mercoledì 16 febbraio 2011

Perchè ti copri il viso?

Assolutamente impopolare e delicatissimo l'argomento. Lo tratterò come farei con una bomba ad orologeria.

Gli sbarchi!

Da qualche giorno, credo lo sappiate tutte, sono cominciati gli sbarchi di tunisini sulle coste di Lampedusa. L'isola è fornita di un centro di prima accoglienza che aimè, non ha la capacità di contenere le migliaia di sfollati che hanno raggiunto le nostre coste, così ieri Silvio e Roberto (il Berlu e il Maroni), sono stati in Sicilia alla ricerca di un complesso che possa ospitare le persone bisognose.
A parte la mia perplessità per una cosa banalissima.... avete visto il complesso scelto? Sono casette, alloggi, appartamentini che erano utilizzati dagli americani fino a qualche mese fa. Molto belle e nuove, al vedere. Non pensate male ok? Mi sto solo chiedendo.... ma tutti i siciliani che vivono in buchi osceni? I barboni in strada, le persone che hanno bisogno di una casa, anche una casa popolare perchè le loro situazioni economiche sono disastrose?
Così, da ignorante mi sono domandata se è giusto. Certo, è giusto aiutare chi fugge dal proprio paese per un qualsivoglia motivo, ma NOI? Noi italiani bisognosi? Vabbè....

Stamattina guardavo il TG, il tempo è migliorato e nonostante le motovedette sorveglino porti e coste, qualche barcone di disperati arriva comunque sulle nostre coste (e finalmente l'Europa muove il culo e ci da una mano!). Così vedo questo servizio, in cui ci sono tre lunghe file di uomini (per lo più) seduti a terra in spiaggia che aspettano ordinatamente di essere portati in un posto, rifocillati ed aiutati.

Ma ho visto una cosa che mi ha molto disturbata.... un numero imprecisato di loro (io ne ho notati particolarmente 3), al passaggio della telecamera, si sono coperti il viso. Due con uno straccio bianco e uno con le mani. La mia domanda è PERCHE'?
Sono cattiva se penso che magari non devono farsi riconoscere per un qualche malsano motivo?
Sono cattiva se penso che se non hai nulla da nascondere non hai motivo di coprirti la faccia?
Perchè se sei nel nostro paese, che ti ospita e ti aiuta per quanto possibile, immagino tu sia una persona che nel tuo paese si è trovato in forti difficoltà, immagino tu non conosca nessuno qui, tra noi... e allora perchè nascondersi?

Devo dire che sta cosa mi ha turbata....

E adesso... lapidatemi!

Vs Libby

18 commenti:

  1. io non ti lapido, ma condivido appieno le tue riflessioni... io sempre al TG ho visto un servizio in cui appunto facevano vedere gli alloggi che gli avevano messo a disposizione e come te ho pensato a tutte quelle persone che non ce la fanno ad avere una vita decente e che non hanno nemmeno un tetto sulla testa pur essendo italiani... ma ciò che mi ha lasciata basita è stato un uomo che si lamentava del cibo che gli avevano dato perchè era solo un panino.... beh li ho dovuto cambiare canale....

    RispondiElimina
  2. Non dovrei parlare perchè io sono dell'idea che prima di aiutare gli altri, dovremmo aiutare noi stessi.
    Ci sono casi nostri veramente disperati per cui nessuno muove un dito.
    Qualche tempo fa vedevo una trasmissione in cui c'era una contestazione per delle case date a dei rom. Ovviamente gli abitanti della zona si domandavano perchè quelle case vuote da tempo non erano state assegnate a cittadini italiani piuttosto che a degli zingari.
    Resto allibita poi dall'indignazione di certi personaggi politici che accusano tutti di razzismo.
    A me sembra che il razzismo sia verso di noi.
    Non siamo in grado di sistemare i nostri problemi e pretendiamo di risolvere i problemi altrui. Ed ora crocifiggetemi, ma è quello che penso.

    RispondiElimina
  3. Guarda, io li capisco sai, vengono da un paese sottosopra e sono stranieri in una terra che non sempre li vuole.... però cavolo, io sono sicura che i volontari fanno tutto quanto il loro potere. Per il resto, mi astengo che poi mi danno della pazza razzista.

    RispondiElimina
  4. sicuramente c'è chi si copre perchè non ha la coscienza a posto, ma penso anche alla condizione di chi ha speso uan fortuna per scappare da una situazione tremenda e magari si vergogna di farsi riprendere in uno stato pietoso (non per vanità ma per pudore) o chi ha paura di essere riconosciuto e poi mandato a casa perchè senza documenti... questi sbarchi mi fanno molta pena... (disclaimer: non sto accusando nessuno di razzismo, lo dico così per sicurezza!)

    RispondiElimina
  5. sul fatto di tutta sta gente che arriva, a cui vengono date case ecc ecc, passo che è meglio.. sul fatto che si coprano il volto, magari è xkè sono scappati dal loro paese x chissà quale motivo e hanno paura che qualcuno li possa riconoscere..boooh

    RispondiElimina
  6. quoto Mika..
    la cosa che mi da sui nervi è che molte persone terremotate vivono ancora in disagio...
    non dico che non bisogna aiutare loro..ma prima sistemarci noi...

    RispondiElimina
  7. @Luna: ti salverò dalla crocifissione, ma dammi il tempo di scoprire come posso fare.... ahahahaha! Scherzi a parte. L'altra sera ho detto una frase infelice a cena e Dr J ha sospirato dicendomi che spera che io non debba mai trovarmi in quella situazione, a dover scappare dal mio paese. Ha ragione, non me lo auguro nemmenoio ovviamente, ma questo non c'entra col fatto che ci preoccupiamo molto (giustamente) per gli ospiti, ma non ci preoccupiamo del vicino di casa che non mangia da due settiamne!

