per cui se un candidato arrivava in anticipo, di sicuro non lo assumeva.
    Non ce la faccio, è contro natura!

    RispondiElimina
  7. Nooooo Pink, ti prego, che tu fossi ritardataria lo avevo immaginato e non mi chiedere perchè. Ma che tu mi venga a dire che chi arriva in anticipo non ha la concezione del tempo.... Io molto in anticipo no, capita che io arrivi 5 minuti prima, è segno di rispetto. Una volta sono stata assunta in un posto solo perchè ero arrivata con 7 minuti di anticipo. Sulla porta una ragazza segnava gli orari dei candidati e io ero quella che era arrivata prima. Hanno assunto me, senza nemmeno pensarci troppo e il tizio mi ha pure detto che il motivo era per la mia puntualità..... pensa un po'! Certo, mica 20 minuti prima, ma 5 minuti prima non lo trovo così dannoso.
    Dici che devo lasciarlo fare? No no, con me no. IO vado avanti e poi mi raggiungerà... che ti devo dire!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Sai che dove lavoro attualmente sono arrivata con mezz'ora di ritardo? Per fortuna la ragazza prima di me non si era presentata e io mi sono spacciata per quella dell'orario dopo arrivata puntualissima!!!!

      Elimina
  8. Io odio essere in ritardo, ma è difficile che riesca a essere puntualissima. In genere ho quello che chiamo il canonico quarto d'ora accademico, spt alla mattina del we, ma credo che sia perdonabile visto gli orari a cui mi alzo per andare a spasso. Il guaio è che nn riesco a farne a meno!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Credo sia nel DNA, come avere i capelli neri o gli occhi blu. Però caspita.... basta solo iniziare a prepararsi prima, non è difficile!! :-D

      Elimina
  9. Libby, questo mio blog mi sta - anzi ci sta - facendo impazzire...

    RispondiElimina
  10. Io sono puntuale tendente all'anticipo. I ritardatari mi irritano un po'. No, non è vero, non li sopporto proprio. Però, siccome l'imprevisto lo considero sempre, fino a 15 minuti tollero. Alla mezz'ora mando un SMS. Oltre, quando arrivi mi trovi (se mi trovi ancora) coi cazzi inchianati.
    Quando poi si tratta di prendere un treno, un aereo o qualsiasi altra cosa che non può aspettare prima mi viene l'ansia. poi la tachicardia.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si per carità Poison, pure io capisco l'imprevisto, i 10/15 minuti anche se mi girano non poco, ma se si va oltre sei un cretino scusa... cosa cacchio stavi facendo prima??? E poi scusa dopo 15 minuti chiami e ti senti rispondere "Oh si scusa sono un po' in ritardo!" Ma vaaaaa????

      Elimina
  11. Però, il punto è che il mio nick ora è diverso

    RispondiElimina
  12. Risposte
    1. Te l'ho detto che sto coso da di matto ogni tanto!!!

      Elimina
  13. Io in questo sono tedesca.... precisissima...lui e' sempre in ritardo, sempre..i primi tempi mi arrabbiavo..ora, se la sera dice che arriva alle otto, so che almeno mezzora ritarda...se ho fame mangio da sola ( e poi devi vedere come si sente in colpa! urlare non serve a nulla, coi fatti capiscono molto di più) altrimenti aspetto...per prendere aerei, treni ecc devo dire che mi innervosisco perche' sono ansiosa.... cmq ora ha imparato ad avvertire del ritardo, quindi ogni giorno avverte...e sta cosa e' ridicola perche' già so che sarà in ritardo...cmq odio i ritardatari, e lo ritengo anche una mancanza di rispetto...con lui ormai mi son dovuta abituare, sicuramente mi viene incontro con gli avvertimenti cosa che all'inizio nemmeno avvertiva, però in generale e' un atteggiamento che non mi piace

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Si beh tesoro, nemmeno il mio avvertiva MAI. A forza di arrabbiarmi o di dirgli che mi ero preoccupata, aveva imparato ad avvisare, già in ritardo, che avrebbe tardato, ma sempre meglio di niente no? Comunque la penso come te, mi da davvero molto fastidio il fatto dei ritardi. Che faccio? Lo uccido? :-D

      Elimina
  14. "non mi uccidere"!
    Non sono matta...
    Ho dovuto creare un nuovo blog ed ho importato i posts del precedente in questo nuovo...
    Adesso si aggiorna, finalmente!

