giovedì 14 maggio 2015

Il culo di Belen!

Vado in palestra da gennaio, ho saltato un mese per impegni lavorativi e problemini di salute, ma ho ripreso alla grande ammazzandomi di sudore e addominali.
I risultati, a spiccioli, sono arrivati.
Mi sono rassodata, sono leggermente dimagrita, ho ritrovato veramente parecchio fiato rispetto a prima, i muscoli rispondono.
Le prime vere migliorie sono queste.... fiato e muscoli svegli e guizzanti. Ok, stanno sotto a qualche chilata di grasso e cellulite, ma ci sono, sono vivi e presenti.

Quando sono sulla cyclette a pedalare come una matta, mantenendo costante la frequenza cardiaca a 140 battiti (che permette di bruciare il grasso e non gli zuccheri che sono la potenza e l'energia del corpo.... così mi han detto!) mi pare sempre di non farcela e quando sto per mollare, quando i muscoli bruciano, quando il fiato mi manca.... penso al culo di Belen!!!


Non che io abbia nessuna speranza di raggiungere cotanta perfezione, chiariamoci, ma è un traguardo a cui aspiro.
Il culo di Belen mi dà la spinta per resistere quel tanto in più che mi basta per finire la serie di Squot piuttosto che di piegamenti.
Il culo di Belen è il mio zucchero, l'energia che mi serve per arrivare alla fine della mia ora e 20 di palestra.

Esco morta, sfinita, con tutto che mi duole e rossa come un peperone, ma il culo di Belen è sempre meno distante di un'ora prima.

Voi sportive.... qual'è il vostro traguardo?

Vs Libby (col culo di Belen come aspirazione!!)


mercoledì 13 maggio 2015

C'è qualcosa che non va!

Nella mia vita intendo...

Ma non è mica colpa del mondo eh! No no, deve per forza essere colpa mia.
Oppure la vita è proprio così?

A casa non è che si respiri una gran aria di felicità e amore eh, anzi.... al lavoro poi, già vi ho aggiornate.


Analizzo....
- Amicizie: non pervenute! Non fosse per Ausdauer che è praticamente la mia metà, nonostante la distanza che ci separa, il suo lavoro ad orari indecorosi e i problemi che condividiamo costantemente, credo che sarei una donna sola. Poi c'è la mia collega, amica da 35 anni ma con qualche problema comportamentale (ma facciamo pure che il 50% sia colpa mia eh!). Poi?..... ah si sporadiche conversazioni tramite messaggio con Luna e La Pink..... Stop!
- Amore: vedi sopra, non è il momento.
- Lavoro: un drammatico ricettacolo di problemi!
- Soldi: .....ahahahahahahaha che? Non ne ho, zero assoluto, il vuoto!
- Salute: eeeeh beh no eh, qui sono molto fortunata, a parte le ultime analisi del sangue che mi avvisano che ho uno scompenso al fegato, per le quali sono a dieta ristretta da un mese e oltre, direi che sto bene. E vaffanculo a tutto il resto, mi permetterei pure di dire!

Sono una donna che deve ricostruirsi.... 
...e se mi facessi un tatuaggio? Così, per vedere se psicologicamente cambia qualcosa.

Ma vi siete accorte voi donzelle, che io non ho argomenti? Che vita piatta, che piatta vita!!!

Mah!

Vs Libby

 

venerdì 8 maggio 2015

Ho imparato.

Ho imparato che le persone non sono come me.
Ho imparato che non devo supporre o deddurre, ma che è sempre buona cosa la chiarezza e parlarsi e spiegarsi.
Ho imparato che i colleghi sono colleghi e non amici.
Ho imparato che affezionarsi alle persone, non garantisce che la cosa sia reciproca.

Ho imparato molto in 3 ore di riunione tra urli, improperi e lacrime (non le mie... beh, non solo).

Tutto nasce dal fatto che il titolare ha deciso che sono io la responsabile generale, la cosa non è stata presa bene da parte dei colleghi che me l'hanno fatta pesare molto. Devo ammettere che mi sono sentita anche io in torto perchè avrei dovuto sfancularli subito, invece di camminare sulle uova per non offendere nessuno.
A volte un vaffanculo vale molto più di mille scuse o parole.



Mi sono anche resa conto di quanto io sia legata a loro, di quanto io mi affezioni alle persone che stanno con me tante ore, con cui condivido rotture di cazzo lavorative, caffè alla macchinetta, battute sconce e grandi risate.

Poi sto malissimo, ma davvero male, quanto un collega con cui ho un buon rapporto, sbotta con me o mi risponde male. Mi ferisce mortalmente perchè sono eccessivamente sensibile e questo non va bene.

Vorrei imparare ad essere di pietra, ad avere il cuore meno tenero e magari ad essere un po' più rompi coglioni.
Credo che arrivata ai 41 anni, non sia più possibile!!!

