martedì 31 maggio 2011

Bree, Linette, Susan e Gabrielle

Da settimane io e Dr J ci stiamo drogando di Casalinghe Disperate, ogni sera ci spariamo in vena 3 o 4 episodi e siamo solo alla seconda serie.... credo ne avremo fino alle vacanze di questo passo.
Il bello di guardare questo telefilm è che, essendo a puntate, riusciamo a guardare quel che vogliamo e poi andiamo a nanna, senza troncare a metà la puntata, come invece potrebbe accadere per un film. Il brutto è che Casalinghe Disperate, è come le ciliegie, quando cominci a guardarne una puntata, due, tre... beh, non smetteresti più e arrivi al punto di dire "andiamo a letto o.... ne guardiamo un'altra?" Ovviamente ne guardiamo sempre una di troppo e il letto diventa un obbiettivo quasi irraggiungibile.



Quello che mi piace di questa serie, a parte le storie in se, sono le case. Ma avete visto che case stupende? Piene di luce, di legno, di cucine grandi, di giardini perfetti... cacchio ragazze, è proprio un telefilm si, di reale non ha un cavolo.
Pensate solo a come sono sempre belle e ordinate le protagoniste... si beh ad esclusione di Linette Scavo, che ha dei figli che io appenderei volentieri ad un palo a testa in giù!




Non penserete sul serio che voglia parlarvi per tutto il post di loro vero? No no... sono solo stata ispirata dalla puntata vista ieri sera, in cui Linette spiegava al marito che "coccolarsi" con acquisti fuori luogo e che normalmente non ci si potrebbe permettere, fa bene alla coppia, alla vita e anche all'individuo come genitore o persona. Voi che ne dite?
Io sono d'accordo solo in piccolissima parte, mentre Dr J ovviamente, è assolutamente d'accordo.
Il punto è, se io volessi "coccolarmi" con qualcosa che davvero desidero, ma che è fuori dalla mia portata economica (non siamo parlando di comprare una Maserati o una villa ok? Cose un po' più abbordabili, ma comunque troppo fuori budget!), ho il timore che la mia felicità durerebbe giusto l'attimo del brivido da acquisto, ma che poi, come sono solita fare, comincerei a pensare che ho speso troppo e che magari i soldi mi serviranno per altre cose e non li avrò ecc ecc.
Secondo la teoria di Dr J invece, i soldi li avremmo spesi in altre cose, ma non saremmo stati altrettanto felici.
Dalla sua c'è che, ad esempio, io non avrei mai speso i soldi per acquistare quel mostro di tv che abbiamo, ma che a conti fatti l'abbiamo pagata e da un pezzo ne stiamo godendo allegramente. Non avrei speso i soldi per i computer (infatti li ha spesi lui ahahahaha), però siamo comunque andati avanti senza traumi o problemi.
Forse non ho il gene dello shopping inutile e folle, forse ho vissuto per anni facendo i conti per pagare affitto e bollette (ed è ancora così). Forse non sono mai stata una spendacciona e di questo ne sono certa, lo dice sempre anche mia madre!!! Sta di fatto che spendere una discreta quantità di denaro per l'acquisto di una cosa che desidero molto, ma che poi mi fa stare in pena per il resto del tempo.... non mi pare una cosa molto intelligente.

Voi che ne pensate?

Vs Libby

lunedì 30 maggio 2011

Pillole di vita.

Non avendo grandi eventi da raccontare, vi dico giusto due cosette...

Sabato sera finalmente io e Dr J e alcuni amici, siamo andati in quel famoso locale di cui vi parlavo tempo fa, il locale dei ricordi. E' parecchio cambiato, come tutti quelli che si rispettano, ma i posticini tattici sono ancora al loro posto... quasi tutti quanto meno.
La cena è stata piacevole, mentre la serata danzante un pochino meno. Complice la passeggiata al centro commerciale del pomeriggio, alla sera avevo un male alle gambe inverecondo. Io e la mia scarpa da ballo col tacco (che Carrie non approverebbe assolutamente perchè è da vecchia!!! Ahahaahah!) ci siamo trascinate per tutto il locate tra un "ai che male" e un "non ne posso più". Non per colpa delle scarpe chiaramente, che sono secoli che porto per ballare, ma a causa di un male alle gambe vergognoso, sintomo che io non c'ho più l'età.
Siamo rientrati alle 5!!! E vi lascio immaginare la mia domenica....
Una piccola chicca... il gruppo di amici con cui sono uscita era decisamente poco eterogeneo 4 meridionali, 2 extracomunitari ed io..... mi devo preoccupare, secondo me, noi nordici puro sangue siamo in via di estinzione!!!! Ahahahaha! (devo aspettarmi il linciaggio nella pubblica piazza per questa mia affermazione?)

