martedì 8 febbraio 2011

Piccoli momenti di pace

Alzarsi alla mattina è sempre una gran fatica, specialmente se la sera prima si rimane davanti alla TV a guardare il GF fino a mezzanotte e mezza passata. Quante ore rubate al sonno.
Ma la mattina mi alzo e come sempre (nonostante il cambio di orario del mio consorte) preparo la colazione e sistemo il felino. Mi lavo e mi vesto.
La differenza ora, è che Dr J esce mezz'ora prima di me e per quanto mi dispiaccia vederlo andare via, in quei 30 minuti ho una specie di oasi di pace, pochi minuti in cui ho l'illusione di non dover andare a lavorare.
Davvero... lui esce e io rimango alla finestra per vederlo passare e fargli ciao con la mano, poi chiudo la tenda. Il silenzio di casa e il fatto di essere ancora in pigiama, mi fa illudere per pochi attimi, di non dovermene andare in ufficio.
E' questione di poco ovviamente, perchè subito devo pensare a vestirmi e ad uscire per venire qui dentro.

Mi sono resa conto che la frase "Casa dolce Casa" si adatta alla perfezione a me. Io amo stare a casa, io non uscirei mai. Ho tutte le mie cose da fare, un gran disordine a cui dare un senso, il gatto da strapazzare, la TV, il Mac e tutto l'occorrente per sopravvivere tra le 4 mura domestiche.

Ho un'amica (e non sto parlando di te AUS!!!) che purtroppo ha perso il lavoro e da qualche mese è a casa. Che lei sia già una un pochino lamentosa, insicura e depressa (cavolo, sembra la mia descrizione ahahahah!) che sia senza auto e quindi impossibilitata a muoversi, fa di lei un'anima in pena, cosa che io non sarei.... almeno per i primi 15 giorni.
Stare a casa mi piace e se non è per andare a far baldoria con gli amici (e neanche sempre) per tutte le altre ragioni, me ne starei volentieri a casa e non mi annoierei MAI. Cosa che, e a sto punto Dr J ve lo può confermare, non succede al mio morosetto, che a casa si stanca e si annoia e non sa mai cosa fare.... l'ho sempre detto io che devo preparargli la lista delle cose da fare, che poi non farà ovviamente!! .... ahahahah!

Buon martedì.
Vs Libby

23 commenti:

  1. anche io adoro stare a casa, c'è da dire però che quando sono stata a casa in maternità dopo un po' di tempo, nonostante adorassi stare con mia figlia, ho cominciato a dare fuori di matto perchè mi mancava il lavoro...

    RispondiElimina
  2. Certo Mamma, sono convinta che a stare a casa sempre capiterebbe anche a me. Il fatto è che esco la mattina e rientro la sera e a casa non ci sto praticamente mai, sicchè quando ho l'occasione di stare a casa, ad esempio il fine settimana, mi disturba parecchio dover uscire. Infatti il più delle volte quello che non capisco, è il desiderio irrefrenabile di Dr J, di uscire a tutti i costi....

    RispondiElimina
  3. anche io adoro stare a casa..io ci sto bene a casa mia..però va a finire che non ci sto quasi mai,sopratutto nel weekend,che alla fine io,sono la mondana della coppia...

    RispondiElimina
  4. ps io sta sensazione la provo ogni mattina..dato che il mio amore inizia a lavorare alle 7 e io fra otto e mezza e nove!!

    RispondiElimina
  5. Sono tutti uguali. Il mio, nemmeno quando era a casa in malattia è riuscito a stare fermo, continuando a spostarsi tra casa, casa dei suoi e la taverna... e io, invece, che in casa mi ci chiuderei viva, con tutti gli hobby e i pasticci che ho da fare, Sky, i libri e le normali incombenze quotidiane, come posso annoiarmi?

    RispondiElimina
  6. Io ho la bellissima sensazione di godermi al 100% la nostra casetta al mattino, ma non perchè Roby esce prima di me...mentre io mi alzo, mi lavo, preparo la colazione e faccio tutte quelle piccole cose di routine, lui è sotto le coperte, e a me piace quel breve lasso di tempo in cui c'è una pace indescrivibile, in cui posso fare colazione appollaiata sul mio sgabello senza pensare assolutamente a nulla. In effetti quando Roby si sveglia molto prima che io esca mi sento un po' privata del mio spazietto mattutino ;) ;) ;)

    RispondiElimina
  7. @Carrie: si diciamo pure che poi è una delusione quando ti rendi conto che invece a lavorare ci devi andare... almeno per me!
    @Cla: cavolo, allora è proprio una cosa delle donne. Perchè in effetti la penso come te!
    @Chiara: Ah già, a me capita nel fine settimana, quando al sabato e domenica mattino, Dr J dorme. Io mi godo le mie piccole cose. Lui ultimamente però si sveglia prima e io resto un pochino delusa, non perchè non lo voglia con me, ma perchè non ho più modo di fare le mie cose in pace.

    RispondiElimina
  8. io a casa ci sto benissimo, a meno che non sia costretta a starci... tipo quando ho la febbre... o quando so che deve arrivare qualcuno e non mi posso muovere... ecco, quando sono obbligata a stare in casa impazzisco... ma se ci sto per mia scelta, ci sto da dio...

