martedì 18 ottobre 2011

Un giro in trans!

Nel nostro week end romagnolo, ci siamo accampati per la notte in un piccolo B&B a 3 minuti a piedi da casa EllouinAus, B&B che ci aveva ospitati anche a gennaio.
Il posto non è niente di speciale, ma molto accogliente e casalingo, la padrona di casa è una chiacchierona e una vera matrona. Di quelle che ti prepara le brioches calde al mattino, le fette biscottate con marmellata e Nutella e che ti trattiene con vari ed eventuali discorsi. Una romagnola DOC.

Dopo aver trascorso il sabato tra il Parco Naturale di Cervia e il mare, tra la piada e casa EllouinAus, ci siamo trascinati (letteralmente) verso il nostro accampamento, una piccola camera mansardata dotata di tv, un letto comodo e tante calde coperte.
L'unica cosa è che questo posto ha un grande bagno... in condivisione con altre 3 stanze. Poco male comunque, perchè tanto noi siam via tutto il giorno. Lo usiamo giusto per la pipì serale e mattutina e la lavatina di denti.
Così, rientrati sfiniti dal sabato a spasso, mi sono infilata il pigiamino e preparato tutta la roba per il giorno dopo e mi sono avviata lungo il corridoio verso il bagno. A parte che dalle scale si sentiva una musica scatenata ed eccessiva luce passava dalla finestra a vetri.... arrivo nel pianerottolo che ospita tre camere e il bagno con la mia bustina arancione con tutto il necesser per il bagno e la scena che mi si para davanti mi pietrifica per qualche secondo.

Davanti allo specchio due... signore? Signori? Trans... si ecco trans. Uno con l'asciugamano avvolto attorno al seno (seno?) e uno attorno ai capelli, intento ad applicare mezzo chilo di cerone per coprire la barba, l'altro già vestito. Calze autoreggenti color oro, pantaloncino a sbuffo nero a vita bassa e top nero e oro. Dai pantaloni uscivano simpatici peli neri e ricci (dal taglio del sedere, per capirci) e dal top un ombelico peloso e un petto villoso che neanche i marinai... capelli nerissimi e lunghi raccolti in un mollettone e trucco alla fase B, quindi rossetto e occhi già agghindati.
Loro mi guardano, io li guardo... poi impacciata dico "Salve... ehm... tranquilli...quille...quilli.. si insomma, torno dopo!". Quello in accappatoio mi guarda tra il sorpreso e l'offeso, mentre l'altro mi fa un gran sorriso, mi accenna ad un occhiolino fa ciao ciao con la manina e mi dice "Oh buona serata!".

Corro in camera e mi chiudo a chiave... Dr J mi guarda e io con gli occhi stralunati gli dico "Senti se devi fare la pipì o usi la bottiglia del the o te la tieni fino a domani!" e lui "Perchè?". Gli spiego l'accaduto e lui sorride. Dopo mezz'ora, quando ormai avevo gli occhi gialli per l'alto livello di pipì, Dr J si avventura verso il bagno con la mia benedizione.
Passano 5 minuti, poi 10, poi 15... allarmata corro verso il bagno, brandendo una ciabatta, pronta a difendere il mio uomo e lo trovo che sta tornando alla base-camera tranquillo. "Cacchio Dr J, pensavo ti avessero rapito!" e lui "Oh no, la signora stava cambiando gli asciugamani ho dovuto aspettare". Faccio a mia volta pipì e me ne vado a dormire.



Il mattino seguente siamo persi in chiacchiere con la signora e d'improvviso sentiamo la porta aprirsi, mi volto e mi trovo davanti il signore...signora... quella cosa lì insomma, con la stessa faccia sorpresa che devo avere avuto io la sera prima. Ora sono io che sorrido e dico "Buongiorno!". Il trans con pantaloncino corto rosso, t-shirt bianca e cappello di lana (si giuro) si strofina gli occhi e la faccia inzaccherata di schiuma da barba. Gironzola per la cucina come fosse sua, si fa il caffè e poi scompare....

Una botta di vita insomma... ora quanti di voi tornerebbero in un posto così?
IO SI, ho già detto alla signora Serena che ci vedremo nei prossimi mesi, magari con l'anno nuovo. Ahahaahah!
Rido perchè fosse successo a mia madre, credo avrebbe dormito in spiaggia piuttosto che lì dentro... ma io sono molto più avanti di lei eh!!!

Ahahaahah!
Vs Libby!

18 commenti:

  1. wow Libby, tu di certo non ti annoi mai :-))

    RispondiElimina
  2. OH MIO DIO!! Anche se fosse successo a me avrei dormito in spiaggia piuttosto che lì dentro!!!!!! :-) Sei senz'altro molto più avanti di me, ma non per i trans, ma perché io aborro il bagno in condivisione!!!!! :-))

    RispondiElimina
  3. E certo che ci torni: sono persone particolari, ma mi pare siano state comunque educate. E poi, secondo me, una chiacchierata con questi signori/e potrebbe essere molto interessante. Non si finisce mai di imparare!!!

