domenica 31 ottobre 2010

Domenica creativa

Considerato che Dr J si trastulla con sul bel Mac, io al suo fianco, o meglio subito dietro, gioco con le mie perline. Ravano nelle scatole e ne escono perlone che avevo scordato di avere.
Questa tecno-collana il cui nome è Giornata di pioggia, è composta da grandi perle quadre lucide elicoidali, biconi e cubetti in resina argentata. Senza chiusura perchè abbastanza lunga da poterla infilare.

Del resto, avete guardato fuori dalla finestra? Questo week end è pieno inverno, grigio e piovoso, quindi l'ispirazione va da quella parte, non può essere altrimenti!

Insieme a questa pioggia di grigio a dire il vero ho fatto altro, una bella collana con perle rosse e un bracciale dagli improbabili accostamenti di colore.... a dite che volete vedere anche quelli? Ok allora posto altre foto.... con pazienza.


















Eccovi accontentate care amiche. Sto pensando ai regali di Natale. Ho parecchie cose a dire il vero, ma molte altre in mente. Peccato che il tempo sia tanto poco. Allora quando DrJ (che giusto ora mi ha proposto di andare in un affollatissimo centro commerciale a 40 km da qui...io sono in pigiama, stesa sul divano sotto la coperta. Fuori diluvia... secondo voi che gli ho risposto?) decide di lasciarmi in pace qualche ora, io mi dedico a questa mia più o meno rilassante attività. Negli anni ho accumulato tantissimi materiali che quasi non serve acquisti mai. Ah... le perlone rosse sono un acquisto della fiera.... non mi convince molto la fattezza della collana a dire il vero. L'ho lasciata in vista e ogni tanto ci do un'occhiata... secondo me ha bisogno di qualche modifica....

Quindi eccomi qui anche di domenica e sono stranamente serena... sarà perchè domani siamo a casa???

Vs Libby in versione creativa.

P.S. Non serve che vi dica che tutte le mie creazioni sono in vendita... si sa mai.... ciao.

venerdì 29 ottobre 2010

Post inutile!

Mi piaceva tanto, qualche anno fa, passare la notte delle streghe, ingozzandomi di film horror che davano ad oltranza su molti canali. I più gettonati li dovevo guardare ad incastro. Tipo su canale 5 alle 21 Venerdì 13, ma poi alle 23 su rai 2 facevano Halloween. Dall'una c'era zio Tibia col suo gracchiante folletto su La 7. Una notte horror appunto.

Da qualche anno a sta parte non fanno più una cippa. Lo so che questa non è la nostra festa, ma è una festa anglosassone, ma provate domenica sera a girare per locali o magari già domani a negozzi e ditemi se ovunque non vedete zucche e fantasmini.



Ricordo che un anno mia madre mi fece un regalo... una zucca vera, grande ed intagliata con un sorriso malvagio e una bella candela dentro. E' rimasta accampata tutta la notte sulla mia finestra a spaventare i passanti... per poi marcire inesorabilmente qualche settimana dopo.
Eh... bei tempi quelli in cui la mamma pensava a tutto... adesso ho solo voglia di dormire e stare a casa.

Che sarà? Son diventata vecchia?

Vs Libby-Krugher

mercoledì 27 ottobre 2010

Si balla

Ieri sera 5° lezione nella nuova scuola, tutto diverso, tutto nuovo e tutto difficile, o quasi. La cosa nuova è che noi donne dobbiamo tirarcela, essere eteree e quasi antipatiche, inraggiungibili sicuramente.

E ieri sera la nostra simpaticissima insegnante, ci ha tenuti a chiacchierare fino all' una e 15 e noi poi avevamo 40 minuti di strada per andare a casa. Ci siamo fumati un pacchetto di sigarette... fumo passivo. Mal di gola a parte, C. (l'insegnante) è un vulcano di idee. Una domenica al mese organizza un pomeriggio con stage per uomo e donna e banchetto fino alle 20.30, una domenica al mese s'è inventata il Salsa Lady, dove SOLO le donne avranno un'ora e mezza di lezione e poi salotto. Si si, proprio salotto con tanto di aperitivo e chiacchiere a volontà. Con tutto quello che le ho raccontato ieri sera, mi ha obbligata ad andare il 7 novembre. Lascio a casa un ometto disperato e solo che si consolerà col computer.