Ieri FINALMENTE io e il mio adorato ometto, siamo riusciti a mangiare nel nostro nuovo giardino. Acquistato il tavolo giovedì, ovviamente, ha cominciato a piovere.
Ieri però la giornata era perfetta, sole, aria frescolina, uccellini cinguettanti (o era il sonno che me li faceva sentire). Un pranzo sotto l'ombra e due chiacchiere, finchè non sono crollata semi-incosciente sul divano, per risvegliarmi circa un'oretta dopo.
Ovviamente, nonostante ieri sera io mi sia raggomitolata sotto le coperte ad un orario decente, stamattina ho le sinapsi in coma, credo mi riprenderò dalla nottata in bianco di sabato verso metà giugno.... povera me.

Non c'ho più l'età!

venerdì 27 maggio 2011

Qui non funziona una mazza!

COMUNICAZIONE DI SERVIZIO, stavolta da parte mia e non di MammaMatta.... Blogger non funziona.
Stranamente riesco a scrivere un post, ma non mi lascia rispondere ai commenti qui e nemmeno nei vostri blog.

Onestamente sta cosa mi comincia a stare sulle palle eh! A voi no? Io ho cose da dirvi e come cappero faccio se non funziona un tubo?
Ovviamente ho provato ad inviare segnalazioni ma mi hanno cagata ZERO! Almeno quelli di Libero ti mandavano bellamente a quel paese, ti davano un barlume di speranza. Qui niente!
Alla meglio devi entrare nel forum scritto tutto in inglese, che per gli ignoranti come me è davvero tempo buttato via.

Sappiate che se riesco vi leggo tutte, ma non posso commentare, nemmeno come anonimo, non mi lascia.... trissstissima io!

Più tardi, se riesco ovviamente, magari mi viene da scrivere un post intelligente.... ma anche no!

Vs Libby

giovedì 26 maggio 2011

Interessanti conversazioni...

SITUAZIONE N. 1

Ieri, nel tardo pomeriggio, ho accompagnato Dr J dall'oculista per una visita di controllo. Passeggiando in Piazzetta San Francesco appena scesi dall'auto, mi sono messa a cantare...
Libby: Non sono degno di teeeee...
Dr J: Ui Ui
Libby: non ti merito piùùùù...
Dr J: Ui Ui
Libby: ??? ...maaa al mondooo non esiste nessuno che non ha sbagliato una vooooltaaaaa...
Dr J: Ui ui
Libby: Scusa... ma che cazzo è sto Ui Ui?
Dr J: E' lo strumento!!! Quello che fa Ui Ui.....
Libby: Ah.... e che strumento sarebbe?
Dr J: Il Uittore!!
Libby: Ah va bene. ....e va bene cossìììì...
Dr J: Ui Ui
Libby: me ne vado da teeeee....
Dr J: Ui Ui....

SITUAZIONE N. 2

Sono quasi due anni che io e Dr J siamo una coppia ed è vergognoso pensare di essere "sposata" ad un madrelingua spagnola e non averne approfittato per imparare un nuovo idioma! Si lo so... ma io sono una capra con le lingue. Conosco la lingua di Dr J solo perchè ci ho limonato spesso, ma non la so parlare... ahahhaahahah!
Scherzi a parte, lo spagnolo lo capisco, magari non tutto e non bene. Lo leggo e lo comprendo, ma non posso certo dire di saperlo (nonostante nel 1998 io abbia fatto ben due corsi!!). Così ogni tanto (tutti i giorni) gli rompo le palle perchè voglio impararlo, ma vorrei farlo senza far fatica e senza impegno. Da un paio di giorni a questa parte però, nei momenti liberi dagli impegni lavorativi, sto facendo degli esercizi on line che mi aiutino a rispolverare le poche cose che so.
Ieri sera in macchina...
Libby: sai, oggi non avevo molto da fare, per passare il tempo mi sono messa a fare degli esercizi di grammatica spagnola on line.... e devo dire che sono anche piuttosto brava!
Dr J: cioè?
Libby: cioè sono abbastanza brava...
Dr J: cioè?
Libby: cioè riesco a conuigare i verbi, magari non tutti eh! ...fui fuiste fue ....
Dr J: poi?
Libby: .....fuimos... forse... fuiste...
Dr j: fuisteis...
Libby: e io che ho detto? fuist"e"is
Dr J: fuisteis....
Libby: fuist"e"is...
Dr J: NO fuisteis... in spagnolo non esistono la E e la O larghe!
Libby: cazzo ma.... invece di rompermi le palle per la pronuncia, non puoi dirmi brava perchè mi ricordo il verbo?
Dr J: NO!
(capito perchè non imparo???)

