giovedì 3 novembre 2011

Per un pezzo di stoffa....

Vi sto scrivendo questo post alle 19.07, comodamente seduta sul divano mentre Dr J, che oggi ha lavorato in giornata, smanetta sul suo Mac.
Ho deciso di scrivere ora questo post, per non perdere l'attimo e raccontarvi una cosa che ritengo abbia dell'indecente. Magari indecente no, ma giudicate voi...

Come ormai ben sapete, io e la Mere ci siamo appassionate alle borse fatte all'uncinetto. Per farle occorre fettuccia che, non ci crederete, è quasi impossibile trovare se non su FaceBook. Poco male, si paga anche meno che in fiera e anche se non si può toccare con mano, per una volta ci si fida no?
Fatta la borsa n. 2, che ho fotografato ma che non credo sia il caso di farvi vedere, ho un po' abbandonato perchè, per l'appunto dovevo ordinare la fettuccia. Detto fatto, l'altra sera ho colto l'occasione di uno stock ed ho acquistato 5 kg di fettuccia praticamente semi-regalata. Domani pago e entro 48 ore dovrebbe arrivarmi a casa! Ora.... gli stock, sapete anche voi, son fatti di rimasugli, ma non importa, i colori erano carini e 4 kg su 5 in cotone. Cosa penso quindi stasera?
Considerando che i colori scelti sono tutti variegati, decido di recarmi in una enorme merceria che si trova in zona industriale di Paese dell'Orso, dove lavoro. Attenzione, non è un negozio, ma un capannone con diversi mq di scampoli e stoffe, nastri e cerniere e quanto di più gioioso possa avere una merceria.
A onor del vero ero andata lì per acquistare un grande bottone da mettere nella mia pochette, ma una volta dentro ho girovagato alla ricerca di qualcosa di non ben definito.
Seguendo un discorso della Mere mi sono detta "E se io cercassi degli scampoli scontati e provassi a farne fettuccia?".
Aspetto il mio turno e mi si avvicina una signora sulla 50ina, caschetto nero e faccia cotta dalle lampade. Questa la conversazione:

Libby: "Signora mi potrebbe gentilmente aiutare? Sto cercando del tessuto in cotone o in lycra, qualcosa di morbido o lievemente elasticizzato, devo fare delle cose come questa (estraggo la pochette che avevo portato con me per il bottone), in pratica devo creare della fettuccia per poterla poi lavorare all'uncinetto. Cercavo un tortora o un marrone... ma se ha anche scampoli e ritagli di altri colori vanno bene lo stesso perchè sto facendo delle prove...!"

Signora, con una faccia da culo mai vista prima: "Ah cara non so cosa dirti (mi da del tu... sono amica sua e non lo so?) che roba è quella lì... prendere una borsa normale come gli altri no vero? Comuque ho questo tessuto..." Mi sbatte sopra il banco una bobina di garza dura come il compensato e color sacco di patate, grossa da far paura e tra l'altro a 14 euro al kg.

Libby, trattenendo un vaffanculo: "Beh no, qui siamo molto lontani da quel che le ho chiesto comunque, è troppo dura, mi serve qualcosa in cotone piuttosto..."

Signora FdC (che sta per faccia da culo): "Mmmmm se vuoi (a ridaje) ho tessuto da lenzuola, nient'altro, noi quelle cose lì non le vendiamo!" Cioè non vendono scampoli in lycra o cotone... che cazzo di merceria è??? Senza contare che mentre giravo di qua e di là avevo visto delle stoffe che andavano bene, ma mi aveva talmente schifata che non mi sono nemmeno preoccupata di chiederle nulla, a sta cafona!!!

Alla fine ravano in un cesto e trovo del cotone marrone a poco più di 6 euro e lo prendo, mi avvicino alla cassa e le chiedo "Quasi dimenticavo... avrei bisogno di vedere dei bottoni una fibietta per chiudere la pochette, l'ho portata per il colore."

Signora FdC: "Ah no no, noi non vendiamo bottoni per quelle robe lì!"
Sono rimasta sbigottita onestamente, non ha fatto nemmeno il gesto di prendere in considerazione di guardare di cosa avevo bisogno. Deve vendere davvero a valanga, se si permette di trattare una persona in questo modo.
Avete presente quelle commesse infastidite dal fatto che una persona voglia acquistare? Ecco... mi ha fatta sentire fuori posto, una persona che le da fortemente fastidio.
Alla sua risposta me ne sono andata con un secco "Buonasera!" e non nego che avrei voluto dirle "Impara a vendere, cafona!".

Ovviamente in quel posto non mi vedranno MAI più e dubito fortemente che potrò mai far loro della pubblicità positiva.
Quello che mi fa incazzare è che c'è gente come me che pagherebbe per avere un posto simile, per poter lavorare con la gente e per la gente, che sarebbe disposta ad imparare tante cose e tante tecniche per dare suggerimenti alle persone che vengono ad acquistare. Che io ce l'ho avuto un negozio, ma mai mi sono comportata in questo modo vergognoso, nemmeno nel periodo della separazione, che sicuramente non ero di buon umore!!!
E' stata cafona e maleducata ed è pure ignorante, visto che le borse con la fettuccia sono la moda del momento. Ci sono persone che davvero, non si meritano di avere un'attività, abituati come sono ad avercela, forse non si accorgono della fortuna che hanno.
Io posso capire che una non voglia tenersi aggiornata, che le basti quel che ha e che vende, ma l'educazione è un'altra cosa e a lei, evidentemente, non l'hanno insegnata.



