venerdì 24 giugno 2011

Esseri umani di dubbia provenienza!

Avete presente Man In Black, il film? Avete presente la scena in cui K (Tommy Lee Jones) spiega a J (il gran pezzo di figliolo di Will Smith) che la Terra è piena di extraterrestri che si confondono tra noi? Ecco, io credo sia vero! Altrimenti non c'è altra spiegazione a ciò che vedo in giro.

SCENA n. 1

Stamattina mi accorgo che è finita la carta da fotocopie. Ho da preparare ben due POS e quindi non posso non uscire ad acquistarla. Vado al centro commerciale più vicino (circa 3 minuti di macchina) e prendo due risme di carta da fotocopie. Poi mi metto in fila alla cassa. Già qui io mi domando... ma alla mattina alle 9, mi spiegate com'è possibile che ci sia già coda alle casse? Vabbè....
Davanti a me una famiglia: madre, padre e figlio di circa un anno e mezzo, con due bellissimi occhi blu che mi guarda e mi sorride. Io, come sono solita fare, ricambio il sorriso e faccio le facce strane e il pargolo ride divertito.
Si avvicina una signora che non avevo notato. Una signora molto elegante di mezza età e porge al bambino un sacchettino nero con un non meglio comprensibile contenuto. "Ciao bel bambino, la tua mamma ti lascia mangiare queste cose buone?". La madre si gira di scatto e le risponde inacidita "No signora, grazie ma mio figlio non le mangia le caramelle." la signora col sorriso stampato in faccia le risponde "Non sono caramelle, sono biscottini al cioccolato!". La mamma "Ecco, peggio ancora, ha un anno e mezzo e non è il caso che mangi questa roba a quest'ora." La signora, col solito sorriso finto "Non vorrà crescere suo figlio senza che mangi mai cioccolato no? E' il bene della vita!". La mamma, visibilmente scocciata "Se non le dispiace a mio figlio do da mangiare quello che credo sia più giusto e biscotti al burro ricoperti di glassa al cioccolato non lo sono.... e comunque signora, lei deve solo vendere, dubito che possa interessarle la salute di mio figlio...!". E con questo la signora si allontana e col solito sorriso si apposta a fianco ad un espositore di biscottini al cioccolato. Lì capisco che si occupa delle vendite promozionali, se ne vedono a centinaia nei supermercati. Niente di male, cercate di capirmi, ma ce ne sono di davvero fastidiose, che t'inseguono per tutta la corsia per venderti una cosa che magari a te fa anche schifo.
Mi volto e la vedo illuminarsi.... ad un paio di metri, una signora anziana con i due nipotini. Stessa tattica, punta ai bambini che, un po' più grandi del precedente, vogliono i biscottini, anche se la nonna combatte per non acquistarli.
Sono uscita prima di capire se la signora venditrice l'ha avuta vinta.
Ecco questo genere di persone, io le metterei ai lavori forzati.... Brutta stronza, fa leva sui ragazzini per vendere veleno (buono, ma pur sempre veleno), e genitori e nonni poi, devono combattere con i figli e i nipoti per far capire loro che non è orario per mangiare quella roba. Non ho parole.
Provenienza dell'essere umano donna venditrice: Stronzolandia!