    RispondiElimina
  4. ...io come la Lisa non avrei mai accettato a priori per il bagno in condivisione...

    RispondiElimina
  5. @Pauline: ahahaah... non direi no!

    @Lisa: ahahaahah davvero? Beh io non sono delicata, giuro. E i trans erano talmente belli profumati che stavo per chiedere loro qualche consiglio sul trucco ahahahaah!

    @Pink: esatto! Ora, non mi sono messa a far conversazione per diverse ragioni. Io tenevo la pipì, loro erano mezzi nudi e in fase trucco e parrucco. Però credimi, sono mooolto aperta su queste cose e mi sono anche sorpresa di questo, visto che mia madre è allergica a omosessuali, trans, lesbiche e chi più ne ha più ne metta.

    @Liu: oh si, non avevo dubbi. Sono certa che per molte di voi non è accettabile, ma visto che stiamo lì solitamente per un massimo di due sere e che il posto è praticamente attaccato alla casa di Aus.... chiudo un occhio e via! E poi è piuttosto pulito eh... :-D

    RispondiElimina
  6. ma poveracci ci son tanti eterossessuali maleducati, lavorando nel turismo ne vedo di ogni tipo. Poco tempo fa arrivò un trans, sudamericano, gentilissimo. Di una gentilezza e di una simpatia comune a pochi altri ospiti. Sulla cosa del bagno in condivisione ti faccio i complimenti. Lavorando in un ostello in cui le camere sono soprattutto col bagno esterno ( solo una ha il bagno privato) mi rendo conto di quanto gli italiani siano noiosi su questo aspetto, mentre gli stranieri, soprattutto nordici e crucchi, se ne fregano. Io se viaggio preferisco avere il bagno in camera ma non ne faccio una tragedia. A Lubiana avevamo prenotato in un ostello e dopo abbiamo letto del bagno esterno..e va bhe, per una notte, pace!

    RispondiElimina
  7. @Marta: ovviamente il mio post era sarcastico, lungi da me avercela con tizio o caio... per me non fa davvero differenza. Come hai ben detto, quando c'è l'educazione e il rispetto. Se vado in vacanza per più giorni, il bagno privato lo preferirei di gran lunga, ma se mi devo fermare una o due notti... chi se ne frega voglio dire. Tanto più che il posto è pulito. L'unica cosa, se devo trovarci qualcosa che non mi piace, è che i padroni di casa fumano come turchi e tempo che lascino fumare anche nelle camere. Io sopporto magari, Dr J molto meno... vabbè per una notte, va bene tutto.

    RispondiElimina
  8. nooo ecco fumare no. noi in ostello lo proibiamo nonostante i miei colleghi fumino tutti, ma fumano fuori. ecco il fumo mi darebbe molto fastidio, quello sì, molto più che il bagno in comune.

    RispondiElimina
  9. @Marta: io assomiglio molto a mio padre in questo, mi adatto... nei limiti del possibile ovviamente. Siamo stati in questo posto due volte e ci siam trovati bene, quindi alla fine non ho nulla da dire.

    @Lali: :-D già!

    RispondiElimina
  10. Ahahahah che scena mi sarebbe preso un colpo più che altro per il modo in cui le/li hai trovate/i....anch'io non sopporterei il bagno in condivisione....ho dovuto cambiare lidi e account x un problemuccio avuto a causa di qualcuno....volevo comunicarti chi sono ma non so come si mandano msg in privato!!!Se leggi il mio commento nel post di MammaMatta "ci sono ancora" lì mi sono potuta firmare perchè il suo blog è privato ^-^

    RispondiElimina
  11. pensa che quando ho letto il titolo pensavo di aver letto "un giro in tram"

    RispondiElimina
  12. Io ADORO i trans. Ogni tanto sogno persino di essere uno di loro. Se andassi da uno psicanalista avrebbe da scavare! :)
    P.S. ho vissuto in un albergo per i primi ventun anni della mia vita, quando tornavo a casa il sabato serane vedevo di tutti i colori...

    RispondiElimina
  13. @Bmail: ok, poi vado a vedere chi sei... ahahahah!

    @Lali: oh... no è da un bel po' che non ci salgo.

    @Mafalda: oh beh io ne ho conosciuti perchè il mio parrucchiere gay, ne aveva moltissimi come clienti. A me facevano molto ridere eh! Ahahaah!

    RispondiElimina
  14. @Bmaileen: ook capito... :-D

    RispondiElimina
  15. hahahaha che ridere! io quando lavoravo la sera ho lavorato in un locale che aveva una sala di musica brasiliana in cui c'erano solo loro, non ti dico le risate! sono tutto un 'amore', tesoro', 'cucciola', ce ne sono molti di belli/e, ma ci sono di quegli obbrobri con barba e ciuffi di pelo da paura..mi sa che ti sei beccata la seconda categoria!

    RispondiElimina
  16. per i due tipi-e particolari non avrei avuto alcun problema, anzi...però non riesco più a condividere il bagno, sarà che di notte mi alzo a volte per farci un giro? oppure l'età che avanza? o tutte e due?

    RispondiElimina

Le vostre perle...