E poi una mega cosa organizzata che ci ha proposto, questa: http://www.vivimosporelbaile.it/index.html
dove lei farà il direttore artistico.
A parte gli stage organizzati con i migliori artisti del momento, una full immertion di salsa e timba e bachata e balli latini, l'hotel è questo: http://www.bhrtrevisohotel.com/it/bhr-treviso-hotel/photogallery-video/hotel
Andate a vedere... hotel con centro benessere a disposizione di allievi ed artisti, sale congressi che verranno interamente ricoperete di legno (a terra ovviamente) per gli stage e gli spettacoli. Cene e pranzi da 4 stelle super lusso e camere come aereoporti.

Potevamo io e Dr J, non riflettere sulla possibilità di andare? Ovviamente no, anche se non abbiamo ancora deciso. Che mi lascia in dubbio sono sempre le nostre economie. Ma 185 euro a testa per il sabato e la domenica, tutto compreso, non sono molti... per chi ce li ha ovviamente. Vabbè, ci penseremo.
Intanto se tra di voi ci sono ballerini caraibici e siete interessati, andate a prenotarvi direttamente sul sito del Vivimos por Baile.




Vs Libby

martedì 26 ottobre 2010

Esplosioni controllate.

Tornata a casa ieri sera ero talmente furiosa da vedere tutto rosso. E' la storia di tutti i giorni, questo modo di rispondere arrogante e il modo di parlarmi come fossi una quindicenne deficiente. La saccenza, i toni che tradotti significano "Cosa me ne faccio di una così! Non capisce un cazzo!", spazientiti e rassegnati. Maleducati al limite della sopportazione.

Non so cosa mi tenga dall'urlare con tutta la mia forza, di buttare all'aria fatture e documenti, dal mandare tutti a fare un giro in culo e prendere la mia roba e liberarmi da questa persona pesante e infima che comincio a detestare con tutta l'anima.
Perchè io mi conosco e l'esplosione non è lontana. Tengo, ingoio i rospi perchè non posso fare altro. Perchè devo mangiare, perchè devo pagare l'affitto e il mutuo. E allora davvero sono con le spalle al muro.

E detesto le persone che mi dicono di non prendermela, di non essere abbattuta e di provare a lanciarmi all'avventura. Con 1500 euro in conto vado incontro al disastro, non all'avventura. Che se non ci si trova in certe situazioni, non si può assolutamente sapere come si sta e cosa si prova.
E non sopporto più nessuno.

Amiche che m'invitano per l'aperitivo per raccontarmi di quanto si sono arrabbiate con la commessa del negozio Tal dei Tali, per averle venduto un reggiseno diffettato, o perchè non avevano la taglia giusta di quella maglia che a loro piaceva tanto.
O ancora perchè dopo 5 anni sono ancora in fissa per uno che non se l'è mai cagate, nonostante siano pure fidanzatissime. Perchè si pavoneggiano dell'idea che quel tale che se l'è trombate e poi non le han più cagate di pezza, sta ancora sbavando per loro, quando è evidente che questo ha altre mire, più che ragionevoli!

Non sopporto più queste cene familiari di una falsità assurda, dove tutti fanno finta di essere contenti di vederci e poi non ti parlano per tutta la sera. Festicciole di compleanno per bambini che non sanno nemmeno che la festa è per loro e che non gliene può fregar di meno di chi c'è e chi no. Tutta facciata e zero sostanza. Non sopporto più le persone che continuano a rinfacciarmi che non vado mai a trovarle, come se io passassi la giornata a grattarmi la patata. Una è in maternità, l'altra a casa da 12 anni a fare niente. Tutto un lamento per le troppe cose da fare. E sono stanca di sentire gente che si lamente per delle cazzate.

Tutto questo, in uno sfogo, l'ho detto ieri sera a Dr J, che paziente mi teneva per mano e ogni tanto mi accarezzata la testa per consolarmi. Gli ho detto che attualmente io "parlo" volentieri solo con due persone (lui escluso ovviamente), con Luna e con la Aus. Nulla da dire per le altre, ma con loro due ho instaurato ormai un rapporto differente e so che entrambe mi capiscono perchè stanno vivendo situazioni simili o comunque sanno di che parlo.