SITUAZIONE N. 3

Dopo la visita siamo rientrati verso casa e abbiamo fatto tappa dai miei, dove io, Dr J e mia mamma, abbiamo ordinato e mangiato la pizza. Nell'attesa che arrivassero ci siamo messi a parlare di lingua.... Dr J sollevava gli oggetti sul tavolo e io dovevo ricordarne il nome.
Ho un problema con il mignolo, menique, sono quasi certa che ci vada l'ondina sulla N ma non so come cazzo si fa con la tastiera, chiedo venia.
Solleva la forchetta...
Libby: Tene"d"or...
Dr J: no, tenedor
Libby: tene"d"or...
Dr J: no, tenedor.... con la lingua tra i denti...
Libby: oooh ma che palle, ma non potete parlare come tutti gli altri????
Libby mamma: Tenedor... (sputacchiando in direzione di mio padre!)
Dr J: ecco vedi.
Libby: ....fanculo!

W L'ITALIANOOOO

Notare il mio posto molto impegnativo!!! Ahahahaah....

Vs Libby



Ma ditemi la verità.... ma quanto bella è sta bandiera!!!!

mercoledì 25 maggio 2011

Breve post - A volte è solo questione di culo!

Ieri alle 13.25, come ogni giorno, ero ferma al semaforo della traversa che si immette nella strada principale della zona industriale del paese dove lavoro. Davanti a me un enorme camion di Bartolini, rosso fuoco, che sbuffava come un Drago, gas di scarico caldie maleodoranti.
Il semaforo diventa verde e con la velocità che si addice ad un mezzo di quelle dimensioni, Bartolini parte e attraversa l'incrocio. Solitamente io parto subito, ieri però, per evitare di essere intossicata, aspetto una manciata di secondi, poi parto....

....
....

...nel momento in cui metto il muso in strada, sfreccia a velocità sostenuta davanti a me, un furgnocino bianco passato serenamente col ROSSO! Ho inchiodato in mezzo alla carreggiata sfiorando il furgoncino di una ventina di centimetri. Stramaledicendo il conducente, offendentogli tutto il parentado e mandandolo in meravigliosi posti bui e umidi, nonchè maleodoranti..... riprendo la strada col cuore in gola!

Spavento a parte, ho fatto alcune riflessioni....... se invece del camion di Bartolini, avessi avuto davanti una Panda o un' Audi, sarei partita subito dietro, e il furgoncino bianco mi avrebbe presa in pieno dal lato guida.... oggi non vi starei scrivendo.



CAZZO RAGAZZI.... BISOGNA GUIDARE CON PRUDENZA... PIU' CHE ALTRO PER GLI IDIOTI CHE GUIDANO IN STRADA, CHE PER NOSTRA DISTRAZIONE!
QUEL CRETINO DEL FURGONCINO E' PASSATO COL ROSSO PIENO E CORREVA.... MI DOMANDO COSA CAZZO STESSE FACENDO INVECE DI PENSARE ALLA GUIDA.... IDIOTA!
Ovviamente quando serve, i vigili non ci sono mai!!

Ringrazio il mio angelo custode (che credo sia la mia nonna)... non era il mio momento.

Vi lovvo tutte, Vs Libby

martedì 24 maggio 2011

Ma c'è il tempo che viene in aiuto!

Poco prima che io e Dr J ci mettessimo insieme seriamente, mi aveva proposto di fare una gitarella a Firenze, città che io amo più della mia, terra che io adoro e che solitamente non manco di visitare una o due volte l'anno... si a parte gli ultimi 4!!!
La data della partenza era il 24 luglio 2009!!! Per problemi di lavoro di Dr J, la nostra gita saltò e da allora ogni nostro tentativo di andare in Toscana è fallito miseramente!
Lo scorso fine settimana, saremmo dovuti andare al matrimonio della nostra amica, alla fine, come ben sapete, è saltato tutto e noi avevamo deciso di andare in Toscana. Purtroppo però, abbiamo aspettato troppo e trovare posto nelle vicinanze di Firenze che fosse economico e decente, non è stato proprio possibile. Considerato tutto, abbiamo malamente pensato, avremmo potuto spostare la nostra gita al prossimo fine settimana, visto che, tra le altre cose, domenica 22 era l'anniversario dei suoi ed eravamo invitati a pranzo!
Male!!! Perchè ovviamente hanno messo pioggia tutto il fine settimana prossimo e andare in Toscana sotto la pioggia, anche no!
Allora, garrula del fatto che si avvicina un ponte (anche se, a onor del vero non ho ancora chiesto il venerdì di ferie, visto che noi il ponte non lo facciamo) abbiamo pensato di approfittarne e di andarcene da qualche parte per il ponte. Le mete erano Toscana (ovviamente), Germania o montagna dai miei..... ceeeerto, solo che la metà superiore della penisola sarà sommersa da diluvi universali sparsi.... porco cazzo!!!

E così ecco, nuovamente andata la nostra gita. Io credo a questo punto che farebbe prima la Toscana a venire a trovare me,  che il contrario!!! E credo anche che non programmerò e deciderò più nulla, dal momento che ogni volta che si decide di far qualcosa, il tempo si scatena in diluvi e temporali.
Poi ovviamente, quale periodo migliore per piovere, se non dopo un mese abbondante di sole e caldo estivo, se non L'UNICO PONTE DELL'ANNO????

