lunedì 29 agosto 2011

Il primo giorno a Roma...

"Roma Roma Roma... t'ho dipinta ioooo... gialla come il soole, rossa come el core miooooo!!"

Vergognosamente, in 37 anni a Roma non c'ero mai stata, sono stata a Los Angeles, a Las Vegas, a Detroit, ma a Roma no.... fino a quest'anno.

Il primo impatto con la città è stato esattamente come lo immaginavo, pura diffidenza per un posto che non conosco e per una città che è 8500 volte il mio buco di paese. Facce estranee, metropolitana, tram, autobus, taxi che sfrecciano a destra e a sinistra. E' bastato poco perchè rimanessi estasiata da quello che avevo attorno. La prima visita è stata al Colosseo... Finalmente, enorme e prepotente come l'ho sempre visto in tv, mi ha fatta sorridere come reazione primaria.
Ci abbiamo girato attorno, mentre il mio cicerone personale (Dr J) mi raccontava cosa sapeva dei vari monumenti lì attorno.
Facciamo foto, ci sediamo all'ombra del gigante, mentre i Gladiatori e le carrozze con i cavalli, cercano di attirare i turisti. Italiani davvero molto pochi.
Decidiamo poi di prendere la metro per dirigerci alla stazione Termini e da lì in Vaticano. Mi si avvicina un Gladiatore che avevo notato per la magrezza, il capello lungo e brizzolato e la pelle bruciata dal sole. Mi dice "Do You speak english?" e io "No no sono italianissima...."
"Eeee allora dimmelo no, che me sto a sfrantumà co sto inglese.... sò duscento anni che faccio er Gladiatore e me so rrotto li cojoni... che se o sapevo me prennevo na minigonna e annavo a battè er marciapiede. Sai che' me divertivo dde più e guadagnavo mejo!"
Io scoppio a ridere perchè non c'è niente che ami di più che sentire toscani e romani parlare il loro dialetto. Saranno pure burini, ma so simpatici sti romani. Lo guardo e gli rispondo "Eh ma mi sa che con quelle gambe lì facevi pochi affari eh?" lui mi guarda storto e mi dice "Ma che scherzi? Ecche non hai visto l'artra gamba, quella si che me fasceva lavorà!!!". Ci sorridiamo e con la sua spada di legno finge di infilzare Dr J e al mio "Oh fai pure...." lui da una pacca sulla spalla a mio moroso e gli dice "Ao' e meno male che te vole bbene, pensa se te odiava che te faceva!!!" ridiamo e lui ci augura buona permanenza allontanandosi.

Immagino che qualche signorina romana (Lisa, per fare un nome) si stara vergognando e magari starà pensando "Ecco, un'altra figura di merda fatta dai romani!". Invece no, è stato simpatico, veramente. E' un ricordo che mi coccola, ora che sono tornata al lavoro.



Certo, non è che siano tutti così simpatici i romani eh.... infatti, 25 minuti dopo, alla stazione Termini, ho avuto il mio primo incontro con un romano testa di cazzo.
Usciti dalla stazione, decidiamo di prendere un autobus che ci porti a San Pietro. Ovviamente non avevamo idea di che numero dovessimo prendere, insomma ragazzi, a Vicenza si arriva fino al 14 per quello che ne so io, lì ci sono la linea 85, la 81, la 11 notturna, la 175 che va non so dove... ci è voluto un pochino per capire cosa fare e dove andare. Nel più bello che avevamo deciso, stiamo per salire sull'autobus dalla porta davanti e il coglionazzo dell'autista, mentre mi guarda soddisfatto, mi chiude tra le due porte e parte, mentre io me ne rimango con un piede sul marciapiede e mezzo corpo sul bus.
A fatica mi sono sfilata e mi sono pure fatta male... da buona veneta, nel mio più candido dialetto, gli ho rivolto splendidi complimenti, il più bello dei quali è stato "testa di cazzo, figlio di puttana....!" si lo so, non sono stata molto signorile.... e non riporto quello che ho detto dopo perchè altrimenti mi cancellate dalle amicizie ahahahahah!!! Ovviamente il gentil signore si è fermato un metro dopo, ha aperto le porte e ha fatto salire altre persone, il che mi ha fatta incazzare ancora di più.
Lo devo dire eh... per un'ora buona avevo le palle che mi giravano a vortice, ma la visita a San Pietro, che mi ha devastato schiena e gambe, mi ha riportata all'umore vacanziero (vedi Dr J, tu che eri preoccupato che mi ricordassi solo il male che ho avuto.... in realtà mi ricordo solo le cose belle che abbiamo visto!).