Vs Libby


mercoledì 29 aprile 2015

Libri che non si dovrebbero leggere mai!

Sono un'accanita lettrice.
Passata l'età delle scuole medie, dove ti obbligano a leggere dei libri a volte veramente penosi (così la pensavo a 13 anni) ho scoperto la possibilità di poter scegliere cosa leggere e da qui il grande amore per i libri è nato.
Leggo un po' di tutto, ad eccezione dei libri di fantascienza che non incontrano i miei gusti, per il resto non escludo nulla.
Sono un'amante dei libri e a casa ho una libreria carica dei miei tesori, che sfoggio con orgoglio, come fosse un abito. Purtroppo i libri costano e nemmeno poco, quindi un po' titubante ho acquistato un Kindle che ho battezzato Arturo.
Copertina rigorosamente turchese, il mio colore preferito, ed è stato subito amore.
Sono riuscita a scaricare e ad acquistare moltissimi libri che, se non avessi avuto Arturo, probabilmente non avrei mai acquistato e letto.
Si perchè sarei potuta andare in Bibblioteca, lo so, ma i libri sono come trofei per me. Li amo e li venero e ognuno di loro mi suscita ricordi ed emozioni, specie quelli che amo di più.
La scelta di adottare Arturo è stata necessaria per due ragioni fondamentali: non avevo più molti soldi per acquistare libri e più che altro non avevo più spazio dove tenerli!



Ovviamente, ora che la scelta dei libri è più vasta e decisamente meno costosa, a volte mi imbatto in libri dalla trama interessante, dalla "copertina" accattivante e mi ci butto.

Ecco.... capita pure di imbattersi in sole mostruose, i classici libri che non si dovrebbero mai leggere, anzi, che ti chiedi pure come hanno fatto a pubblicarli. Per me un esempio di questo (mi scuso in anticipo....) è la trilogia delle 50 sfumature....
Purtroppo ho trovato di peggio!
Un libro che di cui avevo già sentito parlare male, ma che mi aveva incuriosita e poi io non sono una che dà molta retta alle recensioni, io voglio farmi un'idea da sola. Sono patita per le storie d'amore, specie quelle giovani e fresche, i primi amori, le prime cotte.... ma incappare in una cosa scritta tanto male, con superficialità e con totale assenza di trama.... beh questo proprio non mi era mai capitato. 

Non vorrei sembrare arrogante, ma pure io avrei saputo scrivere meglio... e non sono una scrittrice.
L'autrice è italiana e di libri ne ha scritti ben 4! Forse anche di più. Diciamo che la collana che comprende il libro che ho letto io (il primo della serie) è formata da questi 4 libri, raccontano la storia d'amore dei protagonisti...... Non vorrei dirvi troppo perchè mi spiace molto per chi li ha scritti e anche per chi li ha letti e li ha trovati gradevoli, io proprio l'ho bocciato su tutta la linea!

Una ragazza disoccupata, il padrone del bar sotto casa di punto in bianco le chiede di gestirlo per tre mesi, mentre lui va in vacanza. Il bar va male ma grazie al migliore amico di uno dei camerieri (il belloccio di turno che poi diventerà il ragazzo della protagonista) che ristruttura il bar e fa pubblicità senza chiederle un centesimo, diventa uno dei bar più in voga di Roma. A quel punto, non si sa come e perchè, il bar le viene REGALATO dal proprietario..... Ecco già qui è inverosimile no? Uno ha un bar e lo lascia ad una squinzia di 25 anni così, senza ne arte ne parte. Poi nel più bello che fa i soldi glielo regata!!!

Ma daiiiii..... non proseguo perchè il resto è pure peggio!

Ho bisogno di leggere un buon libro per rifarmi di questa delusione!!

Buona lettura belle.

Vs Libby


lunedì 27 aprile 2015

Di amicizie e non solo....

E' vero il detto "Il nemico del mio nemico è mio amico!".

L'ho provato sulla mia pelle.

Il fatto è che trovo difficile esprimermi liberamente. Purtroppo ci sono persone che mi conoscono, che sanno chi sono e che potrebbero riferire ad altre persone di cui parlo. Così mi sento frenata nell'esprimermi e nel dire davvero cosa penso di certi argomenti e di alcune persone.
Quello che ho notato però, è che l'invidia è una brutta bestia, che alcune persone mi sottovalutano e lo hanno fatto sempre, che queste stesse persone hanno la convinzione di essere meglio di me, più furbe, più intelligenti, più brave.... Sicuramente non sono stupida, questo no.
Ho imparato a sorridere quando vorrei mandare mezzo mondo a fare in culo. A dire di sì, quando vorrei dire di no.
A fare il classico buon viso a cattivo gioco.