Ma per la teoria di Lisa, che ad ogni cosa bisogna trovare un lato positivo.... volete mettere il risparmio???

O revuar!!!

Vs Libby

lunedì 23 maggio 2011

Casalinghe disperate...


L'ispirazione mi è venuta mentre pulivo la doccia....
Ogni donna che vive con un uomo è fonte inesauribile di consigli e suggerimenti per donne che successivamente, nel tempo, vivranon con un uomo. Dovremmo scrivere un manuale.
ISTRUZIONI D'USO!

Negli anni, e con i vari individui con cui ho potuto condividere la vita e gli spazi, ho capito parecchie cose.
Ad esempio... voi lo sapevate che per alcuni uomini (non voglio fare di tutta l'erba un fascio) nella pulizia della casa, NON è compreso il bagno? Mi è capitato di tornare a casa anni fa e di sentirmi dire, da un uomo tutto fiero del suo operato "Ho pulito la casa!", per poi scoprire che il bagno era esattamente come lo avevo lasciato. Alla mia domanda "ma scusa... e il bagno?", la risposta fu "Ah ma va pulito?"
Ho avuto anche la fortuna di trovare un uomo che invece sapeva dell'esistenza di questa stanza, ma per lui le pulizie consistevano nel risciacquare con acqua calda i sanitari e stop. Niente scopa e niente straccio... o al contrario, la pulizia del bagno era riservata solo al pavimento, perchè del resto i sanitari l'acqua la vedono tutti i giorni no?

E la doccia? Vogliamo parlarne? La doccia ha una teoria tutta particolare, che consiste nel NON necessitare di manutenzione o pulizia alcuna, in quanto ogni giorno, bene o male, si pultisce, facendosi la doccia.
Mi domando se loro stessi non si siano mai posti domande sul fatto che il piatto diventa nero e le fughe zebrate.

Mi è capitato anche quello che nel pulire le stanze, saltava a piè pari la fase dello spolvero dei mobili, trovando poi centimetri di depositi su tutti i piani, sui libri e sui sopramobili. Alla domanda "Scusa ma non hai spolverato?" la risposta "No perchè non mi piace!". Certo invece a me si....
Gli uomini si gasano per aver riempito e fatto funzionare una lavatrice (quando sanno cosa sia) ma poi si scordano che la roba va stesa e la lasciano giorni bagnata, fino al punto che poi è da rilavare!

Insomma, a parte le fortunatissime con uomini perfettamente capaci, quante di voi hanno notato questi bizzarri comportamenti?

Il titolo ha un perchè... Dr J ha scaricato tutta la prima serie di Desperate Hauswives, che io non ho mai seguito prima d'ora, complice la sesta serie in onda il giovedì sera, ci stiamo facendo un'overdose di casalinghe disperate.... proprio come tutte noi!!!! Solo che loro sono tutte gnocche!!!! Ahahahah!

Vs Libby

venerdì 20 maggio 2011

I sogni... son desideri?

Se così fosse io temo di avere dei problemi di stabilità mentale.... si daiii adesso ditemi che era evidente!!!

Sogno n. 1

Ho sognato che io e Dr J passavamo una splendida giornata al Caneva Word, famoso centro piscine dalle parti di Verona. Fin qui tutto normale... solo che lì, nella zona pic nic, abbiamo trovato Matteo e Francesca del GF 11...

...con cui abbiamo trascorso una splendida giornata di giochi e chiacchiere. Lei me la ricordo poco, ma con lui abbiamo davvero giocato nell'acqua e parlato moltissimo, con annesso riposino pomeridiano sotto l'ombra.

Sogno n. 2

Ho sognato di essere un' agente della Guardia di Finanza e di effettuare dei controlli su tutti i mezzi pesanti della A4. Faccio fermare un TIR enorme e chiedo al conducente, un panzuto omino dell'est, di aprire dietro. Mi appare un container strapieno di cioccolato Lind al latte. Presa da un libidinoso desiderio, invento una scusa e sequestro l'intero carico, facendo arrestare il conducente per spaccio di cioccolato. La scena seguente è di me come nella scena di quel film...quelli in cui la tizia è in vasca da bagno con i petali di rosa.... solo che io ero in una piscina piena di stecche di cioccolato al latte....



Sogno n. 3

Io e la Aus eravamo svaccate su un divanetto in vimini, in un fioritissimo giardinetto con laghetto e paperelle. Entrambe vestite di bianco (ma eravamo ancora vive eh!) sorseggiavamo i nostri cocktails, mentre i nostri uomini in piedi ci facevano aria con delle foglie di palme. Ridevamo felici buttando indietro la testa e stavamo festeggiando il fatto che io avevo finito di pagare il mutuo.... perchè Dr J mi aveva dato i soldi!!!!
(Sorella... sono scoppiata secondo te?)



