mercoledì 26 gennaio 2011

1987 - piccoli traumi infantili!


Se penso che in quell’anno di terza media (se non ho cannato qualche anno) il mio attuale Amore aveva ben 4 anni, un po’ mi viene da piangere, ma non è di questo che voglio parlarvi.

Nel 1987 io ero una sgallettata ragazzetta di terza media, capelli lunghissimi biondi, occhiali a mo di schermo al plasma 50 pollici, occhioni blu e un corpo che poteva tranquillamente essere confuso con quello di Olivia di Braccio di ferro. Ovviamente tette ZERO.
Avevo una cotta mostruosa, di quelle che fanno davvero male, per un tal Flavio (giuro che il nome non l’ho cambiato), classico belloccio della scuola, un po’ bullo, ma un bravo ragazzo (crescendo…). Era bello, era indiscutibilmente bello. Visino angelico, capello castano chiaro fuori taglio e quindi molto ganzo, occhi azzurro mare grandi e intensi. Sportivissimo, quindi fisico che si lascia guardare, poi vi dirò, a quell’età non è che potesse essere un cerbero no?
Insomma… l’unica cosa che non andava è che sapeva di essere un bel ragazzo e peggio ancora sapeva di piacermi, sicchè “giocava” con me di continuo. Oltre ad essere un mio compagno di scuola (ma in un’altra classe), faceva parte della mia compagnia di paese, sicchè anche nei giorni di vacanza, ci vedevamo praticamente tutti i giorni.
Il ritrovo era proprio davanti a casa mia, una strada chiusa quindi poco frequentata e orde di ragazzini si parcheggiavano per ore con i motorini accanto ai cancelli, ma negli anni 80 questo non preoccupava nessuno, perché nessuno avrebbe rotto o disturbato o rubato. Eravamo ragazzi d’altri tempi, attenti alle cose degli altri più che alle nostre.
Negli anni 80 poi, io avevo una grande amica alla quale confidavo tutto e che, in una lunga chiacchierata, era riuscita ad estrapolarmi questa confessione d’amore per Flavio. Apro una parentesi e vi dico solo che avevo una spazzola col manico in legno su cui avevo inciso Flavio ti amo e che per una banale casualità stava per finire nelle mani sbagliate, a salvarmi la vita… mia madre e solo ora mi rendo conto dell’enorme gesto che ha fatto.
Insomma… io ero perdutamente innamorata di lui e presto gli occhi da triglia e la faccia da fessa, non hanno tardato a far capire a tutti (tipo led luminoso) che lui mi piaceva davvero tanto.
Mettendomi a confronto con tutte le ragazze della compagnia, ero senza dubbio la meno appetibile perché non ero affatto carina e poi ragazze avevo un caratteraccio quindi, quando il ragazzetto cominciò a girarmi intorno mandandomi in totale delirio, ne rimasi confusamente sorpresa.
Un sabato sera venne organizzata una festa a casa di un mio coetaneo che invitò tutti, ma proprio tutti gli amici del gruppo. Ovviamente quella sera io ero in castigo…. E dovetti supplicare mia madre di farmi uscire. Arrivai al punto di dirle “ne va della mia felicità, stasera c’è anche Flavio e sono sicura che accadrà qualcosa di importantissimo per la mia vita!” (potevo fare l’attrice drammatica, mia madre me lo dice di continuo). Fatto sta che la mia faccina disperata, le lacrime e le suppliche, convinsero mia madre a farmi andare.
Avete presente le classiche festicciole da tredicenni sfigati? Quelle tavole imbandite con patatine, bottiglie di Coca Cola (quelle da un litro in vetro ormai introvabili e allora tanto ovvie) biscottini e tovagliolini i carta con i palloncini, lo stereo con il mangiacassette (che le cassette se le mangiava per davvero)? Ecco… immaginatevi poi i palloncini e i festoni e ragazzi sgraziati con i pantaloni all’ombelico e i Bomber da paninari e le ragazze conciate come Madonna di Like a virgin…. Insomma mi sono spiegata no?
Classico gioco delle feste anni 80 era la bottiglia o la sua variante dello stanzino buio.
Unite le due cose e vien fuori un troiaio.

Gira la bottiglia… gira la bottiglia… gira che ti rigira sta bottiglia, viene fuori la coppia Libby-Flavio….
A quel punto credo che smisi di respirare… anche perché il pegno, deciso prima del lancio erano 3 minuti di stanzino……… Oh cazzo!!!
Anche a 13 anni lo pensai eh!

Entriamo nel sottoscala buio e puzzolente della taverna e da fuori chiudono la porta. Non si vede un tubo e sento lui che mi si avvicina…..

Avete presente quando a 13 anni vi immaginate sto bacio da film meraviglioso, con l’uomo che considerate la vostra vita (almeno per quei 3 giorni)? Io mi ero immaginata tutta una cosa condita di rosa e di cuoricini, di batticuori e di timidezza, anche perché io il primo bacio lo avevo dato l’estate dello stesso anno ad un ragazzo di tre anni più grande e ne ho un ricordo meraviglioso… ma sto post l’ho già scritto se qualcuno si ricorda.