    RispondiElimina
  9. Forse perchè lavoro da sempre, ma anch'io quando posso starmene a casina, mi piace un sacco.
    A me capita soprattuto quando torno a casa al pomeriggio e non c'è nessuno. Accendo la musica, mi metto a fare le mie cose con calma e mi godo la pace.

    RispondiElimina
  10. @Princi: beh certo, tanto per cominciare stare a casa ammalati non è proprio bellissimo, tranne gli ultimi giorni, che riesci ad essere umanamente presentabile e a fare qualcosa, altrimenti letto divano divano letto... non è molto gradevole.
    @Luna: che meraviglia....

    RispondiElimina
  11. Sicura che non stessi parlando di me?? Oh, sembrava eh. Beh, ti dirò, io mi rammarico perchè non abbiamo soldi e non posso togliermi NESSUNA soddisfazione non lavorando. Ma questo mese a casa non mi ha mai vista annoiata, anzi. La mattina pulisco, penso alle cibarie della giornata, faccio cyclette, leggo, preparo le liste della spesa, stiro, studio... Mai annoiata, mai mai mai!

    RispondiElimina
  12. Io in casa muoio. Il contrario del mio fidanzato. Se potessi scegliere, tornerei a casa solo per dormire ( 8 ore, of course!!).

    RispondiElimina
  13. P.S. Io sono un maschio mancato.

    RispondiElimina
  14. a me piace molto stare in casa e il weekend se posso non esco (tranne che in estate ovviemnte), però devo dire che il mio ometto su questo è concorde con me

    RispondiElimina
  15. Anch'io la mattina esco 30min dopo mio marito, ma in quei 30min ho sempre talmente tante cose da fare (cucinare, stendere...) che nn è che me la goda molto... Inoltre io sto bene a casa ma per periodi di tempo molto limitati: una domenica ogni tanto quando piove, oppure alla sera. Di più mi annoio. Mi sembra di perdere tempo: la vita e le mie passioni sono là fuori! (E per grande gioia delle autostrade nemmeno troppo vicino...)

    RispondiElimina
  16. @Aus: no gioia, nonparlavo assolutamente di te, ma una volta riletto il post mi sono resa conto che effettivamente ci sono delle similitudini. Ma non era di te davvero, che parlavo. Si beh io non capisco la gente che a casa si annoia... no no no!
    @PRxT: temo di si!!! :-D
    @Vate: eh beata te, il mio no, andrebbe in giro anche la sera dopo lavoro... che per me è un delitto!
    @Silly: no no, non ce la posso fare, io sto proprio bene a casa, che come scopro come si fa a fare la spesa on line, non esco nemmeno per quella.... ahahahah!

    RispondiElimina
  17. Libby ci credi se ti dico che è quattro giorni che la sera ho la febbre 37.5 e dico che la mattina me ne starò a letto al caldo..poi mi svelio la provo enon l'ho piu!!! comunque anche il mio fidanzato esce prima..alle 6.00 io mi svelgio alle 7 e faccio le mie cosette in relax!

    RispondiElimina
  18. credo che stare a casa prendendolo come relax dal lavoro sia diverso dallo stare a casa perchè hai perso il lavoro. Non so quanto te la godi: io son tornata dalla Germania e ormai sono tre settimane, la prima ho fatto mille giri ecc..la seconda mandi qualche curriculum ma ti rigodi la tua casetta, la terza ti girano le palle a non fare nulla e ti incazzi...poi con questa crisi di mezzo che ti mette insicurezza... :(

    RispondiElimina
  19. Io sono un'amante dello stare in casa!potrei passare tutta la mia giornata a leggere, ozieggiare al computer, bere un tè caldo sulla mia poltrona, oppure a cucinare,a photoshoppare,a fare qualche lavoretto di bricolage...insomma, non mi annoio mai!! ma probabilmente parlo così perchè a casa, tra lavoro e università, non ci sono mai...se fossi costretta a starci mi piacerebbe mooolto meno.
    (bel blog!)

    RispondiElimina
  20. @Lali: intanto cara, quella febbre va curata sai? Sarà un virus o stanchezza o un raffreddore latente, non fare l'eroessa, stai a lettino lettuccio. Smack!
    @Marta: si hai ragione. Questo è sicuro, poter scegliere di stare a casa è ben diverso che starci per forza. Indubbiamente te la godi a metà.
    @Grieta: ciao cara, grazie della visita e del commento. Credo sia proprio così, il fatto di poter stare a casa per scelta o per obbligo ti fa godere il momento in modo differente...

    RispondiElimina
  21. hai ragione bella!!! tanto la statua micca me la fanno!

    RispondiElimina
  22. Io inizio ad apprezzare il rilassarmi in casa da quando sto con Chris, si sta cosi bene eccecavoletti...prima ero una trottola. a parte che utlimamente lavoro talmente tanto che la sera svengo o sul letto o sul divano..quindi.... uffi

    RispondiElimina
  23. @ruco: ciao bella come te la passi? Ah già, me lo hai appena detto... eheheehh!

    RispondiElimina

Le vostre perle...