Ditemi la verità, ora siete sicure che ho qualche problema mentale vero? Non mi guarderete più con gli stessi occhi....

Vs Libby impazzita!

giovedì 19 maggio 2011

In lacrime

Ultimamente piango molto. Piango spesso. Piango sempre. Piango per qualsiasi cosa.

Che sia colpa del ciclo, del lavoro, del tempo, dello stress, della stanchezza, dei pensieri... il fatto è che sono diventata un piagnisteo convulso.

E così ho pianto anche ieri sera, due volte.
Tra me e Dr J c'è una discreta maretta (dicesi maretta quel periodo tra il "Ti spaccherei la faccia a testate!" e il "Non posso vivere senza di te!"), se non è per la cena, è per le scarpe, se non è per le scarpe, è per il week end, insomma, ogni occasione è buona per prenderci a mazzate verbali... ok ok... io prendo a mazzate verbali, lui mi ignora, mi sopporta e quando mi va bene annuisce comprensivo.
Ho sempre avuto le fasi durante il ciclo, passo dall'isterismo, alla cattiveria, alla disperazione, alla tenerezza.... un'accozzaglia di cose tutte insieme che fanno di me una specie di mostro. Ma per par condicio, non è che lui sia Santo Subito e Beato per Eredità.

E poi i pensieri.
Da quando sono stata in Tribunale per il divorzio, sono passati oltre due mesi. Per un timbro e una firma, il Tribunale ci impiega un'era geologica intera e intanto io sborso quasi 700 euro al mese per pagare due mutui.
In quasi due mesi di disoccupazione, Dr J è riuscito a fare un solo colloquio, nonostante le centinaia di CV che ha inviato, non s'è fatto vivo nessuno. E prima che qualcuna di voi mi venga a dire che il lavoro si trova, che deve accontentarsi di fare lavori più umili ecc ecc.... sappiate che sono cose che già sta facendo. Per quel che riguarda il discorso che il lavoro si trova... provate a venire dalle mie parti e poi se ne parla!

E insomma piango e non dormo bene e ho sonno e odio tutto e tutti, specialmente le persone felici. Poverine, loro mica centrano no?
Ieri sera Dr J mi ha detto che sono invidiosa!
Faccio una premessa, in 37 anni di vita credo di non essere stata mai invidiosa di nessuno, quanto meno non di quella invidia cattiva, magari qualche frase del tipo "Oh beata lei, che fortuna!" l'ho anche detta, sono umana, perdincibacco! Però con cattiveria mai.
Ieri invece sono stata accusata (privo di cattiveria ovviamente) di essere invidiosa. Ho spiegato la mia posizione.

Mio marito si sposa.
Mio marito, dopo aver fatto cazzate ed essersi comportato di merda, si sposa. Abiterà nella casa lasciata in dono dai genitori, casa che ho arredato io, con i miei risparmi, casa dove ho scelto colori e pavimenti. Controsoffitti e illuminazione. Sposa una ragazza con un'eccellente posizione economica, una che definirei più che benestante (con tanta puzza sotto il naso e tanti soldi). Una a cui la mia ormai da tempo EX casa, fa schifo! La mia cucina non le piace, cucina che io ho amato e amo tutt'ora, anni di sacrifici e di lavoro per averla, pagata fino all'ultima lira solo ed esclusivamente da me.
Ok... quel che è capitato dopo lo sapete!

Io.
Io me la sono passata male per anni. Ho dovuto chiedere aiuto a mio padre per pagare l'assicurazione dell'auto qualche anno fa, perchè non avevo soldi nemmeno per mangiare.
Io ho 37 anni, abito in un appartamento in affitto, non ho un centesimo messo da parte, ho due mutui da pagare, una macchina di 10 e passa anni, un moroso disoccupato. Io non vedo un futuro, un obbiettivo... non so dove andare, in che direzione.

Voi dite che se sono incazzata è per invidia?
Tanto per capire se quello che provo ora è questo... così da sapere anche io che cosa si prova ad essere invidiosi!
Il fatto è che io non vorrei essere al posto di lei, e men che meno di lui. Vorrei solo che la fortuna fosse stata spartita al 50%, che qualche bella cosa fosse capitata anche a me. Ma alla fine... se questa è la situazione in cui vivo, non è colpa di lui o di lei, è solo colpa mia.

Vs Libby

mercoledì 18 maggio 2011

C.V.

Care ragazze che lavorate in ufficio, immagino che anche a voi come a me, sia capitato di ricevere via mail, via posta o via fax, Curricula di vari soggetti alla ricerca di un posto di lavoro.
Solitamente chi invia CV via mail, anela da un posto in ufficio, come rappresentante o come procacciatore, sono rari quelli che cercano lavoro di officina con questo sistema.
Ieri però ho ricevuto il CV più breve della storia...