…si avvicina e mi bacia.
Beh chiamarlo bacio non è proprio corretto, direi piuttosto un’esplorazione alle tonsille condita con bava viscida e lingua guizzante.
ORRIBILE…. ORRIBILISSIMO…. ORRIBILERRIMO!
Il bacio peggiore della mia vita, indimenticabile a modo suo.

La cosa durò circa 3 minuti dopodiché iniziai a pregare che aprissero quella porta. Il punto era che, dal momento che tutti sapevano che morivo per lui, avevano avuto la brillante idea di lasciarci lì dentro per ben 8 minuti di orologio. Gli 8 minuti più lunghi della mia vita.

E fu così che il mio grande amore per lui finì all’istante.
Quella che al momento era la mia migliore amica, qualche settimana dopo diventò la sua ragazza (alla faccia dell’amicizia) e io non la invidiai MAI e poi MAI. Anzi, me la immaginavo coperta di bava viscida e dentro di me ridevo come una pazza….
Vs Libby

17 commenti:

  1. beh, 8 minuti?
    potevi anche dire: grazie arrivederci, ma la tua bava mi fa un po schifo...

    RispondiElimina
  2. NEL 1987 IO AVEVO 5ANNI E CONOSCEVO GIà LUCA...AIUTOOOOOOOOOOOOOOO

    RispondiElimina
  3. anche io avevo 4 anni.........

    RispondiElimina
  4. HIHIHI...anch'io avevo 4 anni all'epoca ;) ;) ;)
    Comunque...bell'esperienza Libby, almeno ti è passato l'amore folle prima che il bavoso proponesse a te di diventare la sua ragazza :D :D :D
    Un abbraccio!

    RispondiElimina
  5. io ne avevo 3 :)))))) e di baci orribili ne ho un vago ricordo anche io, ma il mio "amore" di allora mi azzannava con i denti -.-''!!!

    RispondiElimina
  6. eh vabbè allora mi ci metto pure io...io avevo 1 anno :)))))

    RispondiElimina
  7. cara Libby e se ti dicessi che mi è successa la stessa cosa con il mio primo bacio...oddì nn mi ci fa ripensare va!^_^ciao cara!

    RispondiElimina
  8. Io coetanea di Chiara, nell'87 anni 4. E meno male, non avrei mai sopportato le mie foto conciata come ci si conciava in quegli anni!
    Primo bacio bello, tenero, ma ero già grandicella, avevo 15 anni quasi sedici. Poi, però, annovero anche io baci terribili, sia mordicchiosi che bavosi! Schifo!

    RispondiElimina
  9. ahahuahuau ho riso tutto il tempo e sto ridendo ancora adesso!!! :D
    Che traumi! Io, per fortuna, da adolescente un trauma del genere non l'ho mai avuto, ma da grande un trauma...... simile, sì!!!!

    RispondiElimina
  10. Come distruggere un potenziale grande amore ahhahahaha-
    Cmq io nell'87 ero sposata da un anno. Mamma mia!!

    RispondiElimina
  11. ahahahahaha!!!! Che amara scoperta!!! E' davvero una cosa strana scoprire che la persona che ti piace da impazzire quando è ora dei fatti è una delusione totale eppure capita e neanche tanto raramente e soprattutto non solo a tredici anni ma ben oltre!!! Bleah bava bleahhh!!! hihihihi

    RispondiElimina
  12. Ma sapete ragazze che ho pure pensato che fosse il suo primo bacio??? Allora si sarebbe spiegato tutto no??? Però che schifo lo stesso.
    Ah e per la cronata, Flavio attualmente è uno degli uomini più belli che io conosco.... faccia da schiaffi, ma è rimasto un angelo. Spero solo però, che almeno abbia imparato a baciare!!!!

    RispondiElimina
  13. oh mio Dio che schifo!!! Speriamo che negli anni sia un po' migliorato...

    RispondiElimina
  14. Quanto mi ritrovo in questa storia!!!!!.. sarà che siamo quasi coetanee, per cui a quei tempi abbiamo vissuto le stesse cose e mi sono davvero calata in quell'atmosfera... Che delusione Flavio!!!!!!!!! :-))

    RispondiElimina
  15. Infatti secondo me gli amori tanto immaginati è sempre meglio che rimangano tali! La realtà non potrà mai superare la fantasia... Io ero cottissima di uno che poi aveva una eiaculazione che non era precoce, era proprio 'a monte', prima ancora che io mi accorgessi che lui aveva intenzione di qualcosa, lui aveva già finito...
    No no, io adesso non immagino più niente! Prima di innamorarmi, provo!! Ahahahahha

    RispondiElimina
  16. Quanto mi hai fatto ridere! A me non è mai successo di "smitizzare" così brutalmente una mia cotta adolescenziale... ma solo perché non mi si filava davvero nessuno!!!

    RispondiElimina
  17. @PRxT: ahahahahahahahah ti prego, mi sono rotta in due dal ridere...
    @Dolly: beh non pensare che io fossi la reginetta delle feste... non ero nemmeno carina, sicchè... mettici che non avevo le tette e le altre si ed è fatta!
    @Lisa: Si non me ne parlare!

    RispondiElimina

Le vostre perle...