Scusatemi, scusatemi davvero per lo sfogo, ma se non lo faccio sul blog, lo faccio nella vita reale e i danni potrebbero essere ingenti.

Vs Libby esplosiva.

lunedì 25 ottobre 2010

In trappola

C'è qualcosa di peggio di un lunedì mattina grigio e piovoso?
Si... un lunedì grigio e piovoso, andare a lavorare in un posto più grigio e triste del tempo che da ieri imperversa qui fuori, ed aver trascorso il week end tra pianti e litigi.
Il fine settimana serve per ricaricare le batterie, invece tutte le poche ed infelici energie che avevo venerdì, le ho sprecate ad incassare colpi e a cercare di aggiustare lo stato d'animo distrutto.
Capita di litigare, io sono una di quelle convinte che se non si litiga non ci si conosce, però fa comunque male, non c'è niente da fare.
E poi in un baleno il lunedì, con la nausea che spinge nella gola e le lacrime di disperazione sempre pronte a scivolare giù.
Non vorrei venire a lavorare cantando, non pretendo tanto, ma vorrei poter venire a lavorare senza piangere o senza aver voglia di schiantarmi su un albero, perchè l'alternativa di una gamba rotta è meglio di questo posto.
E sono in trappola, devo per forza rimanere perchè già la mia paga non è sufficiente a tappare i buchi e a pagare quel che c'è da pagare. La cosa peggiore è questa, non avere una via di uscita e desiderare un cambiamento radicale che non ci si può permettere.
E la stanchezza fisica e mentale che imperversa sempre e comunque.
E da questo fine settimana altri pensieri e altre illusioni infrante. Da questo fine settimana la chiusura definitiva dei rubinetti economici, che se no a fine anno non ho un centesimo in conto. STOP a tutto quello che è inutile o superfluo.
Una vita di rinunce... e fuori piove.

Vs Libby in depression!!!

venerdì 22 ottobre 2010

Programma w-e!

Non lo faccio mai, ma oggi sono discretamente serena (capirete subito perchè) e quindi faccio un programma per il week end, che ovviamente non rispetterò.

Tanto per cominciare oggi finisco di lavorare alle 13.30/14.00 e poi me ne vado in fiera in città. Abilmente Autunno mi sta aspettando!!!
Stasera, sempre che il divano non mi rapisca prima, vado in un locale vicino a casa a ballare, il che significa che mi distruggerò piedi e schiena. E' sempre così!
Ovviamente domattina, nonostante farò tardissimo stanotte, non riuscirò a dormire più in là delle 9, e rimarrò rincoglionita (più del solito) per tutto il giorno.
Domenica EVENTO... siamo a mangiare dai miei con le belve dei miei cuginetti e nel pomeriggio avremmo una festa a scuola... a scuola di ballo, dove facciamo il corso. Mi spiace solo perchè mi perdo lo stage di gestualità, ma a casa dei miei si mangia tardi e non ci arriverei comunque per l'inizio.

Si lo so, è un post impersonale, ma come ormai sapete io non ho più tanto tempo per scrivere e devo limitarmi, a volte, a fare presenza, sono sicura che mi perdonerete.




Purtroppo, per le ragazze rimaste sul vecchio portale (traditore), la desolazione è tanta, molte non se la sentono di cambiare o di spostarsi, oppure proprio non ce la fanno. Io per ora terrò due blog, ma non so in che misura riuscirò a scrivere da una parte o dall'altra....

Vi bacio Vs Libby.
Buon Week end.

giovedì 21 ottobre 2010

Eh si...

Non potevo esimermi dal fare una cosa immane, cancellare definitivamente il mio blog creativo, che non seguiva nessuno e che io stessa non aggiornavo mai, per crearne uno per le mie amiche di Libero, che sono migrate qui. Non so onestamente quanto riuscirò a seguire questo, perchè è questione di abitudine a dire il vero. Non trovo questo portale molto semplice, tutto qui.

Ora vengo a trovarvi ok?