"artigiano saldatore specializato prestaz... manodop....solite cose....
ecc... cerca lavoro presso ditta se interessati tel 000 000000 email xxxxxx@gmail.com  grazie
 gian paolo."

Volevo farvi notare la sintesi e l'uso smodato delle maiuscole, addirittura nel nome. Poi quell'ecc... che racchiude tutte le capacità lavorative di questo signore. E i puntini di sospensione, per creare suspance. Uso della punteggiatura inutile in co'tanta beltà.
Onestamente io lo assumerei subito, solo per vedere che faccia ha e come parla. Già lo immagino parlare col Messia...
"mess...volev....dir ...che....doman....non ....veng....a lavorar....xkè....son....impegnat.....!"
Mi auguro solo che non abbia fatto un invio multiplo....

vostr... libb....
 
COMUNICAZIONE DI SERVIZIO: VI INVITO A LEGGERE QUI, il mio giardiniere al lavoro!!! Ahahahah!

martedì 17 maggio 2011

...

Ho scritto un post talmente brutto che non ho nemmeno il coraggio di pubblicarlo!


Vs Libby

lunedì 16 maggio 2011

A pizzare con la Mere

Quando a marzo ho avuto modo di conoscere la Mere, durante la fiera Abilmente, avevo già capito che eravamo in perfetta sintonia. Sembra strano a volte come si riesca ad essere a proprio agio con una persona che alla fin fine, è la prima volta che vedi.
Ho avuto l'ennesima conferma venerdì sera, quando, davanti ad una pizza, abbiamo chiacchierato e riso come matte, ovviamente non senza la compagnia dei rispettivi compagni.
Dr J è stato sufficientemente partecipe, lui che di solito parla pochino. Il Felino si è rivelato essere degno compagno della Mere, davvero, ma davvero tanto simpatico. Del resto, diciamocelo, non poteva essere diversamente.
Al di là dei nostri discorsi, impegnati e non (più non che impegnati, a onor del vero) credo di aver trovato un'amica, un'alleata e perchè no, una persona con cui trascorrere qualche serata a far baldoria. Al giorno d'oggi, con gli impegni a soffocare tutto il tempo libero, ci voleva proprio una boccata d'aria fresca.
La Mere è così....
Saliti in auto venerdì squilla il telefono...è lei... rispondo "Cosa c'è adesso????" ovviamente ridendo. La Mere risponde "Cosa vuoi che ci sia ostia... siamo in ritardo!"..."Oh beh tranquilla, anche noi!".
Insomma, una serata che comincia così non può che filare liscia come l'olio no?
Un grande abbraccio appena ci siamo viste davanti alla pizzeria, la sensazione di essere amici da sempre, anche col Felino. Una bella e calda sensazione.
Abbiamo fatto alcune foto... beh le ho fatte io a dire il vero, postate su FaceBook, con le nostre facce strane e le bocche spalancate come le migliori immagini Facebookiane!
Insomma, che dire.... Mere, quando ne facciamo un'altra? Poi adesso che inizia la bella stagione.... ehehehehe!!!





Mere... sei un mito anche tu!

Vs Libby

mercoledì 11 maggio 2011

Ci sono! - ADDIO AL NUBILATO -

Tranquille, non il mio....

Qualcuna di voi si ricorderà che il 21 maggio avrei un matrimonio, giusto? Matrimonio a cui però io e Dr J non andremo. Non sto qui a tediarvi con le motivazioni, qualcuna di voi già le sa, sappiate comunque che non è più in programma.

La sposa, qualche settimana fa, mi aveva avvisata che, una settimana prima dell'evento, avrebbe organizzato con le amiche l'addio al nubilato. Io mi ero limitata a sorridere con tutte le intenzioni di non andare.
Ora vi spiego anche i perchè.
Tanto per cominciare la ragazza che si sposa ha 21 anni.... e qui lascio a voi i commenti, ergo, le amiche presenti alla festicciola, avranno si e no 23/24 anni e ovviamente non le conosco.
Detesto oltre misura questi eventi, che trovo inutili e scadenti, mi spiace molto se qualcuna di voi li trova divertenti e magari una sorta di valvola di sfogo pre-galera matrimoniale.
Mi stanno così sulle palle ste cose che io, a mio tempo, mi sono categoricamente rifiutata di farlo.
Odio vedere ste ragazze con cazzi di gomma e abbigliamenti improponibili che slinguano con chiunque (visto con i miei occhi) perchè per quella sera si può....
L'altra sera la sposima mi ha contattata via chat su Face per chiedermi la conferma per sabato. Io le ho detto la verità, le ho detto che non me la sentivo di partecipare perchè sarei la nonna di tutte loro, perchè non mi piacciono ste cose e perchè proprio non è cosa!
Si è offesa! Comprensibile... mi ha detto che già non vado al matrimonio (all'estero, mica a due passi da casa) e mi ha fatto promettere che sarei andata almeno alla cena.
Così oggi devo darle conferma per la prenotazione. Ora a voi chiedo un favore.... suggeritemi una scusa credibile per non partecipare a questo "splendido" evento. E' una cosa che va contro i miei principi e il mio modo di essere.
Immaginate una quasi quarantenne, circondata di ventenni sgallettate totalmente sconosciute che si prodigano in urletti e saltini, in cazzate e figuracce, in cicci di plastica e torte falliche.... vi prego, vi scongiuro, aiutatemi ad evitarlo.