Sapere che le persone credono che tu sia stupida è un vantaggio, credetemi, specie se non lo siete affatto.

Piccoli, sottili ed impercettibili dispettini, tanto infantili quanto insignificanti e chi fa il tifo perchè tu scivoli negli errori, per dimostrare che si, avevano ragione loro.... sei stupida!
Può essere eh, ci mancherebbe altro. Un'amico di mio padre (pace alla sua meravigliosa anima) diceva sempre che "nessuno nasce imparato!". E aveva ragione.

Poi mi dico "dai, non essere sciocca, non farti i film, è solo una tua impressione perchè sei sotto pressione...." poi però la tua stessa sensazione l'ha avuta un'altra persona e quindi ti dici che si, obbiettivamente magari ti fai i film, ma magari no.



Rimaniamo col dubbio e procediamo a testa alta, tanto poco posso fare e voglio fare.
Del mio meglio si, sempre, alla faccia di chi mi vuol male!

Vs Libby (non avete capito una fava vero? Immagino!)

mercoledì 22 aprile 2015

Jattura e grasse risate!

Al lavoro le cose non vanno bene, ma se dobbiamo trovare un lato positivo.... ci si fanno grasse risate.

Abbiamo scoperto, in questi ultimi giorni, che ogni volta che il nostro Esimio titolare, un uomo buono e molto disponibile, chiede "come va?" "Tutto apposto?" "Hai problemi?"....succedono le catastrofi!

Catastrofi di ogni tipo.....

L'altro giorno parlavamo di mio marito, che aveva il contratto di lavoro in scadenza e speravo che lo confermassero. Lui "Eh ma vedrai che lo tengono.... andrà tutto bene!".
QUATTRO ore dopo mio marito mi ha comunicato che venerdì sarà il suo ultimo giorno e che l'azienda non ha avuto l'autorizzazione all'assunzione dalla sede!!!! STI CAZZI!

Ieri devo confermare un volo per l'estero per l'Esimio che parte per una fiera, nel volo di ritorno non c'è posto. Hotel già prenotato. Cambio la data di rientro ma allora non c'è posto in hotel!!!

Martedì mattina con la macchina dell'Esimio, un mio collega doveva andare a ritirare un macchinario.... il lunedì pomeriggio la macchina prende quasi fuoco e si ferma con uno sbuffo!!!!

Oggi l'ultima che ci ha fatti cappottare dalle risate ma che sancisce che qui qualcosa non ci torna proprio.
Il mio collega prova il software della macchina. Tutto va perfettamente, la presenta ad un cliente in visita, tutto ok.
Poco dopo l'ora di pranzo l'Esimio chiede "Come va il software?".....



BAAAAM! La macchina impazzisce e fa movimenti a caso!

Dai non si può non piegarsi dal ridere.

Il  mio collega viene da me in ufficio e mi dice "Adesso io vado di là, mi metto davanti alla  macchina e dico un'Ave Maria....se la macchina riparte non dico nulla, prendo la mia roba e me ne vado. Nemmeno vi saluto, mi vedete passare ed esco!"
Tempo 10 minuti passa davanti al nostro ufficio (mio e della collega) vestito di tutto punto e pronto ad uscire.
Pensavo di morire dal ridere!

La macchina è ripartita dopo la preghiera.

Le cose potranno andare anche di merda, ma meno male che ho i miei colleghi con cui condividerle!!!

Ciao bambine.
Vs Libby



venerdì 17 aprile 2015

Gente preziosa....

E' capitata una cosa.
Piuttosto antipatica anche.

Avete presente quelle persone che possono dire e fare di tutto agli altri, ma se niente niente li pungolate un po' si scatena l'inferno?
E' una cosa che detesto. Specialmente se la persona in questione mira ai punti deboli, di proposito, e poi ci ride su come fosse uno scherzo o una battuta.
Io sono una che per queste cose si fa girare i coglioni in un nano-sacondo, ve lo dico.

Che io sia fumina, si, sempre stata, ma ho una pazienza (quasi) infinita e sto molto allo scherzo, con tutti. Se poi vedo qualcuno più scherzoso di altri, onestamente ci andiamo vicendevolmente sul pesante, senza che nessuno se la prenda.

Ovvio che io ci rimanga di merda se la persona in questione diventa improvvisamente "intoccabile".... madonna come mi girano le palle.






Per un nulla poi....
No dai, a me ste cose mi mandano in bestia. Me la prendo a tal punto che alla prima battuta ti ci mando con l'espresso... a fare in culo.

E ci sono rimasta male si... sti personaggi preziosi che credono di essere chissà chi.

Ma fatevi curare da uno bravo, che è meglio!

Ok. Polemica finita, avevo bisogno di condividere!!

Buon Week end paperine!
Vs Libby