Vs Libby

17 commenti:

  1. Maaaaaaaammmmaaaaaa Libby che nervoso mi è venuto solo a leggere, figuriamoci se ce l'avessi avuta davanti. Solo che io ultimamente ho imparato a mandare al gente a cagare quando si comporta male, soprattutto a smerdarla e farle fare brutta figura. Io le avrei detto intanto di aggiornarsi che, come hai detto anche tu, quelle borse sono la moda del momento e piacciono tantissimo e quindi di aggiornarsi che forse è proprio vero che la pensione dovrebbero darla prima visto che una così è troppo vecchia per stare al passo coi tempi. Ed avrei anche aggiunto che per fortuna c'è la crisi altrimenti cosa avrebbe fatto? Ti avrebbe pagato per andartene??? Guarda a sto punto fanculo tutti e meglio comprare su internet, meglio comprare bottoni e charms vari sulle bancarelle del mercato dove sono moooooooolto più gentili e alla mano di certi negozioni!!!! Voglio vedere la boooorsaaaaaaa!!!!

    RispondiElimina
  2. ma poi voglio dire, a lei che gli frega se tu la borse te la fai invece di comprarla?!?

    RispondiElimina
  3. che stronza! davvero sei stata una gran signora a non risponderle a tono! che tipa!!

    RispondiElimina
  4. madonna, quante sberle!ma deve fartele lei le borse???

    dimmelo se ti serve, te la compro al mercato e te la spedisco..e se ti piace te la ricompro :-) la mia commessa al mercato è siiiiimpatica

    RispondiElimina
  5. Infatti... non riesci a passare al mercato? Io cmq faccio una fatica a trovare una merceria decente :(

    RispondiElimina
  6. Ma io dico questa qui vende solo per le cose che piacciono a lei?? ma si può essere più deficienti?
    Effettivamente ci sono commesse che sembra lavorino sotto tortura; mai un sorriso, nessuna gentilezza, sempre con la faccia scocciata....ma che cambino lavoro va!!!

    RispondiElimina
  7. complimenti per la simpatia e per l'atteggiamento molto business oriented... Sta gente ce l'ha presente che se chiude il posto dove lavorano rimangono a casa pure loro?

    RispondiElimina
  8. Libby hai sbagliato!
    in questi casi io adotto una tecnica ben precisa: gli chiedo di farmi vedere ennemila cose e poi con faccia mogia dico "mi spiace ma proprio non ha quello che cerco!" :p
    Fabiana

    RispondiElimina
  9. Io mi informerei se la signora è la titolare o una dipendente... E poi manderei una bella lettera di reclamo... così, tanto per non farla passare liscia!

    RispondiElimina
  10. Hai provato con www.lemercerie.it? io quando non riesco a trovare qualche articolo, compro qui. E' conveniente solo se fai grossi ordini però (così spalmi le spese di spedizione, per intenderci)...

    RispondiElimina
  11. Penso di capire di che posto stai parlando...
    Non ci tornerò mai più nemmeno io, sono un branco di bifolchi.

    RispondiElimina
  12. @Mere: stavo sinceramente pensando di rifarla. Non mi piace com'è venuta, per niente e più la guardo più non mi piace. Comunque hai ragione, certa gente andrebbe smerdata. Avrei dovuto guardarla io con la sua stessa faccia e dirle "Cara signora, ma lei da dove viene?"

    @Vete: anche questa è una bella domanda... cosa gliene può importare mi domando!

    @Lali: che poi io detesto la gente che mi fa sentire scema senza motivo. Che la scema lì era lei!

    RispondiElimina
  13. @Francy: perchè voi al mercato avete la fettuccina? Davvero noi in Veneto o ci affidiamo a internet o siamo fuori dal mondo. Anche come bijoux eh! Avevo proposto alla Mere di aprire una merceria.... ahahahah!

    @Pink: ecco vedi? Io vorrei aprire una merceria, ma senza soldi come si fa? Porca vacca... un posto piccino e il resto su internet. Venderei roba decente quanto meno!

    @Luna: guarda, anche a me non piace il mio lavoro, ma cazzarola, non sono maleducata con i colleghi o con i clienti... mai! L'educazione a prescindere no?

    RispondiElimina
  14. @MM: cara, questa è gente convinta di avercela solo loro... che siccome hanno un'impresa, sarà così per sempre. Invece si sbagliano, perchè gente gentile che sa come ci si comporta, in giro ce n'è. Che vada a cagare va!

    @Creativando: ahahahaha Fabiana, che malefica! La prossima volta lo faccio, giuro!!!

    @Sonia: si conosco le mercerie, non ho mai ordinato perchè ad onor del vero non ne ho mai avuto bisogno. La fettuccia per uncinetto è una merce rarissima, infatti la si trova solo in due negozi a Bergamo! In un sito su internet che vende solo a chi ha partita iva e in pochissimi altri posti. Fa niente, alla fine l'ho trovata!

    @Mafalda: ecco... già una volta con la signora anziana, non mi ero molto trovata, ma questa l'ha battuta. Idioti!

    RispondiElimina
  15. si, abbiamo un banco del mercato che tiene merceria, e ha cose di ogni tipo..dalle perline alle bavaglie da ricamare etc etc etc

    RispondiElimina
  16. @Francy: oh... vabbè devo venire al mercato... anzi mi trasferisco che è meglio ahahah!

    RispondiElimina
  17. Trovo rivoltanti certe scene; bisognerebbe ripromettersi di non acquistare nulla quando accadono...in fondo il cliente può rispondere in questo legittimissimo modo:-)

    RispondiElimina

Le vostre perle...