Vs vecchia Libby

lunedì 9 maggio 2011

Al peggio non c'è mai fine!

Come promesso, vi aggiorno dell'ultima vicenda "interessante" avvenuta in ordine temporale.... lascio a voi i commenti per quanto segue!

Devete sapere che da una ventina di giorni il Messia sta cercando un operaio esperto, da assumere per rinforzare le fila in officina, anche alla  luce del fatto che ha seri problemi co il collega Logorroico, ma questa è un'altra storia. La maggior parte dei colloqui li ho fatti io e devo dire che  nessuno di quelli che si è presentato, aveva le caratteristiche che voleva il grande capo. Poi, mercoledì mattina, si presenta un cinquantenne scapolo e dinoccolato e il Messia, dopo due domande, decide di assumerlo. E fin qui tutto ok. Il tizio in questione, un tale S., mi lascia tutti i documenti che io passo allo studio paghe per preparare gli incartamenti. Gli dico che lo avrei richiamato non appena i documenti da firmare sarebbero stati pronti e che sicuramente avrebbe iniziato lunedì.
Così, una volta saputa l'ora di consegna, ho chiamato S. e gli ho comunicato che per le 10.15 doveva presentarsi in ufficio per la firma.
Questa la conversazione, avvenuta in presenza del Messia.

E: Salve S., i documenti per l'assunzione sono pronti, dovrebbe presentarsi per la firma verso le 10, 10 e 15, che poi la signora li riporta allo studio per la registrazione.
S: ah eh oh... va bene allora vengo nel pomeriggio per firmare tutto.
E: no, S., se viene nel pomeriggio non riescono a registrarli e non può iniziare lunedì come stabilito.
S: ah ma allora devo venire prima di mezzogiorno.
E: no S., prima di mezzogiorno i documenti si devono portare per la registrazione, altrimenti dobbiamo aspettare la prossima settimana, davvero dovrebbe presentarsi verso le 10, massimo 10 e mezza.
R: ah oh eh ok.

Qualcosa mi diceva che non aveva capito un cazzo!
Alle 9.30 arriva la signora con i documenti e ci mettiamo tutti e tre ad aspettare. Alle 10 e 20 S. non si era ancora fatto vedere, al che domando se vogliono che lo chiami per sentire dove sia e la signora mi risponde che no, che vuole vedere quanto è puntuale. Alle 11 la signora, giustamente, dice al marito che avrebbe aspettato altri 5 minuti, dopodichè se ne sarebbe andata.
Decido così di richiamare il tizio...
E: S., sempre io... mi scusi... ma dov'è? Qui la stiamo aspettando per la firma!
S: ah eh oh beh, ma vengo nel pomeriggio ormai, mi chiami quando arrivano i documenti.
E: no, forse non ci siamo capiti, i documenti sono qui dalle 9 e 30, per questo stamattina le ho detto che doveva venire alle 10, si ricorda?
S: eh oh si, ma avevo da fare... dai, vengo alle 14 e comincio più tardi!
E: no S., dovrebbe proprio venire subito sa? La signora è qui che aspetta lei per portare i documenti allo studio, altrimenti avrebbe dovuto dirmelo che evitavamo che uscisse a fare la trottola per darle modo di cominciare lunedì.
S: ah ok, arrivo!

A questo punto il tal S. è stato licenziato prima ancora di essere assunto!
Si presenta in ufficio alle 11.30 quando ormai sono sola. Mi era stato dato ordine di dirgli di andare a quel paese, sicchè io con gentilezza gli spiego che non ha fatto tanto una buona figura e che il suo contratto è stato annullato. Al che lui mi risponde che non aveva capito che doveva venire alle 10 e che comunque lui aveva da fare e che cosa pretendevamo così dall'oggi al domani! E questo è uno che cerca lavoro... vabbè.

Alle 14 ricevo una telefonata da sto S....