Poi è stata un pochino dura anche perchè lasciare la mia Toscana mi ha fatta soffrire oltremodo, ma la gita a Roma è stata un bellissimo regalo!!

Insomma, cosa posso dirvi? Che a Roma, come a Milano, a Palermo, a Vicenza o a Macerata.... i teste di cazzo ci sono anche se parlano un dialetto diverso dal mio... tutto mondo è paese. Ma se è vero che ci sono sti personaggi, è anche vero che c'è la brava gente e la gente simpatica..... Quindi... impressioni su Roma e i romani, più che positive!!!


Per cambiare discorso...Vi invito a leggere una cosa, se avete voglia di farvi 4 risate, mio moroso quando si mette d'impegno sa essere davvero acido eh!!! Aahahahah!!!   LEGGETE QUI

Un bacione a tutte ciaooo e bentornate ragazze!


9 commenti:

  1. Tesoro, permettimi di correggerti: l'episodio dell'autobus è successo al ritorno dal Vaticano a Termini, che cercavamo un autobus che andasse dalle parti dell'hotel. :-*

    RispondiElimina
  2. Ciao Libby!!!!!!!!!!!!!! Sono proprio contenta che la tua impressione su Roma (e perfino sui romani!) sia positiva! :-) Sarei stata ancora più contenta se fossi riuscita a vedervi, ma spero ci saranno tempi migliori!! E ti dico che i gladiatori sono folkloristici anche per noi del posto!!!!! E purtroppo i dementi ci sono dappertutto (anche se qui a Roma sono belli concentrati!!!)! Ho letto che qui da te c'è stata un po' di maretta e mi dispiace molto.. In ogni caso, ti abbraccio forte!

    RispondiElimina
  3. Roma è meravigliosa, ti do atto, non ci vivrei mai (perchè amo troppo Milano) ma è una città bellissima.
    Certo, però, ok che non c'eri mai stata, ma farti fare da cicerone da Dr J..... dovevi stupirlo tu, semmai con riferimenti storici degni di un archeologo e descrizione dei monumenti degna di una guida turistica!
    Scherzo ovviamente.
    Ciao

    RispondiElimina
  4. Rome mi è piaciuta tantissimo. Sentivo il respiro del tempo

    RispondiElimina
  5. Mi fa piacere che tu ti sia divertita... ma mi ritengo mortalmente offesa!!! ma come, vieni a Roma e neanche me lo dici?!?!?!

    RispondiElimina
  6. @Dr J: oh si amore, lo sai che avevo il dubbio rileggendo il post? Vabbè non era poi così importante no? o si? :-*
    @Lisa: ciao tesoroooo... si spero davvero di tornare e stavolta organizzando un incontro con ricchi premi e cotillons!!!! Ahahah! Si Roma è molto molto bella, abbiamo camminato come dei martiri, ma del resto che potevamo fare??? Si qui ho avuto qualche problemuccio, ma è già archiviato, almeno finchè la diretta interessata non verrà a farmi la guerra...
    @MM: ma siiii ci pensi? Non dite a nessuno che lui è argentino e conosce il mio paese meglio di me eh!!!
    @Silly: hai ragione. Io mi sono fatta Via dei Fori Imperiali in notturna... pareva di esser tornata indietro di secoli. Bellissimo!
    @Sonietta: NOOOOO... ecco io nemmeno lo sapevo che fossi da Roma. Ho qualche problema a mettere a fuoco alcune di voi, non so bene da che parte di mondo veniate. Ma al prossimo giro (e ci sarà perchè ho gettato la monetina nella Fontana di Trevi!!!!) prometto di avvisarvi per tempo e ci si vede.

    RispondiElimina
  7. Adoro Roma e tu lo sai, quindi non posso che averti invidiata (benevolmente) per questa tua visitina. Di idioti ormai lo sappiamo ne è pieno il mondo, meno male che c'è anche tanta gente simpatica

    RispondiElimina
  8. ahaha, Dr J ti ha battuto..come avrebbe battuto anche me nel campo delle nozioni storiche!!studia l'Argentina dai, cosi se ti ci porterà lo straccerai, ahahahah!comunque Roma è nella lista dei posti da vedere per ora, spero di riuscire presto a andarci..

    RispondiElimina
  9. Molto divertente il gladiatore...:-) in effetti sentire il dialetto romano fa scompisciare... come quando andavamo giù in puglia che ci siamo fermati all'agip nel lazio per fare benzina con la tesserina e il tipo ci fa "ndovet scaricaaaaaaaaaaa"... riferito ai punti sulla tessera... troppo simpatici!

    RispondiElimina

Le vostre perle...