SCENA n. 2

Se voi arrivaste in un'impresa e davanti a voi ci fosse questa situazione: n. 1 porta con scritto Uffici, con tanto di campanello; n. 2 grande portone chiuso con un cartello enorme con scritto E' SEVERAMENTE VIETATO ENTRARE, onestamente, voi che fareste?
...certo, anche io suonerei il campanello dell'ufficio, ma vi assicuro che il 99% delle persone che arrivano qui, entrano dal portone, scavalcando la cordina dove sta appeso il cartello di divieto.
E' una cosa inverosimile... senza contare le volte che ho detto "Da lì non si entra, è pericoloso, ed è anche scritto!!!" a volte vorrei aggiungere "cazzo", ma non lo faccio mai.
Quindi arriva sto macchinone enorme, un Mercedes grigio perla super accessoriato e super sportivo. Una favola di macchina (e calcolate che i Mercedes non mi piacciono granchè). Guardo la targa, anno 2011, praticamente una neonata.
Scende un omino incartapecorito e con la pelle nera come la pece. Età stimata...2500 anni. Proseguo con le fotocopie, mentre aspetto che suoni il campanello. Ma il "distinto" signore punta dritto al portone e scavalca il cordino. Aspetto 5 minuti e si presenta alla porta interna dell'ufficio. Entra....ma pochi secondi prima di lui, arriva il suo odore. Un misto di sudore, fumo, fritto e cacca. Trattengo un conato e sorrido: "Lo sa che da lì non si può entrare?" indicando il portone con il cartello, "Beh, era aperto..." mi risponde l'omino dai candidi capelli. Così con orrore scopro che parla sputacchiando e non ha un dente in bocca... o meglio quelli che ha sono neri come il petrolio... "Certo, è estate e i miei colleghi muoiono di caldo, ma c'è anche un cartello e una catena che indica che non si può entrare!" e lui "Ah non l'ho vista..." e io "ma se per entrare ha dovuto scavalcarla.....!". A quel punto l'omino puzzone mi risponde piccato "Senta non ho tempo per queste cose...." e comincia a dirmi le cose che gli servono. Per tutto il tempo trattengo il fiato per quanto mi sia possibile e cerco di allontanarmi con qualche scusa per prendere aria. Concludo la conversazione capendo che vuole un lavoro a casa sua, ma è restio a darmi il numero di telefono e l'indirizzo "Senta se non mi da il numero come faccio a farla contattare dal mio titolare?" e lui "No ma è facile arrivare a casa mia, senza che chiami. Basta che passi il semaforo e il ristorante, gira a destra, passa il bivio e la casa di Giacomo e io abito proprio lì, nella casa bianca!" e io "Emh si, ma lei capisce vero che di semafori ce ne sono molti e che di ristoranti, se possibile, anche di più. E poi Giacomo lo conosce solo lei... ho bisogno dell'indirizzo e del numero di telefono, altrimenti non posso aiutarla.". Lui sbuffa "Va bene, le do il numero, ma mi raccomando, lo usi solo per questa cosa del lavoro!"
OK.... i gas emanati dal suo corpo maleodorante lo hanno rincretinito.
Se ne va e mentre lo guardo andare via, noto i vestiti lerci e i pantaloni mezzi stracciati.... l'immagine stride con  quella della macchina impeccabile... l'ha rubata, non c'è altra spiegazione. Opure... oppure ha risparmiato su: sapone, dentista e abbigliamento per anni, per comprare la macchina, allora si spiegherebbe tutto.
Provenienza dell'individuo: Fogniolandia!

11 commenti:

  1. mi viene da dire solo....CHE SCHIFO!!! :P

    RispondiElimina
  2. il classico agricoltore arricchito del veneto...

    RispondiElimina
  3. Scena 1: confermo la signora venditrice venga da stronzolandia, ma certo anche la signora che le ha risposto è stata un pochino cafona, o no?

    Scena 2: oh mio dio, ma tutti a te?

    RispondiElimina
  4. Per la situazione 1 è vero che non sopporto nemmeno io chi fa cosi però bisogna ammettere che anche la signora le ha risposto un tantinello acidamente....a meno che lei fosse irritante non ne vedo il motivo bastava un "no grazie"...
    per la seconda situazione brrrr mi sono venuti i brividi a leggere....è proprio vero che l'apparenza spesso inganna, mi chiedo cosa ci faccia con una macchina di lusso quando non cura x niente il proprio aspetto e l'igiene personale....
    sì, gli alieni sono tra noi!!

    RispondiElimina
  5. La situazione 1 è fastidiosa, concordo, ma la 2 è veramente allucinante.. penso che io l'avrei mandato a quel paese, confesso! :-) Baci e buon we!!

    RispondiElimina
  6. Scena 1: quelle che pur di vendere vanno dirette ai bambini danno i nevi anche a me, perchè poi rischi capricci e discussioni.
    Scena 2: certo che il Messia ha proprio dei clienti speciali...che schifo!!!!

    RispondiElimina
  7. uh mamma che schifo sto tipo!!anche fuori dal mio ufficio ci son i parcheggi con scritto che son riservati a noi dipendenti ma puntulamente devo andare fuori a fare da "parcheggiatrice" e dire ai clienti di spostarla!!!!!!forse se togliamo i cartelli la gente fa il contrario?? boh!
    la prima situazione è davvero scocciante a me ste persone tipo le commesse di Kiko mi mettono l'ansia!!!

    RispondiElimina
  8. ahahahahahaha fognolandia ahahaha Libby mi fai morire!!!! Mamma mia io mi sono fissata con l'odore di cacca che emanava.....nn oso immaginare davvero come tu abbia fatto a sopravvivere!!!!! Per la signora venditrice non ho parole!!!! Se capitava a me la strozzavo, già io sono abbastanza rognosa anche con chi chiama (sempre all'ora di cena) per proporti chissà che offerta stravolgente....figurarsi se me li trovo davanti!!!
    Che roba!!!! Ciao stea!!!

    RispondiElimina
  9. se vuoi facciamo cambio... i miei clienti li vedo in carcere ...
    secondo te han fatto la doccia prima ???

    RispondiElimina
  10. Posso ricommentare(grazie a Firefox): bhe...oddio meglio non dir nulla in realtà...per il secondo tizio, m'è venuto da vomitare solo leggendolo posso immaginare lo schifo!:-(!!!

    RispondiElimina

Le vostre perle...