S: sono io! (certo chi altri potrebbe chiamare in ufficio se non lui?)
E: si, mi dica.
S: no niente, io ho chiamato il Messia adesso, perchè mi pare assurdo perdere il posto di lavoro per un'incomprensione. Gli ho detto che lei si è spiegata male e che mi ha detto che mi avrebbe telefonato alle 10 e un quarto e non che dovevo presentarmi!!
E: COOOOSAAAA????? Ma è impazzito? Io non le ho mai detto che l'avrei richiamata, a che pro? Dal momento che già sapevo che i documenti sarebbero stati in ufficio per le 9 e 30.
S: Eh oh lei si è spiegata male...
E: oppure lei non ha capito un cazzo....
S: No perchè adesso il Messia mi ha detto che dovevo chiamarla e mettermi d'accordo con lei per questa faccenda.
(già qui sbuffavo come una pentola a pressione!!!)
E: con me? Caro Signore, io sono una dipendente, io non ne posso nulla. Comunque, per essere chiari, io non le ho MAI detto che l'avrei richiamata e lei non doveva andare a dire una cosa del genere al Messia. Adesso la figura della ebete la faccio io che ho fatto le cose con correttezza. Anzi, mi sorprende pure che il Messia abbia messo in dubbio questa cosa, visto che stamattina era qui mentre eravamo al telefono.
S: Beh io non so, così mi ha detto. Adesso mi aspetto che lei mi tolga da questo casino e si assuma le sue responsabilità. Del resto può succedere di non spiegarsi eh!
E: io ora mi prenderò la briga di chiamare il Messia per capire cosa vuole, ma le do un consiglio gratuito, quando le persone le parlano, apra bene le orecchie. IO NON LE HO DETTO CHE L'AVREI RICHIAMATA!

Mentre chiudo la conversazione tra le bestemmie, arriva la signora a cui racconto il tutto. Lei scandalizzata dall'inettitudine del tizio, ringrazia tutti i santi per non averlo assunto. Riesco dopo un paio di tentativi a parlare col Messia... indovinate?
Ho preso parole perchè sto deficiente ha capito che l'avrei chiamato alle 10 e 15. Non ha minimamente messo in dubbio le parole di uno che ha visto 3 minuti una volta sola, ma ha dato per scontato che avessi sbagliato io. Siccome sta cosa da noi succede di continuo e anche i miei colleghi non ne possono più, mi si è chiusa la vena, come dire e gli ho detto con grazia che a me sta faccenda sta sulle palle, che io le cose le ho dette giuste e lui era lì che mi sentiva. Che non mi sta bene che venga messo in dubbio il mio lavoro ogni volta solo perchè un Pinco Palla qualsiasi va a dirgli cazzate. Lui mi ha detto che sono tutt'altro che perfetta e che anche lui a volte fa fatica a capirmi perchè parlo troppo veloce e che sicuramente a S. è successo lo stesso, e che molte persone (ma non si capisce quali) si lamentano della mia poca chiarezza. La mia risposta piccata è stata "se le persone non capiscono quando parlo, non devono far altro che chiedere e io ripeto:" e con questo ho chiuso la telefonata che ero uno squalo incazzato.
La signora mi ha chiesto subito cosa fosse successo e io, sbattendo la porta interna dell'ufficio, le ho riassunto la conversazione. Le ho detto che mi sono rotta i maroni di essere trattata come un'ebete, le ho detto che tutte le volte che un idiota qualsiasi dice a suo marito qualcosa su di me o sui miei colleghi, lui non mette mai in dubbio la veridicità di quello che gli viene comunicato, ma da per scontato che siano i suoi dipendenti a sbagliare. Davanti agli altri, chiunque essi siano, non ci difende mai. Che pareva che fosse colpa mia il fatto che S. non si fosse presentato. Che spesso suo marito ha da ridire su quello che faccio e su come sono e che quindi era libero di dirmi di cambiare lavoro, anche se, difficilmente avrebbe mai trovato un'altra che sopporta di essere trattata in questo modo!
L'ho proprio sparata fuori come il veleno eh! A sto punto spero glielo vada a dire e che lunedì mi dica qualcosa, così gli dico il resto.....
Deve imparare ad avere rispetto dei suoi dipendenti, che non sono ne suoi schiavi, ne imbecilli. Alla fine la moglie mi ha detto che dovrei prenderlo lunedì e dirgli le stesse cose che ho detto a lei, che solo parlandosi ci si chiarisce. Ma forse lei non ha presente che con il marito chiarire non si può!!!

Ecco, come ogni venerdì catastrofico, sono tornata a casa nervosa come una serpe.... ed è già lunedì. Non so se ce la posso fare eh!!!

Vs Libby

martedì 3 maggio 2011

Ciao...

E' da quasi una settimana che non scrivo... non ho nulla da dirvi in verità,
però volevo salutarvi e farvi sapere che:
- mi sono beccata l'influenza;
- che la tosse mi tormenta;
- che la primavera la sento ora e fatico a svegliarmi la mattina;
- che vi penso e vi leggo sempre.

Vi lascio in dono una foto che trovo molto bella, vi auguro una splendida settimana.

Tanti baci.
Libby