    RispondiElimina
  8. @Vate: si in effetti a pensarci bene sono sicura che tra tutte le migliaia di persone che sono sbarcate, ce ne siano di poco raccomandabili, ma la maggior parte sono brave persone, quindi si, in effetti anche la voglia di non farsi vedere in quelle condizioni, può essere una buona ragione e onestametne non ci avevo pensato!
    @Mika: si lo so, l'argomento è ingombrante in effetti....
    @Lali: ecco, io non ho nominato coloro che vivono un post terremoto da anni nelle baracche perchè anche qui avrei da dire.... ma lasciamo perdere che è meglio!

    RispondiElimina
  9. Sono pronta alla lapidazione anche io, perché hai scritto esattamente quello che ho pensato io quando ho sentito la notizia al TG.. e aggiungerò pure la notizia dei campi nomadi, qui a Roma, per i quali stanno stanziando 30 milioni di euro (mi sembra) per dare loro una sistemazione dignitosa.. ma scusate, e ai tanti italiani che una sistemazione dignitosa non ce l'hanno, e non dipende da loro, lavorerebbero pure (non vanno in giro a rubare come, scusate la generalizzazione, la maggior parte dei rom), ma purtroppo il lavoro non c'è, e non arrivano a fine mese e casomai perdono la casa.. ecco, a quelli chi ci pensa? Perché gli immigrati/rom devono venire prima di loro?? Sottolineo che non sto dicendo di eliminare tutti gli immigrati, sto solo dicendo di dare un ordine di priorità!

    RispondiElimina
  10. @Lisa: si ecco, hai detto tutto.....

    RispondiElimina
  11. anch'io sono dell'idea di aiutare prima gli italiani in difficoltà e poi vengono gli altri...ma qui va tutto al contrario....riguardo i clandestini ti dirò di più: visto che a Lampedusa non c'è posto per tutti, li hanno smistati in giro per l'Italia e alcuni sono arrivati qui in Friuli....e cos'hanno ben pensato di fare? di incendiare il centro di accoglienza e sbarrare le porte per ostacolare il soccorso dei vigili del fuoco....qui se vuoi c'è l'articolo (http://messaggeroveneto.gelocal.it/dettaglio/gradisca-rivolta-dei-nuovi-arrivati-al-cie/3457230)...sono allibita....queste persone le avrei già fatte risalire su una barca e spedite a casa!

    RispondiElimina
  12. Sì, secondo me la spiegazione di Vetekatten ci può stare. Non è che per forza debbano avere la coda di paglia. L' Italia è un paese in cui molte persone si trovano in difficoltà, ma l' idea "prima aiutiamo i nostri e poi-forse-gli altri" non so... mi mette un po' i brividi.

    RispondiElimina
  13. sono d'accordo su Vetekatten sul discorso del pudore per essersi coperti la faccia e sinceramente mi pare anche umano e naturale, dopo i viaggi in condizioni pietose che fanno. SUgli alloggi ecc non dico nulla perchè non ho abbastanza elementi comunque so solo una cosa: dice il mio ragazzo (siciliano) che in sicilia l'unica cosa che non manca sono le case e che tutti hanno almeno una casa di proprietà perchè tutti hanno fondi dove costruiscono case... quindi vorrei vedere sti siciliani che vivono in buchi osceni: la mia suocera ha una casa enorme che per comprarla qua in emilia ti dissangui

    RispondiElimina
  14. @Kari: non ci credo!!! Ecco vedi, sono queste le cose che mi fanno incavolare, ma parecchio. Perchè quando sollevo dubbi e perplessità, mi viene detto che anche noi italiani siamo andati in giro per il mondo... verissimo, ma non mi pare ci siamo mai comportati così....
    @Dolly: si, io stessa non avevo preso in considerazione l'idea di Vate, però non ci trovo niente di male nel volere aiutare il mio vicino di casa prima che gli altri.... e non ho mai detto FORSE!
    @Marta: beh pure io sono d'accordo con Vate, era una cosa a cui non avevo pensato. Però anche io conosco molti siciliani da anni e ogni anno vanno a casa e tornano raccontandomi di come una famiglia di 9 persone viva in una stanza e abbia un cucinico all'aria aperta. C'è gente in difficoltà ovunque comunque, non solo il Sicilia.

    RispondiElimina
  15. qui a trento,per dire,hanno costruito una serie di palazzi x i rom.....che praticamente ci sputano sopra...qui a trento,regione più benestante del resto d'italia,cè la gente ITALIANA che nn arriva a fine mese......io nn voglio essere razzista...io credo solo che prima di tagliare il prato del mio vicino estirpo le erbacce dal mio...poi se il mio è ok e mi avanza tempo aiuto il mio vicino..

    RispondiElimina
  16. concordo sulla spiegazione di Vetekatten e concordo anche con te quando dici che si tratta di una questione molto spinosa... comunque io in linea di massima sono dell'opinione che, se non si ha interesse ad aiutare gli altri, è probabile che poi non si sappia aiutare neanche se stessi, ed ecco perchè nel nostro Paese ci sono tante persone in oggettiva difficoltà.
    Buon pomeriggio!

    RispondiElimina
  17. @Carrie: direi che la tua teoria non fa acqua, ma purtroppo non è sempre così, anche se penso sia giusto aiutare chi ha più bisogno, indipendentemente dalla razza e dalla provenienza. Certo, se ci sputano sopra... tornino da dove sono venuti.
    @Grieta: può essere che tu abbia ragione in effetti!!!

    RispondiElimina

Le vostre perle...