    Se ti va di aggiungerlo:

    http://mafaldafunambola.blogspot.com/

    Ma per il momento non cancellare il vecchio :D

    RispondiElimina
  15. un mio amico mi ha definito "sei più puntuale della morte!"

    complimento? o disperazione?

    Fabiana

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Oddio... non saprei se definirlo un complimento o meno... certo che sei puntuale, senza dubbio.

      Elimina
  16. io sono sempre non puntuale ma in anticipo!!!! infatti quando Marta è venuta in quel di Blogna siamo andate da Dio!! entrambe in anticipo!!

    RispondiElimina
  17. Ahha io a giorni alterni arrivo o in anticipo o con 5 minuti di ritardo! xd mentre il mio ragazzo arriva sempre 10 minuti prima e per lui comunque sono sempre in ritardo! ahah buona giornata

    RispondiElimina
  18. Che bell'argomento! :)
    Sia io che IlMioAmore siamo sempre in anticipo.
    In compenso c'è la mia migliore amica che è perennemente in ritardo. Una volta a Dublino per poco non abbiamo perso il volo perché si era persa dietro a non so cosa, è una sagoma (è l'unica persona a cui perdono il ritardo, perché so che fa parte del suo essere e perché è praticamente mia sorella. Per il resto la considero una mancanza di rispetto, e non perdonerò mai mia suocera che ha fatto arrivare in ritardo al comune mio marito il giorno del nostro matrimonio: forse sperava che ci ripensasse).

    RispondiElimina
  19. Io e TheRooster per fortuna non siamo ritardatari e non amiamo i ritardatari...
    Anzi io so bene che se devo lavare i capelli prima uscire, vado già un'ora e mezza prima in doccia...
    TheRooster è bravissimo. Lo adoro da questo punto di vista (e anche da altri! :P).

    RispondiElimina
  20. Mio padre, il mio ragazzo, mio fratello, il mio migliore amico: tutti gli uomini della mia vita sono ritardatari cronici. Io non ho potuto far altro che adeguarmi...si sa, chi va con lo zoppo...Alex V

    RispondiElimina
  21. Io sono 5 minuti in anticipo................mentre mio marito è sempre in ritardo lui è proprio lento da morire!Tipo ieri avevamo un invito a cena per le 21:00 siamo arrivati alle 21:30, gli ultimi!!

    RispondiElimina
  22. ciao libby! come ti capisco!!! io sono una che ama la puntualità ed è puntuale a tutti i costi, quindi io impazzirei davvero!!! mio marito è come me...sono stata fortunata!! ;-)
    appoggio in pieno il tuo proposito...la prossima volta esci da sola!!!
    un bacione

    RispondiElimina
  23. Non sono assolutamente ritardataria, anzi a volte sono anche in anticipo. Divento ritardaria quando sono in balia di mia figlia che potrebbe essere la sorella gemella di Dr.J. E sai una cosa? anche lei mi ha detto che io parlo parlo (la minaccio di andarmene) e non faccio i fatti. Bene! queste sfide mi piacciono e chissà come mai sono 3 mattine che è in orario.....

    RispondiElimina
  24. Non sono per niente ritardataria e non tollero chi è un ritardatario cronico. Come te i 5 minuti li posso pure tollerare, ma che siano 5!!
    Ho visto che ti sposi, si sa la sposa arriva in ritardao, si fa attendere. Fai attendere il tuo futuro marito almeno la metà di quello che ti fa attendere te! :))))

    RispondiElimina

Le vostre perle...